Buñuel - Nel labirinto delle tartarughe

Film 2018 | Animazione, Film per tutti 80 min.

Titolo originaleBuñuel in the Labyrinth of the Turtles
Anno2018
GenereAnimazione,
ProduzioneSpagna, Paesi Bassi, Germania
Durata80 minuti
Regia diSalvador Simó
AttoriJorge Usón, Salvador Simó .
Uscitagiovedì 5 marzo 2020
DistribuzioneDraka
RatingConsigli per la visione di bambini e ragazzi: Film per tutti
MYmonetro Valutazione: 3,00 Stelle, sulla base di 2 recensioni.

Regia di Salvador Simó. Un film con Jorge Usón, Salvador Simó. Titolo originale: Buñuel in the Labyrinth of the Turtles. Genere Animazione, - Spagna, Paesi Bassi, Germania, 2018, durata 80 minuti. Uscita cinema giovedì 5 marzo 2020 distribuito da Draka. Consigli per la visione di bambini e ragazzi: Film per tutti Valutazione: 3,00 Stelle, sulla base di 2 recensioni.

Condividi

Aggiungi Buñuel - Nel labirinto delle tartarughe tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.



Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.


oppure

Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.

La vera storia di come Luis Buñuel ha realizzato il suo terzo film. Ha vinto un premio ai European Film Awards, Il film ha ottenuto 4 candidature e vinto un premio ai Goya,

Consigliato assolutamente no!
n.d.
MYMOVIES 3,00
CRITICA N.D.
PUBBLICO N.D.
CONSIGLIATO SÌ
Una scommessa vincente, per ricordarci come il cinema debba sempre provare a scuotere le coscienze.
Recensione di Giancarlo Zappoli
mercoledì 19 febbraio 2020
Recensione di Giancarlo Zappoli
mercoledì 19 febbraio 2020

Luis Buñuel si trova in un difficile momento della sua vita d'artista. L'age d'or, film manifesto del surrealismo ha scandalizzato tutti i benpensanti ostracizzando il regista da qualsiasi possibilità progettuale in Francia. Individuato in una tesi di dottorato che gli è stata donata da Maurice Legendre il tema del suo prossimo film, deve trovare il denaro per realizzarlo. Sarà un amico, con una vincita alla Lotteria, a consentirgli di girare Las Hurdes, un documentario su un'area della penisola iberica abbandonata totalmente dal governo alla miseria e all'insignificanza sociale.

Poteva sembrare una scommessa in perdita, un po' come l'investimento dell'amico Acin con i soldi vinti alla Lotteria, il realizzare un film d'animazione sulle riprese di un film di un Maestro del cinema. Si è trattato forse di un azzardo (di cui Buñuel era un esperto) che però ha trovato un riconoscimento internazionale ottenendo anche diversi premi prestigiosi.

Questa docu-animation-fiction ha il merito di ricordarci, con una forma espressiva assolutamente aderente all'impresa, come il cinema abbia avuto (e possibilmente abbia ancora) tra i suoi compiti quello di scuotere le coscienze.

Per farlo bisogna però essere dotati di una tenacia notevole, confrontandosi anche con i propri demoni interiori e magari anche con le frustrazioni subite in ambito familiare. È in particolare sugli incubi ricorrenti del regista che il mezzo dell'animazione riesce ad intervenire con un'efficacia estetica che anche i più raffinati effetti speciali farebbero fatica a conseguire. Il ritornare della rigida figura paterna diviene così un leit motiv declinato con modalità differenti ma sempre efficaci.

Simò non edulcora nulla nel ricostruire le complesse fasi di ripresa di questo documentario finalizzato a mostrare come negli anni Trenta del Novecento sussistessero nella 'civile' Spagna sacche di miseria in cui gli ultimi sopravvivevano a stento quando non soccombevano prematuramente. In maniera che potremmo definire 'didattica' in alcune sequenze assistiamo alle riprese in animazione e subito dopo vediamo il risultato nell'opera realizzata.

Buñuel ne emerge come un uomo sensibile in particolare alle sofferenze dei più piccoli ma anche spietato con gli animali quando necessita di una situazione che in quel momento non si verificherebbe in modo autonomo. Ciò che le didascalie finali non dicono è che il film venne immediatamente censurato con la motivazione: "disonora la Spagna e denigra gli spagnoli" e che il governo franchista ne accettò la proiezione a prezzo di un commento finale che illustrasse gli sforzi che si stavano facendo per migliorare le condizioni di vita di quella popolazione.

Sei d'accordo con Giancarlo Zappoli?
STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
venerdì 7 febbraio 2020
Thomas Martinelli
VivilCinema

Documentario animato che testimonia visivamente una realtà in assenza di riprese dal vero, Buñuel nel labirinto delle tartarughe assolve egregiamente la funzione di making of di Terra senza pane di Luis Buñuel. Il film sul territorio povero de Las Hurdes, in Spagna (8.000 persone sparpagliate fra 52 paesi), venne dopo le pellicole surrealiste Un chien andalou, assistito creativamente da Dalì, e il [...] Vai alla recensione »

NEWS
TRAILER
giovedì 20 febbraio 2020
 

Uno spaccato toccante della vita del regista, alla ricerca di una sua libera espressione artistica. Dal 5 marzo al cinema. Guarda il trailer »

NEWS
mercoledì 15 gennaio 2020
 

La vera storia di come Luis Buñuel ha realizzato il suo terzo film. Vai all'articolo »

winner
efa film d'anim.
European Film Awards
2019
winner
miglior film d'anim.
Goya
2020
Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2020 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati