MYmovies.it
Advertisement
The Halt, il racconto di un paese vicino alla catastrofe

Con uno stile inconfondibile e immutato, Lav Diaz indaga il cataclisma dell'anima filippina. Presentato alla Quinzaine des réalisateurs.
di Roberto Manassero

venerdì 24 maggio 2019 - Festival

Nell'anno 2034 il Sud-est asiatico è piombato in una notte perenne a causa delle potentissime eruzioni vulcaniche che tre anni prima hanno coinvolto il mare di Celebes e della polvere di lava che ha oscurato il sole. L'epidemia di un'influenza sconosciuta ha decimato le popolazioni e nelle Filippine il potere è nelle mani di un dittatore folle che governa con la paura e la violenza. Alcune sacche di resistenza permangono, ma l'azione di repressione è implacabile.

Il cinema estatico, fluviale, politico di Lav Diaz entra con The Halt nel regno della fantascienza e della distopia. Il regista filippino non rinuncia comunque all'ossessione per l'identità e la storia nazionale delle Filippine e allo stile inconfondibile che un po' alla volta lo ha imposto all'attenzione dei festival internazionali.
Roberto Manassero

VAI ALLA RECENSIONE COMPLETA


VAI ALLO SPECIALE CANNES 2019
news correlate
in Primo Piano

{{PaginaCaricata()}}

Home | Cinema | TIMVISION | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2019 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati