Dizionari del cinema
Periodici (2)
Miscellanea (1)
Collegamenti
Media & Link
Consulta on line la Biblioteca del cinema. Tutti i film dal 1895 a oggi:
domenica 19 novembre 2017

Madonna

Don't cry for me Hollywood

Nome: Louise Veronica Ciccone
59 anni, 16 Agosto 1958 (Leone), Bay City (Michigan - USA)
occhiello
Perché non butti via quel pesce puzzolente e non mi scopi!?
dal film Travolti dal destino (2002) Madonna è Amber Leighton
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Madonna
Golden Globes 1997
Premio miglior attrice per il film Evita di Alan Parker

Golden Globes 1997
Nomination miglior attrice per il film Evita di Alan Parker



La cantante di origini aquilane arriva alla sua prima regia.

5x1: Madonna, una vita sul palco

martedì 9 giugno 2009 - Stefano Cocci cinemanews

5x1: Madonna, una vita sul palco Chissà se Lady Ciccone in arte Madonna ha spiato l'ormai ex marito Guy Ritchie durante le poche regie che l'inglese ha portato a termine nel corso del loro matrimonio. Tant'è, se nel giugno 2009 la cantante pop più conosciuta al mondo porta nelle sale Sacro e profano, la sua prima esperienza da regista, ultimo sforzo dopo una serie di flop impressionante vissuti di fronte alla cinepresa. Infatti, se la saggezza popolare sostiene "a ognuno il suo mestiere", Madonna potrebbe esserne l'emblema. In effetti se è vero ed inoppugnabile che ogni suo passo nel mondo della musica è stato accompagnato da successi planetari, e se è innegabile che l'italo-americana, nata in Michigan ma crescita musicalmente a New York, abbia sostanzialmente cambiato il mondo della musica per diventare un'autentica icona della pop culture, è indubbio che al cinema, in più di un'occasione, si è rimpianta l'occasione di vederla stare zitta o, meglio, nascosta. Ultimo il tentativo con il marito Ritchie di vendere nel mercato anglosassone un capolavoro italiano, quel Travolti da un insolito destino nell'azzurro mare d'agosto. Un fallimento completo, un pallido tentativo di commedia che non ha nemmeno una vaga eco del classico della Wertmuller. A lei, Madonna, toccò il compito più duro: far dimenticare Mariangela Melato. Missione fallita. Oggi, chiuso il matrimonio, Madonna cerca di percorrere una strada nuova. Chissà se Sacro e profano potrà invertire la tendenza degli insuccessi di celluloide della signora Ciccone.

Louise Veronica Ciccone per Twilight 2.

New Moon: ci prova Madonna

mercoledì 18 febbraio 2009 - a cura della redazione cinemanews

New Moon: ci prova Madonna I rumors su New Moon non finiscono e questa volta il personaggio al centro dei riflettori è niente meno che Madonna. La nota cantante e attrice si sarebbe dichiarata una fan di Twilight e avrebbe espresso il sincero interessamento a una partecipazione al sequel del film, non si sa ancora se sotto il profilo musicale o recitativo.

   

Strike a Pose

* * * 1/2 -
(mymonetro: 3,50)
Un film di Ester Gould, Reijer Zwaan. Con Luis Camacho, Oliver Crumes, Salim Gauwloos, Jose Xtravaganza, Kevin Alexander Stea.
continua»

Genere Documentario, - Paesi Bassi, Belgio 2015. Uscita 05/12/2016.

Four Rooms

* * 1/2 - -
(mymonetro: 2,86)
Un film di Robert Rodriguez, Allison Anders, Quentin Tarantino, Alexandre Rockwell. Con Madonna, Valeria Golino, Bruce Willis, Tim Roth, Antonio Banderas.
continua»

Genere Commedia, - USA 1995.

Travolti dal destino

* * 1/2 - -
(mymonetro: 2,56)
Un film di Guy Ritchie. Con Madonna, Adriano Giannini, Jeanne Tripplehorn, Bruce Greenwood, Elizabeth Banks.
continua»

Genere Commedia, - Gran Bretagna 2002.

Girl 6 - Sesso in linea

* * 1/2 - -
(mymonetro: 2,63)
Un film di Spike Lee. Con Madonna, John Turturro, Spike Lee, Theresa Randle, Naomi Campbell.
continua»

Genere Commedia, - USA 1996.

Ombre e nebbia

* * * - -
(mymonetro: 3,41)
Un film di Woody Allen. Con Jodie Foster, Madonna, Mia Farrow, Woody Allen, Kathy Bates.
continua»

Genere Drammatico, - USA 1991.
Filmografia di Madonna »

mercoledì 11 ottobre 2017 - Un'opera prima destinata a diventare un 'cult', che presenta tutti gli elementi della filmografia tarantiniana. Disponibile in streaming.

Le iene: l'esordio eccellente di Quentin Tarantino

a cura della redazione cinemanews

Le iene: l'esordio eccellente di Quentin Tarantino Los Angeles. Una rapina a un importatore di diamanti che avrebbe potuto dare un ottimo bottino con un rischio calcolato si trasforma in una sparatoria che costringe i malviventi a una fuga disordinata. C'è però un punto di ritrovo prestabilito da Joe, il loro capo. Si tratta di un deposito abbandonato che viene raggiunto per primi da Mr. White e Mr. Orange gravemente ferito. Ognuno degli appartenenti alla banda ha finora conosciuto gli altri solo con il nome di un colore per evitare eventuali delazioni. Ma è proprio il dubbio che al loro interno si nasconda un infiltrato della polizia che comincia a tormentare i soggetti che, progressivamente, raggiungeranno il punto di raccolta. Disponibile sulle piattaforme di streaming online, Le iene è l'opera prima che preannuncia il successo del maestro Quentin. Come è accaduto a tutti coloro che hanno poi imposto al cinema delle svolte fondamentali, Tarantino inserisce tutti quegli elementi a cui poi la sua filmografia finirà con il fare ritorno. Se si eccettuano i personaggi femminili qui totalmente assenti se non nella magistrale scena di apertura in cui si discetta in termini di puro maschilismo sul 'vero' significato della canzone "Like a Virgin" di Madonna, gli altri 'luoghi' del cinema che lo interessano ci sono tutti. A partire dalla cinefilia che si esprime non solo nell'attenzione a un genere e a un Maestro tout court come Stanley Kubrick (vedi Rapina a mano armata ma nella stessa presenza di attori che rappresentano il passato, il presente e il futuro della Settima arte. C'è poi il gusto per l'intreccio (qui ancora con un impianto teatrale punteggiato da flashback comunque molto efficace) e per una sceneggiatura 'politically uncorrect' (basti vedere come vengono trattati verbalmente i 'negri'). Perché i personaggi di Tarantino intendono da subito perseguire una logica alla Jekyll & Hyde. Vogliono essere al contempo cinematografici e veri. E ci riescono. C'è poi il gusto per la violenza che resta tale proprio per consentire all'occhio di Quentin di sublimarla in spettacolo. Non manca l'approfondimento psicologico di ogni singolo ruolo né lo sguardo ironico che viene rivolto ai loro punti deboli. Il tutto (ma questi sono solo alcuni dei punti di forza del cinema tarantiniano) sostenuto da una colonna sonora ricercata e da una regia di chi conosce il cinema non per averlo studiato ma per averlo visto.

   

Altre news e collegamenti a Madonna »
Prossimamente al cinema Oggi al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | moviecard® | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2017 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso |
pubblicità