La traversata di Parigi

Un film di Claude Autant-Lara. Con Jean Gabin, Louis De Funès, Robert Arnoux, Jeannette Batti, Bourvil Titolo originale La traversée de Paris. Commedia, Ratings: Kids+13, b/n durata 85 min. - Francia 1956.
Consigliato assolutamente no!
n.d.
MYMONETRO®
Indice di gradimento medio del film tra pubblico, critica e dizionari + rapporto incassi/sale (n.d.)
 dizionari * * * * -
 critican.d.
 pubblicon.d.
A Parigi nel 1943, sotto l'occupazione nazista, un povero diavolo tira a campare facendo la borsa nera. Una notte deve trasportare quattro valigie in cui è nascosta della carne di maiale e, bisognoso di un compare, assolda un tizio conosciuto da poco.
Richiedi il passaggio in TV di questo film
Chiudi Cast
    * * * * -
Locandina La traversata di Parigi

A Parigi nel 1943, sotto l'occupazione nazista, un povero diavolo tira a campare facendo la borsa nera. Una notte deve trasportare quattro valigie in cui è nascosta della carne di maiale e, bisognoso di un compare, assolda un tizio conosciuto da poco. Costui è un pittore affermato che ha accettato solo per provare il brivido dell'avventura e molte volte durante il trasporto si ficca volutamente nei guai, con grande preoccupazione del poveraccio, cavandosela sempre grazie alla sua faccia tosta. Alla fine i due sono fermati dai tedeschi e, mentre il pittore verrà salvato da un ufficiale che ammira i suoi quadri, il borsaro nero finirà deportato. Alcuni anni dopo i due si rincontreranno.

Stampa in PDF

Premi e nomination La traversata di Parigi MYmovies
Premi e nomination La traversata di Parigi

premi
nomination
Festival di Venezia
1
0
Non ci sono ancora frasi celebri per questo film. Fai clic qui per aggiungere una frase del film La traversata di Parigi adesso. »

di Georges Sadoul

Parigi 1942: un borsanerista (Bourvil) e un intellettuale (Jean Gabin) si uniscono per il trasporto di carne macellata da una parte all'altra di Parigi Fermati infine dai tedeschi, solo l'intellettuale se la cava grazie a un ammiratore tedesco. A guerra finita i due protagonisti si rincontrano in una stazione: uno ricco, in prima classe, l'altro come facchino. Farsa amara e puntuale sul periodo dell'occupazione in Francia piena di trovate, vale soprattutto per l'ambiente e l'atmosfera che ricrea e per la bile che il regista vi sfoga, fuori dalle convenzioni patriottiche e nazionalistiche, specialmente nell'ultima parte del film. »

di Massimo Magri

Nella Parigi occupata dai nazisti, un ex-taxista, per vivere, e un celebre pittore, per distrarsi, organizzano un traffico di borsa nera. Vengono scoperti e catturati. Il pittore, riconosciuto da un ufficiale tedesco, estimatore dei suoi quadri, sarà rilasciato, mentre il povero diavolo viene inviato in un campo di concentramento. “Mi rendo bene conto di quanto vi può essere di irritante nel punto di vista scelto da Claude Autant-Lara, La morale del suo film è infatti puramente individualistica e anarchica. »

di Claude Beylie

1943. Parigi occupata vive l’ora del mercato nero. Un coraggioso tassista disoccupato, Martin, trasporta clandestinamente carne da un quartiere all’altro della capitale, nonostante il coprifuoco e le pattuglie tedesche. Entra in rapporto con Grandgil, un pittore che disprezza i suoi contemporanei. Una spedizione notturna procurerà loro alcuni incontri divertenti, scanditi da violente bevute. Si ritroveranno infine alla Kommandantur, ma un ufficiale tedesco che s’intende d’arte capisce subito con chi ha a che fare: Martin è trattenuto come ostaggio, Grandgil è liberato. »

Drôle d'«Occupation»!

di André Bazin

J'avoue n'avoir pas lu, et je le regrette, la nouvelle de Marcel Aymé dont Aurenche et Bost ont tiré le scénario de cette picaresque Traversée de Paris. J'entends dire qu'Autant-Lara ne lui a été que modérément fidèle, et que son film y perd une partie de la cohérence et de l'unité de ton de l'original littéraire. Je veux bien le croire, et je crois même discerner facilement les points de repère qui affaiblissent en effet le film. Mais s'il est légitime de se référer à l'œuvre dont il s'inspire pour juger d'un film, cette comparaison ne saurait non plus épuiser le jugement. »

La traversata di Parigi | Indice

Recensioni & Opinionisti Premi
Multimedia Shop & Showtime
MYmovies

Rassegna stampa
André Bazin
Festival di Venezia (1)


Articoli & News
Shop
DVD
Scheda | Cast | News | Frasi | Rassegna Stampa | Shop |
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
giovedì 13 agosto
Mai raramente a volte sempre
lunedì 10 agosto
Nour
giovedì 6 agosto
High Life
Galveston
Amo la tempesta
giovedì 30 luglio
Il re di Staten Island
Un lungo viaggio nella notte
Una intima convinzione
L
mercoledì 22 luglio
L'amore a domicilio
lunedì 20 luglio
L'agnello
giovedì 16 luglio
Letizia Battaglia - Shooting the M...
lunedì 13 luglio
Famosa
domenica 12 luglio
Entierro
giovedì 9 luglio
Gamberetti per tutti
Vulnerabili
L'anno che verrà
Altri prossimamente » Altri film al cinema » Altri film in dvd » Altri film in tv »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | Accedi | trailer | TROVASTREAMING |
Copyright© 2000 - 2020 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità