Spy Game

Film 2001 | Spionaggio 126 min.

Regia di Tony Scott. Un film con Robert Redford, Brad Pitt, Catherine McCormack, David Hemmings, Stephen Dillane, Charlotte Rampling. Cast completo Genere Spionaggio - USA, 2001, durata 126 minuti. - MYmonetro 3,22 su 34 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi Spy Game tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.




oppure

Nathan Muir (Redford) è un agente CIA all'ultimo giorno prima della pensione. Tom Bishop (Pitt) è una sorta di suo delfino. Vediamo nell'antefatto Bishop che cerca di evadere da una prigione cinese, senza riuscirci Al Box Office Usa Spy Game ha incassato nelle prime 10 settimane di programmazione 62,3 milioni di dollari e 30,6 milioni di dollari nel primo weekend.

Passaggio in TV
giovedì 20 dicembre 2018 ore 8,10 su IRIS

Consigliato sì!
3,22/5
MYMOVIES 2,75
CRITICA N.D.
PUBBLICO 3,33
CONSIGLIATO SÌ
Tre giorni del Condor 25 anni dopo, un buon film di spionaggio con una coppia bene assortita.
Recensione di Pino Farinotti
Recensione di Pino Farinotti

Nathan Muir (Redford) è un agente CIA all'ultimo giorno prima della pensione. Tom Bishop (Pitt) è una sorta di suo delfino. Vediamo nell'antefatto Bishop che cerca di evadere da una prigione cinese, senza riuscirci. A Langley, sede della CIA, Muir viene coinvolto nella misteriosa unità di crisi che riguarda il suo più giovane collega. I capi non vogliono però dirgli come stanno le cose. Ma Muir, vecchia volpe, le intuisce: Bishop verrà abbandonato al proprio destino per non creare un caso internazionale che possa compromettere un importante accordo fra USA e Cina. Nel frattempo attraverso flash back come scatole cinesi abbiamo visto i due in azione in Vietnam e in Libano. Il nodo principale, alla fine, riguarda una donna, della quale Bishop è innamorato. Muir rinuncerà ai "risparmi di una vita" per liberare il suo amico con un'azione "privata". Coppia bene assortita Redford e Pitt. Il primo sembra il personaggio dei Tre giorni del Condor 25 anni dopo. Pitt è sempre lui: maledetto, ostico e masochista. Ormai non c'è film dove non venga sfigurato dalle gran botte. Scott, lo sappiamo, è bravino, anche se non ha perso il vizio di giocare troppo con la camera. Poteva andar meglio.

Sei d'accordo con Pino Farinotti?
Pino Farinotti

Spy Game ha unito Robert Redford e Brad Pitt. La simpatia dell'anziano per il giovane è nota, fin dai tempi di In mezzo scorre il fiume. Nel film Redford è un vecchio agente della CIA e Pitt il suo delfino: gli insegna il mestiere, lo sostiene e alla fine, per salvarlo, ci mette del suo, «i risparmi di una vita». In molti articoli, il giovane (mica poi tanto, ha 38 anni) è stato definito l'erede dell'anziano (64). Nulla di più sbagliato: i due attori sono semplicemente l'uno l'opposto dell'altro. E verrà dimostrato. La tesi non è difficile da svolgere, basta scorrere i film che hanno interpretato. Comunque una prima sintesi emerge subito, tanto concisa da poter essere espressa in una parola: eroe. Uno lo è, l'altro no. L'eroe è l'essenza del cinema: è semplicemente colui che vorresti essere. Soprattutto l'eroe è buono. Redford è romantico, positivo, cavaliere (inteso classicamente, come difensore di deboli e donne), ed è dolce. Pitt è "maledetto", inaffidabile, ambiguo, «non buono», e tratta malissimo le donne.
Finora abbiamo portato la tesi, ecco i «documenti», cioè i film. In Kalifornia Pitt è un simpatico, rimbecillito drogato. Potremmo mai immaginare Redford col naso su una striscia di cocaina? In Thelma e Louise Brad seduce Geena Davis e le ruba seimila dollari. Il romantico Robert lo farebbe mai? Ne L'esercito delle 12 scimmie Pitt fa, benissimo, il pazzo. Nell'Ombra del diavolo è il terrorista, antagonista del poliziotto «buono» Harrison Ford. In Ti presento Joe Black e Fight Club è addirittura il diavolo tentatore e irresistibile, in persona. In Snatch fa lo zingaro pugile, prende cazzotti devastanti. Ecco un'altra costante che appartiene al «giovane»: un'attrazione irresistibile nel prendere botte, nell'avere la faccia tumefatta. è un significativo segnale di attitudine «maso-maledetta». In Seven/I> Pitt è il poliziotto che non resiste alla tentazione di giustiziare il criminale che gli ha ucciso la moglie. Redford lo avrebbe consegnato, vivo, alla giustizia. In A piedi nudi nel parco Robert era il giovane, convenzionale marito di Jane Fonda. Brad è proprio il manifesto del non-sposato. Robert è stato il giornalista Woodward, quello del Watergate, che smascherava Nixon in Tutti gli uomini del presidente: eroe puro dunque. In Havana sarebbe disposto a morire per una donna: Brad lo farebbe mai? Un punto d'incontro fra i due comunque è rintracciabile nella Stangata. Il ruolo di simpatica canaglia di Redford potrebbe appartenere anche al giovane. La tesi è certamente stata dimostrata. L'obiezione potrebbe essere: quanti delfini erano «pecore nere»? Uno può essere «erede» pur con una personalità del tutto diversa. è vero, tanto più che Redford e Pitt hanno entrambi capelli biondi e occhi azzurri, e la stessa statura.

Sei d'accordo con Pino Farinotti?
SPY GAME
in streaming
NOLEGGIA
streaming
ACQUISTA
download
SD HD SD HD
Rakuten tv
CHILI
iTunes
-
-
-
-
Infinity
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
mercoledì 18 maggio 2011
Filippo Catani

Un agente della CIA all'ultimo giorno di lavoro (Redford) viene a sapere che il suo pupillo nonchè spia addestrata da lui (Pitt) è stato arrestato in Cina per aver tentato di organizzare una evasione da un carcere. Il vecchio agente avrà solo 24 ore di tempo per cercare di fare qualcosa andando contro le intenzioni dei suoi capi intenzionati a sacrificare l'agente.

martedì 5 aprile 2016
andrejuve

“Spy Game” è un film del 2001 diretto da Tony Scott. L’agente segreto Tom Bishop riesce ad infiltrarsi assieme ad altri agenti all’interno di un carcere di massima sicurezza vicino ad Hong Kong sotto le false vesti di un medico che deve vaccinare i detenuti a causa del rischio di un’epidemia di colera all’interno dell’istituto carcerario.

giovedì 7 settembre 2017
GUSTIBUS

Quattro stelle saranno esagerate,ma questo e'uno dei tanti film che guardo e riguardo quando non ho di meglio da vedere.Forse il miglior film dello scomparso Tony Scott,questo SPY GAME.La fortuna di Scott e'di avere come protagonisti R.Redford, che come Nathan Muir agente CIA all'ultimo giorno prima della pensione che per senso di colpa verso il suo allievo Tom Bishop(Brad Pitt)rinchiuso [...] Vai alla recensione »

giovedì 14 novembre 2013
albydrummer

Molto bello..anche rivedendolo...molto avvicente..!!

mercoledì 30 luglio 2014
Ashtray_Bliss

Devo ammettere che sono sempre stata molto sospettosa nei confronti del regista Tony Scott, che a differenza del fratello Ridley che ha firmato autentici capolavori del cinema odierno, Tony non ha mai brillato di luce propria ma riflessa, producendo film commerciali ma di poco spessore e confezionando quasi sempre la stessa identica storia riciclata qua' e la', cambiandole solo le vesti.

venerdì 2 novembre 2012
paride86

Buon spy movie con un bel duo di attori, ma un po' troppo macchinoso da seguire, oltreché penalizzato da una regia con orribili stacchi da telefilm.

venerdì 6 gennaio 2012
greg2

Ottimo film, non delude. Buone interpretazioni trama scorrevole e ben costrutita D vedere

Frasi
È un gioco complicato, non un gioco per bambini, un gioco in cui nessuno vuole perdere…
Una frase di Nathan Muir (Robert Redford)
dal film Spy Game - a cura di liffly
STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
Roberto Escobar
Il Sole-24 Ore

Eri autorizzato a uccidere? Così Charles Harker (Stephen Dillane) commenta le parole con cui Nathan Muir (Robert Redford) inizia a dare conto di Tom Bishop (Brad Pitt) allo staff che dirige la Cia. Siamo nel 1991, a ridosso del crollo del Muro. I servizi segreti - dice qualcuno nel film di Tony Scott - si occupano ormai di trattati commerciali e non più di ideali.

Alessandra Levantesi
La Stampa

Il cinema, si sa, è questione d'alchimia: quando gli ingredienti si amalgamano, il risultato funziona. Come in Spy Game, dove la regia virtuosistica di Tony Scott, fratello di Ridley, garantisce una confezione ultrasofisticata; dove la solida sceneggiatura di Michael Frost Beckner e David Arata scopre una a una le carte dell'intrigo come in una partita a poker giocata da professionisti; dove un attore [...] Vai alla recensione »

Paolo Boschi
Scanner

Anche se la caduta del Muro di Berlino e la conseguente riorganizzazione mondiale intorno ad un'unica superpotenza ha tolto linfa vitale a libri e film di spionaggio, il genere continua a non tramontare e ad esercitare il suo fascino discreto su sceneggiatori e scrittori: in fondo, come avviene anche in Spy Game, basta avere l'accortezza di retrogradare l'azione ai periodi giusti, ed in un certo senso [...] Vai alla recensione »

Lietta Tornabuoni
La Stampa

Dopo l'attacco alle Torri gemelle newyorkesi dell'11 settembre, il film ambientato nel mondo perdente della Cia, anziché come una vicenda di spionaggio, viene presentato come una storia di amicizia, amore, fedeltà. Imprese di due agenti della Cia dalla guerra del Vietnam alla fine della guerra fredda, attraverso Berlino e Beirut: la liberazione in sole ventiquattr'ore dell'amico prigioniero in Cina [...] Vai alla recensione »

Luigi Paini
Il Sole-24 Ore

"Ghe pensi mi": ritorna Robert Redford, fascinoso e deciso come ai tempi dei Tre giorni del condor (solo qualche chilo di rughe in più, ma nemmeno Hollywood è onnipotente...). In Spy Game, di Tony Scott, è di nuovo un agente della Cia, e di nuovo si trova qualcuno che gli fa lo sgambetto all’interno dell’agenzia spionistica. I fatti si svolgono all’inizio degli anni 90, nell’inedito scenario internazionale [...] Vai alla recensione »

Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | NETFLIX | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club  ver: au12.
Copyright© 2000 - 2018 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati