Domenica

Film 2001 | Drammatico +16 110 min.

Anno2001
GenereDrammatico
ProduzioneItalia
Durata110 minuti
Regia diWilma Labate
AttoriAnnabella Sciorra, Claudio Amendola, Rosalinda Celentano, Domenica Giuliano, Valerio Binasco, Peppe Servillo Peppino Mazzotta.
RatingConsigli per la visione di bambini e ragazzi: +16
MYmonetro 3,00 su 5 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Regia di Wilma Labate. Un film con Annabella Sciorra, Claudio Amendola, Rosalinda Celentano, Domenica Giuliano, Valerio Binasco, Peppe Servillo. Cast completo Genere Drammatico - Italia, 2001, durata 110 minuti. Consigli per la visione di bambini e ragazzi: +16 - MYmonetro 3,00 su 5 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi Domenica tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.



Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.


oppure

Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.

L'ispettore della polizia Sciarra si vede chiedere dai suoi ex colleghi (ha chiuso con il servizio) un ultimo favore. Nel corso dell'interrogatorio di...

Consigliato sì!
3,00/5
MYMOVIES 3,00
CRITICA
PUBBLICO 3,00
CONSIGLIATO SÌ
Scheda Home
Premi
Cinema
Trailer
Con lo sguardo di una bambina.
Recensione di Giancarlo Zappoli
Recensione di Giancarlo Zappoli

L'ispettore della polizia Sciarra si vede chiedere dai suoi ex colleghi (ha chiuso con il servizio) un ultimo favore. Nel corso dell'interrogatorio di un individuo fortemente sospettato di avere violentato Domenica, una bambina, costui si è gettato dalla finestra morendo sul colpo. Sciarra, che si era occupato del caso, deve portare la bambina all'obitorio per il riconoscimento. Ha così inizio il "viaggio" nella città di Napoli di una piccola già temprata dal dolore, ma ancora ricca di tutte le ingenuità dell'infanzia e di un uomo che, come si saprà di lì a poco, si è dimesso perché ha poco tempo da vivere. Domenica, che vive in un orfanotrofio e non ha mai conosciuto né padre né madre, inizialmente rifiuta di seguire Sciarra. Cerca più volte di seminarlo ma lui la ritrova utilizzando anche le indicazioni di un'informatrice della polizia. Alla fine di una giornata in cui il carico di dolore portato dai due ha modo di manifestarsi fuso con un'imperiosa esigenza di vita e pulizia, l'obitorio verrà raggiunto. Wilma Labate, dopo La mia generazione, ci regala un altro ritratto sofferto di umanità in ricerca. Questa volta non si tratta dei pesi che gravano sulle coscienze di chi, da una parte o dall'altra, visse la stagione del terrorismo. Quello che ci racconta oggi è l'incrociarsi di due sguardi.

Sei d'accordo con Giancarlo Zappoli?
Su MYmovies il Dizionario completo dei film di Laura, Luisa e Morando Morandini

Stanco e disilluso, alla vigilia della pensione per un male incurabile, l'ispettore di polizia Sciarra deve condurre all'obitorio la 12enne Domenica affinché riconosca il cadavere del suo presunto violentatore. Al tramonto, finita la loro traversata di Napoli, si rendono conto di essere stati usati. Scritto con Sandro Petraglia e tratto dal romanzo Ronda del Guinardo di Juan Marsé, è il 3° e il migliore film di W. Labate, che lavora di sottrazione, pudore, intensità, nel raccontare il rapporto tra i 2 personaggi, l'alchimia affettiva che si crea tra la stanchezza dell'uno e l'energia vitale dell'altra, nonostante la distanza e l'incomunicabilità che li separa. Un ammirevole C. Amendola sotto le righe, una straordinaria D. Giuliano, una Napoli insolita nei colori e le luci di A. Pesci. Efebo d'argento ad Agrigento.

Tutte le recensioni de ilMorandini
CONSULTALO SUBITO

DOMENICA disponibile in DVD o BluRay

DVD

BLU-RAY
€8,75
€8,75
STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
Lietta Tornabuoni
La Stampa

Nel 1992 Gianni Amelio ha fatto un film bellissimo, Il ladro di bambini, in cui un carabiniere accompagna due bambini in viaggio attraverso l'Italia. Nove anni dopo Wilma Labate fa un film, Domenica, in cui un poliziotto accompagna una bambina in viaggio attraverso Napoli: la sfida è grande, il confronto rischioso. Ma nella storia il cui titolo è il nome della protagonista, tratta dal romanzo Ronda [...] Vai alla recensione »

Roberto Nepoti
La Repubblica

Se va avanti di questo passo, sarà la stagione cinematografica in cui le registe italiane daranno la polvere ai colleghi di sesso maschile. È appena uscito Domani di Francesca Archibugi ed ecco arrivare un altro film bello, sobrio e sensibile: Domenica di Wilma Labate, che a Berlino ci rappresenterà nella sezione Panorama. Qualsiasi riferimento al giorno festivo è puramente casuale, perché Domenica [...] Vai alla recensione »

Alberto Crespi
L'Unità

Domenica non è un giorno di feste, ma il nome della protagonista: una ragazzina napoletana che a 11 anni di feste ne ha conosciute poche. Orfana, astuta, scafata, deve recarsi con l'ispettore Sciarra all'obitorio per riconoscere il balordo che a suo tempo l'aveva violentata (e che nel frattempo è morto, forse suicidato forse ucciso da uno sbirro violento).

Silvio Danese
Quotidiano.net

Tempi lunghi, ma si va lontano, Il film è andato addirittura al festival di Berlino, Comunque, al cinema si entra anche per un interprete eccezionale. Hollywood ha imposto la visita obbligata per Stallone e Julia Roberts, De Niro e Cameron Diaz. Qualsiasi sia il film. Scelta in una scuola media di Napoli, la protagonista Domenica Giuliano merita l'attenzione e la visita.

Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2022 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati