Dizionari del cinema
Miscellanea (1)
Collegamenti
Media & Link
Consulta on line la Biblioteca del cinema. Tutti i film dal 1895 a oggi:
martedì 21 novembre 2017

Rutger Hauer

Replicante attore

Nome: Rutger Oelsen Hauer
73 anni, 23 Gennaio 1944 (Acquario), Utrecht (Paesi Bassi)
occhiello
io ho visto cose che voi umani nemmeno potreste immaginare..navi da combattimento in fiamme al largo dei bastioni di orione..e i raggi balenare nel buio vicino alle porte di tannhauser..e tutti questi momenti andranno perduti nel tempo come lacrime
dal film Blade Runner: The Final Cut (2007) Rutger Hauer è Roy Batty
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Rutger Hauer

Un regista che sta al cinema come Alessandro Manzoni alla letteratura.

La politica degli autori: Ermanno Olmi

martedì 4 novembre 2014 - Mauro Gervasini cinemanews

La politica degli autori: Ermanno Olmi Auguriamo a Ermanno Olmi, mentre scriviamo queste righe ricoverato in ospedale, una pronta guarigione. Pensiamo a lui mentre sta per uscire sugli schermi il nuovo film Torneranno i prati, elegia sulla Prima guerra mondiale. Notte da tregenda in trincea durante i violenti scontri del giugno 1917 sugli altipiani, tra i quali quello di Asiago dove da anni il cineasta vive. La montagna, la sua incombente quiete e il folle fragore della guerra. Olmi ancora una volta in mezzo alle macerie della Storia cerca l'Uomo, augurandosi che sia lui a tornare tra quei prati. Ermanno Olmi sta al cinema come Alessandro Manzoni alla letteratura. L'umanesimo di entrambi non si traduce solo nell'attenzione agli umili ma in un respiro provvidenziale. Il regista traduce l'originaria vocazione documentaristica in una sorta di neorealismo spirituale fin dai primi lungometraggi. Il tempo si è fermato (1958) è diretta emanazione del suo più celebre filmato industriale realizzato quando lavorava in Edison, La diga sul ghiaccio (1953). Due uomini, una diga, una montagna. Dopo la diffidenza la stima, in uno scenario naturale con il quale si convive senza supremazia. Ma è soprattutto Il posto (1961), girato a soli 29 anni, a imporre il regista come uno dei più originali dell'epoca. Un giovane di famiglia operaia della provincia di Milano arriva nella città in tumulto per il boom. Un modesto impiego, lui non ha pretese, ma aspirazioni piccolo-borghesi e il sentore di un che di effimero sono già diffusi. Il film vince il premio della critica alla Mostra di Venezia. Continua »

   

Presentato fuori concorso a Venezia Il villaggio di cartone.

Ermanno Olmi, il maestro provoca e incanta il lido

martedì 6 settembre 2011 - Ilaria Ravarino cinemanews

Ermanno Olmi, il maestro provoca e incanta il lido In conferenza stampa Ermanno Olmi parla, e dice quello che Crialese, Patierno e praticamente ogni italiano transitato in questi giorni al Lido ha provato a raccontare con molta meno efficacia: provoca la platea, gestisce con straordinaria sicurezza le reazioni, incanta con la forza del suo lucido, poetico, chiarissimo pensiero. Presentato oggi «fuori concorso – specifica il moderatore della conferenza stampa - d’accordo con il Maestro», il suo Il Villaggio di cartone ha riportato ancora una volta l’attenzione sul tema dell’accoglienza e del respingimento, dell’immigrazione, della carità umana. Seduti accanto a lui, lo scrittore Claudio Magris e l’amico di una vita Rutger Hauer quasi non osano intervenire, mentre in un silenzio (quello sì, quasi religioso), il regista ottantenne pronuncia parole che pesano come un macigno sull’Italia, sulla Chiesa, sul mondo occidentale. E sul cinema che ha il dovere di raccontare. Continua »

Per sempre Roy Batty, l'attore olandese si è costruito una carriera da poliedrico.

5x1: Rutger Hauer, il monologo

martedì 6 ottobre 2009 - Stefano Cocci cinemanews

5x1: Rutger Hauer, il monologo Un bel giorno mi imbarcai su un cargo battente bandiera liberiana". Forse il modo per raccontare l'attore reso celebre da uno dei monologhi più importanti della storia del cinema è un altro monologo, ottenendo un accostamento irriverente. Però, per Rutger Hauer non basta, o non solo, il Roy Batty di Blade Runner. "Io ho viste cose..." disse ma Hauer ne ha viste davvero tante di cose perché, dopo un'infanzia passata con le tre sorelle e la governante con cui i genitori, attori drammatici, li lasciavano durante le loro lunghe tournée, decise di seguire le orme del nonno, capitano di lungo corso, e si imbarcò su una nave mercantile. Proprio come il Manuel Fantoni di verdoniana memoria, una volta sbarcato a causa del suo daltonismo, Hauer fece qualsiasi tipo di mestiere, dall'elettricista al carpentiere. Poi tornò il vecchio amore, o meglio, quello che il suo dna riconosceva come tale, la recitazione. Hauer ha, così, intrapreso una di quelle storie professionali da ricordare perchè "scambiato" all'inizio per un attore da film d'azione, forse per merito o per colpa di quegli occhi freddi e spietati, ci mise un po' a rivelare il lato più riflessivo e intimista. Oggi, oltre ad essere ricordato per una serie di ruoli indimenticabili, Hauer è un attivista verde, oltre che un appassionato di poesia. Per uno che "ha visto cose", raccontarle in versi è una scontata deviazione dalle ovvietà della vita. E del lavoro.

The Broken Key

* * 1/2 - -
(mymonetro: 2,88)
Un film di Louis Nero. Con Rutger Hauer, Michael Madsen, Geraldine Chaplin, Christopher Lambert, William Baldwin.
continua»

Genere Fantascienza, - Italia 2017. Uscita 16/11/2017.

Valerian e la città dei mille pianeti

* * 1/2 - -
(mymonetro: 2,76)
Un film di Luc Besson. Con Dane DeHaan, Cara Delevingne, Clive Owen, Rihanna, Ethan Hawke.
continua»

Genere Azione, - Francia 2017. Uscita 21/09/2017.

Wax - We are the X

* * * - -
(mymonetro: 3,25)
Un film di Lorenzo Corvino. Con Gwendolyn Gourvenec, Jacopo Maria Bicocchi, Davide Paganini, Rutger Hauer, Andrea Sartoretti.
continua»

Genere Drammatico, - Italia 2015. Uscita 31/03/2016.

Dietro gli occhiali bianchi

* * * - -
(mymonetro: 3,00)
Un film di Valerio Ruiz. Con Lina Wertmüller, Sophia Loren, Harvey Keitel, Rutger Hauer, Giancarlo Giannini.
continua»

Genere Documentario, - Italia 2015. Uscita 21/09/2015.

Blade Runner: The Final Cut

* * * * -
(mymonetro: 4,22)
Un film di Ridley Scott. Con Harrison Ford, Rutger Hauer, Sean Young, Edward James Olmos, M. Emmet Walsh.
continua»

Genere Fantascienza, - USA 2007. Uscita 06/05/2015.
Filmografia di Rutger Hauer »

domenica 29 ottobre 2017 - Tra gli ospiti della puntata troviamo Giobbe Covatta, Stella Egitto, Barbara Chichiarelli e Andrea Cocco.

Splendor 6, la forza delle donne e quella del cinema

a cura della redazione cinemanews

Splendor 6, la forza delle donne e quella del cinema In questo nuovo appuntamento condotto dal critico cinematografico Mario Sesti si racconteranno: gli attori Stella Egitto, Barbara Chichiarelli e Andrea Cocco, ed ancora il comico e scrittore Giobbe Covatta e il fumettista Lorenzo Ceccotti in arte LRN. Protagonista di Malarazza di Giovanni Virgilio, Stella Egitto ha raccontato del suo personaggio: "è come se avesse vissuto una vita sott'acqua e a un certo punto decide di rompere un equilibrio. Prova a fare questo salto, che comporta dei rischi". La storia si svolge in una Catania che, giura la giovane attrice: "è proprio così come la si vede, non c'è nulla di finto ed anche per me è stata una sorpresa scoprire i quartieri della città. Un film complesso che racconta uno spaccato di questi quartieri e delle famiglie tipo, senza possibilità di avere alternative". Giobbe Covatta sarà presto al Teatro Vittoria di Roma con "La Divina Commediola": "Ho trovato un manoscritto del 1200 di un cugino di Dante di Castellammare di Stabia, Ciro Alighieri - ha spiegato Covatta -. È un pretesto in rima per poter raccontare altre cose, ad esempio la Carta dei diritti del bambino". È l'attrice rivelazione di Suburra - La serie Barbara Chichiarelli che, con il suo personaggio, ha messo in scena l'arte di comandare nel mondo criminale. "Livia Adami è un personaggio forte che crea autorevolezza senza urlare. Semplicemente 'stando', occupando uno spazio, cospicuo. Ma nella vita non mi sono mai definita brava" ha detto convinta di aver scelto "il lavoro più bello del mondo. Il primo spettacolo l'ho fatto a due anni, e già allora imponevo alle mie sorelle di ascoltarmi".

martedì 10 ottobre 2017 - Eroe referenziale, l'attore riattiva gli oggetti di culto e diventa l'interprete ideale di Blade Runner 2049. Al cinema.

Ryan Gosling, l'anima del replicante

Marzia Gandolfi cinemanews

Ryan Gosling, l'anima del replicante Prima di Drive, Ryan Gosling era un volto familiare soltanto agli appassionati di cinema indipendente americano. Animale da palcoscenico rivelato all'istante in una manciata di film (The Believer, Half Nelson, Blue Valentine), il giovane attore restava tuttavia confidenziale. Allergico ai fenomeni di isteria collettiva, alle grandi produzioni e ai macho dei film d'azione tradizionali, Ryan Gosling fa un passo di lato e rifiuta tutto, crescendo all'ombra del cinema indie. Il suo curriculum conta di fatto pochi film di puro divertissement e quelli annoverati sono scelti con accortezza (The Nice Guys). L'identità d'uomo che impone si prende gioco dei cliché maschili, che hanno la pelle dura soprattutto sullo schermo, e spoglia i suoi personaggi della loro armatura. Un desiderio a cui qualche anno dopo si abbandona, portandolo all'estremo, con Julian (Solo dio perdona), figlio negletto e impotente, abitato da angoscia edipica e terrore della castrazione. Ma prima c'è Drive, il film della consacrazione e della metamorfosi, che arriva coi suoi trent'anni. Un'esperienza metafisica dentro un bomber di satin che imita Elvis e lo trasforma di colpo in oggetto del desiderio, rock, zen, perdutamente cool. Stuntman virtuoso della dissimulazione, il suo eroe è senza nome, senza passato, senza famiglia, senza un progetto, nient'altro che una funzione: guidare. Drive è un trip e Ryan Gosling lo conduce spostando avanti lo stato dell'eroe contemporaneo, instabile e determinato, saldo e sentimentale come Jason Bourne, Jack Bauer, Dom Cobb.

Altre news e collegamenti a Rutger Hauer »
Prossimamente al cinema Oggi al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | moviecard® | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2017 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso |
pubblicità