Due euro l'ora

Film 2015 | Drammatico, 80 min.

Anno2015
GenereDrammatico,
ProduzioneItalia
Durata80 minuti
Regia diAndrea D'Ambrosio
AttoriPeppe Servillo, Chiara Baffi, Paolo Gasparini, Alessandra Mascarucci, Alyona Osmanova Massimo De Matteo.
Uscitagiovedì 12 maggio 2016
DistribuzioneAchab Film
MYmonetro Valutazione: 3,00 Stelle, sulla base di 1 recensione.

Regia di Andrea D'Ambrosio. Un film con Peppe Servillo, Chiara Baffi, Paolo Gasparini, Alessandra Mascarucci, Alyona Osmanova. Cast completo Genere Drammatico, - Italia, 2015, durata 80 minuti. Uscita cinema giovedì 12 maggio 2016 distribuito da Achab Film. Valutazione: 3,00 Stelle, sulla base di 1 recensione.

Condividi

Aggiungi Due euro l'ora tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.



Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.


oppure

Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.

In un paese del Sud, due donne diverse per età ed esperienze, si incontrano e verranno unite in un tragico destino.

Consigliato assolutamente no!
n.d.
MYMOVIES 3,00
CRITICA N.D.
PUBBLICO N.D.
CONSIGLIATO SÌ
Un dramma antilirico, lontano dal familismo lacrimevole, che giunge a detonazione stando bene attento al bersaglio da colpire.
Recensione di Fabrizio Papitto
Recensione di Fabrizio Papitto

In un piccolo paese nella provincia del Sud Italia vivono Rosa, diciassettenne abbandonata dalla madre e in conflitto col padre, e Gladys, emigrata di ritorno, nubile, impiegata in nero presso un laboratorio clandestino in cui confeziona tessuti. Quando la prima decide di trascurare gli studi per essere assunta nella sartoria abusiva, tra le due donne nasce una relazione fatta di fiducia e compensazione che le vede fianco a fianco per affermare i propri diritti.
Prima opera di finzione di Andrea D'Ambrosio, che abbandona le forme del documentario per raccontare una storia ispirata ai fatti di cronaca che nel 2006 hanno coinvolto il materassificio Bimaltex di Montesano sulla Marcellana. Il regista sposta la vicenda nel vicino comune di Montemarano, specchio anonimo di un meridione povero, dello sfruttamento operaio, della discriminazione femminile sul posto di lavoro. Ma non è soltanto l'economia ad essere sommersa; lo sono, in primo luogo, le prospettive e le attese di donne e uomini a cui non sono stati forniti gli strumenti culturali per reagire. Rosa, ben interpretata dall'esordiente Alessandra Mascarucci, non comprende l'utilità di conseguire il diploma scolastico, e rischia con leggerezza di rimanere incinta di un ragazzo che la necessità ha spinto a espatriare in Svizzera. Gladys, dal canto suo, è troppo ingenua per combattere l'ingiustizia che la circonda e troppo sola per sindacalizzare la sua protesta.
Il teatrino dei carabinieri che, entrati per un'ispezione, finiscono per gradire una tazza di caffè, è una scena che in modo macchiettistico fotografa uno Stato assente, guastato al punto da rendere buoni, perché indispensabili, i carnefici che lo sostituiscono, come il padrone spietato e arcigno interpretato con ironia sottile da Peppe Servillo.
Tutt'intorno ai protagonisti la comunità è un microcosmo rappresentato con folclore ma senza superstizione: rarità in un film ambientato nel Mezzogiorno, manca la Chiesa, il confessionale, il corteo votivo, il crocifisso. La scrittura è schietta nonostante alcune ingenuità di copione; ci sono inserti calibrati da commedia dei sentimenti e c'è soprattutto la sostanza di un dramma antilirico, lontano dal familismo lacrimevole, che giunge a detonazione stando bene attento al bersaglio da colpire. Premio per il miglior film e la miglior attrice protagonista, Chiara Baffi, al Bari International Film Festival. Musiche di Fausto Mesolella.

Sei d'accordo con Fabrizio Papitto?
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
venerdì 3 giugno 2016
stefano capasso

In un paese della provincia campana due donne cercano di cambiare la propria esistenza. Rosa è una diciasettenne che vive col papà e sogna di emigrare in Svizzera, fuggire da quel paese che la opprime e Glady è una donna adulta sola, tornata dalla prima emigrazione in Sudamerica, che sta ancora cercando un senso vero da dare alla sua vita.

lunedì 4 maggio 2020
Ennio

La critica più severa che faccio a questo film è quella per i recensori, che l'hanno presentato come un'opera incentrata principalmente sulla piaga del lavoro nero e lo sfruttamento economico. Purtroppo così non è, essendo "Due euro l'ora" una film che tratta soprattutto di sentimenti, di amicizia, di tradimenti, e ancora di sentimenti, il tutto con [...] Vai alla recensione »

RECENSIONI MYMOVIES
PUBBLICO
SHOWTIME
Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2021 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati