Il mio amico Nanuk

Film 2014 | Avventura Film per tutti 98 min.

Anno2014
GenereAvventura
ProduzioneItalia, Canada
Durata98 minuti
Regia diBrando Quilici, Roger Spottiswoode
AttoriDakota Goyo, Goran Visnjic, Bridget Moynahan, Peter MacNeill, Kendra Leigh Timmins Linda Kash, Michelle Thrush, Imajyn Cardinal.
Uscitagiovedì 13 novembre 2014
TagDa vedere 2014
DistribuzioneMedusa
RatingConsigli per la visione di bambini e ragazzi: Film per tutti
MYmonetro 3,38 su 11 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Regia di Brando Quilici, Roger Spottiswoode. Un film Da vedere 2014 con Dakota Goyo, Goran Visnjic, Bridget Moynahan, Peter MacNeill, Kendra Leigh Timmins. Cast completo Genere Avventura - Italia, Canada, 2014, durata 98 minuti. Uscita cinema giovedì 13 novembre 2014 distribuito da Medusa. Consigli per la visione di bambini e ragazzi: Film per tutti - MYmonetro 3,38 su 11 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi Il mio amico Nanuk tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.




oppure

La storia di un bambino che aiutato da un inuito mezzo indiano e mezzo canadese cerca di riportare il cucciolo di un orso polare dalla madre. In Italia al Box Office Il mio amico Nanuk ha incassato nelle prime 4 settimane di programmazione 2,1 milioni di euro e 910 mila euro nel primo weekend.

Il mio amico Nanuk è disponibile a Noleggio e in Digital Download
su TROVA STREAMING e in DVD su IBS.it. Compralo subito

Consigliato sì!
3,38/5
MYMOVIES 3,00
CRITICA N.D.
PUBBLICO 3,75
CONSIGLIATO SÌ
Una favola ecologista che mostra amore e rispetto per la natura e incoraggia gli uomini a non arrendersi mai.
Recensione di Paola Casella
Recensione di Paola Casella

Il giovane Luke vive nella regione artica in cui nascono gli orsi polari. Il padre è morto annegato fra i ghiacci e la madre, che è una ricercatrice, cerca di proteggere lui e la sorella Abby da ogni pericolo. Un giorno un'orsa bianca si avvicina all'abitato della città di Devon e le forze dell'ordine, dopo averla narcotizzata, la trasportano presso il lontano Cape Resolute. Peccato che l'orsa avesse con sé un cucciolo che viene ritrovato a Devon proprio da Luke. Da quel momento il ragazzo farà il possibile per ricongiungere il piccolo, che ribattezzerà con il nome Nanuk (in lingua inuit significa "orso vagabondo"), con la sua mamma.
"Questa è la storia di una grande amicizia", esordisce la voce fuori campo di Luke, ed è vero: Il mio amico Nanuk è innanzitutto il tenero resoconto minuto per minuto della straordinario rapporto di affetto e complicità che si crea fra il ragazzo e l'orsetto (ma anche fra l'interprete umano e quello animale). Vediamo Luke e Nanuk giocare, rotolarsi insieme, scambiarsi il cibo, e più volte è l'orsetto a venire in soccorso del ragazzo, non viceversa. Ma il film, nato da un soggetto di Brando Quilici, figlio di Folco, che è anche il regista delle meravigliose sequenze artiche del film (roba da National Geographic, per capirci) è anche altro: una parabola su come i giovani maschi, soprattutto se privi di una figura paterna, devono avventurarsi nel mondo uscendo da sotto l'ala protettiva delle madri, e di come le madri devono imparare a fidarsi dello spirito di avventura dei propri figli. Questo messaggio non va a scapito dell'importanza dell'educazione materna: infatti Luke cerca di riportare Nanuk alla sua mamma perché sa che sarà lei, per i primi due anni e mezzo, ad insegnarli tutto quello che gli servirà per sopravvivere.
Nel film c'è un altro personaggio maschile di grande interesse, la guida Muktuk, interpretata dall'attore croato Goran Visnjic. È lui, che vive in simbiosi con la natura e con gli indigeni che gli hanno regalato il suo soprannome, ad accompagnare da lontano Luke nel suo percorso di crescita, un percorso ispirato alla poesia Se di Rudyard Kipling.
La storia di Luke e Nanuk è raccontata in modo semplice, a portata di bambino, anche se le situazioni di pericolo in cui il ragazzo si ritrova (spesso per propria imprudenza) sono piuttosto ansiogene. Ma il viaggio iniziatico dei due amici in mezzo ai ghiacci ha un bel respiro narrativo, ci fa conoscere un mondo meraviglioso popolato da una nutrita fauna polare e una popolazione, quella eschimese, saggia e gentile. Il mio amico Nanuk è una favola ecologista che mostra amore e rispetto per la natura e incoraggia gli uomini, grandi e piccoli, a non avere paura, e a non arrendersi mai.

Sei d'accordo con Paola Casella?

Un ragazzino cerca di riunire un cucciolo abbandonato d'orso polare con la madre, nell'Artico.

IL MIO AMICO NANUK
in streaming
NOLEGGIA
streaming
ACQUISTA
download
SD HD SD HD
Rakuten tv
TIMVISION
-
-
CHILI
iTunes
-
-
-
-
Infinity

Anche su supporto fisico su IBS

DVD

BLU-RAY
€9,99
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
mercoledì 18 marzo 2015
Bruno Leonardini

Quando si raccontano storie diverse, che non siano le solite commedie o horror per fare cassa, il giudizio non può che essere positivo. Già gli scenari fantastici di questo film, valgono la sufficienza. Poi la storia è senz'altro avvincente, gli attori recitano bene e nel finale, per chi è particolarmente sensibili, può scapparci qualche lacrima.

martedì 28 aprile 2015
LOMAX

Eccezion fatta per la splendida ambientazione, con riprese documentaristiche a cui che giustamente viene dato largo spazio, per il resto il film è scontato e prevedibile. Privo di emozione, privo di quella sofferenza che un'avventura simile dovrebbe assolutamente avere per risultare credibile. Nel complesso risulta piuttosto noioso 

domenica 2 novembre 2014
Vincenzo Ambriola

Luke è un ragazzino che vive nella regione artica del Canada. Un giorno un'orsa e il suo cucciolo entrano nel garage. L'orsa è catturata e rispedita a nord del villaggio, il cucciolo viene trovato da Luke che decide di riportarlo dalla madre. Inizia un'avventura tra ghiacci, animali artici, tempeste improvvise e violente. Il tema della crescita e della scoperta di se stessi è ben affrontato in questo [...] Vai alla recensione »

sabato 15 novembre 2014
Wwiwa

Mi è piaciuto davvero tanto sia x gli spettacolari paesaggi artici che x la storia dell'amicizia tra il cucciolo d'orso e il ragazzino Consigliato

mercoledì 27 gennaio 2016
giuseppetoro

Film bello da vedere e seguire...l'amore tra un bambino ed un orsetto polare..che dovra abbandonare..

sabato 29 novembre 2014
Folignoli

Nessuno ha visto questo film? Non mi stupisco; gli italiani preferiscono i soliti filmetti banali.  Mi onoro ad essere io a scrivere la prima recensione. Film spettacolare non certo per la storia, che è abbastanza semplice, quanto per i paesaggi mozzafiato. Girare un film in mezzo al ghiaccio a meno trenta gradi non credo sia facile. Molte scene saranno state ricreate in studio col computer, [...] Vai alla recensione »

mercoledì 12 novembre 2014
Silvia Pagani

Da quello che ho visto il film dovrebbe essere bello Ciao Silvia

mercoledì 12 novembre 2014
Silvia Pagani

Sembra che il film sia bello un saluto Gian Luca

Frasi
"Riempi ogni sinolo minuto con sessanta secondi che valga la pena vivere, tua sarà la terra"
Luke Mercier (Dakota Goyo)
dal film Il mio amico Nanuk - a cura di Sara
STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
Maurizio Acerbi
Il Giornale

Artico Canadese. Il giovane Luke si ritrova, in garage, un cucciolo d'orso polare, disorientato dopo che sua mamma è stata catturata e trasferita nei ghiacci dell'estremo nord. Il ragazzino decide, così, di far ricongiungere i due orsi. Un'impresa difficile, pericolosa, ma che farà nascere, tra il l4enne e l'orsachiotto Nanuk, una insolita amicizia.

RECENSIONI MYMOVIES
PUBBLICO
RASSEGNA STAMPA
SHOWTIME
Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | NETFLIX | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club  ver: au12.
Copyright© 2000 - 2018 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati