I duellanti

Film 1977 | Avventura +16 101 min.

Titolo originaleThe Duellist
Anno1977
GenereAvventura
ProduzioneGran Bretagna
Durata101 minuti
Regia diRidley Scott
AttoriHarvey Keitel, Keith Carradine, Robert Stephens, Edward Fox, John McEnery, Albert Finney Jenny Runacre, Tom Conti, Alan Webb, Diana Quick, Arthur Dignam, Alun Armstrong, Liz Smith, Hugh Fraser, Dave Hill, Gay Hamilton, Maurice Colbourne, William Morgan Sheppard, Meg Wynn Owen, Cristina Raines, Matthew Guinness, Neville Jason, Timothy Penrose, Anthony Douse, Richard Graydon, Tim Hardy, Pete Postlethwaite, Patricia Healy, William Hobbs, Michael Irving, Tony Matthew, Jason Scott, Luke Scott, Mary E. McLeod.
TagDa vedere 1977
RatingConsigli per la visione di bambini e ragazzi: +16
MYmonetro 3,45 su 3 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Regia di Ridley Scott. Un film Da vedere 1977 con Harvey Keitel, Keith Carradine, Robert Stephens, Edward Fox, John McEnery, Albert Finney. Cast completo Titolo originale: The Duellist. Genere Avventura - Gran Bretagna, 1977, durata 101 minuti. Consigli per la visione di bambini e ragazzi: +16 - MYmonetro 3,45 su 3 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi I duellanti tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.



Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.


oppure

Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.

Ultimo aggiornamento martedì 11 maggio 2010

Da un racconto di Conrad. Duello per futili motivi fra due ufficiali napoleonici. Ma la sconfitta subita dal selvaggio Féraud fa diventare la contesa ... Il film è stato premiato al Festival di Cannes, ha vinto un premio ai David di Donatello,

I duellanti è disponibile a Noleggio e in Digital Download
su TROVA STREAMING e in DVD su IBS.it e su LaFeltrinelli.it. Compralo subito

Consigliato sì!
3,45/5
MYMOVIES 3,00
CRITICA
PUBBLICO 3,90
CONSIGLIATO SÌ
Da un racconto di Conrad il primo film di Ridley Scott.

Da un racconto di Conrad. Duello per futili motivi fra due ufficiali napoleonici. Ma la sconfitta subita dal selvaggio Féraud fa diventare la contesa una guerra privata che dura per quindici anni. Dopo la caduta di Napoleone, i due si ritrovano. D'Hubert ha la meglio. Potrebbe uccidere il rivale, ma gli risparmia la vita. Féraud dovrà rinunciare alle sue vendette e andarsene in esilio a covare i suoi rancori.

Stefano Lo Verme

Nella Francia agli inizi dell'Ottocento il giovane Armand D'Hubert, ufficiale dell'esercito napoleonico, viene incaricato di arrestare un altro ufficiale, l'arrogante Gabriel Feraud. Questi, però, costringe D'Hubert a battersi a duello con lui; lo scontro viene sospeso senza alcun vincitore, ma la loro rivalità non si placa, e nel corso degli anni i due uomini torneranno ad incrociare le spade...
Tratto da un racconto di Joseph Conrad, intitolato appunto Il duello, I duellanti rappresenta l'esordio cinematografico del regista inglese Ridley Scott, proveniente dal mondo della pubblicità e destinato ad affermarsi di lì a breve come uno dei nomi più prestigiosi del cinema contemporaneo. Accolto con grande entusiasmo al Festival di Cannes nel 1977, I duellanti è ambientato in Francia nei primi anni del XIX secolo, ed è incentrato sulla feroce rivalità fra due ufficiali di cavalleria dell'esercito di Napoleone: Armand D'Hubert e Gabriel Feraud, interpretati rispettivamente dagli americani Keith Carradine e Harvey Keitel.
L'intera trama della pellicola è costituita dall'incessante antagonismo fra questi due uomini, impegnati in una singolar tenzone che durerà per ben diciassette anni: iniziato all'alba dell'Ottocento, quando Napoleone si era appena insediato sul trono di Francia assumendo il titolo di Imperatore, il duello fra D'Hubert e Feraud cesserà soltanto molto tempo dopo, quando ormai il regime napoleonico è tramontato e Bonaparte è in esilio a Sant'Elena. Le ragioni che hanno provocato il duello, in realtà, sono decisamente futili e legate ad un'assurda questione di "onore militare"; del resto, l'odio fra i due protagonisti non si basa su motivazioni precise, ma su una folle irrazionalità che li spinge a battersi con violenza finché uno dei due non prevarrà sull'altro uccidendolo.
La sceneggiatura, firmata da Gerald Vaughan-Hughes, non lascia spazio a personaggi ed eventi secondari, ma concentra tutta l'azione nei cinque duelli fra D'Hubert e Feraud, che in un'occasione si ritroveranno perfino in Russia, durante la disastrosa ritirata da Mosca. La raffinata eleganza formale del film è accentuata dalla suggestiva fotografia antinaturalistica di Frank Tidy, che rievoca atmosfere alla Barry Lyndon, in una narrazione tesa e vibrante in cui non mancano le scene memorabili; una su tutte, il confronto finale tra i "duellanti" armati di pistola in mezzo alle rovine, che segnerà la definitiva conclusione della sfida fra i due uomini.

Sei d'accordo con Stefano Lo Verme?
Su MYmovies il Dizionario completo dei film di Laura, Luisa e Morando Morandini

È la storia di un duello che, continuamente interrotto per ragioni diverse, dura quindici anni. I duellanti sono due ufficiali francesi degli Ussari dell'epoca napoleonica, ossessionati da una assurda rivalità. Da un racconto (1908) di J. Conrad, un film di raffinata eleganza figurativa. I 2 attori americani iniettano una carica di selvaggia energia in una confezione britannica fin troppo agghindata. 1° lungometraggio di R. Scott, regista pubblicitario come il fratello Tony.

Tutte le recensioni de ilMorandini
CONSULTALO SUBITO
I DUELLANTI
in streaming
NOLEGGIA
streaming
ACQUISTA
download
SD HD HD+ SD HD HD+
Rakuten tv
-
-
CHILI
-
-
-
-
iTunes
-
-
-
-
-
-

Anche su supporto fisico

DVD

BLU-RAY
€9,99
€Scopri
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
giovedì 19 agosto 2010
weachilluminati

Avevo scritto , a mio modo di vedere una bella recensione , non so per quale motivo sia andata persa, non importa !Sarà  gradito lavoro quello di riproporre la mia lettura  de " The Duellist"   di questa prima opera splendida di Rdley Scott  del 1977 ,capolavoro indiscusso sulle schermaglie cavalleresche, che oggi gira praticamente solo nelle cineteche [...] Vai alla recensione »

giovedì 17 febbraio 2011
floe1981

Ho scoperto il dvd qualche giorno fa a casa di amici. Che sorpresa!!! The duellist  è del 1977 e , da donna, ho apprezzato l'impareggiabele senso estetico  Ridley Scott. Non vado matta per "i giochi di conflitto"di questa umanità malata ,ma mi "intriga" in questo film il potere descrittivo , sicuro, cristallino della regia , nel descrivere un 'epoca [...] Vai alla recensione »

martedì 28 settembre 2010
weachilluminati

  Caro amico, si apre qui un mondo che fu ma che con queste immagini va in risonanza con noi! Qui proponiamo una sentita lettura   de " The Duellist"   ,di questa prima opera splendida di Ridley Scott  del 1977 ,capolavoro indiscusso sulle schermaglie cavalleresche, che oggi gira praticamente solo nelle cineteche ed in dvd  nelle case private.

giovedì 24 settembre 2015
Andrea Alesci

Scintilla come due spade che s’incontrano nell’aria. È l’opera prima di Ridley Scott (da un racconto di Joseph Conrad), che prende le mosse da un futile motivo d’onore offeso divenuto un duello lungo oltre quindici anni, dalla presa del potere di Napoleone (1800) sino al principio della Restaurazione (1816). Una sfida protratta nel tempo fra due tenenti ussari: l’instabi [...] Vai alla recensione »

mercoledì 24 luglio 2013
muttley72

Capita raramente di vedere un film che fa centro su ogni aspetto (trama, costumi, attori): questo è uno di quelli...e quindi, nel suo genere, è forse il migliore (....R. Scott qui è al livello di S. Kubrick). Due ufficiali di cavalleria francesi, durante le guerre napoleoniche, si scontrano tra loro più volte in duello (pur essendo entrambi dello stesso esercito): il motivo è che uno di loro (H. Vai alla recensione »

martedì 28 giugno 2011
august

Robert Fogelberg Rota Il cinema di Hollywood ha avuto due esordi grandissimi quello di John Huston nel “Il mistero del falcone maltese” e quello di Orson Wells in “Quarto Potere” e l’esordio per la Hollywood post moderna è presentato dal primo lavoro dell’inglese Ridley Scott. Fotografato in maniera impeccabile e austera da Frank Tidy con luci freddi [...] Vai alla recensione »

martedì 28 giugno 2011
august

Il cinema di Hollywood ha avuto due esordi grandissimi quello di John Huston nel “Il mistero del falcone maltese” e quello di Orson Wells in “Quarto Potere” e l’esordio per la Hollywood post moderna è presentato dal primo lavoro dell’inglese Ridley Scott. Fotografato in maniera impeccabile e austera da Frank Tidy con luci freddi ed invernali e montato benissimo [...] Vai alla recensione »

martedì 17 novembre 2009
giofredo'

Due ussari,quando oramai l'impero napoleonico,riversava lentamente in un continuo declino, per ordine di un suo superiore, dovettero fronteggiarsi a fil di spada per il proprio onore poiche' uno di essi si senti' oltreggaiato, perche' richiamato all'istante dallo stesso comandante in carica, dopo che questi aveva ferito, quasi a morte, il nipote del sindaco.

giovedì 1 dicembre 2011
erreaudace

Harvey Keitel e Keith Carradine i due protagonisti sono una rosa rossa di passione e talento, sono l'eterna lotta tra bene e male, il giusto e l'ingiusto, la fortuna e il destino, l'odio e l'amore. Un film irresistibile, multisignificante, che fa molto riflettere . Ridley Scott non solo convince ma sbaraglia e soprattutto si fa ricordare.

domenica 21 novembre 2021
Dandy

Il debutto di Scott,che si ispira alla novella "Il duello" di Josepoh Conrad,è un apologo spietato sull'irrazionalità umana,sulla guerra personale tra due individui in prevalenza rispetto a quella vera in cui si trovano(lasciata quasi completamente in disparte).L'assenza di una razionalizzazione delle ragioni dei protagonisti,la minimizzazione dei rapporti con chi li [...] Vai alla recensione »

giovedì 23 giugno 2011
albplet

Film con un'ottima fotografia, sceneggiatura, costumi, ambientazione, insomma è molto curato nelle immagini e si vede il tocco di uno del mestiere come R. Scott. Adeguata l'atmosfera creata. Gradevole anche la trama del racconto di Conrad. Interessante il finale.

mercoledì 17 febbraio 2010
I'Para

Mi è piaciuto il film e condivido le considerazioni fatte sia dai Morandini sia dai ragazzi che hanno scritto qui su questo forum. Essendo quindi inutile ripetere concetti già espressi, vorrei semplicemente aggiungere una chiave di lettura del film, che mi è venuta in mente: mi è sembrato che ci fosse un'evidente corrispondenza fra il personaggio di Keitel (non ricordo come si scrive) e la Francia [...] Vai alla recensione »

giovedì 18 febbraio 2010
chriss

" Lo spadaccino esige soddisfazione: per lui, l' onore è un' ossessione. " Con queste parole comincia il film " I Duellanti" di Ridley Scott, alla sua prima regia. Strasburgo 1800. Il nobile Armand D' Hubert viene incaricato di arrestare Feraud, reo di aver ucciso il nipote del sindaco in duello. Feraud la prende malissimo, forse per colpa del suo carattere irascibile. [...] Vai alla recensione »

Frasi
Ho studiato a fondo l'uomo militare, gli ho letteralmente scrutato il cervello; ma il mio fato è quello di rabberciarlo di continuo senza avere alcuna idea di come funzioni.
Dialogo tra Armand d'Hubert (Keith Carradine) - Il dottor Jacquin (Tom Conti)
dal film I duellanti
winner
premio della giuria per l'opera prima
Festival di Cannes
1977
winner
miglior film straniero
David di Donatello
1978
Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2022 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati