Sansone e Margot - Due Cuccioli all'Opera

Film 2023 | Animazione, 75 min.

Regia di Vasiliy Rovenskiy. Un film con Diomid Vinogradov, Garik Kharlamov, Filipp Lebedev, Irina Kireeva, Anton Eldarov. Genere Animazione, - Russia, 2023, durata 75 minuti. Uscita cinema giovedì 8 febbraio 2024 distribuito da Eagle Pictures. Oggi tra i film al cinema in 209 sale cinematografiche - MYmonetro 2,75 su 3 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi Sansone e Margot - Due Cuccioli all'Opera tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.



Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.


oppure

Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.

Ultimo aggiornamento sabato 10 febbraio 2024

Lui è Sansone il Vagabondo. Lei è Margot la barboncina. Quanti guai combineranno nel teatro dell'Opera più importante di New York? In Italia al Box Office Sansone e Margot - Due Cuccioli all'Opera ha incassato 554 mila euro .

Consigliato sì!
2,75/5
MYMOVIES 2,50
CRITICA
PUBBLICO 3,00
CONSIGLIATO SÌ
CERCA IL FILM NEI CINEMA DI
|
Rovenskiy compila un'altra pagina del suo manuale di antropomorfizzazione del regno animale.
Recensione di Luigi Coluccio
sabato 10 febbraio 2024
Recensione di Luigi Coluccio
sabato 10 febbraio 2024

Com'è dura la vita di un randagio per le strade di New York. Dura ma piena di avventure a perdifiato, sempre con la lingua di fuori, come fanno Sansone e la sua banda, Saetta, Golia e Timmy. I quattro sono l'anima di un gruppo di cani randagi che si affida al loro buon cuore - e alla riuscita delle loro imprese - per avere ogni giorno una salsiccia da poter addentare. Un giorno, mentre sta scappando dai molossi dell'accalappiacani, Sansone si intrufola nel camerino della prima ballerina del Metropolitan, Anastasia, e qui conosce la barboncina Margot. Dopo qualche screzio iniziale, i due si ritrovano a far fronte comune: la corona di diamanti che Anastasia avrebbe dovuto indossare durante l'ultimo atto della Carmen è stata rubata, e senza di quella la ballerina sarà licenziata. Sansone e Margot, insieme al resto della banda, partono così verso la loro più grande impresa.

Continua il lavoro di diffusione della nuova animazione russa portato avanti da Eagle Pictures. A ben elencare questo Sansone e Margot - Due cuccioli all'Opera ha tutto quello che serve.

Nel film di Vasiliy Rovenskiy troviamo la New York di inizio Novecento che fa tanto scenario con la Broadway acciottolata e il Metropolitan di mattoni; l'incontro-scontro-sintesi tra le classi sociali che animano la città; amici che ti salvano la vita e nemici che te la vogliono togliere portandoti al canile; l'habanera della Carmen che ogni personaggio non riesce a non cantare, cioè "L'amour est un oiseau rebelle"; l'omaggio, ispirazione, calco - fate voi - a Lilli e il vagabondo. E poi l'affiatata e mai accalappiata banda: Sansone, capo sagace a cui puoi chiedere ogni sorta di piano; Saetta, braccio destro scassinatore; Golia, instancabile canide di fatica; Timmy, snodato che si intrufola in ogni camino e vespasiano.

Sì, perché anche scomponendo ai minimi termini linguistici e formali il film di Vasiliy Rovenskiy riusciamo a intravedere il buon (discreto?) livello qualitativo e quantitativo raggiunto dall'animazione russa, capace negli ultimi anni di piazzare co-produzioni, distribuzioni e numeri interessanti sia nel Vecchio che nel Nuovo Continente. E uno dei protagonisti di questa piccola e quasi schiva new wave è proprio Rovenskiy, produttore/sceneggiatore/regista, già firma di titoli come A spasso col panda, Delfy e il cerchio magico, A spasso col panda - Missione Bebè e Maurice - Un topolino al museo (al primo film dei panda partecipò Billy Frolick come sceneggiatore, già dietro Madagascar, Monster Island e PAW Patrol - Il film; a quello con i delfini, il tennista Daniil Medvedev ha prestato la voce come doppiatore).

Con Sansone e Margot Rovenskiy compila un'altra pagina del suo manuale di antropomorfizzazione del regno animale, arruolando il miglior amico dell'uomo e tutto quello che ne gira attorno. E lo fa con grande attenzione, cercando di non appiattire più che i personaggi il modo in cui loro si muovono nel loro mondo e nel nostro. C'è la differenza sociale tra Sansone e Margot, lui vagabondo di strada e lei barboncina di teatro; il passato circense del protagonista e la parabola che l'ha portato a vivere come un randagio; il mutuo soccorso che la banda persegue per poter sopravvivere e non finire in un canile.

E poi c'è un altro aspetto, a volte completamente ignorato e a volte trattato superficialmente in animazioni del genere, che Rovenskiy mette in primo piano: come fanno i protagonisti animali a comprendere gli umani e quello che fanno? Sansone e Margot, visto il rapporto con i loro padroni, riescono a capire quello che si dicono gli uomini e le donne del film, di più, si sforzano di tradurre i termini usati da questi per indicare gli oggetti, gli spazi, le azioni che compiono.

Il piglio e la precisione della sceneggiatura non vengono sempre supportate dall'animazione, che investe ogni sforzo possibile per l'aspetto grafico del mondo animale e si perde in qualche passaggio a vuoto nella rappresentazione di tutto il resto.

È vero, il film è pieno di inseguimenti, fughe, furti con scasso e rapine a mano guantata, e Rovenskiy cerca anche qualche colpo a sorpresa a livello di inquadrature e angoli da cui mostrare il tutto. Ma a volte si arranca in rapporto alla fluidità e alla gestione degli spazi, facendo emergere una sorta di fastidiosa "renderizzazione" - la macchina da presa come software - che riporta indietro di una tacca ciò che abbiamo appena visto. O di una stella.

Sei d'accordo con Luigi Coluccio?
Powered by  
STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
giovedì 15 febbraio 2024
Giovanni Guidi Buffarini
Corriere Adriatico

Ariecco le bestiole antropomorfe di Vasiliy Rovenskiy, quello di "Maurice - Un topolino al museo", se qualcuno se lo ricorda (chi lo avesse dimenticato sappia che non è grave). Stavolta si tratta di cagnolini a New York. Lui, Sansone, randagio a capo di una banda bislacca in fuga perenne dagli accalappiacani e a caccia di salsicce. Lei, Margot, cagnetta vezzosa della prima ballerina del Met.

martedì 13 febbraio 2024
Sergio Sozzo
Sentieri Selvaggi

Dopo Maurice - Un topolino al museo (2023), nel quale si narravano le avventure di un improbabile e baffuto appassionato d'arte all'interno dell'Ermitage di San Pietroburgo, il russo Vasiliy Rovenskiy insiste nuovamente nell'accostare il mondo degli animali a quello della più spiccata creatività umana. Ora, con Sansone e Margot - Due cuccioli all'Opera si viaggia fino a New York e si fanno i conti [...] Vai alla recensione »

NEWS
TRAILER
venerdì 12 gennaio 2024
 

Regia di Vasiliy Rovenskiy. Un film con Diomid Vinogradov, Garik Kharlamov, Filipp Lebedev, Irina Kireeva, Anton Eldarov. Da giovedì 8 febbraio al cinema. Guarda il trailer »

SHOWTIME
    Oggi distribuito in 209 sale cinematografiche
Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2024 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati