Family Game

Film 2007 | Drammatico, 94 min.

Regia di Alfredo Arciero. Un film con Sandra Ceccarelli, Stefano Dionisi, Fabio Troiano, Elena Bouryka, Mattia Cicinelli. Cast completo Genere Drammatico, - Italia, 2007, durata 94 minuti. Uscita cinema venerdì 7 marzo 2008 distribuito da Revolver. - MYmonetro 2,61 su 3 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi Family Game tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.



Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.


oppure

Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.

Ultimo aggiornamento mercoledì 21 dicembre 2011

Un bambino sogna una famiglia migliore giocando e immedesimandosi in un videogioco con il quale può cambiare virtualmente la realtà.

Powered by  
Consigliato nì!
2,61/5
MYMOVIES 2,00
CRITICA
PUBBLICO 3,22
CONSIGLIATO NÌ
Lo scontro generazionale e la mancanza di comunicazione all'interno della famiglia italiana di oggi.
Recensione di Tirza Bonifazi
mercoledì 27 febbraio 2008
Recensione di Tirza Bonifazi
mercoledì 27 febbraio 2008

La famiglia Pagni vive nel benessere. Vittorio ha un lavoro prestigioso, una bella moglie, una villa in campagna e un'amante in città. Aspira alla poltrona di direttore della clinica privata dove esercita la professione di chirurgo, un desiderio che sta per realizzarsi con l'approssimarsi del pensionamento del suo capo e mentore. In casa però l'atmosfera è tesa e i primi a risentirne sono i figli. Matteo, il più piccolo, sogna una famiglia migliore giocando e immedesimandosi in un videogioco con il quale può cambiare virtualmente la realtà. Martina vive con disagio la sua età adolescenziale ed è in conflitto con la madre. Quando Andrea, il fratello minore di Vittorio, uscirà dal centro di recupero per tossicodipendenti e andrà ad abitare con loro, farà emergere i problemi. Perché Vittorio nasconde un segreto.
Lo scontro generazionale, nel film di Alfredo Arciero, avviene su più livelli. C'è lo scontro tra i figli e i genitori, tra i due fratelli (Vittorio e Andrea) - così diversi per stile e scelte di vita - e tra i due fratelli e il padre autoritario. Quella ritratta dal regista di Dio c'è è una fotocopia di molte famiglie (italiane e non) nelle quali non si comunica più e dove troppo spesso ci si ripara dietro a facciate convenzionali - come l'andare a messa la domenica mattina - per nascondere agli occhi degli altri limiti e difetti. È, ancora, uno specchio del Paese in cui viviamo: una società che sembra promuovere l'apparire e non l'essere.
L'idea di inserire nella narrazione un elemento in più, come quello del videogioco che simula la realtà, sarebbe stata funzionale al film se a voler sfuggire alla quotidianità e ai drammi familiari fosse stata la moglie di Vittorio, Lisa (la bravissima Sandra Ceccarelli). Sarebbe stato molto più interessante vedere una donna proiettare i suoi desideri di moglie insoddisfatta in un gioco che invece, in mano a un bambino, appesantisce la trama.
È pur vero che il fenomeno dei Sims (il videogame al quale il film si ispira) ha scatenato le preoccupazioni dei genitori nel momento in cui i figli simulavano, al pc, ruoli da adulti. Ma per affrontare un tema del genere sarebbe stato necessario affidare la parte a un bambino attore più convincente. In più, la voce fuori campo del videogame - meccanica e falsa - che spiega le regole del gioco, risulta stucchevole dopo appena cinque minuti di film.

Sei d'accordo con Tirza Bonifazi?
Su MYmovies il Dizionario completo dei film di Laura, Luisa e Morando Morandini

Padre chirurgo un po' abusivo, adultero e indifferente in casa; madre nevrotica che cerca di tenere il gruppo unito; figlia adolescente ribelle e fratellino che si rifugia in un compensativo videogame. La crisi aggalla con l'arrivo del fratello tossico del capofamiglia. 2ª regia, 9 anni dopo la 1ª, di Arciero, che l'ha scritto con Marina Polla De Luca. Il commento in voce off viene dal simulatore e dovrebbe essere l'espediente originale che ravviva storia e personaggi. Non ci riesce, nonostante i bravi attori, poco aiutati da una sceneggiatura velleitaria e da una regia incerta.

Tutte le recensioni de ilMorandini
CONSULTALO SUBITO
Powered by  
STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
Cristina Borsatti
Film TV

Tra reale e virtuale, The Sims sbarca al cinema. La famosa serie di videogiochi che permette di simulare microcosmi umani fa da sfondo a una famiglia tormentata. Sandra Ceccarelli è sposata con Stefano Dionisi, chirurgo che esercita la professione pur non avendone i requisiti. E i loro figli reagiscono come possono ai fragili equilibri affettivi messi in gioco.

Nicolas Magri
Ciak

Di famiglia si soffre, in Italia. Padre (Stefano Dionisi) medico in carriera adultero e algido in casa, madre (Sandra Ceccarelli) nevrotica che annaspa per tenere il gruppo compatto, figlia adolescente (Elena Bouryka) fastidiosa ribelle, figlio (Mattia Cicinelli) arrogantino che osserva tutti e lì processa in un videogame di simulazione. Uno schema di reciproche sofferenze date e ricevute potenzialmente [...] Vai alla recensione »

Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2022 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati