Amici miei

Film 1975 | Commedia 140 min.

Regia di Mario Monicelli. Un film Da vedere 1975 con Ugo Tognazzi, Philippe Noiret, Gastone Moschin, Duilio Del Prete, Adolfo Celi, Bernard Blier. Cast completo Genere Commedia - Italia, 1975, durata 140 minuti. Uscita cinema lunedì 16 novembre 2015 - MYmonetro 4,23 su 68 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi Amici miei tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.




oppure

Quattro amici sui cinquanta (qualcuno arrivato nella professione, qualcun altro ormai in disarmo, ma tutti con una voglia matta di rimanere giovani Ha vinto 5 Nastri d'Argento, ha vinto 2 David di Donatello.

Amici miei è disponibile a Noleggio e in Digital Download su TROVASTREAMING e in DVD su IBS.it. Compralo subito

Consigliato assolutamente sì!
4,23/5
MYMOVIES 3,50
CRITICA N.D.
PUBBLICO 4,59
ASSOLUTAMENTE SÌ
Un capolavoro della commedia italiana con ottime interpretazioni.
Recensione di Pino Farinotti
Recensione di Pino Farinotti

Quattro amici sui cinquanta (qualcuno arrivato nella professione, qualcun altro ormai in disarmo, ma tutti con una voglia matta di rimanere giovani, di vivere una vita picaresca come da ragazzi) ogni tanto lasciano le rispettive occupazioni e si radunano per le "zingarate" (vagabondaggi, scherzi feroci, ragazzate). Finché uno di loro muore (anche se la moglie crede fino all'ultimo che si tratti di una beffa dell'incorreggibile personaggio).
Mario Monicelli riprende un soggetto che il povero Pietro Germi non aveva fatto in tempo a realizzare e lo traduce in immagini con l'abilità che gli è propria. Un bel film con notevoli interpretazioni, tra cui anche Bernard Blier in una macchietta di credulone molto divertente.

Sei d'accordo con Pino Farinotti?
AMICI MIEI
in streaming
NOLEGGIA
streaming
ACQUISTA
download
SD HD SD HD
CHILI
-
-
iTunes
-
-
-
-
Google Play

Anche su supporto fisico su IBS

DVD

BLU-RAY
€14,99
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
martedì 5 settembre 2017
Parsifal

Nel 1975 il grande Germi, con la collaborazione dei maggiori sceneggiatori dell'epoca, De bernardi ,  Benvenut e Pinelli, decise  di dare vita a quest'opera , che narra delle imprese di un ristretto gruppo di amici affiatati da sempre, che affrontano la vita come se fosse un'eterna farsa, una burla senza fine. Si ispirò a persone realmente esistenti ed alle loro numerose [...] Vai alla recensione »

mercoledì 27 gennaio 2016
Noia1

Quattro amici e le loro storie alle soglie dei cinquant’anni. Forse il segreto del film è che vuole essere qualcosa di grandioso, un gigantesco sfottò a tutta la cinematografia. Mentre ancora, malgrado stessero già sfumando, il mondo elogiava i capolavori italiani delle commedie brillanti, senza scarabocchi, senza amarezza, dove l’italiano prosperava nella propria terra pulita e perfetta, ecco arrivare [...] Vai alla recensione »

giovedì 15 dicembre 2011
Paolo Pacitti

L'inizio notturno con le note di Carlo Rustichelli definisce il carattere dei protagonisti e del film, quella malinconia ribalda che cerca nell'incontro e nello scherzo di superare la solitudine e la disperazione di un fallimento esistenziale dietro la facciata della professione, nell'incapacità per poco impegno, per sfiducia di un inserimento costruttivo nella società.

sabato 22 ottobre 2011
pisciulino

"Un film di Pietro Germi", che, gravemente ammalato, affidò la regia all'amico Monicelli (un regista tanto bravo che se fosse stato americano sarebbe ricordato come uno dei più grandi artigiani di Hollywood). Cosa ci vuole dire Germi con questo film?  Ha voluto celebrare, lui così conservatore, i valori dell'amicizia? Ha inteso elogiare la presa della vita [...] Vai alla recensione »

martedì 1 dicembre 2015
Barolo

I film di Monicelli sono sempre notevoli,questo pur non essendo tra i miei preferiti è comunque interessante,tant'è che ha dato l'input ad una serie di sequel non sempre all'altezza del suo primogenito.Alcune battute,alcuni idiomi ,sono entrati nel gergo popolare a dimostrazione di come sia rimasto scolpito nella nostra memoria.

martedì 18 agosto 2015
jackiechan90

Il film-simbolo e culmie di tutta la commedia all'italiana che qui mette in campo i suoi migliori interpreti (Tognazzi, Noiret, Del Prete, Celi e Moschin) in un film corale denso di comicità e di malinconia per un'età passata. I quattro amici che vanno in giro per Firenze e la Toscana a comettere le loro "zingarate" sono i figli dei protagonisti de "I soliti ignoti" [...] Vai alla recensione »

mercoledì 4 dicembre 2013
EvilDevin87

Il maestro Pietro Germi, dopo aver steso la sceneggiatura di quello che sarebbe stato il suo ultimo capolavoro, ci lascia prematuramente. La palla passa a un altro grande maestro, Mario Monicelli, che decide di girare il film a Firenze anzichè a Bologna. E ci regala questo: un capolavoro intramontabile della commedia drammatica e simbolo della tipica comicità fiorentina.

mercoledì 1 dicembre 2010
radam

Gli amici, quelli veri, li conti con le dita di una mano e sono quelli che, anche se li vedi ogni tanto, ti lasciano sempre qualcosa. Il grande Monicelli dirige 5 grandi attori in una storia al limite tra il ricordo e la nostalgia. Il povero Perozzi esce stanco dal lavoro, sono la 6 del mattino non ha voglia di andare a casa , tanto più che lo aspetta il suo "amato" figliolo; allora [...] Vai alla recensione »

martedì 8 marzo 2011
joker 91

un film comico bellissimo che si merita senza ombra di dubbio l'attenzione,attori superbi su tutti tognazzi e moschin. La burla di esseri non ancora cresciuti veramente e con problemi interiori ancora fortissimi nonostante la loro età,Monicelli dietro alla burla al gioco ed al dovertimento nasconda una malinconia esistenziale che si avverte fortemente in molte sequenze e sfocia verso la [...] Vai alla recensione »

sabato 20 febbraio 2010
ultimoboyscout

Poche parole, e sono anche troppe, per ul film che tutti conoscono e che moltissimi hanno visto, per dire che è veramente fantastico. Il Conte Mascetti è il mio personaggio preferito con le sue massime (culo alto ci faccio un salto) e  la sua supercazzola. Oltre alle tante risate un pizzico di malinconia. Se qualcuno non l'avesse ancora visto ne consiglio assolutamente la visione. [...] Vai alla recensione »

giovedì 18 marzo 2010
Bellosguardo

A noi povere nuove generazioni può giungere solo l'eco della grandiosità di questo film. A noi povere nuove generazioni manca la zingarata, non l'abbiamo più nel sangue, non così com'era, candida nella sua bellezza. Le supercazzole che inventiamo noi durano una sera, non trent'anni: impariamo più che posiamo dai nostri maestri.

venerdì 9 marzo 2012
Marco Petrini

Commedia eccezionale che tratta lo spaccato di vita di un gruppo di amici fiorentini con un abilissimo sarcasmo, tipico della toscanità, fino a deridere anche la morte e renderla occasione di scherzo feroce. Grande pellicola del Maestro Monicelli coadiuvato fino alla sua scomparsa dall'altro grande del cinema italiano Pietro Germi.

venerdì 16 luglio 2010
LorenzoMnt

Premetto:non è esattamente il mio genere di film comico(i miei preferiti sono le commedie sexy degli anni 70-80),ma subito dopo questi ultimi in ordine di gradimento il posto d'onore è di Amici miei,un perfetto esempio di umorismo verde,anzi nero.Un film forse non apprezzatissimo all'epoca dalla critica,però ha segnato un epoca con la supercazzola e le zingarate.

martedì 16 giugno 2009
antani

Salve a tutti e ben felice di entrare a far parte del forum su questo capitolo storico della cinematografia italiana! Volevo chiedere a voi qual'è il cimitero di Firenze in cui viene sepolto il Perozzi? Dall'inizio dell'atto secondo si intravede la cupola del Brunelleschi quindi non dovrebbe essere troppo lontano dal centro. Tra poco sarò a Firenze per un mio personale pellegrinaggio spirituale e [...] Vai alla recensione »

mercoledì 23 gennaio 2013
graziano bianco

al  tramonto della commedia all'italiana  arriva amici miei tra le migliori commedie di tutti i tempi, un film di monicelli maestro della commedia... il film parla di 5 amici di mezza età che continuano a divertirsi  e burlarsi della società ,ma il film non è solo questo parla della vita  e delle difficoltà a cui tutti siamo sottoposti.

domenica 22 gennaio 2012
conte

Un film straordinario che prende tutti o quasi i generi cinematografici, dal drammatico alla commedia al grottesco, in un film di costume degli anni 70, con il tocco della commedia italiana. Un film dove i protagonisti vanno alla ricerca della loro giovinezza perduta o mai goduta. La storia è di 4 amici che poi diventano 5, in toscana negli anni 70.

lunedì 26 aprile 2010
anna49

Rido ogni volta che lo rivedo. La bravura di Monicelli si unisce alla stupenda interpretazione di tutti gli attori, che si immedesimano nella loro parte magistralmente. Difficile dire chi è il migliore degli interpreti o qual'è la scena più esilarante, il film è un insieme di trovate e gags talmente originali da farne uno spettacolo unico nel suo genere.

martedì 8 settembre 2009
cionko

è un bellissimo film!

domenica 11 novembre 2012
bustercharlie

Il  cinema italiano ha un filone sotterraneo di umorismo sottile, amabile e malinconico che comincia forse con il Parlami d'amore Mariù di Mario Camerini  (1931).  La periodizzazione esclude il cinema muto che meriterebbe un discorso a parte. Questo filone riaffiora periodicamente e ha tra i registi, oltre al nome di Camerini, quello di Blasetti (Quattro passi tra le [...] Vai alla recensione »

venerdì 5 agosto 2011
commodo87

 Il primo aggettivo che mi viene in mente parlando di questo capolavoro a 5 stelle del Maestro Monicelli è COMPLETO. Eh già...perchè in questo cult possiamo trovare tutto quello che è possibile trovare in una commedia; la risata facile ed anche quella perspicace; ma non solo la trattazione di temi più complessi come la morte, trattati con una leggerezza straordinaria [...] Vai alla recensione »

domenica 3 gennaio 2010
lamax61°

gli altri due episodi sono sotto tono, più il terso del secondo. Idea iniziale di Germi portata a termine da Monicelli, tutta basata sulla capacità (indiscutibile) dei 5 mattatori + 1(Montagnani non presente ma presentissimo nel primo episdio). Qualcuno ha balenato l'idea di ri-proporcelo. Speriamo che ciò non avvenga. Impossibile imitarlo. Che dire? Comicità in purezza.

martedì 10 maggio 2016
basca

Come è successo che nel cast di Amici Miei su My Movies l'attore che ha interpretato Luciano è indicato come Mario Scarpetta? Peculiare visto che non ha niente a che fare con il reale nome di chi lo ha impersonato, ovvero Maurizio Scattorin. Chissà da dove è saltato fuori il 'Mario Scarpetta', deve far parte della tradizione di Zingarate tipiche di Amici Miei. [...] Vai alla recensione »

domenica 24 aprile 2011
piratabrixia

il finale è il vero capolavoro...

martedì 25 gennaio 2011
TheMichTemp

domenica 26 ottobre 2014
yurigami

non capisco come sia piaciuto così tanto questo film, è uno dei film più volgari che abbia mai visto (perfetto stile toscano), non fa ridere, e quando smette di essere volgare verso metà film diventa terribilmente noioso, sembra quasi che per essere divertente debba essere per forza volgare. voto 2 /10 non mi importa del calibro degli attori, il problema è direttamente [...] Vai alla recensione »

giovedì 10 marzo 2011
tiamaster

al inizio il film era molto,molto bello...però per me piu si andava avanti col film piu diveniva scontato piatto e noioso.

Frasi
Che cosa è il genio? Fantasia, intuizione, precisione e velocità di esecuzione!
Una frase di Giorgio Perozzi (Philippe Noiret)
dal film Amici miei - a cura di lucap.
STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
Gian Luigi Rondi
Il Tempo

È l'ultimo film scritto da Pietro Germi e realizzato poi, dopo la sua morte, da Mario Monicelli. Vi si ritrovano parecchi dei temi che gli furono cari, l'amicizia intanto, ed anche quel suo particolare modo di voltare in burla (per pudore) le cose serie, e di prender sul serio, quasi con cipiglio, le cose allegre. Nell'ambito di una favola moderna che si stringe tutta attorno a un gruppetto di amici [...] Vai alla recensione »

winner
miglior scenegg.ra
Nastri d'Argento
1976
winner
miglior soggetto originale
Nastri d'Argento
1976
winner
miglior soggetto originale
Nastri d'Argento
1976
winner
miglior soggetto originale
Nastri d'Argento
1976
winner
miglior produzione
Nastri d'Argento
1976
winner
miglior attore
David di Donatello
1976
winner
miglior produzione
David di Donatello
1976
Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | NETFLIX | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2018 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati