Kinatay

Acquista su Ibs.it   Dvd Kinatay   Blu-Ray Kinatay  
Consigliato assolutamente no!
n.d.
MYMONETRO®
Indice di gradimento medio del film tra pubblico, critica e dizionari + rapporto incassi/sale (n.d.)
 dizionari * - - - -
 critican.d.
 pubblicon.d.
Il giovane Peping, sposato con un figlio, si accompagna ad una gang di Manila per soldi e si ritrova testimone di un orrendo massacro ai danni di una donna.
Richiedi il passaggio in TV di questo film
Chiudi Cast Scrivi
primo piano
Quando l'autenticità del soggetto viene incrinata dall'esibizionismo del regista
Marianna Cappi     * - - - -

Peping è un giovane studente di criminologia, con un bimbo piccolo e una ragazza che ha deciso di fare sua sposa. Per guadagnare un po' di soldi, decide di seguire il vecchio compagno di classe Abyong in una "missione speciale" particolarmente remunerativa, al servizio di una gang di malavitosi di Manila. Quello che si svolge nel tempo di una notte è il massacro -Kinatay, appunto- di una giovane prostituta, rea di aver contratto ripetuti debiti con un boss senza pietà.
Il filippino Brillante Mendoza principia il suo film letteralmente nel mezzo della via, nel caos del traffico della città, su e giù dai mezzi di trasporto, seguendo questo e quello prima di approdare sull'innocente Peping e farne un complice dell'orrore.
Non c'è inquadratura, nella prima parte del film, che non contenga almeno dieci esseri umani. Tutto cambia, in maniera fin troppo programmatica e manichea, quando cala la notte, la scena si svuota e la luce del sole lascia posto a un buio quasi pesto, che confonde le cose e lo spirito. L'orrore arriva oltre tempo massimo, sostituendo il proprio sonoro cinematograficamente codificato ai rumori diurni, raccolti come se si trattasse di un documentario. Per non farsi mancare nulla, nella ricerca del maggior contrasto, Mendoza filma il giorno in pellicola e la notte in digitale, evitando di ricorrere all'illuminazione extra-diegetica e facendosi piuttosto bastare i fari delle macchine, nelle scene girate nel pulmino, e le luci presenti nella casa, per la lunga sequenza del massacro.
L'intento, autoevidente, è quello di utilizzare l'autenticità in sede di ripresa perché il narrato stesso appaia il più veritiero possibile, ma l'equivalenza non è scontata e qui, di fatto, non si realizza. Incrinata dall'esibizionismo del regista, dal suo gusto per l'osceno, dal piacere sottile che si arroga di costringere lo spettatore a una visione faticosa per tempi e modi, senza che ci sia scambio, senza che lui ci offra un motivo per farlo e per divenire suoi complici.

Stampa in PDF

Premi e nomination Kinatay

premi
nomination
Festival di Cannes
1
0
* * * * -

La colpevolezza dell'impotenza.

sabato 22 febbraio 2014 di Dandy

Ottimo esempio di cinema "alternativo",ossia fatto da chi ha un'idea del cinema che non ha niente a che spartire con la nostra,e non risente(almeno per ora)dell'influenza cinematografica occidentale.Il resoconto quasi insostenibile di un massacro(come dice il titolo)perpetrato nell'arco di una notte intera.Prima il registra riprende scene di vita qualunque nella provincia di manila,per poi irrompere nell'orrore  senza l'ausilio di una progressione drammatica,filmandolo continua »

Non ci sono ancora frasi celebri per questo film. Fai clic qui per aggiungere una frase del film Kinatay adesso. »
Shop

DVD | Kinatay

Uscita in DVD

Disponibile on line da mercoledì 5 giugno 2013

Cover Dvd Kinatay A partire da mercoledì 5 giugno 2013 è disponibile on line e in tutti i negozi il dvd Kinatay di Brillante Mendoza con Mercedes Cabral, Maria Isabel Lopez, Coco Martin, Lauren Novero. Distribuito da Atlantide Entertainment, il dvd è in lingue e audio tagalog (filippino), Dolby Digital 2.0 - stereo. Su internet Kinatay. Massacro (DVD) è acquistabile direttamente on-line su IBS.

Prezzo: 16,99 €
Aquista on line il dvd del film Kinatay

"Kinatay" : dépeçage d'une effeuilleuse à Manille

di Jacques Mandelbaum Le Monde

Voici quelques années déjà que les jeunes réalisateurs d'Asie du Sud-Est font parler d'eux dans les festivals de cinéma. Si l'on s'en tient au baromètre cannois, qui n'est pas le moins fiable, deux cinéastes ont plus particulièrement connu une ascension fulgurante, en intégrant à plusieurs reprises le cercle des compétiteurs officiels : le Thaïlandais Apichatpong Weerasethakul et le Philippin Brillante Mendoza. Ce dernier est à sa manière un phénomène, passant sans transition du rang de publicitaire aguerri à celui de réalisateur à la fois prolifique et radical, signant sept longs-métrages durant les quatre années que compte à ce jour sa courte carrière. »

Kinatay | Indice

Recensioni & Opinionisti Premi
Multimedia Shop & Showtime
MYmovies
Marianna Cappi
Pubblico (per gradimento)
  1° | dandy
Rassegna stampa
Jacques Mandelbaum
Festival di Cannes (1)


Articoli & News
Shop
DVD
Scheda | Cast | News | Poster | Foto | Frasi | Rassegna Stampa | Pubblico | Forum | Shop |
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | MYmovies Club | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2019 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità