Il futuro siamo noi

Film 2019 | Documentario, 84 min.

Titolo originaleDemain est à nous
Anno2019
GenereDocumentario,
ProduzioneFrancia
Durata84 minuti
Regia diGilles de Maistre
TagDa vedere 2019
DistribuzioneOfficine Ubu
MYmonetro Valutazione: 3,50 Stelle, sulla base di 3 recensioni.

Regia di Gilles de Maistre. Un film Da vedere 2019 Titolo originale: Demain est à nous. Genere Documentario, - Francia, 2019, durata 84 minuti. distribuito da Officine Ubu. Valutazione: 3,50 Stelle, sulla base di 3 recensioni.

Condividi

Aggiungi Il futuro siamo noi tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.



Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.


oppure

Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.

Il documentario dà voce ai bambini di tutto il mondo impegnati in cause umanitarie.

Consigliato assolutamente no!
n.d.
MYMOVIES 3,50
CRITICA N.D.
PUBBLICO N.D.
CONSIGLIATO SÌ
Trailer in italiano

Impostazioni dei sottotitoli

Posticipa di 0.1s
Anticipa di 0.1s
Sposta verticalmente
Sposta orizzontalmente
Grandezza font
Colore del testo
Colore dello sfondo
0:00
/
0:00
Caricamento annuncio in corso
Un ritratto dei bambini che combattono per il loro futuro. Un film da far vedere in tutte le scuole.
Recensione di Giancarlo Zappoli
domenica 18 ottobre 2020
Recensione di Giancarlo Zappoli
domenica 18 ottobre 2020

Aissatou in Guinea non ha alcuna paura nell'opporsi alla tradizione dei matrimoni precoci mentre Heena in India e alcuni suoi coetanei in Bolivia si battono affinché i bambini non siano costretti a lavorare. Il giovanissimo Arthur riesce a raccogliere fondi per aiutare i senzatetto nella città in cui abita in Francia nutrendo il sogno di poter dare vita a una casa di accoglienza. C'è poi José Adolfo, che fa da elemento di raccordo, che ha creato in Perù una banca per bambini che possano così garantirsi il sostentamento.

Gilles De Maistre torna ad occuparsi dei minori dopo il film di finzione Mia e il leone bianco e lo fa con un documentario che come stile narrativo è paragonabile a quelli diretti da Pascal Plisson (Vado a scuola, Vado a scuola: il grande giorno.

La telecamera segue i suoi protagonisti, tutti giovanissimi, nel loro quotidiano ma soprattutto nel loro impegno per costruire un domani migliore per i loro coetanei e non solo. Josè Adolfo diviene il perno della narrazione anche perché la sua banca per bambini (con tanto di carta di credito) si lega a un progetto di salvaguardia ambientale: i bambini raccolgono quantitativi di carta da riciclare e ricevono un compenso.

L'ideatore ha anche modo di dirci che ha dovuto però pensare anche ad un codice segreto perché alcuni adulti si approfittavano di quanto i piccoli avevano guadagnato. In questo non trascurabile dettaglio sta il senso profondo del documentario perché la retorica vuole i giovani come 'il futuro' ma la pratica spesso si muove nella direzione contraria.

De Maistre poi, pur con qualche artificio narrativo peraltro necessario, ricorda a bambini e ragazzi che la parola diritti che, per coloro che vivono in condizioni migliori, trasmuta in quella meno nobile di 'pretese' per centinaia di migliaia di loro coetanei nel mondo ha ancora un valore dirimente e profondamente legato alle condizioni minime di dignità e di rispetto della vita umana nel delicato periodo della sua formazione. Siamo nuovamente davanti a un film che si dovrebbe mostrare nelle scuole. La lezione che se ne trarrebbe avrebbe grande valore.

Sei d'accordo con Giancarlo Zappoli?
I bambini dalla parte giusta.
Overview di a cura della redazione
martedì 3 marzo 2020

Si chiamano Cris, Jose, Paola, Amina, Zack o Anwarra: non hanno mai pensato di essere troppo giovani, troppo deboli, troppo soli per opporsi all'ingiustizia o alla violenza.

STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
lunedì 19 ottobre 2020
Vincenzo Ruscio
Sentieri Selvaggi

Partendo dalla premiazione, in Svezia, di Josè Adolfo Quisocala il documentario del francese Gilles de Maistre (Mia e il leone bianco) ci offre i ritratti di giovanissimi attivisti sparsi in tutto il mondo E così scopriamo che in ogni parte del mondo (in Perù, in Guinea ma anche in Europa) i bambini fondano sindacati, si riuniscono, manifestano, fondano banche di microcredito.

NEWS
POSTER
lunedì 19 ottobre 2020
 

Aissatou in Guinea non ha alcuna paura nell'opporsi alla tradizione dei matrimoni precoci mentre Heena in India e alcuni suoi coetanei in Bolivia si battono affinché i bambini non siano costretti a lavorare.

Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2020 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati