Alleluja!

Un film di King Vidor. Con Daniel L. Haynes, Nina Mae McKinney, William Fountaine, Harry Gray, Victoria Spivey Titolo originale Hallelujah!. Musicale, Ratings: Kids+16, b/n durata 106' min. - USA 1929.
Consigliato assolutamente no!
n.d.
MYMONETRO®
Indice di gradimento medio del film tra pubblico, critica e dizionari + rapporto incassi/sale (n.d.)
 dizionari * * * * -
 critican.d.
 pubblicon.d.
Richiedi il passaggio in TV di questo film
Chiudi Cast
Le giornate del cinema muto

Hallelujah appartiene alla prima ondata di film hollywoodiani a tematica razziale, la cui diffusione nelle sale americane, sul finire degli anni Venti, aveva sollevato una breve ventata di ottimismo nella comunità afroamericana. In un articolo intitolato "Perché Hallelujah è importante per la razza negra", il protagonista del film Daniel L. Haynes, rievocando le pluriennali frustrazioni degli attori neri impegnati nelle produzioni hollywoodiane tradizionali, sosteneva: "I negri hanno finalmente rotto il guscio dell'apatia e dell'indifferenza e sono emersi sullo schermo.". Ma Haynes rimase ben presto deluso, abbandonando la recitazione per farsi pastore evangelico.Il regista King Vidor e Hallelujah godettero di un'enorme pubblicità gratuita sulla stampa della comunità nera sia durante le riprese che dopo l'uscita del film (e probabilmente questo singolo titolo godette di più attenzione di quanta ne abbia mai avuta Micheaux in tutta la sua lunga carriera di regista). In realtà, all'epoca, solo Hollywood poteva permettersi di produrre dei dispendiosi film sonori quali Hallelujah e Hearts in Dixie (1929), mentre Micheaux, David Starkman e gli altri produttori/registi di "cinema razziale" continuavano a realizzare film muti in un mercato sempre più ristretto. E come poteva Micheaux sperare di competere con pellicole come When Men Betray (1929) o Easy Street (1930), ? La sua era una partita persa in partenza. Ambientato in gran parte nel Sud rurale, Hallelujah venne girato in Tennessee, a Memphis e dintorni, mentre le scene col sonoro sincronizzato furono realizzate in California, a Los Angeles. Il film si avvale di alcune interpretazioni memorabili, tra cui quella dell'allora emergente star teatrale Daniel L. Haynes, qui nella sua unica apparizione cinematografica. Zeke, il personaggio interpretato da Haynes, pur aspirando a una vita di rettitudine, si lascia facilmente indurre in tentazione. Da questo contrasto interiore, nasce la potenza melodrammatica del film. Nina Mae McKinney, nel ruolo di Chick, incarna la pericolosa "vamp", la femme fatale. La McKinney proveniva da Broadway, dove era stata ballerina di fila nel musical Blackbirds, ed era anch'essa al suo debutto cinematografico. William E. Fountaine, che nel film interpreta il "cattivo" (Hot Shot), era al contrario un veterano del "race cinema" e aveva già lavorato in due precedenti film di Micheaux.A New York Hallelujah uscì in contemporanea sia downtown, (all'Embassy Theatre di Times Square) che uptown (al Lafayette Theatre di Harlem), dove resse eccezionalmente il cartellone per due settimane consecutive (in genere i film hollywoodiani raggiungevano Harlem solo due o tre mesi dopo la loro uscita downtown). L'assoluta novità di due "prime" tenute in simultanea venne salutata dalla stampa afroamericana come un segno di progresso; e ciò almeno finché il gestore dell'Embassy, scoperto a rifiutare la vendita dei biglietti agli avventori di colore, non venne citato in giudizio per discriminazione razziale.Quest'opera, decisamente controversa, fu elogiata da W.E.B. Du Bois come "un grande dramma … un film epocale perché vi si coglie il sentimento della vita reale, senza le esagerazioni farsesche o gli scherzi grossolani che la maggior parte dei produttori ritengono inseparabili dalla figura del negro." Non sfugge alla sensibilità moderna tutta una serie di stereotipi razziali, in primis il personaggio di Mammy. Eppure, all'epoca, l'interpretazione di Fannie Belle de Knight venne salutata dai critici afroamericani come autentica in quanto "l'attrice riusciva a riportare il pubblico ai tempi lontani - ai giorni dell'infanzia". Il personaggio presenta al contempo dei tratti comuni a quello della madre di The Jazz Singer (1927). Ma, paradossalmente, forse furono proprio le reazioni della stampa bianca a evidenziare, senza volerlo, le qualità più problematiche del film. Mordaunt Hall, critico del New York Times, osservava: "Probabilmente, alcuni passaggi sono un po' banali ma a riscattare il regista dalla fiacca routine di queste scene, rimangono il ritratto che Vidor fa della dabbenaggine dei negri e della loro isteria religiosa." Hall e qualche altro commentatore bianco di fatto usarono il film per ribadire pubblicamente i loro condiscendenti pregiudizi razziali. - CM

Stampa in PDF

Premi e nomination Alleluja! Giornate del cinema muto
Premi e nomination Alleluja!

premi
nomination
Premio Oscar
0
1
Non ci sono ancora frasi celebri per questo film. Fai clic qui per aggiungere una frase del film Alleluja! adesso. »

di Georges Sadoul

Seke è innamorato d’una semi-prostituta , amante di Hot Shot. Uccide accidentalmente suo fratello. Perdonato dal padre, diventa pastore, ma ingannato da Chuck insegue il rivale e lo uccide. Arrestato, ma poi liberato. “Ho realizzato il primo film sonoro interamente interpretato da negri, con battesimi nel fiume, negro spiritual, predicazioni, blues, suonatori di banjo. Ho trovato gli attori a Chicago e New York: Daniel Haynes cantava ‘Old Man River’ in ‘Show Boat’, Nina Mc Kinney era la terza ragazza a destra della rivista musicale ‘Black Birds’. »

di Mario Gromo La Stampa

Il pubblico sorride o sbadiglia, a questo film; e ha torto, come raramente gli è potuto accadere. Il regista de La grande parata (1925) e de La folla (1928) si è qui cimentato con un tema e un ambiente di un raro interesse, e che tale dovrebbe apparire a quanti, e sono innumerevoli, si esaltano o addirittura si sdilinquiscono per tutto ciò che abbia una qualche attinenza con il mondo negro e le sue espressioni. È in grande voga, il primitivismo nell'arte; e dovrebbe acuire svariate attenzioni anche su quello che si potrebbe superficialmente considerare un primitivismo di King Vidor è del sud, ha conosciuto e amato i negri del sud, e quei negri sono i protagonisti e il coro di All. »

di Massimo Magri

Zeke, innamorato di Chick, una sgualdrinella amante di Hot Shot, «uccide involontariamente in una notte di orgia il fratellino. Ha peccato e vuole redimersi, e redimere un popolo: la sua razza, condurla alla fede, alla religione, a Dio. Egli si mette a predicare, raccoglie una -folla immensa di uomini e donne. Sola rimane nel deserto lasciato dalle persone che sono accorse intorno al nuovo predicatore, Chick, la ballerina del caffè-concerto, che non crede a Zeke, ma quando si accorge di esser sola, abbandonata da tutti, e vede Zeke, il predicatore che ha lo sguardo su di lei, è presa da uno spasimo e a lui accorre urlando, gli si china ai piedi. »

di Claude Beylie

Una piccola piantagione di cotone gestita da neri, nel Mississippi. Il raccolto è stato buono e Zeke si reca in città per venderlo assieme al fratello Spunk. Ma Zeke viene irretito da una ballerina di cabaret, Chick, e per impressionarla sperpera ai dadi tutto il suo denaro. Ne segue una rissa, nella quale Spunk viene ammazzato. Per espiare, Zeke diventa predicatore e le folle seguono incantate i suoi sermoni. Ma ecco rifarsi viva Chick, e di nuova Zeke cede al suo fascino. La ragazza lo tradisce senza scrupolo, e lui uccide il rivale. »

Alleluja! | Indice

Recensioni & Opinionisti Premi
Multimedia Shop & Showtime
Rassegna stampa
Mario Gromo
Premio Oscar (1)


Articoli & News
Scheda | Cast | News | Frasi | Rassegna Stampa | Shop |
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
mercoledì 30 settembre
Gli spostati
mercoledì 23 settembre
A Tor Bella Monaca non Piove Mai
martedì 22 settembre
L'hotel degli amori smarriti
giovedì 10 settembre
La mia banda suona il pop
mercoledì 9 settembre
Fantasy Island
martedì 8 settembre
Doppio sospetto
mercoledì 2 settembre
Villetta con ospiti
giovedì 27 agosto
Dopo il matrimonio
mercoledì 26 agosto
Qua la zampa 2 - Un amico è per se...
giovedì 6 agosto
Last Christmas
Georgetown
Queen & Slim
mercoledì 5 agosto
Alice e il sindaco
Altri prossimamente » Altri film al cinema » Altri film in dvd » Altri film in tv »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | Accedi | trailer | TROVASTREAMING |
Copyright© 2000 - 2020 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità