Capitan Mutanda

Film 2017 | Animazione Film per tutti 89 min.

Titolo originaleCaptain Underpants: The First Epic Movie
Anno2017
GenereAnimazione
ProduzioneUSA
Durata89 minuti
Regia diDavid Soren
AttoriKevin Hart, Ed Helms, Nick Kroll, Jordan Peele, Thomas Middleditch, Kristen Schaal Lesley Nicol, Dee Dee Rescher, Brian Posehn, David Soren, Mel Rodriguez.
Uscitamercoledì 1 novembre 2017
TagDa vedere 2017
Distribuzione20th Century Fox
RatingConsigli per la visione di bambini e ragazzi: Film per tutti
MYmonetro 3,00 su 7 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Regia di David Soren. Un film Da vedere 2017 con Kevin Hart, Ed Helms, Nick Kroll, Jordan Peele, Thomas Middleditch, Kristen Schaal. Cast completo Titolo originale: Captain Underpants: The First Epic Movie. Genere Animazione - USA, 2017, durata 89 minuti. Uscita cinema mercoledì 1 novembre 2017 distribuito da 20th Century Fox. Consigli per la visione di bambini e ragazzi: Film per tutti - MYmonetro 3,00 su 7 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi Capitan Mutanda tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.




oppure

Un personaggio inventato da due ragazzini dispettosi prende vita e il preside della scuola si trasforma in un vero e proprio supereroe. In Italia al Box Office Capitan Mutanda ha incassato nelle prime 3 settimane di programmazione 2,2 milioni di euro e 1,1 milioni di euro nel primo weekend.

Capitan Mutanda è disponibile a Noleggio e in Digital Download
su TROVA STREAMING e in DVD e Blu-Ray su IBS.it. Compralo subito

Consigliato sì!
3,00/5
MYMOVIES 3,00
CRITICA N.D.
PUBBLICO 3,00
CONSIGLIATO SÌ
Un raro caso di animazione americana per famiglie davvero gioiosa, irriverente, poco industriale e artigianalmente creativa.
Recensione di Andrea Fornasiero
lunedì 30 ottobre 2017
Recensione di Andrea Fornasiero
lunedì 30 ottobre 2017

George e Harold sono inseparabili amici, la cui affinità si basa soprattutto sullo spiccato senso dell'umorismo. Insieme realizzano i fumetti comici di Capitan Mutanda, che come i loro numerosi scherzi, sono del tutto invisi al preside Knupp, il quale sopporta solo il loro pusillanime compagno di classe Malvin. I due, minacciati di essere divisi in classe separati, finiscono per ipnotizzarlo e lo convincono di essere... Capitan Mutanda! La ritrovata allegria avrà però le gambe corte per via dell'arrivo di un nuovo insegnante: il Professor P., deciso a eliminare le risa dal mondo.

La risata come forma di resistenza e la resistenza attraverso la risata sono i temi per nulla infantili di un fantasioso film d'animazione adatto anche ai più piccoli, che a dispetto del titolo riesce a evitare l'umorismo più scatologico e a giocare invece sullo slapstick e la varietà di tecniche d'animazione impiegate.

Diretto da David Soren, già regista di Turbo, Capitan Mutanda è la trasposizione di un'omonima serie di libri per l'infanzia firmata dall'americano Dav Pikey. Per convincerlo a cedere i diritti, la DreamWorks l'ha invitato a una visita dei propri studi, facendogli trovare tutti gli impiegati con le mutande sopra i pantaloni. Un po' come vuole il classico costume di Superman e infatti l'idea di Capitan Mutanda nasce proprio dal fatto che i supereroi sembrino andare in giro in slip, dunque i due ragazzacci ne inventano uno che non indossa altro. Il preside che non sopporta la loro allegria e i loro scherzi, si scoprirà poi essere un uomo terribilmente solo, che vive in una casa dove sono tristi (not so cheerios) persino i cereali per la colazione. La sua trasformazione in Capitan Mutanda rischia di metterlo in pericolo e George e Harold gli fanno così da guardiani, inoltre lo aiutano a corteggiare la cuoca della scuola perdutamente innamorata di lui.

Il professor P. invece ha un cognome tanto ridicolo da essere stato preso in giro tutta la vita, anche nelle situazioni più serie e accademiche come la consegna del premio Nobel. Pertanto il suo disprezzo per l'umorismo è irredimibile e Harold e George sono i suoi nemici giurati. Tra toilette giganti, lancio di mutande infinite e avanzi scolastici che diventano rifiuti tossici c'è di che divertirsi e il tutto senza scadere nello scatologico, infatti l'unica scena comica a base di peti usa delle borse che ne simulano il rumore. Per il resto bastano le mutande perennemente in scena da abbassare il livello e far ridere gli animi più semplici, mentre il sense of humour del film si stratifica affidandosi al nonsense, allo slapstick e ai giochi verbali.

Capitan Mutanda inoltre, pur essendo in animazione al computer, ha un design dei personaggi marcatamente cartoonesco, vicino insomma più a The Peanuts Movie che non ai film della Pixar. La tecnica principale concede poi parentesi ad altri stili con una sequenza animata in stile Muppets con calze usate come pupazzi; una realizzata in Flash; una con personaggi ritagliati più o meno come in South Park; infine un passaggio basato solo sul girare avanti e indietro le pagine disegnate, come può fare qualsiasi bambino da solo con un quaderno. E a questo si aggiungono le riprese delle tavole delle storie a fumetti di Capitan Mutanda realizzate dai due protagonisti. C'è insomma tutto il possibile per stimolare la fantasia dei più piccoli e del resto il messaggio del film è proprio di non farsi imporre dagli adulti il grigiore di un'esistenza irreggimentata.

Una morale espressa a così chiare lettere che la serie di libri è stata bandita da molte scuole americane, diventando la più proibita d'America nelle elementari, perché inciterebbe i piccoli alla disobbedienza (ma solo contro chi ha perso la capacità di ridere). Questa controversia letteraria ha liberato il film, spiega il regista David Soren, permettendogli di scatenarsi senza rincorrere la chimera di dover piacere a tutti, visto che la parte più bacchettona del pubblico è esclusa in partenza. Anche per questo Capitan Mutanda è un raro caso di animazione americana per famiglie davvero gioiosa, irriverente, poco industriale e invece artigianalmente creativa.

Sei d'accordo con Andrea Fornasiero?
Capitan Mutanda prende vita, dalla fortunatissima serie di libri per ragazzi di Pilkey.
Overview di Marianna Cappi

La quarta elementare può rivelarsi molto meno noiosa e più avventurosa del previsto se tra i vostri compagni figurano due tizi che rispondono ai nomi di George e Harold. Nati dalla fantasia birichina di Dav Pilkey, i due scolaretti si divertono a fare qualche scherzetto tra le aule di scuola, ma soprattutto a passare i pomeriggi a scrivere e disegnare le storie a fumetti del loro personaggio preferito, Capitan Mutanda (Captain Underpants), nella casa sull'albero. Le cose, per loro e per tutti, si complicano un bel po' quando, nel tentativo di fermare una sfuriata del direttore scolastico, Signor Grugno, i due bambini lo ipnotizzano per errore, trasformandolo nello stesso Capitan Mutanda. Proprio lui, l'irascibile, iroso Signor Grugno, che, in barba alla sua missione, detesta evidentemente ogni creatura di ancor tenera età, si ritrova inconsapevolmente nei panni di un eroe dei più piccoli, curiosamente abbigliato di un solo paio di mutandoni e di un mantello di poliestere rosso, tutte le volte che qualcuno fa schioccare le dita. E dopo aver ingerito il Super Succo, arrivano in sua dotazione persino i superpoteri.

Solo una spruzzata d'acqua fredda può riportare il preside alle sue sembianze ai suoi (mal)umori, ma basta uno schiocco di dita ed ecco che Capitan Mutanda ritorna, "veloce come un elastico, potente come uno sciacquone, esplosivo come un petardo".

La DreamWorks mantiene la promessa fatta nel 2011, quando acquistò i diritti della fortunatissima serie di libri per ragazzi di Pilkey, per farne un (primo?) film per il cinema. D'altronde, i primati erano tali e tanti che non si poteva correre il rischio di lasciare questa miniera d'oro alla concorrenza: 12 libri, 3 spin-off, traduzioni in 20 lingue, 70 milioni di copie vendute, premi di qualità e, contemporaneamente, divieti e messe al bando, di quelle che spettano solo a chi ha un seguito da far invidia. Accusato di essere scorretto, di parlare un linguaggio inappropriato, di incitare il teppismo, il Capitan Mutanda di carta non fa in verità nulla di tutto questo, e così sarà, si può star quasi certi, il suo gemello cinematografico. La sua unica colpa è quella di essere una proposta leggera (molto leggera) che ha portato alla lettura un numero pesante di ragazzi che fino a prima di incontrarlo non avevano alcuna simpatia per la pratica.
Bandito da alcune scuole americane alla stregua di "Cinquanta sfumature di grigio", Capitan Mutanda non si cruccia e, da vero supereroe, oltrepassa l'ostacolo con una battuta, mettendo nero su bianco, nel primo libro, una premessa nella quale avverte che parte del contenuto del volume potrebbe essere considerato offensivo: da chi non porta le mutande!

Scherzi a parte, la curiosità rispetto al film di prossima uscita ha diverse ragioni di esistere, anche per chi non ha frequentato il personaggio sulla carta stampata. Ci si chiede, per esempio, come il film tradurrà tutte le trovate paratestuali dei libri, come il Flip-o-Rama (pagine che si animano se sfogliate velocemente), o le continue interpellazioni del lettore, che rappresentano una caratteristica importante dei volumi e potrebbero, se ben adattate, servire altrettanto bene anche il film. Per ora, è certo che, al cinema, a muovere Capitan Mutanda sarà il regista di Turbo, David Soren, mentre il Signor Grugno sarà modellato su Ed Helms (Stu di Una notte da leoni). Pare che il film sia stato prodotto ad un costo considerevolmente minore rispetto ai paralleli progetti DreamWorks, ma anche che sia riuscito a restituire tutta la "stupidità" di questo supereroe senza qualità, megalomane nella vita e delirante nel lavoro, che promette risate e polemiche, com'è nel suo stile.

Sei d'accordo con Marianna Cappi?
CAPITAN MUTANDA
in streaming
NOLEGGIA
streaming
ACQUISTA
download
SD HD SD HD
Rakuten tv
TIMVISION
-
-
-
CHILI
iTunes
-
-
-
-
Google Play

Anche su supporto fisico su IBS

DVD

BLU-RAY
€14,99 €18,99
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
domenica 15 ottobre 2017
Eugenio

Diceva Borges: Tutti i bambini sono geniali finchè non cercano la mediocrità imitando gli adulti e, nella maggior parte dei casi, la trovano Il nuovo film della Dreamworks nelle sale dal 1 novembre è un connubio di allegria e buonumore malgrado una trama leggera e esile che riserva simpatiche sorprese. Ambientato in una classe di una scuola elementare, due discoli scolari, George [...] Vai alla recensione »

lunedì 6 novembre 2017
Willywillywilly

George ed Harold sono amici per la pelle, sin da primo giorno di asilo hanno scoperto di avere un'affinità unica, granitica intesa e comune senso di ironia della vita. Ogni occasione è buona per fare festa, canzonare simpaticamente gli adulti di riferimento, nella fattispecie professori di scuola elementare, sempre tristi ed ancorati agli schemi.I due amici hanno un "dono" particolarmente spiccato: [...] Vai alla recensione »

mercoledì 4 ottobre 2017
tmpsvita

 Captain Underpants gode di un'animazione davvero incredibile, piena di idee, per lo più visive,  brillanti, innovative e, in alcuni casi, geniali. Vorrei poter dire lo stesso della trama o delle gags ma purtroppo non posso. La trama è banale con uno sviluppo molto prevedibile e poco ingegnosa, le battute sono troppo infantili e le gags risultano ripetitive rendendo, [...] Vai alla recensione »

sabato 18 novembre 2017
sumotoy

Non sono daccordo che sia un film godibile solo ai più piccoli, ho accompagnato mio figlio al cinema e ho riso anche io, spessissimo questi film di animazione superano di gran lunga anche le produzioni holliwoodiane piene di effetti speciali ma niente storia. La trama è semplice e non è certo una storia profonda come inside-out ma qui il target è diverso e a mio parere [...] Vai alla recensione »

giovedì 2 novembre 2017
Ragthai

La trama è davvero esile ma viene compensata da un gran ritmo e dal fatto di evitare lungagini inutili.

NEWS
TRAILER
martedì 4 aprile 2017
 

La quarta elementare può rivelarsi molto meno noiosa e più avventurosa del previsto se tra i vostri compagni figurano due tizi che rispondono ai nomi di George e Harold. Nati dalla fantasia birichina di Dav Pilkey, i due scolaretti si divertono a fare [...]

TRAILER
mercoledì 22 marzo 2017
 

Due scolaretti si divertono a fare qualche scherzetto tra le aule di scuola, ma soprattutto a passare i pomeriggi a scrivere e disegnare le storie a fumetti del loro personaggio preferito, Capitan Mutanda, nella casa sull'albero.

Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | NETFLIX | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club  ver: au12.
Copyright© 2000 - 2018 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati