Hell Or High Water

Film 2016 | Thriller +16 102 min.

Titolo originaleComancheria
Anno2016
GenereThriller
ProduzioneUSA
Durata102 minuti
Regia diDavid Mackenzie
AttoriGil Birmingham, Dale Dickey, Ben Foster, Chris Pine, William Sterchi, Buck Taylor Kristin Berg, Jeff Bridges, Jackamoe Buzzell, Katy Mixon, Keith Meriweather.
RatingConsigli per la visione di bambini e ragazzi: +16
MYmonetro 2,76 su 14 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Regia di David Mackenzie. Un film con Gil Birmingham, Dale Dickey, Ben Foster, Chris Pine, William Sterchi, Buck Taylor. Cast completo Titolo originale: Comancheria. Genere Thriller - USA, 2016, durata 102 minuti. Consigli per la visione di bambini e ragazzi: +16 - MYmonetro 2,76 su 14 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi Hell Or High Water tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.




oppure

Due fratelli, per salvare il loro destino, iniziano a rapinare banche, ma due rangers sono sulle loro tracce. Il film ha ottenuto 4 candidature a Premi Oscar, 3 candidature a Golden Globes, 3 candidature a BAFTA e 1 candidatura a London Critics. Al Box Office Usa Hell Or High Water ha incassato 27 milioni di dollari .

Consigliato sì!
2,76/5
MYMOVIES 2,00
CRITICA N.D.
PUBBLICO 3,52
CONSIGLIATO SÌ
L'occasione è buona per Pine e Bridges di indossare un ruolo che calza loro a pennello, ma il film è incerto e trascinato.
Recensione di Marianna Cappi
mercoledì 18 maggio 2016
Recensione di Marianna Cappi
mercoledì 18 maggio 2016

Rapinare le agenzie della Texas Midlands, solo pezzi piccoli, solo dalle casse, la mattina presto quando non ci sono clienti. Pulire i soldi al Casinò. Pagare i debiti, estinguere l'ipoteca e lasciare il ranch dove ha appena scoperto il petrolio ai suoi due figli, per interrompere una storia di povertà famigliare durata anche troppo. È questo il piano di Toby, per il quale ha bisogno di suo fratello Tanner, da poco in libertà, dopo dieci anni di carcere. Le banche gli hanno preso quel poco che aveva e ora lui deve riprenderselo, possibilmente senza spargere sangue. Due le incognite: Tanner, che è una testa calda, e un Texas ranger a un passo dal pensionamento, che come detective sa il fatto suo meglio di tutti gli altri.
Il britannico David Mackenzie "esce" a sua volta dalla prigione del suo precedente film, "Starred Up", con la voglia di una scorribanda. Il Texas, con il suo paesaggio geografico e umano rude e sanguigno, spesso sarcastico, gli offre lo sfondo per un western contemporaneo che riassegna i ruoli e per una storia di deserti emotivi e trivellazioni in profondità, al cuore degli affetti.
Le intenzioni sono buone, per quanto non sorprendenti, ma il film tarda a mettersi in moto, si trascina a lungo, indeciso se giocare la carta del thriller o quella del ritratto psicologico o ancora del western lirico e moderno. La colonna sonora parla allora al posto della regia, ma è invadente, chiacchierona: ha poco a che fare tanto con il lessico dei comanchi che con quello dei cowboys.
La sceneggiatura, firmata dall'autore di Sicario, parla di una violenza diversa, ma non meno disumana: quella del capitale, delle sue trappole, delle sue minacce educate ma senza sconti. E parla di uomini: diversi, ma vicini, i due fratelli; in tutto simili, ma lontani, Toby e il Ranger. C'è una linea che li divide, quella della legalità, e nessuna evenienza che uno dei due possa passare dall'altra parte. Chris Pine nei panni del primo e Jeff Bridges in quelli del secondo, trovano due ruoli che calzano loro a pennello, e li vestono al meglio. Mackenzie non li fa incontrare fino al finale, ma li accomuna con lo strumento del montaggio. Quando li mette l'uno di fronte all'altro, armati, dentro la forma a specchio del duello, confeziona un gran finale senza per questo alzare la sordina. Se ciò che lo procede avesse avuto lo stesso stampo, avremmo visto un film migliore.

Sei d'accordo con Marianna Cappi?
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
lunedì 23 gennaio 2017
laurence316

Scritto da Taylor Sheridan (già dietro a Sicario), la cui sceneggiatura finisce nella Black List e viene giudicata la migliore del 2012, e diretto dallo scozzese D. McKenzie, Hell or High Water (il cui titolo si riferisce ad un modo di dire: "come hell or high water", che significa "qualunque cosa accada", ma anche "ad ogni costo") è un affascinante western [...] Vai alla recensione »

mercoledì 30 novembre 2016
gianleo67

Le scorribande criminali di due fratelli decisi a riscattare l'ipoteca sulla fattoria di famiglia grazie ad una implacabile sequenza di fulminee rapine alle banche locali, si interrompe quando trovano sulla propria strada un ranger prossimo alla pensione ed il suo vice di origini Comanche. Finale cruento. Sulle note di una travolgente colonna sonora country ed il montaggio serrato di una [...] Vai alla recensione »

giovedì 24 novembre 2016
Louise Dominici

L'America che si svela in tutta la sua nudità di miseria (causa le banche), di prepotenza (causa l'uso e abuso delle armi) è il ritratto assolutamente realistico di un Paese che non può più fingere di sognare. Insomma, sono lontani i tempi di Arizona dream di Kusturica. Film stilisticamente perfetto, dove anche per i cosiddetti cattivi diventa impossibile non parteggiare.

mercoledì 5 aprile 2017
Liuk

Un western moderno con bandini, banche, indiani, rangers, prostitute, sparatorie, il tutto ambientato ai giorni d'oggi ma con realizzazione classica. Il trio di attori è buono, la performance complessiva lascia il segno e la regia è attenta. La storia, ovviamente, non può essere particolarmente innovativa e nemmeno troppo sviluppata, ma riesce comunque ad intrattenere dall'ini [...] Vai alla recensione »

giovedì 9 febbraio 2017
Fede17

Ho visto Hell or High water prima delle attesissime nomination agli Oscar, e pensavo si fermasse a una semplice nomination ai Golden globes. Immaginate il mio stupore quando ho visto la pellicola di David Meckeinze affianco a film di alto livello come Arrival e La la Land... Con questo non voglio dire che sia solo un film mediocre pompato dalla critica, anzi, è una pellicola ben fatta che tratta [...] Vai alla recensione »

lunedì 28 novembre 2016
joecondor

Bellissimo film,amaro spaccato di una America in crisi con 2 fratelli alla deriva ed alla ricerca di un'ancora di salvezza dalle Banche...la vera colpevole in un dramma che sfocia nella violenza quotidiana.Girato molto bene,dialoghi impeccabili e le interpretazione formidabili ma con Jeff Bridges veramente da Oscar nel solido ruolo di uno sceriffo sulla soglia della pensione che vuole vederci chiaro [...] Vai alla recensione »

giovedì 9 febbraio 2017
Fede17

Ho visto Hell or High water qualche mese fa, prima delle attesissime nomination agli Oscar, e pensavo che si fermasse a una semplice nomination ai Golden Globe, mentre dopo qualche settimana alle candidature dei miglior film intravedo "Hell or high water". Non ci credo.  Con questo non voglio dire sia un brutto film sopravvalutato, anzi, è molto interessante e tratta tematiche [...] Vai alla recensione »

sabato 26 novembre 2016
ANDREA GIOSTRA

 “Hell or high water”è un Film molto interessante perché tratta un tema che quasi mai il cinema contemporaneo ha voglia di prendere in considerazione, se non in generi cartoon, fantastici, ovvero, dove la finzione narrativa è evidente ed esplicita! Il Film è ambientato in un Texas ottimamente fotografato dal bravissimo Giles Nuttgens; la scenografia di [...] Vai alla recensione »

giovedì 4 gennaio 2018
Ennio

La prima mezz'ora del film è piuttosto deludente, si sprecano i luoghi comuni sui rapinatori yankee imbecilli e approssimativi, che sgommano su pick-up rubati al grido di "ya-huuuu" mentre incrociano allegramente la polizia. Ci si gode il paesaggio delle praterie sterminate e ventose, quel west che fa comunque sognare chi l'ha vissuto e chi semplicemente ne sogna [...] Vai alla recensione »

martedì 1 agosto 2017
Marci

Che dire. Bella sceneggiatura, belle inquadrature, recitazione ai massimi, musica stupenda, dialoghi a volte surreali e divertenti, un po' alla Cohen (l'ordinazione della vecchia cameriera raggiunge livelli mai ascoltati). Bel finale. Che dire, per me, CAPOLAVORO assoluto nel genere

giovedì 26 gennaio 2017
biso 93

Hell or high water e' un film del 2016 diretto da David Mackenzie ed interpretato da Jeff Bridges, Chris Line e Ben Foster. Film di alto livello che ha catturato vla mia attenzione x le critiche positive e le nominations agli oscar. Fresco di visione posso dire di aver visto un bel film, costruito molto bene, interpretato ancora meglio e retto da una solidissima sceneggiatura.

domenica 15 gennaio 2017
Groucho82

Due fratelli che per sanare dei debiti per non farsi pignorare la loro fattoria, decidono di rapinare banche, rapinando solo la mattina presto, perché ci sono poche persone e prendento solo banconote di piccolo taglio. Questo film fà capire la disperzione delle persone, capaci a tutto in tempi di crisi, nel complesso il film mi ha deluso un pò, mi aspettavo più movimento, ma è pur vero che si tratta [...] Vai alla recensione »

venerdì 25 novembre 2016
giuseppetoro

Bel film sulle rapine di due fratelli, uno ha la peggio..alla fine la giustizia ha prevalso..

Frasi
"Vuoi sapere di queste rapine in banca, o resti lì e lasci che l'Alzheimer faccia il suo corso?"
Alberto Parker (Gil Birmingham)
dal film Hell Or High Water
Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | NETFLIX | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2018 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati