Il ladro di cardellini

Film 2020 | Drammatico, 90 min.

Anno2020
GenereDrammatico,
ProduzioneItalia
Durata90 minuti
Regia diCarlo Luglio
AttoriNando Paone, Pino Mauro, Ernesto Mahieux, Lino Musella, Viviana Cangiano Gigi De Luca, Tonino Taiuti, Giovanni Ludeno.
DistribuzioneMinerva Pictures Group
MYmonetro 2,50 su 4 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Regia di Carlo Luglio. Un film con Nando Paone, Pino Mauro, Ernesto Mahieux, Lino Musella, Viviana Cangiano. Cast completo Genere Drammatico, - Italia, 2020, durata 90 minuti. distribuito da Minerva Pictures Group. - MYmonetro 2,50 su 4 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi Il ladro di cardellini tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.



Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.


oppure

Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.

Una serie di peripezie tragicomiche che condurrà un gruppo di bracconieri ad un epilogo inaspettato. In Italia al Box Office Il ladro di cardellini ha incassato nelle prime 12 settimane di programmazione 5,4 mila euro e 2,3 mila euro nel primo weekend.

Il ladro di cardellini è disponibile a Noleggio e in Digital Download
su TROVA STREAMING Compralo subito

Consigliato nì!
2,50/5
MYMOVIES 2,50
CRITICA 2,50
PUBBLICO N.D.
CONSIGLIATO NÌ
Trailer in italiano

Impostazioni dei sottotitoli

Posticipa di 0.1s
Anticipa di 0.1s
Sposta verticalmente
Sposta orizzontalmente
Grandezza font
Colore del testo
Colore dello sfondo
0:00
/
0:00
Caricamento annuncio in corso
Una parata di caratteristi campani di due generazioni, con Nando Paone finalmente prim'attore.
Recensione di Paola Casella
martedì 20 ottobre 2020
Recensione di Paola Casella
martedì 20 ottobre 2020

Pasquale era guardia forestale ma è caduto nel vizio del gioco d'azzardo e per pagare i debiti ha (s)venduto un cardellino di valore che era sotto sequestro. È dunque stato licenziato e, a 63 anni, si ritrova disoccupato e depresso. La moglie Adriana è morta qualche tempo prima e la figlia Grazia, sposata con l'inconcludente Gioacchino Strato, vorrebbe da lui la cessione del quinto della pensione per regalarsi "la liposuzione definitiva". Per ritrovare un po' di sprint Pasquale compra da uno pseudo farmacista delle pasticche che gli fanno venire un infarto. Starà al suo circolo di amici tirarlo su di morale e offrigli un'opportunità economica sottoforma di imbroglio: cattureranno 200 cardellini e li dipingeranno di bianco, spacciandoli al mercato nero per una razza pregiata fra quelle tutelate dalla legge.

Se una delle missioni del cinema è farci entrare in mondi sconosciuti, certamente Il ladro di cardellini è un bell'esempio cinematografico, perché ci trasporta in un sottobosco campano di cui ignoravamo l'esistenza ove prospera il traffico di volatili con nomi da grandi cantanti e si fanno scommesse sul talento canoro dei pennuti. Un microcosmo a parte in cui si compra e si vende di tutto e si va a caccia di frodo come attività collaterale.

È un mondo in cui si cerca insieme la soluzione, più o meno legale, ai problemi: e dunque Grazia fa sposare suo padre ad una donna rumena per risparmiare i soldi di una badante, il tabaccaio Attilio si inventa schemi fuorilegge per aiutare Pasquale a uscire dal suo malessere esistenziale, il manager Nolano trova ingaggi all'improbabile duo musicale Strato di Grazia e Pasquale chiede consiglio alla moglie defunta seduto sulla sua tomba.

A interpretare questa galleria di maschere - che è diverso da macchiette - è un gruppo di caratteristi napoletani appartenenti a due generazioni: da una parte Nando Paone che, nei panni di Pasquale, trova finalmente il ruolo da prim'attore che merita, il grande Ernesto Mahieux, la star della canzone napoletana (già portato al cinema dai Manetti Bros) Pino Mauro, e i sempre affidabili Gigi De Luca, Tonino Taiuti e Giovanni Ludeno; dall'altra gli ottimi giovani Viviana Cangiano, Vincenzo Nemolato e soprattutto Lino Musella. È un piacere assistere a questo coro dalle fisicità fuori norma, proprio per questo più interessanti e più vicine alla realtà.

Quel che difetta a Il ladro di cardellini sono una compattezza narrativa e un ritmo di commedia più scadenzato, che non vuol dire più veloce: il tono surreale e sbullonato è molto adatto alla storia, all'ambiente e ai personaggi, ma la sceneggiatura di Diego Olivares (già ottimo autore di Veleno) andava meglio consolidata, e la regia di Carlo Luglio, accogliente e professionale, avrebbe dovuto imprimere maggiore coesione al racconto, che si appoggia bene alle belle musiche di Remo Anzovino e alle canzoni evocative di Canio Loguercio, ma non ne segue uniformemente la ritmica.

È facile affezionarsi alla compagine di personaggi strampalati che Luglio gestisce con grande cura, così come è facile apprezzare la cifra malinconica e lunare imposta alla storia dallo stesso Paone, così ornitologicamente adatto ad una storia di cardellini, colombe, pappagalli e galline. Ma una cadenza meglio modulata avrebbe aiutato il film a "pigliare la nota dritta" e a mantenerla tesa lungo tutta la narrazione.

Sei d'accordo con Paola Casella?
IL LADRO DI CARDELLINI
in streaming
NOLEGGIA
streaming
ACQUISTA
download
SD HD HD+ SD HD HD+
Rakuten tv
-
-
CHILI
-
-
-
-
iTunes
-
-
-
-
-
-
STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
sabato 7 novembre 2020
Valerio Caprara
Il Mattino

Nella voliera dei cinefili partenopei il documentario ornitologico di Carlo Luglio «Cardilli inamorati» (2003) era diventato quasi una leggenda, ma il film intitolato «Il ladro di cardellini» che ne doveva essere il naturale proseguimento prima si è fatto attendere spropositatamente, poi è incappato nelle maglie del Covid-19 che l' hanno costretto a cercarsi spazio e gloria girovagando in anteprime [...] Vai alla recensione »

giovedì 5 novembre 2020
Maurizio Acerbi
Il Giornale

Come avvenuto durante i mesi del lockdown primaverile, anche questa nuova e ingiustificata chiusura delle sale cinematografiche (dal 15/6 al 10/10, su 347.282 spettatori che sono andati al cinema, c'è stato un solo caso di positività), dirotterà molti film, destinati originariamente al grande schermo, verso la tv di casa nostra, con buona pace dei poveri esercenti che, salvo un miracolo, faranno fatica [...] Vai alla recensione »

martedì 11 agosto 2020
Pedro Armocida
Il Giornale

Carlo Luglio torna sul luogo del delitto di un suo doc del 2003, Cardilli addolorati, sulla pratica vietata, ma molto viva in Campania, della cattura e vendita dei cardellini. Costruisce così, con l'aiuto degli sceneggiatori Massimiliano Virgilio e Diego Olivares, una commedia in qualche modo inedita, perché concentrata su un gruppo di anziani così poco rappresentati al cinema.

NEWS
TRAILER
giovedì 15 ottobre 2020
 

Regia di Carlo Luglio. Un film con Nando Paone, Pino Mauro, Ernesto Mahieux, Gigi De Luca, Viviana Cangiano.Guarda il trailer »

NEWS
martedì 3 novembre 2020
 

Una serie di peripezie tragicomiche che condurrà un gruppo di bracconieri ad un epilogo inaspettato. Vai all'articolo »

RECENSIONI MYMOVIES
PUBBLICO
RASSEGNA STAMPA
SHOWTIME
Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2020 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati