Advertisement
RIFF 2020, tutti i vincitori della XIX edizione

Miglior lungometraggio è Havel, menzione speciale a La Fortaleza. Zheng miglior cortometraggio italiano.

sabato 5 dicembre 2020 - mymovieslive

Annunciati i vincitori della XIX edizione del RIFF - Rome Independent Film Festival andata interamente online su MYmovies. Tutti i film del festival rimangono visibili fino al 10 dicembre. C’è tempo fino al 10 dicembre per votare per il Premio del Pubblico al Miglior Documentario.

Le Sezioni del concorso sono: Lungometraggi, Documentari internazionali, Documentari italiani, Cortometraggi internazionali, Cortometraggi italiani, Cortometraggi d’animazione, Cortometraggi realizzati dagli studenti e le Sezioni per le Sceneggiature e i Soggetti. La giuria chiamata a valutare i lavori finalisti è composta da: Fabrizio Lucci (direttore della fotografia), Anselma Dell’Olio (regista e critica), Lino Guanciale (attore), Lapo Gresleri (critico cinematografico), Patricia Mayorga Marcos (giornalista cilena), Ahmed Ejaz (giornalista Pakistano), Stefano Ratchev (musicista e compositore di colonne sonore per il cinema).
 

Miglior Lungometraggio del RIFF 2020 è Havel di Slávek Horák. Per la giuria: “un film ben riuscito, in cui i rischi di prevedibilità della struttura "biopic" vengono neutralizzati dall'efficacia dello straniamento teatrale con cui vengono trattati alcuni snodi fondamentali della sceneggiatura. L'essere sempre tra due dimensioni è il punto di forza di Havel. Siamo visivamente e piacevolmente spiazzati ogni volta quando veniamo proiettati dalla realtà al palcoscenico di un teatro e alla sua rappresentazione. La scenografia, i costumi, la bravura attoriale, la qualità della scrittura che supera tutte le difficoltà delle biografie firmate e la colonna sonora "czech punk"  che riescono a veicolare lo spettatore dentro la storia, donano a questo film un valore aggiunto non indifferente. Per ultimo ma non meno importante l'uso della luce, che sottolinea l'atmosfera di ogni scena e che rende la fotografia di questo lavoro davvero interessante. Che dire di più, una rara biopic che non tende all'agiografia.  

Una menzione speciale è andata al film La Fortaleza di Jorge Thielen-Armand perché è “un film fuori dal comune, fotograficamente molto bello e dalla tensione emotiva molto efficace (menzione d'onore alla fortissima colonna sonora). Molto bravo il protagonista, molto interessante il taglio imprevedibile e "rough" sia della drammaturgia che della tecnica di ripresa, soprattutto nelle sequenze di ambientazione selvaggia. Il film sembra una metafora dei problemi attuali del Venezuela attraverso la decadenza del protagonista, anche se questo aspetto non viene fuori di maniera chiara, in quanto la sceneggiatura non è lineare. Si dice che nell'arte "Your life comes in handy." Questo regista e suo padre protagonista sono riusciti alla grande a restituire il senso di perdita e perdono in un ambiente esotico da realismo magico”.


SCOPRI IL RIFF CONTINUA A LEGGERE
news correlate
in Primo Piano

{{PaginaCaricata()}}

Home | Cinema | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2021 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati