Nella valle di Elah

Acquista su Ibs.it   Soundtrack Nella valle di Elah   Dvd Nella valle di Elah   Blu-Ray Nella valle di Elah  
Un film di Paul Haggis. Con Tommy Lee Jones, Charlize Theron, James Franco, Susan Sarandon, Jonathan Tucker.
continua»
Titolo originale In the Valley of Elah. Drammatico, durata 124 min. - USA 2007. - Mikado uscita venerdì 30 novembre 2007. MYMONETRO Nella valle di Elah * * * - - valutazione media: 3,16 su 150 recensioni di critica, pubblico e dizionari. Acquista »
   
   
   
iuligi venerdì 28 dicembre 2007
film quasi perfetto Valutazione 4 stelle su cinque
94%
No
6%

Gran bel film, che parla dei ragazzi americani che vanno in guerra, poco più che diciottenni, e tornano trasformati, senza valori, banali, violenti, imprevedibili, diversi. Uno di loro scompare appena rientrato, ed il padre, veterano in pensione, si mette alla sua ricerca. Dopo qualche giorno del ragazzo vengono trovati solo alcuni resti sbranati dagli animali. Lo spettatore crede di trovarsi davanti ad un giallo, che magari finisca con una spiegazione di questa morte che tiri in ballo qualche potente, o con un colpo di scena. E invece il ragazzo è morto, semplicemente e terribilmente, perchè ucciso per una banale lite immotivata dai suoi compagni, con cui aveva condiviso l'orrore della guerra in Iraq. [+]

[+] il resoconto (di plasmato)
[+] bravo (di sergente hartman)
[+] lascia un commento a iuligi »
d'accordo?
franco lunedì 3 dicembre 2007
non banale pacifismo Valutazione 4 stelle su cinque
92%
No
8%

Mi sembra un pregevole film, nutrito, oltre che di una sicura direzione ed alcune spendide interpretazioni, di quel sano gusto per la rappresentazione non ideologica dei fatti che e' la parte migliore della tradizione culturale americana. L' America ha bisogno del resto del mondo, dice questo film. Non significa necessariamente che l' America sta sbagliando tutto, non significa un acritico "no alla guerra". Piu' semplicemente, mi pare, significa letteralmente che senza il resto del mondo , l' America non puo' farcela, perche' il problema che ha davanti, non e' un problema solo suo. Da sola si pup' perdere, militarmente e moralmente. Deve saper chiedere aiuto. Ma c'e' anche un'altra faccia della medaglia. [+]

[+] lascia un commento a franco »
d'accordo?
antonello villani martedì 4 dicembre 2007
film contro la politica interventista di bush Valutazione 4 stelle su cinque
81%
No
19%

Ci voleva il talento di Paul Haggis per raccontare il disadattamento dei soldati impegnati nel conflitto in Medio Oriente. Troppo riduttivo definire “Nella valle di Elah” un film antimilitarista ed un attacco per nulla velato alla politica interventista di Bush: il regista di “Crash” è andato oltre le polemiche perché non si è limitato ad una censura, ma ha affrontato i fantasmi di un popolo che ancora sente la ferita del Vietnam. Un padre si mette sulle tracce del figlio scomparso dopo un periodo di licenza nella base americana; una poliziotta osteggiata dai colleghi guida le indagini tra reticenze e falsi indizi. Omertà nel comando militare, il codice d’onore tra i commilitoni non aiuta a fare luce su un corpo fatto a pezzi e dato alle fiamme eppure il sesto senso paterno riesce a scovare la verità di un delitto senza movente. [+]

[+] lascia un commento a antonello villani »
d'accordo?
piernelweb giovedì 13 marzo 2008
fantasmi dall'iraq Valutazione 4 stelle su cinque
82%
No
18%

Dopo l'esordio col botto per "Crash - Contatto Fisico", lo sceneggiatore Paul Haggis si conferma regista di valore con questo suo secondo e sentito lavoro. I fantasmi della guerra in Iraq si materializzano in una pellicola che si concentra sui retroscena della vita militare, ponendo gli accenti sulla deriva psicologica e umana di coloro che hanno calpestato il campo di battaglia. La narrazione nel suo incedere con toni da giallo-thriller, mette in luce la perdita di coscienza e moralità che coinvolge reduci e istituzioni, ben celata all'opinione pubblica, conseguente alla catastrofe propria dell'atto bellico. Tommy Lee Jones è la maschera perfetta dell'uomo diviso tra il senso militarista e il dolore della perdita di un figlio, mentre Charlize Theron trova finalmente una nuova parte all'altezza dei suoi allori. [+]

[+] lascia un commento a piernelweb »
d'accordo?
redrose mercoledì 2 gennaio 2008
finalmente un film onesto e coraggioso... Valutazione 4 stelle su cinque
82%
No
18%

Un film imperdibile la cui costruzione narrativa non presenta nessuna smagliatura: intreccio, pathos, citazioni bibliche ma senza mai scadere nella retorica e nella commozione facile. Scene forti ma non gratuite, buoni sentimenti ma non falsi moralismi, verità scomode senza indugiare negli intenti e nelle riprese. Molto forte, più che intenso, forse a tratti un pò lento nella complessa fragilità del soggetto e nel lungo dispiegarsi della trama, ma un film coraggioso con un cast convincente..Riflessioni a 360 gradi, micro e macrocosmi a confronto: ..l'uomo e il mondo...la pace e la guerra, un padre e un figlio...l'atrocità e il nonsense della guerra...un grido d'aiuto da un paese senza voce. [+]

[+] che idiozia (di miki spin95)
[+] lascia un commento a redrose »
d'accordo?
rossano gilioli giovedì 9 giugno 2011
il grido silenzioso di una nazione. Valutazione 4 stelle su cinque
100%
No
0%

Appena rientrato dall'Iraq, Mike, giovane militare in licenza , misteriosamente scompare. Il padre Hank (T.L. Jones), un veterano in pensione, cerca con ogni mezzo di scoprire la verità sull'accaduto. La sua ricerca lo condurrà ad una realtà sconcertante, che non solo mette in discussione il militarismo ed il forte senso patriottico del vecchio Hank ma lo sconvolge nel profondo e sottolinea quanto poco cononosciamo anche di coloro che sono vicini a noi. Il talentuoso e politicamente impegnato Paul Higghins confeziona un'altra pellicola di indubbia originalità (pur rimanendo nei canoni hollywoodiani) servita da interpreti di straordinario valore tra cui spicca un Tommy Lee Jones, impregnato di un dolore dal quale sembra non possa più liberarsi e nel continuo tentativo di soffocare tale dolore per poter continare nella sua ricerca. [+]

[+] lascia un commento a rossano gilioli »
d'accordo?
reservoir dogs domenica 12 dicembre 2010
un "golia" troppo grande Valutazione 3 stelle su cinque
100%
No
0%

Hank Darfield, veterano militare, viene a conoscenza del fatto che il figlio Mike è scomparso poco dopo essere tornato dall'Iraq.
 Il giovane verrà ritrovato brutalmente ucciso e il padre deciderà di indagare per conto proprio mentre la polizia passa tranquillamente il caso ai militari.
Con l'aiuto della poliziotta Sanders, molto più motivata dei suoi colleghi , l'uomo combattera contro l'omerta che aflligge la milizia e verrà a conoscenza della sconvolgente verità.
In un Iraq dove tutto è concesso per difendere "il Proprio Paese", dove non ci si ferma per non essere colti in un imboscata, l'ultimo essere (veramente) umano scende per vedere cosa ha investito. [+]

[+] lascia un commento a reservoir dogs »
d'accordo?
filippo catani venerdì 7 dicembre 2012
toccante dramma sui postumi della guerra Valutazione 4 stelle su cinque
67%
No
33%

Un ex militare riceve una telefonata dalla base dove si trova il figlio che non è rientrato per l'appello. L'uomo allora decide di partire per il New Mexico per ecrcare di saperne di più. Il caso si complicherà ancora di più quando il giovane verrà rinvenuto smembrato e bruciato. Le indagini saranno allora condotte da una giovane investigatrice.
Il film è davvero molto duro e intenso allo stesso tempo e si regge per grande parte sulla bravura di Tommy Lee Jones che si trova perfettamente a suo agio nel ruolo del burbero padre ex soldato. Ovviamente l'uomo è schieratissimo in favore della guerra, odia i messicani e insomma in poche parole è pronto a votare nuovamente Bush (i fatti si svolgono infatti nell'imminenza della tornata elettorale che avrebbe riconfermato il presidente uscente). [+]

[+] lascia un commento a filippo catani »
d'accordo?
emanuelemarchetto sabato 18 marzo 2017
la confusione ideologica Valutazione 4 stelle su cinque
0%
No
0%

Hank Deerfild (Tommy Lee Jones), patriota e reduce del Vietnam, si mette alla ricerca del figlio minore Mike, scomparso da una base del Nuovo Messico, dopo essere tornato dall'Iraq. Il corpo del giovane viene trovato carbonizzato in un terreno vicino alla base. Le autorità sembrano intenzionate ad insabbiare la cosa, quindi Hank decide di indagare per conto suo, scoprendo scoprendo dettagli sempre più oscuri sul suo amato figlio.
Ispirato alla vera storia del soldato Richard Davies, ucciso da un commilitone che soffriva di sindrome post-traumatica da stress. [+]

[+] lascia un commento a emanuelemarchetto »
d'accordo?
toty bottalla venerdì 22 aprile 2016
lenta ed estenuante indagine senza grossi sussulti Valutazione 3 stelle su cinque
0%
No
0%

Hank, un ex militare combattente nella guerra del Vietnam va alla ricerca del figlio (anche lui militare) scomparso dopo essere rientrato dall'Iraq...Un film dal ritmo lento ed estenuante che percorre le fasi d'indagine su un piano credibile e razionale, non c'è il vero colpo di scena nè sussulti particolarmente emozionanti e alcune scene sembrano lunghe più del necessario tuttavia, pur senza un grande impegno corale delle seconde linee, la storia del film t'inchioda e porta qualcuno più profondo a riflettere sulle devastazioni delle guerre oltre le macerie, brava come sempre la Theron ed anche Tommy Lee Jones con una interpretazione alla De Niro. [+]

[+] lascia un commento a toty bottalla »
d'accordo?
pagina: 1 2 »
Nella valle di Elah | Indice

Recensioni & Opinionisti Premi
Multimedia Shop & Showtime
Premio Oscar (1)
David di Donatello (1)


Articoli & News
Immagini
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 |
Link esterni
Sito Ufficiale
Scheda | Cast | News | Trailer | Poster | Foto | Frasi | Rassegna Stampa | Pubblico | Forum | Shop |
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | Accedi | trailer | TROVASTREAMING |
Copyright© 2000 - 2019 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità