Ti odio, ti lascio, ti…

Acquista su Ibs.it   Dvd Ti odio, ti lascio, ti…   Blu-Ray Ti odio, ti lascio, ti…  
Un film di Peyton Reed. Con Vince Vaughn, Jennifer Aniston, Joey Lauren Adams, Jason Bateman, Jon Favreau.
continua»
Titolo originale The Break Up. Commedia, Ratings: Kids+13, durata 105 min. - USA 2006. uscita venerdì 22 settembre 2006. MYMONETRO Ti odio, ti lascio, ti… * * - - - valutazione media: 2,34 su 63 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
Consigliato nì!
2,34/5
MYMONETRO®
Indice di gradimento medio del film tra pubblico, critica e dizionari + rapporto incassi/sale (Italia)
 dizionari * * 1/2 - -
 critica * * 1/2 - -
 pubblico * * - - -
   
   
   
Brooke e gary sono una coppia da molto tempo, ma dopo una lite più dura delle altre decidono di lasciarsi. Il problema è che nessuno dei due vuole lasciare la casa; decideranno di fare una coabitazione forzata... non mancheranno dispetti reciproci.
Richiedi il passaggio in TV di questo film
Chiudi Cast Scrivi Trailer
primo piano
Una commedia amara su una coppia sull'orlo di una crisi di nervi nella Chicago contemporanea
Marzia Gandolfi     * * * - -

A Chicago Gary e Brooke condividono un appartamento e una vita d'amore, almeno fino a quando lui non rifiuta a lei di lavare i piatti dopo una cena di famiglia. L'incidente casalingo che ha offeso Brooke, divisa e in affanno tra casa e lavoro, nasconde una crisi più profonda destinata ad aprire le ostilità. La guerra si gioca ad armi pari e tira colpi bassi, bassissimi. Gli amici di sempre si schierano a malincuore occupando le trincee dell'uno o dell'altra. In mezzo resta il divano su cui Gary alimenta egoismo ottusità e il letto che Brooke copre di pianto e di ostinazione. Si svende l'amore e si vende la casa ma certi amori, come certe notti, non finiscono mai.
Dopo il coloratissimo Down with Love, interpretato da Renée Zellweger e Ewan McGregor, Peyton Reed mette in scena una commedia amara che ancora una volta "abbassa l'amore". Se nella pellicola precedente la protagonista si negava all'amore per dedicarsi alla carriera nella New York rosa e glamour degli anni Sessanta, in The break up Brooke cerca di combinare lavoro e amore nella Chicago sopravvissuta a un lontano incendio e ricostruita intorno alla perfezione geometrica del Loop. Accantonate le atmosfere e i dettami estetici degli anni '60, il regista si concentra sulla contemporaneità e suoi sentimenti coniugati al presente. Vince Vaughn, allora, non è Rock Hudson e Jennifer Aniston non è una copia di Doris Day, ma insieme incarnano vizi e virtù di una coppia moderna collassata nel salotto di Peyton Reed seguendo un percorso cinematografico coerente. Brooke Meyers/Aniston è una donna sull'orlo di una crisi di nervi cominciata sul divano dei Friends e proseguita per "settimane" (da dio) fino a quei Vizi di famiglia, duri a morire, che l'hanno consacrata regina del genere comico romantico. Alle défaillance sentimentali dei suoi tanti personaggi e della donna fuori dallo schermo Jennifer Aniston ha sempre risposto con spirito e grazia. Il suo talento e il suo umorismo si accompagnano, sullo schermo e (forse) nella vita, a quelli di Vince Vaughn: soggettista, produttore e interprete del film. Esibizionista, impostore e gigione in 2 single a nozze, Vince Vaughn è anche lui interprete irresistibile di commedie di successo a cui è arrivato dopo aver prodotto un discorso espressivo personale recitando spesso in ruoli decentrati dall'azione. Osando di più, gli attori ne erano all'altezza, sceneggiatore e regista avrebbero potuto confezionare una commedia sentimentale più nera, forse più cattiva, strappando a Hollywood un po' del suo superato, quanto inattuale buonumore.

Premi e nomination Ti odio, ti lascio, ti… MYmovies
Ti odio, ti lascio, ti… recensione dal Dizionario Fumagalli - Cotta
Incassi Ti odio, ti lascio, ti…
Primo Weekend Italia: € 1.353.000
Incasso Totale* Italia: € 4.204.000
Ultima rilevazione:
Box Office di domenica 12 novembre 2006
Primo Weekend Usa: $ 39.173.000
Incasso Totale* Usa: $ 118.669.000
Ultima rilevazione:
Box Office di domenica 3 settembre 2006
Sei d'accordo con la recensione di Marzia Gandolfi?

Sì, sono d'accordo No, non sono d'accordo
64%
No
36%
Scrivi la tua recensione
Leggi i commenti del pubblico
* - - - -

Non c'è...bene

domenica 1 ottobre 2006 di Gulliver

Una storia che sembra di avere già visto in famiglia: lei prepara la cena e lui se ne frega. Tutto nasce da qui. Dopo (poche) stoccate vicendevoli, il film finisce lasciando tutti a bocca aperta: sì perchè la gente si chiedeva "quand'è che comincia il film?" Semplicemente non ha senso: cerca di andare in una direzione ( sarà un qualcosa alla "guerra dei Roses"?) poi ci ripensa e decide di diventare introspettiva ( i ragionamenti dei due con rispettivi amici & parenti) ci ripensa ancora e diventa continua »

* * - - -

Una rottura. non solo per la coppia

mercoledì 18 ottobre 2006 di miulan

una carina commedia americana che parla della rottura di una coppia di neo sposi. Recitata discretamente. è una commedia con i primi dieci minuti di risate per poi passare sempre più progressivamente ad un clima serio. Dopo un pò stanca questa lunga litigata della coppia che sta scoppiando e risulta un pò irreale il fatto che si veda un pianto solo dopo 1 ora e 19 minuti(di film) solo da parte di lei tra l'altro . molto carino invece il finale un pò in sospeso e che evita il banalissimo happy and continua »

* * - - -

Letto matrimoniale, anzi, doppio

mercoledì 18 marzo 2009 di Giulio Brillarelli

Vince Vaughn si fa in tre per questa commedia romantica agrodolce: non solo attore protagonista nei panni di Gary Grobowski, ma anche produttore e soggettista. Vaughn, che sta diventando un volto noto della commedia americana (“2 single a nozze”, “Mr. & Mrs. Smith”, “Be Cool” soltanto nel 2005), propone un film discreto, che non assurge a livelli sommi ma neanche sprofonda negli inferi del “visto, rivisto e previsto”. L’idea di base è semplice, come illustra la locandina: i due piccioncini non continua »

* * * * -

Non dare risposte è una risposta

martedì 29 marzo 2011 di tumau

Un Film che affronta il mistero del aldilà. Credo però che s l’obiettivo era quello di suscitare dubbi e domande sulla vita dopo la morte ( se non risposte ) non abbi a ottenuto nessun cambiamento. Invece Eastwood dimostra una grande capacità di indagare sui sentimenti meno conosciuti , sulle sofferenze a cui non si da conto , che si considerano minori. E’ un film sulle assenze e su quel senso di abbandono che si prova a volte senza saper bene come e perché. I tre protagonisti si sentono continua »

Jennifer Aniston e Vince Vaughn
Mia sorella ne ha prese tante nella vita.."
"Di mazze!!"
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Jennifer Aniston e Vince Vaughn
Mia sorella ne ha prese tante nella vita.."
"Di mazze!!"
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Vince Vaughn
"Sono talmente bravo che se voglio posso battere anche me stesso!"
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Shop

DVD | Ti odio, ti lascio, ti…

Uscita in DVD

Disponibile on line da mercoledì 13 dicembre 2006

Cover Dvd Ti odio, ti lascio, ti… A partire da mercoledì 13 dicembre 2006 è disponibile on line e in tutti i negozi il dvd Ti odio, ti lascio, ti… di Peyton Reed con Vince Vaughn, Jennifer Aniston, Joey Lauren Adams, Jason Bateman. Distribuito da Universal Pictures, il dvd è in lingue e audio italiano, Dolby Digital 5.1 - inglese, Dolby Digital 5.1 - spagnolo, Dolby Digital 5.1. Su internet Ti odio, ti lascio, ti... è acquistabile direttamente on-line a prezzo speciale su IBS. Sono inoltre disponibili altri DVD in versione speciale del film. altre edizioni »

Prezzo: 7,49 €
Prezzo di listino: 9,99 €
Risparmio: 2,50 €
Aquista on line il dvd del film Ti odio, ti lascio, ti…

di Elisa Grando Ciak

Nel 2005, mentre tutto il mondo guardava andare in frantumi il suo matrimonio con Brad Pitt (smantellato dall'inarrestabile amazzone Angelina Jolie), Jennifer Aniston si trovava per le mani una sceneggiatura interessante, ma che suonava di presa in giro. Era The Break-Up (titolo originale goffamente tradotto in italiano con Ti odio, ti lascio, ti...), la storia di una coppia di conviventi arrivati al capolinea. «Ho pensato: posso farlo» si è detta lei. «Sarà catartico. E ci dev'essere un motivo per cui questo film miè arrivato addosso proprio ora». »

di Emanuela Martini Film TV

Lui vede lei a una partita di baseball, decide che fa per lui, la blocca, separandola dal suo accompagnatore, si mettono insieme, addirittura mettono su casa insieme: il tutto concentrato nei primi minuti di Ti odio, ti lascio, ti..., il primo incontro e poi una serie di istantanee della coppia che riassumono la sua storia, scorrendo coi titoli di testa. E la classica formula "boy meets girl" si trasforma, fin dall'inizio, nella storia di una separazione. Vince Vaughn e Jennifer Aniston sono bizzarramente assortiti, come dimostrano le loro famiglie, fatte (dalla parte di lei, che ha studiato pittura e lavora in una sofisticata galleria d'arte) di eterei borghesi intellettuali, interessati allo yin e yang e alla "trascendenza di una sinfonia di voci maschili", e (dalla parte di lui, che porta in giro i turisti per Chicago su un bus scoperto) di tre fratelloni di origine polacca, gran lavoratori, intenzionati a impadronirsi del turismo cittadino non solo su strada, ma anche su acqua e nel cielo. »

Jennifer & Vince, oddio quella coppia siamo noi

di Lietta Tornabuoni La Stampa

Due persone giovani di Chicago che si amano e abitano insieme cominciano a litigare e si lasciano. Punto. Può bastare per un film? Non basterebbe, ma Ti odio, ti lascio, ti... di Peyton Reed ha alcune caratteristiche particolari: nessun lieto fine, i due si rincontrano casualmente per strada con imbarazzo e finta festosità ma nulla fa pensare che tornino insieme; nessun pastrocchio per arricchire la trama, anzi una storia asciutta e dura; nessuna melensaggine nei litigi, anzi un realismo abbastanza raro nelle commedie sentimentali. »

I divertenti litigi di Jennifer Aniston

di Maurizio Cabona Il Giornale

Una commedia sentimentale americana senza lieto fine è un evento; una commedia sentimentale americana, dove rovinare la coppia è la donna, è più che un evento. Perciò Ti odio, ti lascio, ti... (in originale The Break-Up, cioè la rottura) di Peyton Reed si riesce a vedere fino alla fine, a dispetto di mezz'ora di troppo e della collocazione a Chicago per una storia di matrice newyorkese, nello stile «quant'è orribile e affascinante vivere qui». Per esempio, il fatto che lei lavori in una galleria d'arte moderna evoca fin troppo il primo Woody Allen, anche se mai un personaggio di Diane Keaton è riuscito a esprimere tanta naturale antipatia quanta ne esprime quello di Jennifer Aniston. »

Ti odio, ti lascio, ti… | Indice

Recensioni & Opinionisti Articoli & News Multimedia Shop & Showtime
MYmovies
Marzia Gandolfi
Pubblico (per gradimento)
  1° | gulliver
  2° | giulio brillarelli
  3° | miulan
  4° | tumau
Rassegna stampa
Elisa Grando
Emanuela Martini
Immagini
1 | 2 |
Shop
DVD
Uscita nelle sale
venerdì 22 settembre 2006
prossimamente al cinema Oggi al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | MYmovies Club | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2016 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità