Il sentiero

Acquista su Ibs.it   Dvd Il sentiero   Blu-Ray Il sentiero  
Un film di Jasmila Zbanic. Con Zrinka Cvitesic, Leon Lucev, Ermin Bravo, Mirjana Karanovic, Marija Kohn.
continua»
Titolo originale Na putu. Drammatico, durata 100 min. - Bosnia-Herzegovina, Austria, Germania, Croazia 2010. - Fandango uscita venerdì 27 gennaio 2012. MYMONETRO Il sentiero * * * - - valutazione media: 3,26 su 13 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
Consigliato sì!
3,26/5
MYMONETRO®
Indice di gradimento medio del film tra pubblico, critica e dizionari + rapporto incassi/sale (Italia)
 dizionari * * * - -
 critica * * 1/2 - -
 pubblico * * * 1/2 -
   
   
   
Un film su una giovane coppia che cerca di costruire una famiglia nella Bosnia moderna.
Richiedi il passaggio in TV di questo film
Chiudi Cast Scrivi Trailer
primo piano
Una messa in guardia dall'integralismo che si tiene a distanza dalle generalizzazioni
Giancarlo Zappoli     * * * - -

Sarajevo. Luna fa la hostess mentre il suo compagno Amar opera come controllore di volo all'aeroporto. I due stanno cercando di avere un figlio e sono anche disposti a ricorrere all'inseminazione artificiale. Amar viene però sospeso dal lavoro perchè sorpreso con alcolici in servizio. Per caso incontra un ex commilitone divenuto musulmano integralista. Gli viene offerto un lavoro come insegnante di computer in una comunità musulmana che vive isolata dalla città. Da quel momento i percorsi di Amar e Luna iniziano a dividersi.
Jasmila Zbanić torna sugli schermi a Berlino dopo aver vinto l'Orso d'Oro con Il segreto di Esma. Rimanendo fedele al suo interesse nei confronti dell'universo femminile questa volta il suo film si configura come una drammatica messa in guardia nei confronti dell'integralismo islamico. Il tema è scottante e il rischio di cadere nelle generalizzazioni di stampo razzistico non è indifferente. Zbanić sgombra il campo da discorsi legati al terrorismo e focalizza l'attenzione sulle dinamiche di relazione uomo-donna. Amar e Luna provengono entrambi da un passato che ha devastato le loro vite con la guerra etnica e sono musulmani. L'equilibrio di coppia che hanno trovato sembra poter reggere ai problemi, anche a quelli causati da una scarsa fertilità di lui. Non reggerà pero al bisogno di sicurezze che la giovane donna sa trovare in se stessa e che Amar si troverà offerto dal gruppo fondamentalista pronto a rispondere ad ogni sua domanda grazie a un'interpretazione parziale del Corano.
Na putu significa 'sulla strada' inteso sia come percorso di vita dei due personaggi che come arrivo di un nascituro. I due attori si sono preparati a questo percorso frequentando a lungo un gruppo islamico integralista per comprendere a fondo le ragioni che portano a scelte così radicali e in cui le donne subiscono una vera e propria discriminazione. C'è una frase rivelatrice nel film che una donna, interpretata dalla protagonista de Il segreto di Esma, dice a Luna: "L'Occidente vuole delle donne che lavorano e che quindi facciano sempre meno figli. Ci vuole togliere la nostra femminilità". In questa frase è quasi condensata la divergenza di concezione della società che separa due mondi. Prenderne atto non vuol dire discriminare ma cominciare ad essere 'na putu' non per giustificare ma per capire. Comprendere cioè che le facili semplificazioni sono solo segno di profonda ignoranza.
L'universo islamico è estremamente differenziato nelle modalità di manifestazione della fede, come mostra la scena in cui Amar viene aspramente ripreso dalla nonna di Luna. Musulmana di fede profonda. Essere integralista è un'altra cosa.

Stampa in PDF

Incassi Il sentiero
Sei d'accordo con la recensione di Giancarlo Zappoli?

Sì, sono d'accordo No, non sono d'accordo
64%
No
36%
Scrivi la tua recensione
Leggi i commenti del pubblico
Premi e nomination Il sentiero

premi
nomination
European Film Awards
0
1
* * * * -

La perversione della religione

giovedì 2 febbraio 2012 di renato volpone

Dove può portare il pensiero religioso? Siamo nella Bosnia post guerra, un paese dove il massacro per la religione è stato alla base del conflitto. Una coppia, lei figlia di musulmani assassinati durante il conflitto, lui ex guerriero ora più legato alla bottiglia, ma tra di loro c'è un amore tenero, vero, profondo, tanto che cercano in ogni modo di avere un figlio. Poi lui incontra un ex commilitone che ora guida una comunità musulmana di preghiera, isolata continua »

* * * * -

La guerra è una malattia, a volte inguaribile.

mercoledì 1 febbraio 2012 di pierowriter

Non ci si purifica dalla guerra. Mai completamente. Quelle macchie di atrocità senza inibizioni rimangono indelebili nel tempo. Nei pensieri, nei ricordi, negli incubi. Anche nei sorrisi. Si prova a riscendere "per strada" per rivendicare un’altra opportunità di vita, provando a lasciarsi alle spalle anni di orrore, di perdite, di pianti. Di impotenza. Si, perché la guerra spesso la si subisce. Incide le anime seminando scrupoli da sotterrare. Non ci si è riusciti dopo i conflitti storici della continua »

Non ci sono ancora frasi celebri per questo film. Fai clic qui per aggiungere una frase del film Il sentiero adesso. »
Shop

DVD | Il sentiero

Uscita in DVD

Disponibile on line da martedì 26 giugno 2012

Cover Dvd Il sentiero A partire da martedì 26 giugno 2012 è disponibile on line e in tutti i negozi il dvd Il sentiero di Jasmila Zbanic con Mirjana Karanovic, Zrinka Cvitesic, Jasna Beri, Leon Lucev. Distribuito da Cecchi Gori Home Video. Su internet sentiero (DVD) è acquistabile direttamente on-line a prezzo speciale su IBS.

Prezzo: 7,99 €
Prezzo di listino: 9,99 €
Risparmio: 2,00 €
Aquista on line il dvd del film Il sentiero

GALLERY | Tra modernità e fondamentalismo, un dramma ambientato nella nuova Bosnia.

In cammino verso la felicità

lunedì 23 gennaio 2012 - a cura della redazione

Il sentiero, in cammino verso la felicità Luna (Zrinka Cvitesic) e Amar (Leon Lucev) fanno del loro meglio per stare insieme e per superare gli ostacoli che minacciano la loro relazione. La fiducia che li lega, però, è messa a dura prova quando ad Amar, da poco licenziato, viene offerto un nuovo posto in una comune wahhabita. Quel lavoro, infatti, lo costringerà a vivere per settimane in un regime di completa reclusione. E se in un primo tempo Luna accetta la scelta del marito, dopo aver preso coscienza dell'ambiente in cui egli è finito, lo supplica di tornare a casa.

Fantasmi di guerra tra innamorati

di Alessandra Levantesi La Stampa

Per noi il sanguinoso conflitto bosniaco-serbo con le sue migliaia di morti e il suo corollario di stragi etniche è storia archiviata. Per coloro che l’hanno vissuto in prima persona, no. Non per l’hostess Luna, non per il controllore di volo Amar, giovane coppia di musulmani nella Sarajevo multiculturale di oggi. Potrebbero essere felici, ma lui, ossessionato dai fantasmi della guerra, cerca pace nel credo integralista di un gruppo Wahabita, dove le donne sono soggette a regole restrittive. Luna non condivide la scelta, la sua risposta al dolore sofferto è diversa. »

Luna e Amar: un dopoguerra che non ha fine

di Silvana Silvestri Il Manifesto

«Le hostess, queste meravigliose creature, vorremmo conoscerle tutte e qualcuno c'è riuscito» era l'incipit di Boeing Boeing con Tony Curtis e Luna, protagonista del Sentiero, sembra scesa proprio dalle scalette di quegli aerei nella sua divisa blu delle Bosnian Airlaines che ricorda gli anni '50 (l'interprete Zrinka Cvitesic è oltretutto nell'elenco delle 15 attrici croate più belle). Il suo fidanzato Amar (Leon Lucev, anche lui attore croato) è alla torre di controllo ma lo sorprendono a bere in servizio e lo sospendono. »

di Paola Casella Europa

La regista bosniaca Zbanic, Orso d’oro a Berlino 2006 con Il segreto di Esma, è una delle poche a raccontare da insider i postumi del conflitto nell’ex Jugoslavia. In questa sua opera seconda protagonista è una coppia innamorata di bosniaci musulmani, Luna (Cvitesic) e Amar (Lucev). Amar, che ha riportato dalla guerra una profonda depressione, perde il lavoro e viene aiutato a rimettersi in carreggiata da un ex commilitone che è anche un integralista islamico. Gradualmente Luna, progressista e moderata, comincia a sembrare troppo «moderna» ad Amar, che trova nella comunità wahabita quella protezione che aveva perduto durante la guerra. »

Coppie in crisi

di Dario Zonta L'Unità

È bello questo ritorno alla regia di Jasmina Zbanic dopo il fortunato esordio, Il segreto di Esma, premiato con l’Orso d’oro, alla Berlinale del 2006. Con Il sentiero, la regista e sceneggiatrice torna a intessere la sua rete intorno a tematiche femminili che qui evocano tanto il tema della inseminazione artificiale quanto quella dell’ortodossia musulmana. La storia è quella di una coppia in crisi che non riesce ad avere figli e che si trova a confrontarsi con le istanze di una comunità islamica fondamentalista dove il «lui» si rifugia per cercare domande a cui non riesce a dare risposte. »

Il sentiero | Indice

Recensioni & Opinionisti Premi
Multimedia Shop & Showtime
European Film Awards (1)


Articoli & News
Trailer
1 | 2 |
Immagini
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 | 16 | 17 |
Link esterni
Shop
DVD
Uscita nelle sale
venerdì 27 gennaio 2012
Prossimamente al cinema Oggi al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | MYmovies Club | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2014 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità