Fantasmi da Marte

Film 2001 | Fantascienza 100 min.

Regia di John Carpenter. Un film con Natasha Henstridge, Ice Cube, Pam Grier, Clea Duvall, Liam Waite, Joanna Cassidy. Cast completo Titolo originale: John Carpenter's Ghosts of Mars. Genere Fantascienza - USA, 2001, durata 100 minuti. - MYmonetro 2,84 su 4 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi Fantasmi da Marte tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.



Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.


oppure

Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.

Marte, 2176. Il pianeta, colonizzato dai terrestri, viene sfruttato sul piano minerario. Nel corso di uno scavo si scoprono i resti di un'antica civiltà i cui guerrieri vengono risvegliati. Questi entrano nei corpi dei terrestri e sembrano inarrestabili Al Box Office Usa Fantasmi da Marte ha incassato nelle prime 4 settimane di programmazione 8,4 milioni di dollari e 3,8 milioni di dollari nel primo weekend.

Fantasmi da Marte è disponibile a Noleggio e in Digital Download
su TROVA STREAMING e in DVD e Blu-Ray su IBS.it e su LaFeltrinelli.it. Compra subito

Powered by  
Consigliato sì!
2,84/5
MYMOVIES 3,00
CRITICA
PUBBLICO 2,68
CONSIGLIATO SÌ
Una summa dei "luoghi" del cinema di Carpenter.
Recensione di Giancarlo Zappoli
Recensione di Giancarlo Zappoli

Marte, 2176. Il pianeta, colonizzato dai terrestri, viene sfruttato sul piano minerario. Nel corso di uno scavo si scoprono i resti di un'antica civiltà i cui guerrieri vengono risvegliati. Questi entrano nei corpi dei terrestri e sembrano inarrestabili. Il tenente Melanie Ballard, un'agente della polizia che agisce sul Pianeta Rosso, si trova a Shining Canyon per consegnare alla giustizia James "Desolation" Williams. I due, da rivali finiranno col diventare alleati nella lotta contro i 'fantasmi' marziani. John Carpenter è un regista di culto per alcuni e un abile mestierante per altri. Certo è che i suoi film sono a buon diritto tra i più noti sul piano di un consumo popolare che non viene disdegnato dai cinefili più agguerriti. Così non può non essere accolto favorevolmente un film come questo che fonde i "luoghi"del suo cinema in una sorta di summa.

Sei d'accordo con Giancarlo Zappoli?
Su MYmovies il Dizionario completo dei film di Laura, Luisa e Morando Morandini

Nel 2176 la colonizzazione di Marte è quasi completata, con un governo matriarcale. Nel distretto minerario di Shining Canyon, liberati da uno scavo archeologico, gli spiriti guerrieri di un'antica civiltà s'impossessano degli umani, trasformandoli in feroci ribelli sanguinari. Finale aperto come il futuro della razza umana. 1° film della Screen Gems, ramo della Sony, scritto (con Larry Sulkis) e musicato dal regista, è un frullato di western, fantascienza e horror in cui predomina il primo ingrediente, ma anche un riepilogo autocitazionista dei temi e dei personaggi cari a Carpenter, costruito in modi frantumati e sincopati (un lungo flashback spezzato da altri flashback) e ricco di trasgressioni esplicite o nascoste che sono l'espressione del suo radicale pessimismo. Effetti speciali a basso costo, ma efficaci in un film bidimensionale come un fumetto, ma divertente sebbene I. Cube sia un pallido riflesso di Kurt Russell.

Tutte le recensioni de ilMorandini
CONSULTALO SUBITO
FANTAFILM
Cento anni di cinema di fantascienza

Corre l'anno 2176 e sul pianeta Marte, terraformato all'84%, vive una popolazione di 640.000 abitanti, per la maggior parte impegnata in lavori minerari per l'estrazione delle materie prime di cui il sottosuolo è ricco. Come ogni mondo di frontiera, con piccole comunità sparpagliate in territori immensi e mal collegati, anche questo ha i suoi fuorilegge. Il più pericoloso, Desolazione Williams (Ice Cube), è rinchiuso nel carcere di Shining Canyon, un lontano insediamento in attesa di essere trasferito al più vicino tribunale. Ma il piccolo gruppo di agenti al comando di Helena Braddock (Grier) che arriva per prelevare il prigioniero, trova il villaggio ridotto ad un mattatoio. Corpi decapitati pendono dai soffitti, mentre un bosco di teste conficcate su paletti è cresciuto su una collinetta vicina. Quando anche il cranio della Braddock si aggiunge misteriosamente agli altri, è Melanie Ballard (Henstridge) ad assumere il comando. Oltre a Desolazione, le carceri ospitano qualche altro prigioniero ancora vivo, e tra questi la dottoressa Whitlock (Cassidy) un'archeologa volontariamente segregatasi in cerca di salvezza. E' proprio lei a spiegare a Melanie che la causa delle stragi è un organismo marziano senziente, che sotto forma di una polvere volatile si impadronisce di ogni corpo umano che gli riesce di avvicinare, trasformandolo in un feroce assassino sanguinario. La Whitlock confessa di essare stata lei ad aprire il vaso di Pandora, liberando senza volere dall'antichissima cripta nella quale giaceva quella forma di vita che vede tutti gli uomini come invasori alieni da distruggere. Circondati ed assaliti continuamente dai posseduti, la dozzina di superstiti tra guardie, prigionieri e rifugiati è costretta a fare fronte comune contro il pericolo che minaccia tutti e ad affrontare in campo aperto gli assalitori nel tentativo di raggiungere il treno corazzato che li attende per portarli in salvo. Pochissimi ce la faranno.
Il vago sapore western della vicenda è tutt'altro che casuale. Le sabbie rosse di Marte sono il moderno West di Carpenter, che non ha mai nascosto la sua passione per quel genere, e per il regista Howard Hawks. Ghosts of Mars è una rilettura in chiave fantascientifica di Distretto 13 - Le brigate della morte, altro lungometraggio di Carpenter a sua volta ispirato al celeberrimo Un dollaro d'onore di Hawks. La tiepida accoglienza del pubblico non ha reso giustizia a questo Fantasmi da Marte, film solido e costruito con grande cura da un regista che sa il fatto suo. Narrato tutto in flashback ed impreziosito da un cast notevole, che oltre alla Henstridge (Species), comprende tra gli altri Joanna Cassidy (Blade Runner) e Clea Duvall (The Faculty), Ghosts of Mars costituisce un momento di evasione godibile e di buona qualità.©

FANTASMI DA MARTE
in streaming
NOLEGGIA
streaming
ACQUISTA
download
SD HD HD+ SD HD HD+
Rakuten tv
-
-
-
-
CHILI
iTunes
-
-
-
-
-
-

Anche su supporto fisico

DVD

BLU-RAY
€6,26 €12,99
€9,99 -
Powered by  
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
mercoledì 16 dicembre 2009
wynorski guiaz '80s

Una squadra dell'esercito su un Pianeta Marte colonizzato e vivibile è inviata nella prigione dello 'Stato' con lo scopo di trasportare in tribunale il prigioniero e sospettato di omicidio James 'Desolation' Williams(Ice Cube). La squadra di militari(Natasha Henstridge, Jason Statham, Pam Grier, Clea Duvall e Liam Waite) giunge sul posto ma non vi trova però nessuna guardia o persona e giunti all'interno [...] Vai alla recensione »

martedì 2 giugno 2009
Fluturnenia

Diciamola tutta: The chronicles of Riddick nn è certo meglio di Fantasmi da Marte eppure c'è chi mi viene a dire sia un capolavorro il primo e una baracconata il secondo. Io stesso che sn un affecionados di Carpenter ammetto di esser di fronte a una pellicola di poche pretese e nn meritevole di grandi plausi però nn riesco a nn ritrovare ad ogni pellicola i segni indelebili della genialità carpenteriana [...] Vai alla recensione »

sabato 11 settembre 2010
metacritic

cazzutissimo!

mercoledì 24 marzo 2010
Fabian T.

Suspence, atmosfera, azione, adrenalina, coinvolgimento. Sono gli elementi di un film che non spreca tempo ad ammassare scene di splatter su montaggi vecchi e ritriti. Tutto in questo fantahorror, infatti, è al posto giusto, a partire dalle suggestive scenografie, nonostante il finale un po' da cliché e autoironico. Se il primo tempo tende magistralmente a costruire la tensione non senza momenti di [...] Vai alla recensione »

giovedì 23 novembre 2017
xxx

Nè carne nè pesce come si suol dire, la storia nonostante sia buona non è stata sviluppata bene, gli attori recitano male, in alcune scene mi sembrava di vedere The Fog. L' assalto al treno degli alieni, credo sia nella parte finale del film è ridicola sembra girata da un regista alle prime "armi"si potrebbe ripiegare sugli effetti speciali, ma non sono un [...] Vai alla recensione »

sabato 29 giugno 2013
opidum

lo vidi ai suoi tempi al cinema . lo sto rivedendo ora e mi è venuta voglia di recensirlo. questo è il film che ha affossato definitivamente il grandissimo carpenter ed è un peccato. certo non è un capolavoro ma un onestissimo action movie che non annoia. merita una visione.

domenica 20 gennaio 2013
danieledadada

alcuni film sono delle invenzioni.. questi film li giudico impropriamente "altamente personalizzati" nel senso che svicolano da tutti i parametri convenzionali e come tali non possono essere giudicati. vanno solo visti e goduti. fantasmi DI marte è uno di questi.. e anche il bellissimo(mi scuso per la contraddizione) vampires

domenica 20 gennaio 2013
danieledadada

alcuni film sono delle invenzioni.. questi film li giudico impropriamente "altamente personalizzati" nel senso che svicolano da tutti i parametri convenzionali e come tali non possono essere giudicati. vanno solo visti e goduti. fantasmi DI marte è uno di questi.. e anche il bellissimo(mi scuso per la contraddizione) vampires

sabato 19 giugno 2010
Roberto Burchidi

Mi è piaciuto, ma lascia l'amaro in bocca. C'è qualcosa che non va... o forse meglio dire, che si fa notare. Per esempio la fotografia. Il film sembra girato in maniera "viva" quasi come quei film dell'orrore che ultimamente vanno di moda con la telecamera a spalla.  Bisognerepbbe chiedera a Carpenter quali erano le sue reali intenzioni da questo horror.

mercoledì 19 settembre 2012
Brivido22

A mio modestissimo parere un film che non mi ha appassionato quasi per niente, scene d'azione...con poca azione...effetti speciali poco speciali...qualche brivido guardando questi cosiddetti "fantasmi" che si flagellano da soli ma niente più, la storia per gli appassionati non deve essere poi così male, il pianeta Marte colonizzato dai terestri che liberano antichi guerrieri [...] Vai alla recensione »

sabato 5 maggio 2012
gurdjieff

nullo, inguardabile dall'inozio alla fine.

sabato 14 maggio 2011
fattorem

Sono stupito nel leggere commenti positivi in un film di una bruttezza disarmante dove non vi è nulla di nulla, dalla trama assolutamente ridicola agli effetti speciali invidiosi della trama stessa. Come sono lontani i tempi di "The Thing", vero John?

martedì 30 giugno 2009
Slasher Master

Concordo con chi dice che questo film sia più adatto agli ammiratori di John Carpenter piuttosto che al pubblico comune. La trama è scarna e la narrazione è resa faticosa dal forse eccessivo uso dei flashback. è bene precisare infatti che il film è pressocchè tutto un ricordo, una confessione. Ma certamente per i cultori di genere qualche soddisfazione questa pellicola la può dare.

Frasi
Senti mettiamola così: forse verrei con te se fossi l' ultimo uomo sulla terra. Ma non siamo sulla terra.
Jericho Butler (Jason Statham)
dal film Fantasmi da Marte
STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
Luigi Paini
Il Sole-24 Ore

Marte è la nuova frontiera dell’umanità. Nell’anno 2176, il pianeta è interamente colonizzato: un mondo ben poco ospitale, buio, ventoso e polveroso, eppure i terrestri hanno saputo creare grandi città del tutto autosufficienti. Ma una misteriosa entità balza fuori dalle viscere del pianeta, scagliandosi selvaggiamente contro gli odiati invasori. Fantasmi da Marte, di John Carpenter, racconta questa [...] Vai alla recensione »

Roberto Escobar
Il Sole-24 Ore

Uccidono. Sparano, infilzano, sgozzano, usano la dinamite (nel 2176 ancora non s’è trovato di meglio, in miniera). In ogni caso, uccidono. Questo fanno, e con entusiasmo, i protagonisti terrestri di Fantasmi da Marte ( John Carpenter’s Ghosts of Mars, Usa, 2001, 98’). E questo fanno, sul versante opposto, i loro antagonisti autoctoni. C’è però una differenza: quando a morire sono i coloni - i terrestri [...] Vai alla recensione »

Lietta Tornabuoni
La Stampa

Certo non è la prima volta (anzi è la millesima, dal 1956 de L'invasione degli ultracorpi di Don Siegel) che in un racconto di horror-fantascienza esseri alieni s'impadroniscono dei corpi umani, ma stavolta i vantaggi sono almeno tre. Primo, i mostri non sono dinosauri né robot né cloni né computer, ma persone: magari feroci, truccate sinistramente col sangue, dotate di unghie cornee da lupo e d'una [...] Vai alla recensione »

Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2022 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati