Exit Through the Gift Shop

Film 2010 | Documentario 87 min.

Anno2010
GenereDocumentario
ProduzioneUSA, Gran Bretagna
Durata87 minuti
Regia diBanksy
AttoriBanksy, Shepard Fairey, Rhys Ifans, Space Invader .
TagDa vedere 2010
MYmonetro 3,67 su 10 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Regia di Banksy. Un film Da vedere 2010 con Banksy, Shepard Fairey, Rhys Ifans, Space Invader. Genere Documentario - USA, Gran Bretagna, 2010, durata 87 minuti. - MYmonetro 3,67 su 10 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi Exit Through the Gift Shop tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.




oppure

Gli artisti Banksy, Shephard Fairey, Invader, e molti altri fanno il punto sull'arte contemporanea. Il film ha ottenuto 1 candidatura a Premi Oscar, 1 candidatura a BAFTA, Al Box Office Usa Exit Through the Gift Shop ha incassato 3,1 milioni di dollari .

Exit Through the Gift Shop è disponibile a Noleggio e in Digital Download
su TROVA STREAMING e in DVD su IBS.it. Compralo subito

Consigliato assolutamente sì!
3,67/5
MYMOVIES 3,50
CRITICA N.D.
PUBBLICO 3,83
CONSIGLIATO SÌ
Un disaster-documentary che, sulla base di preziosi materiali, fa il punto sul mondo dei graffiti.
Recensione di Edoardo Becattini
martedì 16 febbraio 2010
Recensione di Edoardo Becattini
martedì 16 febbraio 2010

Thierry Guetta è il gestore di un negozio di vestiario vintage con la passione per le videocamere. Di origine francese ma da tempo residente a Los Angeles, Thierry filma tutto quanto gli capiti nella vita, dalle vicissitudini familiari, alla clientela del suo emporio, fino a delle candid camera amatoriali da lui stesso improvvisate. Verso la fine degli anni Novanta, mentre si trova in Francia per far visita alla famiglia, Thierry scopre con somma sorpresa che suo cugino è il famoso street artist Space Invader, colui che da tempo riempie le strade più frequentate di Parigi e delle altre capitali europee con dei mosaici raffiguranti le figure squadrate del celebre videogame. Da quel momento, Thierry decide di avvicinarsi al mondo della street art con la sua videocamera e di filmare da vicino tutte le guerrilla performance di questi artisti clandestini. Oltre a Space Invader, Thierry riesce ad avvicinarsi anche a Shepard Fairey, autore del celebre ritratto bicromatico per la campagna elettorale di Obama. Solo il misterioso artista britannico Banksy pare sfuggire al suo sguardo, finché un giorno, mentre l'artista si trova a Los Angeles per preparare la sua prima mostra, "Barely Legal", è lui stesso a mettersi in contatto con Guetta.
"The World's First Street Art Disaster Movie" cita la campagna promozionale del film, e la dicitura rivela molto più di quanto il tono satirico lascerebbe intendere. Lo stesso Banksy in apertura lo definisce come "un documentario su un uomo che voleva fare un documentario su di me", ma Exit Through the Gift Shop è a tutti gli effetti una storia di "disastri", quello che riguarda il mondo dell'arte contemporanea ma in modo particolare la creazione di un "mostro" da parte degli stessi street artists, un mostro tanto simpatico e cialtrone quanto pericoloso. La trasformazione di Thierry Guetta in Mr. Brainwash è la parabola di un uomo qualunque che da cameraman compulsivo senza alcuna nozione di cinematografia diviene artista pop ricercato rimasticando ex novo la pop art dei manuali scolastici. La sua storia e, soprattutto, l'incredibile quantità di preziosi materiali da lui filmati, fanno emergere un poco alla volta la posizione militante dell'artista di Bristol sul concetto di arte contemporanea e di democratizzazione della stessa.
L'idea che l'arte sia subordinata al commercio e che ogni museo preveda come ultima sala il suo gift shop, non sono certo considerazioni inedite. Innovativo è però il metodo utilizzato: proponendo un "riuso" dei materiali video girati da Guetta non diverso dal modo in cui utilizza lo stencil o il découpage nelle sue opere, Banksy riesce nel doppio proposito di rendere la vita di un uomo un'opera d'arte (di arte pop, per la precisione) e di costruire un messaggio ironico e personale sul suo stesso degrado.

Sei d'accordo con Edoardo Becattini?
EXIT THROUGH THE GIFT SHOP
in streaming
NOLEGGIA
streaming
ACQUISTA
download
SD HD SD HD
iTunes
-
-
-
-
Google Play

Anche su supporto fisico su IBS

DVD

BLU-RAY
€9,99
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
mercoledì 16 novembre 2011
Laur3nt1us1983

Il tema non è inedito. L'arte vive di mercanti d'aura e d'inganni perenni. Le regola del commecio è inversamente proporzionale alla qualità. Il documentario non dice solo questo, non si limita ad osservare ragazzi che cavalcano le strade delle città per provare il brivido dell'espressione creativa. Giocare a nascondino con la malsana legge del reato di affissione [...] Vai alla recensione »

domenica 11 settembre 2011
slowfilm.blog

Il film di Banksy è una cosa molto più articolata di un documentario su di sé o sulla street art. Ma è anche il modo più appropriato ed efficace per fare un documentario su Banksy e la street art, rispecchiandone lo spirito situazionista. Thierry Guetta, francese trapiantato a Los Angeles, registra compulsivamente tutto ciò che vede e che vive, riprende [...] Vai alla recensione »

martedì 2 ottobre 2012
marica romolini

Il film di Banksy è un documentario sul documentarista che gira un documentario su di lui. La vocazione provocatoria e la creatività critica ad alta ipertestualità semantica dello street artist di Bristol sono già tutte qui. In realtà il protagonista, Thierry Guetta, un francese gestore di un negozio di vestiti vintage a Los Angeles con la passione della videocamera, [...] Vai alla recensione »

lunedì 13 ottobre 2014
Dandy

Ancora non si riesce ad appurare se il debutto alla regia del famosissimo e fantomatico street artist(che appare senza mostrare il viso e con la voce alterata)sia un documentario effettivo o una sorta di rivalsa per il "torto" subito.Sta di fatto che è innegabilmente un interessante,affascinante e talvolta divertente ritratto del mondo inedito della street art e di alcuni dei suoi esponenti più noti(Space [...] Vai alla recensione »

martedì 22 novembre 2011
RONGIU

Piaccia o no, Thierry Guetta aka Mr. Brainwash, ha raggiunto il successo. Successo meritato per l'immenso impegno profuso, per la voglia sempre viva di catturare l'inedito. Molti sono i "no !" che riceve il lavoro dell'artista francese, forse tra qualche anno...., chissà. Ci sono, poi, i " si convinti" delle persone che hanno voglia immediata di ammirare, di capire, [...] Vai alla recensione »

venerdì 18 novembre 2011
erre

"Questo è un documentari su un uomo che voleva fare un documentario su di me". Con questa frase, l' anonimo graffitario Banksy apre un documentario senza precedenti,  rivelatore e audace. Il film racconta parallelamente, attraverso riprese e testimonianze dirette, della nascità, della diffusione e della consacrazione della street art e della nascita di un mito Mr Brainwash, [...] Vai alla recensione »

STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
Anthony Lane
The New Yorker

Who made “Exit Through the Gift Shop”? No writer or director is credited, but it describes itself as “A Banksy Film.” To those of you who keep up with developments in street art less eagerly than you should, it must be explained that Banksy is not a derogatory adjective but the alias of an unspecified British artist who has indeed put art on the streets.

Peter Travers
Rolling Stone

A documentary on the art world may strike you as a yawn. No worries. You'll be laughing helplessly at this one. The subject is Banksy, the British graffiti artist who studiously avoids being photographed, the better to launch his illegal bursts of creativity on walls and buildings, soon erased. Shockingly, or perhaps out of a need to see his street art preserved, Banksy lets French videographer Thierry [...] Vai alla recensione »

Kenneth Turan
The Los Angeles Times

Subversive, provocative and unexpected, "Exit Through the Gift Shop" delights in taking you by surprise, starting quietly but ending up in a hall of mirrors as unsettling as anything Lewis Carroll's Alice ever experienced. Even when you think you've figured this film out, you can't shake the notion that maybe you haven't. No director or screenwriters are listed in "Gift Shop's" credits, just the words [...] Vai alla recensione »

NEWS
NEWS
martedì 22 novembre 2011
Nicoletta Dose

La figura di Banksy, così misteriosa e allo stesso tempo così conosciuta in tutto il mondo, mercoledì 16 novembre è stata al centro di un evento che ha portato a riflettere ancora una volta sulla sua arte sovversiva.

Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | NETFLIX | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club  ver: au12.
Copyright© 2000 - 2018 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati