La casa dei fantasmi

Un film di Rob Minkoff. Con Eddie Murphy, Terence Stamp, Jennifer Tilly, Nathaniel Parker, Marsha Thomason.
continua»
Titolo originale The Haunted Mansion. Commedia, Ratings: Kids+13, durata 90 min. - USA 2003. MYMONETRO La casa dei fantasmi * * - - - valutazione media: 2,43 su 22 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
Consigliato nì!
2,43/5
MYMONETRO®
Indice di gradimento medio del film tra pubblico, critica e dizionari + rapporto incassi/sale (Usa)
 dizionari * 1/2 - - -
 critican.d.
 pubblico * * * - -
Bel colpo per un agente immobiliare vendere una sontuosa dimora del XIX secolo! Peccato che gli attuali inquilini non appartengano esattamente al mondo dei vivi!
Richiedi il passaggio in TV di questo film
Chiudi Cast Scrivi Trailer
    * * - - -
Questo film è disponibile in versione digitale, scopri il miglior prezzo:
TROVASTREAMING

Jim e Sara Evers, due agenti immobiliari di successo, sono chiamati per valutare una casa mentre con i figli stanno partendo per un weekend di tutto relax. La decisione di fermarsi nello strano «maniero» dà il via a un’incredibile avventura horror all’insegna di fantasmi, passaggi segreti, streghe… La famosa attrazione del parco divertimenti di Disneyland
The Haunted Mansion, per l’appunto – è l’ispiratrice della nuova sfida del regista Rob Minkoff. Minkoff cerca di riportare in scena una versione più moderna e scanzonata della classica e abusata storia d’orrore e fantasy, incentrata su una casa infestata da fantasmi imprigionati sulla terra a causa di una maledizione.
Il film riprende un filone che ha attraversato diverse fasi della storia del cinema. Non si possono dimenticare, infatti, pellicole
– molto più datate – come quella interpretata da Buster Keaton del 1921, e una meno famosa del 1958, in cui la casa è infestata dai fantasmi per via di una maledizione, che costringe i suoi abitanti ad agognare il riposo eterno e tormentare i poveri umani che incappano in quella zona.
Minkoff riesce a dare una versione non particolarmente originale dal punto di vista della storia. Tuttavia emerge molto chiaramente la sua mano nelle ambientazioni e negli effetti speciali, da lui stesso creati. Pensiamo a esempio al bagliore della luna, che rivela al pubblico se il personaggio che hanno di fronte sia un fantasma o meno. Ancor di più, si ha come l’impressione che queste «anime in pena» siano state direttamente «ingaggiate» subito dopo le riprese con i pirati di Johnny Depp.
A farne le spese è soprattutto il pubblico, che può non notare queste somiglianze, ma certamente non può dimenticare una storia che – all’uscita dalla sala – ha deluso ogni attesa.
La casa dei fantasmi non ha nulla a che fare con la brillante ironia e l’originalità di riprendere e stravolgere un genere ben noto, come quello piratesco, de La maledizione della prima luna.
L’espediente di attualizzare e dare una motivazione credibile all’arrivo della famiglia Evers nella casa infestata, facendone una coppia di agenti immobiliari, finisce per non essere efficace, perché accompagnato dai soliti stereotipi sulle famiglie americane in crisi e le maledizioni, di cui possono essere vittime casate nobiliari.
Il film mette quindi in campo le solite situazioni, quali un padre che lavora troppo, una moglie comprensiva che è arrivata al limite della sopportazione, una coppia di figli di cui l’uno –Michael – è un fifone dichiarato, mentre l’altra – Megan – «sa il fatto suo» e non teme nulla.
Una volta arrivati nella casa di Edward Gracey, il «principe» dal cuore infranto, non ci si può aspettare altro che cene sontuose, saloni impolverati e bui, specchi che riflettono tutto fuorché la propria immagine, passaggi segreti.
Neanche il buon Eddy Murphy riesce a impedire allo spettatore di avvertire un retrogusto di «già visto». Nulla può il suo recente successo con L’asilo dei papà. Minkoff lo costringe a fare il verso a sé stesso, riprendendo quell’atteggiamento scanzonato e quella risata – quasi ossessionante e fastidiosa –, che tanta parte hanno avuto nei passati film come Beverly Hills Cop.
Lo spettatore più giovane, abituato alle mirabolanti avventure di Harry Potter e al sentirsi partecipe con il protagonista di un mondo di magia, rimarrà probabilmente deluso.
Tuttavia La casa dei fantasmi rimane un evergreen per famiglie, che ha il pregio di soffermarsi e ribadire alcuni valori importanti. Innanzitutto il coraggio e la fiducia in sé stessi, che ogni bambino dovrebbe acquisire nel passaggio dall’infanzia all’età adulta. Ma, nel contempo, la storia richiama fortemente i genitori al proprio dovere, ossia quello di dedicare tempo e amore alla famiglia al di là di qualsiasi impegno lavorativo. In questo senso, padri e figli vengono messi sullo stesso piano e posti di fronte alle reciproche mancanze. Il tentativo è di mostrare a entrambi le ragioni di alcuni errori, così da rinsaldare l’unità familiare accettando e superando le proprie debolezze e mancanze.
Sebbene quindi il film presenti notevoli lacune e alcune sacche di monotonia, non possiamo tacere il merito dell’intenzione dell’autore di parlare – una volta tanto – alle famiglie, attraverso i loro problemi e momenti di crisi.

Elementi problematici per la visione: nessuno.

Stampa in PDF

TROVASTREAMING
LA CASA DEI FANTASMI
in streaming
NOLEGGIA
streaming
ACQUISTA
download
SD HD HD+ SD HD HD+
CHILI
-
-
-
-
iTunes
-
-
-
-
-
-
Google Play
Premi e nomination La casa dei fantasmi La casa dei fantasmi recensione dal Dizionario Fumagalli - Cotta
* * * - -

Aveva potenzialità

mercoledì 15 aprile 2009 di clarax

Premetto che io adoro la Disney, Disneyland e che la Haunted Mansion (o per meglio dire la Phantom manor, la versione di Parigi che è l'unica che ho potuto visitare) è una delle mie attrazioni preferite del parco. L'attrazione originale è piena di potenzialità. Guardate la serie dei Pirati dei Caraibi: sono riusciti a trasporre su pellicola tutta l'essenza e l'atmosfera dell'attrazione. I film poi possono piacere o meno, però non si può dire che non contengano lo spirito originale di Disneyland. L'overture continua »

ramsley
Benvenuti...stolti mortali.

vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Ramsley (Terence Stamp)
Maledetti tutti all'inferno!
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Jim Evers (Eddie Murphy)
20 minuti al massimo.
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5

di Alex Stellino Ciak

Solerte e loquace, l’agente immobiliare Jim Evers (Eddie Murphy) parte con moglie (Marsha Tomason) e figli per qualche giorno di vacanza fuori città. Ma un temporale improvviso costringe la famigliola a trascorrere la notte in un isolato maniero tra le paludi della Louisiana sul quale incombe una centenaria maledizione. La Disney si rifà a un cartoon del 1929 (Haunted House) e ai viaggi guidati nelle “case infestate” dei suoi parchi a tema, ma si tratta di un netto passo indietro dopo il brillante La maledizione della Prima Luna. »

di Enrico Magrelli Film TV

Terence Stamp è il diafano e infido maggiordomo di una antica ed enorme villa in rovina, Il proprietario della malmessa magione è Nathaniel Parker, un gentiluomo travolto dalle pene d’amore che si aggira, senza requie, nelle avite stanze e nei polverosi saloni. Ci sono anche due servitori. Un quartetto di fantasmi, in carne e ossa e non computerizzati, che infestano una proprietà immobiliare, con annesso cimitero in giardino, apparentemente, in vendita. L’intermediazione è offerta a Marsha Thomason, un agente, soda in affari del marito Eddie Murphy, ambizioso, finto furbo e alcolizzato di lavoro. »

La casa dei fantasmi | Indice

Recensioni & Opinionisti Articoli & News Multimedia Shop & Showtime
MYmovies

Pubblico (per gradimento)
  1° | elgatoloco
  2° | clarax
Rassegna stampa
Alex Stellino
Enrico Magrelli
Shop
DVD
prossimamente al cinema Oggi al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | MYmovies Club | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2017 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità