Quadrophenia

Film 1979 | Documentario, +13 115 min.

Regia di Franc Roddam. Un film con Phil Daniels, Leslie Ash, Phil Davis (II), Mark Wingett, Sting, Ray Winstone. Cast completo Genere Documentario, - Gran Bretagna, 1979, durata 115 minuti. Uscita cinema mercoledì 10 dicembre 2014 distribuito da Nexo Digital. Consigli per la visione di bambini e ragazzi: +13 - MYmonetro 3,58 su 1 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi Quadrophenia tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.



Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.


oppure

Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.

Con oltre 100 milioni di dischi venduti nel mondo, gli Who hanno rappresentato per molti versi l'emblema del gruppo rock per eccellenza.

Quadrophenia è disponibile a Noleggio e in Digital Download
su TROVA STREAMING e Blu-Ray su IBS.it. Compralo subito

Consigliato sì!
3,58/5
MYMOVIES 2,75
CRITICA N.D.
PUBBLICO 3,50
CONSIGLIATO SÌ
Un manifesto dell'inquietudine giovanile ambientato nell'universo mod e guidato dalla musica degli Who.
Recensione di Emanuele Sacchi
Recensione di Emanuele Sacchi

Londra, anni sessanta. I mods e i rockers, le due principali giovanili a cui si aggregano i ragazzi britannici, si preparano al gran giorno in cui si scontreranno tra loro, alla spiaggia di Brighton, senza esclusione di colpi. Jimmy è un mod duro e puro, veste un parka e guida una lambretta, ascolta rhythm and blues e cura il proprio taglio di capelli. Dentro di sé la rabbia è pronta ad esplodere, alimentata dall'odio per un mondo incapace di comprenderlo.
Radicalmente diversa per approccio e fedeltà alla fonte rispetto alla visionaria trasposizione di Ken Russell della prima opera-rock firmata Pete Townshend, Tommy, Quadrophenia di Franc Roddam - curiosamente inventore molti anni più in là del format televisivo di MasterChef - cerca di intercettare l'angst giovanile di una intera generazione, convogliandola nei turbamenti del giovane Jimmy. Un ribelle senza causa, un eterno insoddisfatto, perso tra misoginia e anfetamine, fedele a ideali che sembrano dogmi sacri ma che si dimostrano effimeri.
Quadrophenia esce in sala nel 1979, dopo che il punk già attraversa la sua parabola discendente, ed è come se l'amaro lascito dell'ennesima occasione di rivolta mancata contro il sistema attraversi tutto il film, fino a renderlo un paradigma del romanzo di crescita di chi è incapace (o privo di volontà) di entrare in società. Un'opera criticata per la sua superficialità, che invece colpisce per il suo schietto realismo, che privilegia l'impatto emozionale agli orpelli di sceneggiatura, la scarica di adrenalina immediata alla costruzione articolata.
Proprio come i singoli degli Who, brevi e fulminanti, conclusi dalla distruzione di una chitarra o di una batteria. Is it Me for a Moment?, I'm One, I've Had Enough, canzoni e testi immortali, titoli in grado di sussumere l'universo egocentrico e claustrofobico di un ragazzo prigioniero delle proprie contraddizioni, desideroso di lotta e ribellione per evitare di scendere a patti con una società con cui è impossibile relazionarsi. Per evitare, forse, di guardare dentro se stesso e scoprire di non essere così speciale né così diverso dagli odiati altri. Jimmy insegue un amore e trova una delusione, insegue un ideale e trova disillusione, misurando la distanza tra l'astrazione e la miseria circostante, senza mai essere sfiorato dalla tentazione di un compromesso. Una volontà incrollabile, forse inconciliabile.
Dove Russell stravolgeva anche i brani stessi degli Who, affidandoli ad altri musicisti, Roddam riempie la colonna sonora del rock di Townshend e Daltrey e dell'R&B o Northern soul britannico amato dai mods, ricreando il microcosmo di un movimento che fu capostipite nella fusione di un modus vivendi e di un rigido codice di abbigliamento a cui attenersi. Senza indulgere oltre il necessario sull'aspetto fenotipico del movimento, ma cercando di coglierne l'essenza e di visualizzarlo dalla prospettiva, allucinata ma lucida, di Jimmy.
Al protagonista presta volto e accento cockney Phil Daniels, all'epoca una delle maggiori promesse del cinema britannico: la sua iconica interpretazione non gioverà al prosieguo della carriera, rendendolo ironicamente prigioniero di un personaggio a sua volta imprigionato da una gabbia invisibile. Ma Quadrophenia era e resta uno dei più credibili manifesti generazionali, inconsueto e talora quasi grezzo - dominato dalla camera a mano - ma potente come un riff di Townshend o una rullata di Keith Moon.

Sei d'accordo con Emanuele Sacchi?
Su MYmovies il Dizionario completo dei film di Laura, Luisa e Morando Morandini

Negli anni '60 un fattorino londinese (Daniels) crede di trovare la propria identità con la droga e la partecipazione agli scontri tra Mods e Rockers. Finanziato da una casa discografica, è un cocktail di musica, rumore, schiamazzi, violenza, sesso, profanazioni, parolacce, all'insegna della nostalgia (redditizia) degli anni Sessanta con la loro rabbia ribellistica contro il sistema. Colonna musicale dei Who, fonte anche del titolo. Esordio di Sting sul grande schermo.

Tutte le recensioni de ilMorandini
CONSULTALO SUBITO
QUADROPHENIA
in streaming
NOLEGGIA
streaming
ACQUISTA
download
SD HD HD+ SD HD HD+
CHILI
iTunes
-
-
-
-
-
-
Google Play

Anche su supporto fisico su IBS

DVD

BLU-RAY
€12,99
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
venerdì 14 aprile 2017
Parsifal

"A Way of Life" così recitaval o slogan del film , sovraimpresso sulle locandine dell'epoca. E lo stile di vita era quello dei Mods, tribù metropolitana inglese degli anni '60. IL giovane  James Michael Cooper alias  Jim ( Phil Daniels), vive nei sobborghi di Londra. Non ama il suo lavoro, vive con i genitori , con i quali non ha un buon rapporto , a loro volta [...] Vai alla recensione »

lunedì 25 maggio 2020
JonnyLogan

Londra anni ’60. Jimmy Cooper vive con i genitori e la sorella in una casa alla periferia della città e lavora come fattorino di un’agenzia pubblicitaria. I suoi soli interessi sono stordirsi con le anfetamine, bere, curare la sua lambretta e il suo guardaroba e trascorrere tempo assieme ai suoi amici Mods. Il ritrovo annuale per la festività per il Bank Holiday offrirà [...] Vai alla recensione »

SHOWTIME
Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2020 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati