La caduta - Gli ultimi giorni di Hitler

Acquista su Ibs.it   Soundtrack La caduta - Gli ultimi giorni di Hitler   Dvd La caduta - Gli ultimi giorni di Hitler  
Un film di Oliver Hirschbiegel. Con Bruno Ganz, Alexandra Maria Lara, Corinna Harfouch, Ulrich Matthes, Juliane Köhler.
continua»
Titolo originale Der Untergang. Drammatico, durata 150 min. - Germania 2004. uscita venerdì 29 aprile 2005. MYMONETRO La caduta - Gli ultimi giorni di Hitler * * * - - valutazione media: 3,32 su 53 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
Consigliato sì!
3,32/5
MYMONETRO®
Indice di gradimento medio del film tra pubblico, critica e dizionari + rapporto incassi/sale (Italia)
 dizionari * * * - -
 critican.d.
 pubblico * * * 1/2 -
   
   
   
Dodici anni in dodici giorni. L'orribile epopea di Hitler, il capitolo più terrificante della storia tedesca ed europea, è tutto racchiuso in quegli ultimi giorni di vita del Fuhrer e del Reich vissuti nel fondo di un bunker.
Richiedi il passaggio in TV di questo film
Chiudi Cast Scrivi Trailer
primo piano
Di ottima fattura, un film "politically correct" ma importante perché aiuta a meglio definire i caratteri somatici del demonio
Davide Morena     * * * - -

Claude Lanzman, consegnati al mondo nel 1985 i suoi 566 minuti di montaggio dal titolo Shoah, fece una dichiarazione senza appello, decretando che il suo era il film sull'Olocausto, quello definitivo, e che nient'altro sarebbe mai più stato legittimo dire sull'argomento. È curioso che, invece, solo negli anni successivi il cinema avrebbe affrontato con una certa disinvoltura la più nera epigone della Seconda Guerra Mondiale, cosa che era stato assai reticente a fare in precedenza. Il tabù era in verità allargato anche alla figura di Hitler, che raramente era stato protagonista nelle pur tante pellicole nelle quali in qualche modo faceva apparizione. Lo era ad esempio in un film di Pabst del '55, L'ultimo atto, che raccontava gli ultimi giorni del Fuhrer e del bunker che gli fece da serraglio, tra orge e autodistruzione, epilogo degenere di una storia degenere. Il film era stato costruito su alcuni incontri con Traudl Junge, ultima segretaria di Hitler, e sul suo libro di memorie "Bis zur letzten Stende".
Il secondo lungometraggio di Hirschbiegel è proprio il resoconto di quegli stessi giorni, visti ancora una volta attraverso gli occhi della Junge.
Premesso che parlare di Hitler e del nazismo in questa sede sarebbe quantomeno fuori luogo, ci è però concesso e d'obbligo riferire del film in quanto cinema.
Di ottima fattura, da La caduta traspaiono tutte le difficoltà che deve aver avuto l'autore nel realizzare un film che avesse un senso ma fosse al tempo stesso "politically correct" verso tutti, anche revisionisti. Merita di essere sottolineata soprattutto l'ultima ora di film, in cui si seguono le vicissitudini fisiche e mentali dei fedelissimi del Fuhrer, sopravvissuti al loro capo e completamente allo sbando: una pagina di storia ancor meno esplorata, e che invece merita grande attenzione. In questa parte, poi, si nota con maggior chiarezza la firma del regista del pluripremiato L'esperimento, mentre più atona appare nella prima parte in cui Hitler è sempre presente sulla scena.
Ma la curiosità attorno a un film su Hitler non può che essere un'altra, e cioè: come è stato dipinto il Fuhrer? La risposta a questa domanda passa attraverso una infinita miriade di recensioni, articoli, commenti, che sono ora pro ora contro; si dirà che è stato rappresentato troppo umano, e si dirà anche il contrario; si dirà che il film è monodimensionale, perché analizza la storia solo dal punto di vista dei nazisti, il che è un limite ma anche un punto di forza del film; si dirà che Hirshbiegel ha gettato una nuova luce su quei terribili giorni, e pure che merita l'ergastolo. Commenti che tutti i film su Hitler e sull'Olocausto hanno generato e genereranno. Perché ognuno si immagina e dipinge il demonio a modo suo, e ogni versione è diversa dall'altra. Ma il demonio, probabilmente, non corrisponde a nessuna delle descrizioni che lo ritraggono, perché è più brutto e malvagio di ognuna di esse. Un film importante, La caduta, perché aiuta a meglio definire i caratteri somatici del demonio; un film inutile, La caduta, perché il demonio non è così sciocco da farsi ritrarre.

Stampa in PDF

Premi e nomination La caduta - Gli ultimi giorni di Hitler MYmovies
il MORANDINI
La caduta - Gli ultimi giorni di Hitler recensione dal Dizionario Fumagalli - Cotta
Incassi La caduta - Gli ultimi giorni di Hitler
Primo Weekend Italia: € 236.000
Incasso Totale* Italia: € 1.522.000
Ultima rilevazione:
Box Office di domenica 26 febbraio 2006
Sei d'accordo con la recensione di Davide Morena?

Sì, sono d'accordo No, non sono d'accordo
48%
No
52%
Scrivi la tua recensione
Leggi i commenti del pubblico
* * * - -

Quante inutili polemiche..

giovedì 12 maggio 2005 di Paok

La caduta è un film riuscitissimo. L'attore principale è stato capace di interpretare perfettamente un ruolo quanto mai difficile ed è riuscito ad esprimere al meglio (credo)la personalità di quest'uomo che appare in tutta la sua patetica ostinazione e inconfutabile pazzia. Ad attirarmi verso la visione di questo film erano state anche le tantissime e superflue critiche e preoccupazioni lette nei giornali ed ascoltate alla tv. Addirittura avevo sentito di "agiografia del Fuhrer"..assolutamente continua »

* * * - -

Il delirio nella fine

giovedì 21 aprile 2005 di g.

E' un film da vedere. Se non altro preche' e' stato realizzato con la collaborazione del maggiore esperto al mondo della vita di questo uomo, Adolf Hitler. E' un raccorto umano. La prospettiva e' incidentale. QUella di una raggazza felice, nella sua semplicita' e inconsapevolezza, di essere diventata la segretaria di Hitler. Da questa angolazione riuscirete ad entrare nell'intimita' umana che accompagno' la caduta del terzo Reich. Sentirete anche paura a sentirvi cosi vicini alla follia di un uomo continua »

* * * * -

Un film da vedere

domenica 15 maggio 2005 di birdstrike

Un film eccezionale, un cast di attori all'altezza della situazione. Hitler sapientemente raffigurato, forse solo Himmler e Goering non proprio bene ma visto il breve passaggio non si può giudicare. A dire il vero è impossibile comunque rappresentare ciò che Hitler è stato sia per la Germania sia per il mondo intero, la totale devozione che il popolo aveva nel suo Furher è incredibile e questo il film lo evidenzia con molta maestria. Tutti pendevano dalle sue parole e non c'erano dubbi sulle sue continua »

* * * * -

Ben fatto

domenica 19 agosto 2007 di GrStrasse

Un ottimo film, curatissimo nei minimi dettagli, perfino le posate e i piatti sono quelli veri (forse anche originali) dell'epoca. Bravissimo Bruno Ganz nel ruolo di Adolf Hitler. Dato che si sta commentando un film, trovo decisamente fuori luogo i giudizi politici espressi,con una superficialità a dir poco infantile, da alcuni commenti, considerando anche che la grande maggioranza delle cose che la gente comune crede di sapere su Hitler e sul nazismo in generale sono per buona parte inesatte, continua »

Traudl Junge (segretaria di Hitler)
Il fatto che allora fossi così giovane non era una buona giustificazione perché avremmo dovuto accorgerci comunque di quello che stava succedendo.
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
adolf hitler
coloro che sopraviveranno a questa guerra saranno gli individui peggiori ,perché i migliori sono già caduti
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
adolf hitler
le democrazie occidentali sono cosi decadenti che i popoli dell'est guidati dal loro forte capo,le sottometteranno
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Shop

DVD | La caduta - Gli ultimi giorni di Hitler

Uscita in DVD

Disponibile on line da venerdì 15 giugno 2007

Cover Dvd La caduta - Gli ultimi giorni di Hitler A partire da venerdì 15 giugno 2007 è disponibile on line e in tutti i negozi il dvd La caduta - Gli ultimi giorni di Hitler di Oliver Hirschbiegel con Bruno Ganz, Alexandra Maria Lara, Corinna Harfouch, Ulrich Matthes. Distribuito da 01 Distribution, il dvd è in lingue e audio italiano, Dolby Digital 5.1 - tedesco, Dolby Digital 5.1, e sottotitolato in italiano per non udenti - tedesco. Su internet La caduta. Gli ultimi giorni di Hitler è acquistabile direttamente on-line a prezzo speciale su IBS. Sono inoltre disponibili altri DVD in versione speciale del film. altre edizioni »

Prezzo: 8,99 €
Prezzo di listino: 9,99 €
Risparmio: 1,00 €
Aquista on line il dvd del film La caduta - Gli ultimi giorni di Hitler

SOUNDTRACK | La caduta - Gli ultimi giorni di Hitler

La colonna sonora del film

Disponibile on line da lunedì 7 febbraio 2005

Cover CD La caduta - Gli ultimi giorni di Hitler A partire da lunedì 7 febbraio 2005 è disponibile on line e in tutti i negozi la colonna sonora del film La caduta - Gli ultimi giorni di Hitler del regista. Oliver Hirschbiegel Distribuita da Varèse Sarabande.

di Roberto Nepoti La Repubblica

Hitler si rifugia nel bunker sotto i giardini della Cancelleria, mentre l'Armata rossa arriva a Berlino. Con lui, gli ultimi fedeli e la nuova segretaria, Traudl Junge, ignara del progetto di suicidio collettivo che il Führer sta meditando. Un film tedesco, diretto da un tedesco e interpretato da tedeschi che ha innescato polemiche prima ancora di essere visto. No: non bisogna aspettarsi da La caduta ambiguità o concessioni al dittatore nazista, né la minima circostanza attenuante al suo operato. »

di Roberto Escobar Il Sole-24 Ore

Uno dopo l’altro, Magda Goebbels (Corinna Harfouch) uccide i suoi figli, addormentati. Con gesti efficienti e uguali, a ciascuno apre la bocca, infila una capsula di veleno fra i denti e poi, rapida, ne serra le mandibole. Per sei volte si sente un rantolo lieve, e per sei volte la donna porta le lenzuola fin sul volto del figlio morto, scoprendone i piedi nudi. E questo il momento più orrido di La caduta (Der Untergang, Germania, Italia e Austria, 2004, 156’). Come i nostri occhi, anche la macchina da presa ne pare vinta. »

di Rita Celi La Repubblica

Dopo le polemiche che hanno diviso critica e pubblico in Germania, dove il film sugli ultimi giorni di Hitler è uscito l'estate scorsa, arriva in Italia La caduta (Die Untergang) di Oliver Hirschbiegel, nelle sale dal 29 aprile (60 copie distribuite da 01 Distribution). Il film, che si avvale della consulenza storica di Joachim Fest, grande studioso del Terzo Reich e massimo biografo di Hitler, racconta gli ultimi dodici giorni della vita del dittatore e dei suoi più stretti collaboratori nel bunker di Berlino, dal 20 aprile 1945, l'ultimo compleanno del führer, al 2 maggio 1945, giorno della resa tedesca. »

di Alberto Castellano Il Mattino

Quando si affrontano operazioni che mirano a rileggere la Storia, c'è sempre il rischio di puntare sulla somiglianza fisica dell'attore. Se, poi, il personaggio in questione si chiama Hitler, «tradimento» e mistificazione sono in agguato. Solo un attore straordinario come Bruno Ganz poteva garantire la giusta adesione psicofisica al Fuhrer e risolvere il problema di renderlo credibile ma al tempo stesso di comunicare brechtianamente la distanza politica da lui. «La caduta» è uscito in Germania accompagnato da prevedibili critiche (anche di Wenders) alla sua presunta ambiguità e al ritratto troppo umanizzato del dittatore. »

La caduta - Gli ultimi giorni di Hitler | Indice

Recensioni & Opinionisti Articoli & News Multimedia Shop & Showtime
Prossimamente al cinema Oggi al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | MYmovies Club | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2014 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità