Metropolis

Film 2002 | Animazione +13 107 min.

Titolo originaleMetoroporisu
Anno2002
GenereAnimazione
ProduzioneGiappone
Durata107 minuti
Regia diRintaro
AttoriYuka Imoto, Kei Kobayashi, Kouki Okada, Tarô Ishida, Jamieson Price, Kousei Tomita Junpei Takiguchi, Toshio Furukawa.
RatingConsigli per la visione di bambini e ragazzi: +13
MYmonetro 3,50 su 4 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Regia di Rintaro. Un film con Yuka Imoto, Kei Kobayashi, Kouki Okada, Tarô Ishida, Jamieson Price, Kousei Tomita. Cast completo Titolo originale: Metoroporisu. Genere Animazione - Giappone, 2002, durata 107 minuti. Consigli per la visione di bambini e ragazzi: +13 - MYmonetro 3,50 su 4 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi Metropolis tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.



Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.


oppure

Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.

Il titolo è quello dell’omonimo capolavoro di Fritz Lang ma il contesto è quelo proprio del cinema giapponese di animazione di alto livello. Al Box Office Usa Metropolis ha incassato nelle prime 7 settimane di programmazione 582 mila dollari e 84,7 mila dollari nel primo weekend.

Consigliato sì!
3,50/5
MYMOVIES 2,50
CRITICA N.D.
PUBBLICO 3,00
CONSIGLIATO SÌ
Un film d'animazione giapponese originale e spettacolare.
Recensione di Giancarlo Zappoli
Recensione di Giancarlo Zappoli

Sì, avete letto bene. Il titolo è quello dell'omonimo capolavoro di Fritz Lang ma il contesto è quello del cinema giapponese di animazione di alto livello. Ispirandosi al manga di un maestro del genere, Osamu Tezuka, il film racconta una vicenda che si svolge in una gigantesca e futuristica città-stato in cui gli uomini si limitano a dominare robot e androidi ridotti in schiavitù e costretti a vivere nei livelli inferiori dal terribile Duca Red, che aspira al dominio totale. Costui ha fatto costruire una giovane androide che sfuggirà al suo controllo e lo ostacolerà con l'aiuto del piccolo Kenichi, giunto in città con lo zio investigatore che indaga su un misterioso scienziato. Potete non amare il Giappone e la sua animazione televisiva ma la genialità che innerva questo film va riconosciuta. A partire dalla complessità della trama per approdare alle scenografie più intricate e fantasiose che un film di animazione abbia mai osato. Per giungere a un finale dove non ci sono vincitori ma da cui la speranza non esce sconfitta.

Sei d'accordo con Giancarlo Zappoli?
Su MYmovies il Dizionario completo dei film di Laura, Luisa e Morando Morandini

La tecnofantastica città di Metropolis è costruita gerarchicamente su più livelli, anche sotterranei, abitati da cittadini di diversa estrazione etnico-sociale disposti in ordine di importanza decrescente, e funziona grazie al lavoro dei robot che ne sono i nuovi schiavi-paria. Il Duca Rosso, inventore e leader carismatico della città, ultimato il più alto grattacielo al mondo - battezzato Ziggurat per analogia con le antiche piramidi a gradoni dei Sumeri - vuole dare l'assalto al cielo e dominare su tutta la Terra grazie a un potentissimo androide cui ha dato il nome e le sembianze della figlia morta Tima. Ispirato a Metropolis (1927) di F. Lang, ma attraverso il filtro deformante del famoso autore di manga (i fumetti giapponesi) Osamu Tezuka, impressiona e affascina per l'estro, la bellezza e il minuzioso realismo dei disegni scenografici, ma delude per (quasi) tutto il resto: i personaggi umani non riescono a emanciparsi dai goffi stereotipi grafici e psicologici del cartoon nipponico e stridono con la perfetta e dinamica verosimiglianza dell'ambiente in cui si muovono; la sceneggiatura di Katsuhiro Otomo costruisce la storia sull'accumulo dei personaggi e dei colpi di scena aggrovigliandola sempre più per poi risolverla con un finale tanto prevedibile, quanto emotivamente freddo. Apprezzabile come stimolo per rivedere l'originale di Lang e avere l'ennesima prova della differenza abissale tra tecnica guidata dalla poesia e tecnica senza poesia.

Tutte le recensioni de ilMorandini
CONSULTALO SUBITO

METROPOLIS disponibile in DVD o BluRay su IBS

DVD

BLU-RAY
€6,99
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
giovedì 28 dicembre 2017
laurence316

Basato su un omonimo manga di Osamu Tezuka (il “Dio dei manga”), ideato nel 1949 ad appena 21 anni e lontanamente ispirato al classico di Lang del 1927, Metropolis è, senza ombra di dubbio, uno dei più fondamentali e importanti film d’animazione giapponesi. Diretto da Rintaro (che fu allievo proprio di Tezuka) e scritto niente poco di meno che da Katsuhiro Otomo (Akira), [...] Vai alla recensione »

mercoledì 9 giugno 2010
Roscharch

Di sicuro Metropolis è uno dei migliori film d'animazione giapponesi degli ultimi anni, un'opera fantascientifica degna di gareggiare con capolavori quali Blade Runner, Minority Report e lo stesso predecessore di Fritz Lang. La pellicola è molto visionaria, commovente, e presenta una scenografia detttagliata e spettacolare, e una musica molto bella che rievoca gli anni '30-'40 con brani jazz e Ray [...] Vai alla recensione »

STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
Fabrizio Liberti
Ciak

Nel 1949 Osamu Tezuka, senza aver mai visto il film di Lang, decise di trasformare Metnopolis in un manga. Dopo oltre cinquant’anni Rintano, un allievo di Tezuka, chiude il cerchio e trasforma il manga di nuovo in un film. Metropolis assomiglia alla New York degli anni ‘40 e come nel film di Lang mantiene una parte sotterranea, abitata dai più poveri e dai robot, e una di superficie interdetta ai robot [...] Vai alla recensione »

Paolo Boschi
Scanner

Film d'animazione giapponese ispirato all'omonimo capolavoro di Fritz Lang, Metropolis è tratto dal manga del maestro Osamu Tezuka e sceneggiato da Otomo Katsuhiro, già autore di un cult movie come Akira. La pellicola diretta da Rin Taro, frutto di un'elaborata produzione durata ben cinque anni, vanta una notevole accuratezza di dettaglio sul fronte dell'ambientazione: siamo in un futuro ipotetico, [...] Vai alla recensione »

Kenneth Turan
The Los Angeles Times

Can anything be more satisfying than finding the last missing pieces to a puzzle, the critical elements that make the whole thing make sense at last? Turning the discovery even sweeter is finding those precious pieces after more than 80 years of fruitless searching, which is why the theatrical release of the newly reconstituted "Metropolis" has electrified the early-film world.

RECENSIONI MYMOVIES
PUBBLICO
RASSEGNA STAMPA
SHOWTIME
Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2022 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati