Nella valle di Elah

Acquista su Ibs.it   Soundtrack Nella valle di Elah   Dvd Nella valle di Elah   Blu-Ray Nella valle di Elah  
Un film di Paul Haggis. Con Tommy Lee Jones, Charlize Theron, James Franco, Susan Sarandon, Jonathan Tucker.
continua»
Titolo originale In the Valley of Elah. Drammatico, durata 124 min. - USA 2007. - Mikado uscita venerdì 30 novembre 2007. MYMONETRO Nella valle di Elah * * * - - valutazione media: 3,16 su 150 recensioni di critica, pubblico e dizionari. Acquista »
   
   
   
emanuelemarchetto sabato 18 marzo 2017
la confusione ideologica Valutazione 4 stelle su cinque
0%
No
0%

Hank Deerfild (Tommy Lee Jones), patriota e reduce del Vietnam, si mette alla ricerca del figlio minore Mike, scomparso da una base del Nuovo Messico, dopo essere tornato dall'Iraq. Il corpo del giovane viene trovato carbonizzato in un terreno vicino alla base. Le autorità sembrano intenzionate ad insabbiare la cosa, quindi Hank decide di indagare per conto suo, scoprendo scoprendo dettagli sempre più oscuri sul suo amato figlio.
Ispirato alla vera storia del soldato Richard Davies, ucciso da un commilitone che soffriva di sindrome post-traumatica da stress. [+]

[+] lascia un commento a emanuelemarchetto »
d'accordo?
toty bottalla venerdì 22 aprile 2016
lenta ed estenuante indagine senza grossi sussulti Valutazione 3 stelle su cinque
0%
No
0%

Hank, un ex militare combattente nella guerra del Vietnam va alla ricerca del figlio (anche lui militare) scomparso dopo essere rientrato dall'Iraq...Un film dal ritmo lento ed estenuante che percorre le fasi d'indagine su un piano credibile e razionale, non c'è il vero colpo di scena nè sussulti particolarmente emozionanti e alcune scene sembrano lunghe più del necessario tuttavia, pur senza un grande impegno corale delle seconde linee, la storia del film t'inchioda e porta qualcuno più profondo a riflettere sulle devastazioni delle guerre oltre le macerie, brava come sempre la Theron ed anche Tommy Lee Jones con una interpretazione alla De Niro. [+]

[+] lascia un commento a toty bottalla »
d'accordo?
no_data giovedì 6 marzo 2014
non buono Valutazione 1 stelle su cinque
0%
No
0%

non buono

[+] lascia un commento a no_data »
d'accordo?
brucemyhero martedì 6 agosto 2013
nella valle di elah Valutazione 4 stelle su cinque
0%
No
0%

Film di grande impatto, sembra tratto da una storia vera. Tommy Lee Jones si conferma uno dei migliori attori in circolazione. Veramente difficile tenergli il passo, anche per Susan S. e C. Theron. Detto cio, prima di tutto lo acquisto immediatamente su ebay. Cosa dire: grande denuncia ad una guerra senza vinti ne' vincitori, che non siano l'umanita'. Se si riesce a cogliere profondamente il dramma psicologico intrinseco, se ne esce umiliati. Pieni di vergogna. Attoniti. Imperdibile...

[+] lascia un commento a brucemyhero »
d'accordo?
kondor17 martedì 26 marzo 2013
veramente tosto Valutazione 4 stelle su cinque
0%
No
0%

Film amarissimo e vero sul degrado psico-fisico-attitudinale dei militari USA impegnati in azioni di guerra contro pseudo-nemici. Su questo film si è detto tutto; sui motivi per cui gli USA dichiarano ciclicamente guerra a qualche paese, ben poco. I bidelli del Nord-Dakota e gli insegnanti vanno a scuola con le armi adesso. Il secondo emendamento è sempre più attuale, dentro e fuori gli Stati Uniti, come pure la libertà di cui queste "truppe di pace" godono. Droga violenza tortura omicidio ... chi più ne ha più ne metta. Anche un padre distrutto si ravvede, perdona, o meglio capisce, sia il figlio che il suo assassino, come pure l'omertà del gruppo. [+]

[+] lascia un commento a kondor17 »
d'accordo?
filippo catani venerdì 7 dicembre 2012
toccante dramma sui postumi della guerra Valutazione 4 stelle su cinque
67%
No
33%

Un ex militare riceve una telefonata dalla base dove si trova il figlio che non è rientrato per l'appello. L'uomo allora decide di partire per il New Mexico per ecrcare di saperne di più. Il caso si complicherà ancora di più quando il giovane verrà rinvenuto smembrato e bruciato. Le indagini saranno allora condotte da una giovane investigatrice.
Il film è davvero molto duro e intenso allo stesso tempo e si regge per grande parte sulla bravura di Tommy Lee Jones che si trova perfettamente a suo agio nel ruolo del burbero padre ex soldato. Ovviamente l'uomo è schieratissimo in favore della guerra, odia i messicani e insomma in poche parole è pronto a votare nuovamente Bush (i fatti si svolgono infatti nell'imminenza della tornata elettorale che avrebbe riconfermato il presidente uscente). [+]

[+] lascia un commento a filippo catani »
d'accordo?
fausta rosa venerdì 31 agosto 2012
un pugno nello stomaco Valutazione 4 stelle su cinque
0%
No
0%

La guerra è atrocità, ma la guerra vista attraverso gli occhi di un padre che crede ciecamente al sacrificio per la patria e si trova a vivere il sacrificio del proprio figlio che è ben lontano dai valori militari a cui era stato educato, non può che lasciare lo spettatore paralizzato e partecipe della tragedia che si sta snocciolando sotto i suoi occhi. La gelida impassibilità di Tommy Lee Jones, il padre, occupa la scena scavando nella psiche di chi guarda e lasciando un segno. Fa male il suo sguardo, fa male immaginare il suo dolore per l'atroce perdita del figlio, per il crollo dei suoi ideali, per la verità devastante che lo investe .Perfetta la figura di Emily Sanders,l'investigatrice,che affianca il protagonista da protagonista e che alterna ai numerosi momenti di azione anche violenta teneri momenti di affettuosità materna che ancor più sottolineano la tragedia della perdita. [+]

[+] lascia un commento a fausta rosa »
d'accordo?
scaramouche domenica 18 settembre 2011
le cose non sono quello che sembrano Valutazione 4 stelle su cinque
100%
No
0%

Se ne accorge lentamente durante la storia il nostro protagonista (Tommy Lee Jones) che le cose non stanno come sembrano: non è una questione di droga, non c'entrano nemmeno i servizi di sicurezza (militari o civili che siano) con i  loro "istituzionali" depistaggi. Cos'è che ha trasformato un "sano" giovane americano, educato da un padre di tale fattura, in un sadico indifferente? E perché lui, il nostro protagonista, se ne accorge solo adesso: la guerra in Iraq è diversa da quella del Vietnam? Lì non c'era corruzione dei giovani? "Perché mandano David contro Golia, lui non era un bambino?" recita nel film la voce dell'innocenza. [+]

[+] lascia un commento a scaramouche »
d'accordo?
rossano gilioli giovedì 9 giugno 2011
il grido silenzioso di una nazione. Valutazione 4 stelle su cinque
100%
No
0%

Appena rientrato dall'Iraq, Mike, giovane militare in licenza , misteriosamente scompare. Il padre Hank (T.L. Jones), un veterano in pensione, cerca con ogni mezzo di scoprire la verità sull'accaduto. La sua ricerca lo condurrà ad una realtà sconcertante, che non solo mette in discussione il militarismo ed il forte senso patriottico del vecchio Hank ma lo sconvolge nel profondo e sottolinea quanto poco cononosciamo anche di coloro che sono vicini a noi. Il talentuoso e politicamente impegnato Paul Higghins confeziona un'altra pellicola di indubbia originalità (pur rimanendo nei canoni hollywoodiani) servita da interpreti di straordinario valore tra cui spicca un Tommy Lee Jones, impregnato di un dolore dal quale sembra non possa più liberarsi e nel continuo tentativo di soffocare tale dolore per poter continare nella sua ricerca. [+]

[+] lascia un commento a rossano gilioli »
d'accordo?
pietro viola domenica 15 maggio 2011
saper ascoltare, saper vedere Valutazione 4 stelle su cinque
0%
No
0%

Di molte cose parla questo film, non solo di antimilitarismo. Il valore dell'avere paura, dell'essere imperfetti eppure meritevoli di affetti, di volontà di riscatto, soprattutto di sete di Giustizia, dea sempre inseguita per poi essere calpestata come nell'investire un bambino innocente per "ragioni di guerra" e come esito finale di un lungo cammino di amore e di lealtà verso il proprio padre. Girato, recitato, sceneggiato, montato in modo splendido, questa  ricostruzione dei pezzi del puzzle di un omicidio tanto efferato quanto "banale", tocca il cuore di ognuno non per furberia o per sfruttamento della contingenza, ma per il linguaggio originale ed universale. [+]

[+] lascia un commento a pietro viola »
d'accordo?
pagina: 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 »
Nella valle di Elah | Indice

Recensioni & Opinionisti Premi
Multimedia Shop & Showtime
Premio Oscar (1)
David di Donatello (1)


Articoli & News
Immagini
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 |
Link esterni
Sito Ufficiale
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | Accedi | trailer | TROVASTREAMING |
Copyright© 2000 - 2019 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità