Sulla stessa onda

Film 2021 | Drammatico +13

Anno2021
GenereDrammatico
ProduzioneItalia
Regia diMassimiliano Camaiti
AttoriVincenzo Amato, Donatella Finocchiaro, Olivier Paris, Corrado Invernizzi, Manuela Ventura Elvira Camarrone.
TagDa vedere 2021
RatingConsigli per la visione di bambini e ragazzi: +13
MYmonetro 3,05 su 12 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Regia di Massimiliano Camaiti. Un film Da vedere 2021 con Vincenzo Amato, Donatella Finocchiaro, Olivier Paris, Corrado Invernizzi, Manuela Ventura. Cast completo Genere Drammatico - Italia, 2021, Consigli per la visione di bambini e ragazzi: +13 - MYmonetro 3,05 su 12 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi Sulla stessa onda tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.



Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.


oppure

Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.

Argomenti:  Teen movie italiani Adolescenza e malattia nel cinema italiano

In un'assolata estate siciliana, Sara e Lorenzo si incontrano per la prima volta. Tra le onde nasce il loro giovane amore che, ben presto, si dimostrerà più forte di ogni ostacolo.

Consigliato sì!
3,05/5
MYMOVIES 3,50
CRITICA 2,60
PUBBLICO N.D.
CONSIGLIATO SÌ
Regia, scrittura e cast girano alla perfezione in un film per teenager che racconta il coraggio di lasciarsi coinvolgere. E travolgere.
Recensione di Paola Casella
lunedì 22 marzo 2021
Recensione di Paola Casella
lunedì 22 marzo 2021

Sara ama la barca a vela e trascorre una vacanza presso un circolo di Favignana. Lì incontra Lorenzo, recentemente promosso istruttore e grande speranza dell'agonismo velico. È subito attrazione fra quella ragazza coraggiosa che non esita a saltare oltre un falò e quel ragazzo avventuroso dal notevole talento sportivo. Finito il soggiorno a Favignana i due si ritrovano a Palermo, incapaci di staccarsi l'uno dall'altra. Ma Sara nasconde un segreto: tre anni prima le è stata diagnosticata una malattia degenerativa che ha cambiato la sua vita e quella dei suoi genitori. E non sa se può concedersi la sua storia d'more con Lorenzo.

Sulla stessa onda, lungometraggio di esordio di Massimiliano Camaiti, si inserisce nel filone letterario e poi cinematografico che ha spopolato fra i giovanissimi negli Stati Uniti e poi in tutto il mondo, e il cui esempio più celebre nel recente passato è Colpa delle stelle: il sick flick, termine non proprio rispettoso per quello che è diventato un sottogenere del teen drama (o più spesso melodramma).

In Italia questo sottogenere sta trovando una sua declinazione originale: è successo con Sul più bello e ora succede con Sulla stessa onda, di cui Camaiti ha firmato il soggetto e la sceneggiatura (con Claudia Bottino). In entrambi i casi il tentativo italiano è in qualche modo più interessante della pletora di titoli statunitensi sul tema.

In Sulla stessa onda a funzionare è innanzitutto il cast che vede al centro due giovanissimi interpreti efficaci nella semplicità e nella mancanza di vezzi e mossette tipici della loro generazione di attori, Elvira Camarrone e Christian Roberto. Anche la giovane Sofia Migliara è credibile nel ruolo di Barbara, la migliore amica di Sara. Intorno troviamo colleghi di ben maggiore esperienza come Donatella Finocchiaro e Corrado Invernizzi (l'unico non siciliano del gruppo), Vincenzo Amato nei panni del padre di Lorenzo e soprattutto l'ottima Manuela Ventura in quelli di sua zia.

Le location hanno una parte importante nel rendere questa storia glocal: la Sicilia che vediamo non è da cartolina e non cede agli stereotipi tanto spesso sfruttati, anche dalla fiction televisiva recente. Luce, vento e mare fanno parte integrante del racconto, dandogli una dimensione tattile e sensoriale che giova all'insieme. In questo, così come nella volontà di riprodurre l'intensità dell'innamoramento giovanile, Sulla stessa onda deve molto al sottovalutato Sul mare di Alessandro D'Alatri, anch'esso ambientato su un'isola e attraversato dalla salsedine e dalla brezza marina.

Ma è soprattutto nella scrittura e la regia trattenute e in qualche modo pudiche che Sulla stessa onda trova la sua arma migliore per combattere il rischio melensaggine e piagnisteo insito in questo sottogenere. Sono i non detti, le mancate sottolineature, i gesti al posto delle parole a fare la differenza e a rendere i dialoghi meno scontati di quanto la confezione teen lascerebbe presagire (e temere). Così come è narrativamente efficace l'idea di correlare la malattia di Sara con la scomparsa della madre di Lorenzo, un'assenza con cui il ragazzo non ha mai davvero fatto i conti e che si è tradotta in uno stallo permanente nella vita di suo padre.

Spesso la morte in questo genere di film è solo un pretesto per estremizzare i sentimenti fra i giovani protagonisti ed accelerare il (de)corso della loro storia d'amore. Qui invece il tema si allarga al bisogno di affrontare e in qualche modo includere un trapasso come eventualità possibile e parte della natura stessa dell'esistenza. E poiché la malattia e la morte sono temi con i quali il presente ci confronta, e che lasciano i più giovani in uno stato di disorientamento, un film come Sulla stessa onda arriva, con i suoi codici diretti e ben noti al pubblico dei teenager, a raccontare il coraggio di lasciarsi coinvolgere - e anche travolgere, come un'onda - da ciò che fa della vita un percorso affascinante e meritevole, benché non privo di cadute.

Sei d'accordo con Paola Casella?
Amore e malattia.

La fine dell'estate, un'isola in Sicilia, un corso di vela. Sara e Lorenzo s'incontrano e s'innamorano immediatamente. Lui è il giovane istruttore, lei l'alunna più testarda. Per entrambi è il primo amore, quello in cui le emozioni viaggiano sempre più veloci. La magia sembra però finire una volta tornati a casa, a Palermo. Sara diventa inaspettatamente sfuggente e ogni tentativo di Lorenzo di ricontattarla cade nel vuoto. Ma non è l'abituale fine di un amore estivo, Sara nasconde un segreto. Un piccolo problema fisico al campus, un forte crampo a Palermo e la notizia dell'aggravamento della sua distrofia muscolare piomba nella vita della ragazza. Il corso di vela è stato il suo ultimo momento di totale spensieratezza... se tutto presto dovrà finire, che senso ha continuare a vivere il suo amore per Lorenzo? In un viaggio pieno di rischi, incoscienza e coraggio, Sara e Lorenzo saranno costretti a crescere in fretta per rendere eterno ogni momento della loro storia.

STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
martedì 6 aprile 2021
Flavia Arcangeli
Cinemonitor.it

"Sulla stessa onda" è il nuovo film italiano targato Netflix. Una tenera storia d'amore tra due adolescenti, segnata dal dolore della malattia e dalla passione per la vela. Un teen drama che vira verso il melò per raccontare in punta di piedi la solitudine di due anime segnate da un destino in comune. Gli ultimi tepori estivi, i falò adolescenziali sulle spiagge, il mare dell'isola di Favignana in [...] Vai alla recensione »

lunedì 5 aprile 2021
Simone Emiliani
Sentieri Selvaggi

Una sera d'estate come tante altre sull'isola di Favignana. Un gruppo di teenageer sono sulla spiaggia. Sara e Lorenzo si incrociano. Lui le ruba l'ultima birra rimasta. Poi c'è una sfida. Bisogna saltare il falò. Nessuno lo fa fino a quando non si fa avanti la ragazza. Sulla stessa onda, opera prima di Massimiliano Camaiti in programmaziome su Netflix, parte come un classico teen-movie adolescenziale. [...] Vai alla recensione »

venerdì 2 aprile 2021
Andrea Chimento
Il Sole-24 Ore

È un'opera prima anche «Sulla stessa onda», esordio di Massimiliano Camaiti arrivato direttamente su Netflix.Si tratta di un teen drama sentimentale, genere finora poco trattato nel cinema italiano contemporaneo ma che ultimamente sta iniziando a prendere piede anche nel nostro paese: si pensi ad esempio all'ironico «Sul più bello» di Alice Filippi.

martedì 30 marzo 2021
Rocco Moccagatta
Film TV

Due indizi, dice il proverbio, non fanno una prova. Però non sembrano neppure una semplice coincidenza. Quindi, pochi mesi dopo quel Sul più bello fortemente voluto e progettato da Roberto Proia di Eagle Pictures, l'esordio di Massimiliano Camaiti lascia ora intravedere l'avvio di un teen movie italiano, di sponda con le serie tv e da piattaforma, che ovviamente guarda, come si faceva sempre in periodi [...] Vai alla recensione »

domenica 28 marzo 2021
Francesco Alò
Il Messaggero

Un mare non da cartolina nei due film più interessanti della settimana cinematografica digitale. Titoli? Sulla stessa onda di Massimiliano Camaiti e The Block Island Sound dei fratelli Kevin e Matthews McManus, entrambi su Netflix. Una sottile storia d' amore adolescenziale d' ambientazione siciliana e un horror d' atmosfera marinaresca sulle coste atlantiche degli Usa, tra Melville e Lovecraft.

venerdì 26 marzo 2021
Maria Lucia Tangorra
Cineclandestino

La prima immagine e il primo suono non potevano che essere la spiaggia e il mare col suo fruscio. Sulla stessa onda (un film Netflix, prodotto da Cinemaundici in associazione con Mediaset, sulla piattaforma dal 25 marzo 2021) appartiene, in parte, a quella sfera di film che affrontano la questione della malattia tra gli adolescenti e/o i giovanissimi.

venerdì 26 marzo 2021
Francesco Costantini
Asbury Movies

C'è un pregio visibile nella messa in scena di Sulla stessa onda, ora su Netflix. Un fondo di pudore nel racconto dell'amore e della malattia. Il film è un teen drama, o almeno così lo chiamano quelli bravi, diretto dal debuttante Massimiliano Camaiti su soggetto scritto insieme a Claudia Bottino. Partorito dalla sinergia tra Netflix e Mediaset, il tentativo è quello di adattare alle specificità del [...] Vai alla recensione »

giovedì 25 marzo 2021
Alice Sforza
Il Giornale

Il filone delle commedie romantiche giovanilistiche, con malattia terminale che incombe, si sta ingrossando sempre di più. Ultimo, in ordine di tempo, è questo Netflix Originale italiano che convince. Lorenzo, 17 anni, incontra a un corso di vela la sedicenne Sara. Tra i due scatta il colpo di fulmine, ma la ragazzina, tornata a casa, diventa sfuggente.

giovedì 25 marzo 2021
Serena Nannelli
Il Giornale

Su Netflix arriva oggi Sulla stessa onda, un dramma romantico adolescenziale che si inserisce nel filone, prima letterario e poi cinematografico, delle storie d'amore tra giovanissimi funestate dal problema di salute di uno dei due (o di entrambi). Per intenderci, quello che ha avuto nello statunitense "Colpa delle stelle" uno dei titoli recenti più noti.

mercoledì 24 marzo 2021
Giulia Lucchini
La Rivista del Cinematografo

Un teen drama alla siciliana. E' l'opera prima di Massimiliano Camaiti (su Netflix dal 25 marzo) che porta sull'isola di Favignana un genere ben poco esplorato in Italia. In realtà recentemente Alice Filippi con il suo film Sul più bello aveva felicemente provato a riempire questo vuoto del cinema italiano. Lì il dramma era raccontato in chiave ironica, qui invece si torna ai canoni più classici, tanto [...] Vai alla recensione »

NEWS
NETFLIX
lunedì 22 marzo 2021
Paola Casella

Un'opera prima destinata ai teenager dove regia, scrittura e cast girano alla perfezione. Dal 25 marzo su Netflix. Vai all'articolo »

NETFLIX
lunedì 22 marzo 2021
 

Regista e interpreti raccontano a MYmovies il film. Dal 25 marzo su Netflix. Vai all'intervista »

NETFLIX
giovedì 11 marzo 2021
 

Lorenzo, 17 anni, è uno dei giovani istruttori del corso di vela del rinomato centro velico, dove si svolgeranno le regate regionali. Fra gli allievi c'è anche Sara, 16 anni: sin da subito i due ragazzi si scambiano degli sguardi e qualche battuta.

NETFLIX
mercoledì 24 febbraio 2021
 

Regia di Massimiliano Camaiti. Un film con Vincenzo Amato, Donatella Finocchiaro, Olivier Paris, Corrado Invernizzi, Manuela Ventura. Dal 25 marzo su Netflix.  Guarda il trailer »

Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2021 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati