Grand Budapest Hotel

Acquista su Ibs.it   Soundtrack Grand Budapest Hotel   Dvd Grand Budapest Hotel   Blu-Ray Grand Budapest Hotel  
Un film di Wes Anderson. Con Ralph Fiennes, F. Murray Abraham, Mathieu Amalric, Adrien Brody, Willem Dafoe.
continua»
Titolo originale The Grand Budapest Hotel. Commedia, durata 100 min. - USA 2014. - 20th Century Fox uscita giovedì 10 aprile 2014. MYMONETRO Grand Budapest Hotel * * * 1/2 - valutazione media: 3,84 su 111 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
   
   
   

Benvenuti nel grande film di Anderson! Valutazione 4 stelle su cinque

di Antonio Montefalcone


Feedback: 18754 | altri commenti e recensioni di Antonio Montefalcone
venerdì 11 aprile 2014

L’ottava pellicola di Wes Anderson è una commedia eccentrica, veloce ed elegante; esempio di grande cinema, fantasioso e inusuale, raffinato e intelligente; formalmente e stilisticamente curato con rigorosa e geometrica precisione, energia e competenza. Quest’ultima sua fatica non è da meno rispetto alle sue precedenti e mirabili opere: ogni elemento del film s’integra efficacemente, dando vita ad un risultato brillante e affascinante. Vincitore del Gran Premio della Giuria a Berlino ’14, “Grand Budapest Hotel” ha la sua forza e il suo motivo di interesse nel ritmo indiavolato, pieno di gag surreali e omaggi ad un certo cinema d’epoca, dal Chaplin de “Il grande dittatore”, alle sofisticate commedie di Lubitsch e Wilder, o ai film di Mamoulian e Goulding; oltre che a stilemi tecnici tipici del passato (nonostante è ripreso in digitale celebra la pratica, anche datata, dell’analogico: vedi i formati di ripresa dei film muti). Lo spettatore è continuamente coinvolto in quest’universo tipicamente Andersiano, eccentrico e antinaturale (frontalità dei corpi nell’inquadratura, traiettoria pulita delle carrellate, resa buffa delle azioni), oltre che travolto da una vicenda intrigante e avvincente, colma di colpi di scena, inseguimenti e intrecci gialli, trovate surreali e ironie venate di una certa crudeltà. Come nel piacevole inseguimento sugli sci, tutto è felicemente sopra le righe e velocizzato in questo film: Anderson suddivide la narrazione in capitoli e mette in scena un godibile spettacolo funambolico e delizioso, colmo di personaggi bizzarri ed episodi grotteschi. L’opera è vicina alle vignette dei libri animati o ai fumetti d’avventura (vedi il cartoon “The Fantastic Mr. Fox”), o a un sogno ad occhi aperti. In una vicenda apparentemente semplice che gioca tutto sul ridicolizzare situazioni e interpreti, si scatenano una serie di avvenimenti che fanno passare il film dal registro della commedia al noir, dal dramma all’avventura: si attraversa cronologicamente cinquant’anni di Storia (pur soffermandosi maggiormente sugli anni ’30) e pur in un contesto dichiaratamente antinaturalistico e immaginario, la Storia assume una grande rilevanza. In un mondo dai colori sgargianti e toni color pastello, una fetta di società europea è vittima di frivolezze, vanità ed egoismo: l’irreale Repubblica di Zubrowka richiama alle dittature dell'Est e al cieco fanatismo intollerante del Nazismo, da combattere continuamente. Attraverso il filtro letterario di Stefan Zweig, apertamente omaggiato dal film, il passato non assume più i contorni nostalgici del rimpianto del tempo che fu, bensì quelli utili per cercare un’altra strada nel presente, una via di fuga salvifica. E in questo l’opera si fa anche “politica”: soltanto nuove aperture esterne possono salvare un Europa preda dei suoi fantasmi, delle sue crisi, delle sue fragilità. L’hotel del titolo e del plot diventa allora l’allegorico Grand Hotel del nostro mondo, quello consumista e alto-borghese (soprattutto europeo), dove ogni stanza è abitata da personaggi strani o privi di scrupoli che riflettono vizi e virtù dell’animo umano, ma dei quali alla fine non si può che provare tenerezza o pietà. Enorme importanza assume quindi anche la variegata assurda galleria di personaggi a cui ci si affeziona presto, e di un cast di interpreti eccezionali ben collocati. Insomma, oltre che sorprendere e divertire, “Grand Budapest Hotel” emoziona, fa riflettere e offre uno spettacolo a massimi livelli espressivi.

[+] lascia un commento a antonio montefalcone »
Sei d'accordo con la recensione di Antonio Montefalcone?

Sì, sono d'accordo No, non sono d'accordo
95%
No
5%
Scrivi la tua recensione
Leggi i commenti del pubblico
una voce lunedì 5 maggio 2014
assolutamente d'accordo!
100%
No
0%

Finalmente una critica competente di questo splendido film!

[+] ti ringrazio molto. sei gentile. (di antonio montefalcone)
[+] lascia un commento a una voce »
d'accordo?
ennas giovedì 29 maggio 2014
a antonio montefalcone
100%
No
0%

analisi perfetta di uno splendido spettacolo. Complimenti!

[+] ti ringrazio molto! (di antonio montefalcone)
[+] lascia un commento a ennas »
d'accordo?
tom87 martedì 3 marzo 2015
uno dei migliori film dell'anno
100%
No
0%

Un bellissimo film che giustamente si è meritato sia le 9 nomination ai premi Oscar, sia la recente vittoria agli Academy Awards. Quattro statuette che simboleggiano gli aspetti migliori della pellicola (scenografia; costumi - tra l'altro assegnati alla sempre eccelsa Milena Canonero, orgoglio dell'Italia; trucco e musica). Io personalmente gli avrei dato anche un altro Oscar, quello per la miglior sceneggiatura originale (andata poi a "Birdman"...il film dell'anno certo e quindi poteva starci, ma Wes Anderson se lo sarebbe meritato tutto, per fantasia e genialità, così come Richard Linklater per la regia del suo coraggioso e sperimentale "Boyhood"...). Comunque "Grand Budapest Hotel" resta una delle opere maggiori del suo regista. [+]

[+] lascia un commento a tom87 »
d'accordo?

Ultimi commenti e recensioni di Antonio Montefalcone:

Vedi tutti i commenti di Antonio Montefalcone »
Grand Budapest Hotel | Indice

Recensioni & Opinionisti Premi
Multimedia Shop & Showtime
Pubblico (per gradimento)
  1° | antonio montefalcone
  2° | catcarlo
  3° | andrea giostra
  4° | linus2k
  5° | samuelemei
  6° | filippo catani
  7° | vapor
  8° | stevegary
  9° | jules_winnfield
10° | vanessa zarastro
11° | diomede917
12° | jacopo b98
13° | makejrs
14° | borghij
15° | bianca g.
16° | firewalkwithme
17° | dandy
18° | cinestabe
19° | paolp78
20° | intothewild4ever
21° | antonietta dambrosio
22° | enzo70
23° | no_data
24° | supersantos
25° | eugenio
26° | rita branca
27° | joecondor
28° | mati :d
29° | cineman94
30° | firewalkwithme
31° | claudio92s
32° | zeruel97
33° | themaster
34° | biso 93
35° | great steven
36° | tarantinofan96
37° | pisiran
38° | luca scial�
39° | flyanto
40° | cizeta
41° | gianchi
42° | melvin ii
Premio Oscar (16)
Nastri d'Argento (2)
Golden Globes (5)
David di Donatello (2)
Critics Choice Award (14)
Cesar (1)
Festival di Berlino (1)
BAFTA (20)


Articoli & News
Immagini
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 | 16 | 17 | 18 |
Link esterni
Sito ufficiale
Facebook
Scheda | Cast | News | Trailer | Poster | Foto | Frasi | Rassegna Stampa | Pubblico | Forum | Shop |
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | Accedi | trailer | TROVASTREAMING |
Copyright© 2000 - 2019 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità