The Final Destination 3D

Film 2009 | Horror +16 82 min.

Regia di David R. Ellis. Un film con Bobby Campo, Shantel VanSanten, Mykelti Williamson, Nick Zano, Haley Webb. Cast completo Titolo originale: The Final Destination. Genere Horror - USA, 2009, durata 82 minuti. Uscita cinema venerdì 21 maggio 2010 distribuito da Warner Bros Italia. Consigli per la visione di bambini e ragazzi: +16 - MYmonetro 1,92 su 44 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi The Final Destination 3D tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.




oppure

Dopo aver avuto una premonizione su un incidente con delle auto da corsa, un giovane salva la vita di alcuni suoi coetanei, ma la Morte ha intenzione di recuperare le sue prede. In Italia al Box Office The Final Destination 3D ha incassato nelle prime 6 settimane di programmazione 3,7 milioni di euro e 961 mila euro nel primo weekend.

The Final Destination 3D è disponibile a Noleggio e in Digital Download
su TROVA STREAMING e in DVD e Blu-Ray su IBS.it. Compralo subito

Consigliato no!
1,92/5
MYMOVIES 2,25
CRITICA 1,83
PUBBLICO 1,42
CONSIGLIATO NO
Nuovo episodio in linea con i precedenti, grazie anche alla suspence e all'apporto del 3D.
Recensione di Rudy Salvagnini
Recensione di Rudy Salvagnini

La serie iniziata con il primo Final Destination nel 2000 ha una particolarità: ciascuno dei sequel, a parte qualche rimando, è sostanzialmente un remake del capostipite. La cosa dev'essere sembrata evidente anche ai produttori che stavolta hanno rinunciato a proseguire la numerazione, rimasta ferma a Final Destination 3. La struttura resta quella del primo film (disastro iniziale, problemi degli scampati, epilogo sanguinoso), cambiano solo i personaggi e l'ambientazione del primo massacro. Un format così immutabile - basato su uno spunto brillante (quello di far sì che la Morte stessa sia il "cattivo" della storia) - fa dipendere la qualità dei singoli film dall'inventiva nelle variazioni relative alla catastrofe di partenza e ai modi utilizzati dalla Morte, che resta comunque sempre un'entità impersonale, per ripristinare l'ordine violato, dato che la caratterizzazione dei personaggi resta programmaticamente convenzionale e superficiale. Il compito di dare verve alla materia è stato affidato a David R. Ellis, passato recentemente alla regia proprio con Final Destination 2 (2003) e poi spesso rimasto in zona horror e dintorni con film come Snakes on a Plane e Asylum. Solido artigiano con una lunga gavetta alle spalle, Ellis ha dovuto anche nell'occasione confrontarsi con il 3-D, compagno di strada prediletto dell'horror sin dai tempi de La maschera di cera (1953) e recentemente tornato alla ribalta con successo, anche in ambito orrorifico (San Valentino di sangue).
Lo scenario iniziale è quello di una selvaggia gara automobilistica in stile americano. Un gruppo di amici è andato ad assistervi, con motivazioni e aspettative diverse. Le ragazze - Lori e Janet - sono annoiate, Hunt spera di vedere qualche spettacolare incidente. Nick è più preoccupato dalla vetustà della tribuna su cui sono seduti. In una sorta di sogno a occhi aperti, Nick "vede" il disastro prima che accada. Perciò scappa precipitosamente assieme ai suoi amici, che non capiscono il motivo della sua frenesia: lo capiscono quando il massacro avviene. I superstiti - tra cui alcune persone casualmente coinvolte dalla fuga di Nick - sono inizialmente sollevati per il loro destino, anche se hanno un senso di colpa per avercela fatta dove molti sono morti. Poi capiscono che il loro destino non è poi così gradevole. La Morte non accetta cambiamenti di programma: i suoi modi sono misteriosi e obliqui, ma efficaci, utilizzando anche tipici sentimenti umani, come l'odio razziale che spinge uno dei superstiti a cercare vendetta sul guardiano di colore del circuito automobilistico, dando il via a un domino letale.
La casualità dei piccoli fatti banali che si concatenano determinando l'iniziale disastro e quelli successivi è divertente da osservare e compone il tratto caratteristico dei film di questa serie. Non esiste una storia vera e propria, se non un banale filo che giustifica e lega insieme delle "vignette" sostanzialmente autonome dove, come in uno dei vecchi disegni di Rube Goldberg, un piccolo accadimento dà luogo a una valanga di conseguenze, attraverso un'ineluttabile serie di fatti sfortunati ma tecnicamente possibili. Ormai il gioco è diventato prevedibile, ma anche questa prevedibilità è diventata parte del gioco, parte cioè delle aspettative degli spettatori che vedono i personaggi come marionette appese ai fili di un destino che l'apparente casualità della Morte si diverte a recidere.
Su tutto, infatti, l'ineluttabilità del destino cui tutti bene o male tendiamo e che questo film, a modo suo e senza alcuna pretesa di profondità o serietà, ci porta a considerare.
Nell'economia della serie, questo "nuovo" episodio si mantiene in linea, architettando bizzarri incidenti al limite (e oltre) della credibilità e utilizzandoli per generare una simpatica suspense non tanto sulla sostanza narrativa - che si sa dove andrà a parare - quanto sui metodi per arrivarci. Caratteristiche che aiutano a guardare questo film sono anche il passo svelto e la brevità. Oltre al 3-D, cui stiamo ormai di nuovo abituandoci, ma che resta un gadget ancora d'effetto per film basati sull'effetto sorpresa e sulla spettacolarità esteriore.
In un cast non sempre all'altezza, si fa notare Mykelti Williamson (Forrest Gump) per la sensibilità della sua interpretazione nel ruolo di un ex alcolista gravato da un autentico senso di colpa e non così spaventato dall'idea di dover morire.

Sei d'accordo con Rudy Salvagnini?
THE FINAL DESTINATION 3D
in streaming
NOLEGGIA
streaming
ACQUISTA
download
SD HD SD HD
iTunes
-
-
-
-
Infinity
Google Play

Anche su supporto fisico su IBS

DVD

BLU-RAY
€9,99 €12,99
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
venerdì 17 settembre 2010
ultimoboyscout

Ennesimo squallido, raccapricciante episodio di una saga tirata fin troppo per le lunghe e si spera giunta all'epilogo. La più assurda e sconclusionata manica di assurdità che non basterebbero 10 vite per vederle tutte, ci vengono propinate in 90 minuti. Con una storia che fa acqua da tutte le parti, oltre a un tristissimo abuso di sangue e interiora e corpi sbalzati a destra e a [...] Vai alla recensione »

domenica 28 novembre 2010
il cinefilo

La morte persevera nel seminare morte ovunque vada...stavolta lo scenario del disastro iniziale punta sull'ambiente delle gare automobilistiche...nei precedenti capitoli erano prima l'aereo,poi l'autostrada e,a seguire,il luna park...e ora questo...il regista David R.Ellis delizia il palato sanguinolento degli spettatori(con ogni probabilità puntando sui giovani)con una nuova [...] Vai alla recensione »

giovedì 3 marzo 2011
time_traveler

The final destination 3D è il 4 capitolo della fortunata serie dei Final destination. Quando uscìì il primo dei 4 capitoli fu in effetti uno splatter abbastanza innovativo per tematica trattata. Stesso copione nel secondo e nel terzo capitolo. The final destination 3d segue le orme dei "fratelli" con in più il nuovo sistema di ripresa in tre dimensioni che sicuramente [...] Vai alla recensione »

venerdì 28 maggio 2010
quizzy

Il film dura 82 minuti, meno di un cartone! Perchè ammassare le morti dei personaggi una dietro l'altra senza lasciar spazio a un minimo di trama? E' evidente che il flim punta tutto sugli effetti speciali, peraltro ben riusciti, ma non ha senso tentare di mettere tensione a un pubblico se non gli si dà ogni tanto il tempo di rifiatare dalle scene più forti!!! Voto 6, frettolosi!!!

venerdì 28 maggio 2010
James Bob

In questo quarto capitolo, che ricalca fedelmente la tradizione della profezia presentata nei film precedenti, tutto scorre più in fretta! Pare quasi che la morte, già più volte intralciata nel suo lavoro dai passati veggenti, questa volta abbia deciso di accelerare il suo ritmo velocizzando le uccisioni dei vari superstiti, senza però trascurare l'originalità (e a volte la totale irrealtà) del metodo [...] Vai alla recensione »

mercoledì 2 giugno 2010
Salvatore Vitale

Prodotto finale carino, trama avvincente, attori bravi...ma purtroppo questo è solo un riciclaggio di una trama usata già tre volte. E' proprio per questo che più che film preferirei chiamarlo "remake" con la sola novità del 3D. Direi che il film è stato avvincente solo grazie al supporto del 3D ma non ha niente a che vedere con il primo o con il [...] Vai alla recensione »

venerdì 9 luglio 2010
alberto.dif

Storia (inesistente) identica ai precedenti episodi ......film già visto........Tanto sangue niente di più.Senza qualche scena carina in 3d film da rimborso biglietto.NON consigliato

venerdì 21 maggio 2010
il critico

Il film racconta le peripezie del protagonista Nick e della sua fidanzata Lori in lotta contro in tempo per salvare i loro amici dalle grinfie della morte.Ormai la fortunata saga comincia a stancare ma questo nuovo capitolo aggiunge alla "scaletta" della saga (ossia:disastro o incidente iniziale,la morte va a caccia dei sopravissuti, disastro finale) questo ingrediente segreto si chiama [...] Vai alla recensione »

domenica 16 maggio 2010
Mr.Duff

Beh il primo capito è ormai un cult, c'era la novità, la trama originale e il tipo di dinamica nuovo nel genere ossia ke il "killer" nn è altro ke la morte stessa. Il secondo fu carino ma cn un'atrice protagonista pessima e poco credibile.Il terzo invece l'ho apprezzato molto sia x le varie morti molto "sfiziose" e x la bravura invece della protagonista.

sabato 8 agosto 2009
Luca_93

é stato interessante ma non merita di essere chiamato HORROR. Titubante

domenica 29 agosto 2010
Ilenia D'Amico

la storia è sempre la stessa ma vale la pena vederlo per il 3d... tutto il film è fuori dallo schermo, e gli occhi a volte si chiudono per riflesso, nulla a che vedere con il 3d di Avatar o Up che era visibile solamente nella profondità... mi dispiace soltanto che ora che non è piu nelle sale non posso rivederlo in 3d anche se ho saputo della nascità di televisori 3d.

venerdì 4 dicembre 2009
Feanor

Beh hanno stancato leggermente questo genere di film, si potevano fermare al 2° se proprio dovevano fare un seguito. Cert è che diventano sempre più deivertenti, alcune morti sono proprio ridicole. La trama è sempre la stessa e si tinge di SPLATTER in alcuen scene. Beh se lo si guarda dal lato comico c'è qualche scena carina, comunque la scelta di girarlo in 3D funziona e cattura il pubblico.

venerdì 22 ottobre 2010
giacomogabrielli

Sto scrivendo qualcosa su questo film solo per il prezzo del biglietto che ho pagato per vederlo. Il film, senza nulla in comune con gli altri, si presenta come un episodio di CSI per poi sfociare nel trash e nel ridicolo, con animazioni fatte malissimo e situazioni al limite dell'umorismo nero, con la differenza che non fanno ridere nessuno.

lunedì 17 maggio 2010
Mr.Duff

Beh ora ke l'ho visto posso dare un giudizio. Dura molto poco e si svolge troppo in fretta! Morti assurde, altre "divertenti", protanisti poco credibili apparte qualcuno. Una cosa che mi ha dato fastidio è ke subito capiscono cosa devono fare dopo neanche 15 minuti di film, è come se dessero x scontato ke gli spettatori conoscendo gia i precedenti capitoli sappia tutto, [...] Vai alla recensione »

martedì 26 ottobre 2010
ZiaCate

Non avrei mai speso dei soldi al cinema, ma a casa valeva la pena di vedere cosa si sarebbe inventata la Morte per riprendersi quelli che le erano sfuggiti. Raccapricciante e grottesco, si sapeva già come sarebbe finita, ma il divertimento é vedere gli espedienti che il Fato utilizza per vincere la sua battaglia. E' un po' come guardare un cartone animato, tanto sono inverosimili le scene repentine [...] Vai alla recensione »

sabato 10 luglio 2010
shining

C'era davvero il bisogno di questo quarto capitolo? NO. C'era davvero bisogno del 3D? SI. Perchè un prodotto mediocre e poco originale come questo, senza l'ausilio del 3D, sarebbe stato davvero una schifezza. Non che con la nuova tecnologia sia un prodotto sufficiente, ma almeno in certi momenti ti diverti a schivare oggetti e i pezzi di carne che partono.

domenica 23 maggio 2010
g_andrini

Premetto che l'ho visto in 2D e non ho visto i precedenti capitoli. Gli effetti speciali sono più che buoni, come la pianificazione degli incidenti "casuali". E' un lavoro certamente curato, e gli attori impersonano bene il ruolo. Non è un vero e proprio horror, però è giusto che sia così. Non è adatto ai bambini e ai ragazzi, ma un pubblico [...] Vai alla recensione »

sabato 21 novembre 2009
dian71cinema

EH SI QUANDO LA MORTE ARRIVA NON C'E' SCAMPO.. IL MESSAGGIO E' CHIARO.. PER QUESTA QUARTA SERIE DELLA SAGA DEL FINAL DESTINATION. DAL VOLO 180 PER PARIGI DEL PRIMO EPISODIO ALL'AUTOSTRADA 180 DEL SECONDO, DALLE TERRIFICANTI MONTAGNE RUSSE NEL TERZO CAPITOLO GIUNGIAMO ALLA CORSA AUTOMOBILISTICA DEL QUARTO (OVVIAMENTE CHE SFRECCIANO A 180 MIGLIA ALL'ORA).

domenica 21 novembre 2010
Arby96

Solo sangue nient'altro. Sempre la stessa storia. Persone che si salvano da un disastro ma che puoi muoiono una ad una di morti violente e atroci. Già visto. Ottimo 3D ma film mediocre e noioso.

giovedì 3 giugno 2010
pilirimitillo

bhè senza l'ausilio del 3D sarebbe stata l'ennesima replica dove gli attori cambiano ruoli e vestiti, ma la base è sempre la solita. per un quarto sequel ci vorrà l'olografia !!!! un fil da evitare che per far soldi lo hanno addirittura lasciato LIBERO alla visione pure dei bambini, ho visto genitori idioti con i figli di 8 ani a vedere questo film.

domenica 23 maggio 2010
mattia

premetto che questo è il primo "final destination" che vedo e forse se avessi visto gli altri non avrei questa opinione. Comunque non sono daccordo su molte recensioni che ho letto sul forum, vista la prima strage ho subito pensato, sarà il solito horror con tanto sangue e tanta violenza, il solito film in 3D che punta tutto sugli effetti speciali (eccezionali in questo caso) ma continuando la visione [...] Vai alla recensione »

sabato 22 maggio 2010
enotar56

Fosse stato il primo film avrebbe avuto una stelletta in piu' e' la stessa miunestra con piu' condimento, consiglio di visionarlo a chi non ha visto i precedenti.

lunedì 11 ottobre 2010
Vittorio

Final Destination.....che cosa volete? Uguale agli altri, più cruento ma con la solita storia... Da vedere per passare un'ora e mezza piacevole...

venerdì 23 luglio 2010
Tremors_93

Sono andato a vedere questo film senza molta aspettativa, ma non mi aspettavo una delusione tale. Insomma, anche il 2 e il 3 non sono pietre miliari, ma mi hanno preso molto più di quest'ultimo. Secondo me il regista ha fatto troppo affidamento sulla cruenza delle immagini e allo splatter, tralasciando quasi completamente la trama. Come detto sopra il più bello è e sicuramente [...] Vai alla recensione »

venerdì 18 giugno 2010
cleu93

Voto 4 su 10 solamente per la trama che almeno ha un filo logico.

sabato 18 luglio 2015
william

Non è un film da vedere neppure in tv gratuitamente!

martedì 19 maggio 2015
fiocri

Io non capisco come si fa a dare voti bassi a film che sono assolutamente da vedere, tutti critici intellettuali ma secondo me voti per nulla realistici, il film merita 3 stelle, film bello o brutto che sia è da vedere per chi è appassionato di horror/ teen/spatter, e per chi ha visto tutti i film della saga, non è di certo un capolavoro come il primo ma è ciò che [...] Vai alla recensione »

martedì 13 gennaio 2015
Dandy

Al terzo sequel di una delle innumerevoli serie cominciata dignitosamente e diventata il solito giochino vuoto e commerciale,viene aggiunto il 3D.E nient'altro.Giusto un pò meglio del precedente,con una durata contenuta e omicidi(abbastanza ingegnosi) che si trasformano in piccole ecatombi,mentre ogni verosimiglianza sparisce presto..Ben girato l'inizio,ma in generale potevano scegliere [...] Vai alla recensione »

giovedì 5 aprile 2012
Mr. Mistery 98

Siamo arrivati al quarto appuntamento con la saga teen horror più fortunata del decennio, e stavolta lo sfondo iniziale del film è un disastro automobilistico, a cui solo poche persone, grazie alla premonizione del protagonista, si salvano. Sì, gli ingredienti di un buon horror ci sono tutti : il gruppo di ragazzi, la grande dose di splatter.

lunedì 13 febbraio 2012
peppe97

E fu così che si passò da scene macabre ma attraenti a scene completamente orribili, con poca suspence ma tanto sangue. Come innovazione, c'è la tridimensionalità (che riavremo nel quinto capitolo) pretesto in più per avere successo al botteghino. Insomma anche il quarto capitolo non è male, ma credo che il meglio debba ancora arrivare. Buona visione!

giovedì 6 ottobre 2011
toty bottalla

Ottimo video game comico...Basta ho finito. Saluti.

domenica 31 ottobre 2010
MASTERMIX

Parliamo per primo della trama.......mmmmmmmmmmmmmm.....che dire solita stoffa, ma bello lo stesso;-), effettivamente trama ripetitiva, ma comunque le novità delle scene sul film sono originali, un film da vedere un Sabato sera con gli amici,l'ho provato pure in 3D, be a me il 3D non affascina, ma in questo film cè qualche scena carina da gustare in 3D.

lunedì 31 maggio 2010
Lalli

un film quasi orribile cn i classici super belloni per protagonisti e scene a tratti ridicole...ma nonostante ciò mi sono quasi divertita, da vedere x gli amanti dello splatter del 3D....

martedì 8 marzo 2011
Alex41

Troppo splatters, morti ancora più ridicole e zero suspence a parte qualche scena quà e là. Si salva solo la scena del cinema, perchè per il resto è un film stupido, mal recitato e molto comico. L'unica emozione che lascia nello spettatore è di spegnere il televisore. Evitatelo se potete.

domenica 23 maggio 2010
MantovaniD

Premesso che sono andato a vedere questo film solo perchè trascinato in quanto potevo aspettarmi già in partenza che non mi sarebbe piaciuto final destination 3d è riuscito a deludere le mie già bassissime aspettative. Questa sottospecie di film è un concentrato di 80 minuti di ignoranza, banalità e già (stra)visto. La saga di final destination, già scandente fin dal suo primo episodio trova in questo [...] Vai alla recensione »

Frasi
"Mi sento come una zampa di coniglio!" (da una scena extra del film)
Nick O'Bannon (Bobby Campo)
dal film The Final Destination 3D - a cura di aledz94
STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
Alberto Castellano
Il Mattino

Per questo «Final destination 3D», quarto capitolo della serie thriller-fanta-horror di grande successo, il regista David R. Ellis, esaltato dalle infinite potenzialità del tridimensionale, esaspera la spettacolarità, spinge fino all'eccesso la truculenza, porta alle estreme conseguenze l'atmosfera da incubo. Stavolta il viaggio verso una destinazione sconosciuta e terminale è innescato da un'agghiacciante [...] Vai alla recensione »

Anna Maria Pasetti
Il Fatto Quotidiano

Morire in 3D è un'altra cosa. Che agli occhi degli adolescenti muniti di occhialetti stereoscopici (rigorosamente igienizzati...) suona come un “famolo strano”, per intenderci. La saga è nota, la perversione pure. La premonizione mortifera è la protagonista, fuggirla è lo scopo di chi gioca a questo film. Tutto inizia da un cataclisma che si abbatte sullo stadio gremito di folla: cadono cornicioni, [...] Vai alla recensione »

Gary Goldstein
The Los Angeles Times

It doesn't take 3-D trickery to see everything coming at you from a mile away in "The Final Destination," the silly and predictable fourth installment in the lucrative thriller series about pretty young people attempting to cheat death. Director David R. Ellis and writer Eric Bress, who previously collaborated on "Final Destination 2," unimaginatively rehash the earlier films' basic premise: Someone [...] Vai alla recensione »

Massimo Bertarelli
Il Giornale

Terza e, ahinoi, forse non ultima puntata di una serie giallo-horror di fattura quasi passabile e rara inverosimiglianza. Il giovane Nick, all'autodromo con la fidanzata Lori , ha un'agghiacciante premonizione: il cacciavite dimenticato su un'auto da un meccanico frettoloso provocherà una strage. Il ragazzo avverte tutti e viene preso per matto. Puntuale il cataclisma annunciato con svariati morti. [...] Vai alla recensione »

Dennis Lim
The New York Times

EXPLOITING equally the pleasures of shock and familiarity, slasher movies are so rule-bound as to be ritualistic. There is a psychotic killer on the loose. There is a cast of pretty young things, picked off one by one. And there is, after a protracted and bloody struggle, a lone, almost inevitably female survivor — the Final Girl, in the memorable formulation of the film theorist Carol J.

Paolo D'Agostini
La Repubblica

Succede la stessa cosa che accade in Prince of Persia. Lì il potere di prevedere quello che accadrà e di riarrotolare il tempo viene da una magica sabbia, qui sta nella mente del protagonista, uno di quei ragazzi americani carucci e sportivi ma forse anche un po' menagramo. La cosa che si nota di questo horror (si tratta solo di molti cadaveri come minimo decapitati o trafitti da un palo) è che vi [...] Vai alla recensione »

Lietta Tornabuoni
La Stampa

I1 3D è la sola novità, perché 11 quarto film, della serie è più o meno uguale ai precedenti. Naturalmente, la destinazione finale è la morte. C’è un ragazzo veggente, che vede con qualche istante di anticipo sciagure e interviene per evitarle. Negli altri filtri le sventure iniziali erano un disastro aereo, un incidente di camion, il crollo d’una montagna russa; stavolta siamo in un circuito automobilistic [...] Vai alla recensione »

Alessio Guzzano
City

Per la quarta volta, in 10 anni, Sua Maestà la Morte si vede sottrarre le prede designate dall'intervento di un impiccione che ha visto il futuro (il primo fu Dewon Sawa all'aeroporto). Indispettita ma meticolosa, se le va a riprendere: una per una, nell'ordine esatto, fino in fondo, senza pietà. Che è una gran bella novità salva finali. Usa coincidenze, espedienti e marchingegni degni di Archimede, [...] Vai alla recensione »

NEWS
NEWS
lunedì 24 maggio 2010
Andrea Chirichelli

Box Office Italia Sarà per la finale di Champions, sarà per il bel tempo che finalmente si è palesato, ma questo weekend, dal punto di vista del box office è stato una vera tragedia. Il primo posto di Prince of Persia, in questo senso, è decisamente [...]

VIDEO
giovedì 20 maggio 2010
Marlen Vazzoler

In esclusiva per MYmovies esce oggi online un dietro le quinte sottotitolato in italiano del film horror The Final Destination 3D, quarto capitolo della saga, incentrato sulla strage all'autodromo presente nella sequenza d'apertura.

VIDEO
martedì 13 aprile 2010
 

Dal 21 maggio al cinema Giunta al quarto episodio, la saga di Final Destination si rinnova con un nuovo teen horror in versione 3D che, dal prossimo 21 maggio, spaventerà le nostre sale con gli immancabili sogni premonitori, incidenti mortali, esplosioni [...]

NEWS
lunedì 7 settembre 2009
Andrea Chirichelli

È vero che la temperatura in questi ultimi giorni si è finalmente abbassata, ma non pensavamo di essere tornati all'Era Glaciale. Fa tanto freddo al cinema, a quanto pare e se a Venezia si parla più della D'Addario e della Hilton che dei film in concorso, [...]

NEWS
lunedì 31 agosto 2009
Andrea Chirichelli

È iniziata la stagione: come l'anno scorso e due anni fa, a raccogliere i primi euro dell'anno è un cartoon. L'Era Glaciale 3 (in 3D), disintegra gli altri film in classifica con l'incasso spropositato di 6.

VIDEO
mercoledì 19 agosto 2009
Marlen Vazzoler

La New Line Cinema ha fatto uscire due clip del film horror The Final Destination. Nella prima si vede la morte di uno dei personaggi principali all'interno di un cinema, nella seconda viene mostrato come la morte ha pianificato la fine di un altro personaggio [...]

VIDEO
lunedì 13 luglio 2009
Marlen Vazzoler

Nel quarto capitolo della franchise, The Final Destination, Nick (Bobby Campo) e si suoi amici decidono di andare alla pista da corsa durante il week-end per vedersi una gara, che si conclude con un terribile incidente in cui le auto volano sul pubblico [...]

[LINK] FOTO
lunedì 6 luglio 2009
Marlen Vazzoler
VIDEO
venerdì 5 giugno 2009
Marlen Vazzoler

La New Line ha rilasciato il primo trailer di The Final Destination in cui l'attore Bobby Campo scoprirà in anticipo i piani della morte. Il film che segue i meccanismi dei capitoli precedenti si differenzia per essere stato girato in 3D.

NEWS
venerdì 29 maggio 2009
Marlen Vazzoler

Il nuovo capitolo della serie di Final Destination ha cambiato il titolo da Final Destination: Death Trip 3D in The Final Destination perdendo la promozione della pellicola in 3D. Inoltre è uscito il primo teaser poster della pellicola diretta dal [...]

GALLERY
lunedì 15 dicembre 2008
Marlen Vazzoler

Nick O'Bannon (Bobby Campo) e Lori (Shantel VanSanten) Dopo aver diretto Final Destination 2, David R. Ellis (Snakes on a Plane) torna a dirigere il quarto capitolo del franchise horror con un budget di 43 milioni di dollari.

Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | NETFLIX | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club  ver: au12.
Copyright© 2000 - 2018 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati