Questi giorni

Film 2016 | Drammatico +13 120 min.

Anno2016
GenereDrammatico
ProduzioneItalia
Durata120 minuti
Regia diGiuseppe Piccioni
AttoriMargherita Buy, Maria Roveran, Marta Gastini, Caterina Le Caselle, Laura Adriani Filippo Timi, Alessandro Averone, Mina Djukic, Sergio Rubini.
Uscitagiovedì 15 settembre 2016
TagDa vedere 2016
DistribuzioneBim Distribuzione
RatingConsigli per la visione di bambini e ragazzi: +13
MYmonetro 3,06 su 15 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Regia di Giuseppe Piccioni. Un film Da vedere 2016 con Margherita Buy, Maria Roveran, Marta Gastini, Caterina Le Caselle, Laura Adriani. Cast completo Genere Drammatico - Italia, 2016, durata 120 minuti. Uscita cinema giovedì 15 settembre 2016 distribuito da Bim Distribuzione. Consigli per la visione di bambini e ragazzi: +13 - MYmonetro 3,06 su 15 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi
Questi giorni
tra i tuoi film preferiti.




oppure

Un viaggio tra amiche per accompagnare una di loro a Belgrado, dove l'attendono una misteriosa ragazza e un'improbabile occasione di lavoro. Il film ha ottenuto 1 candidatura ai Nastri d'Argento. In Italia al Box Office Questi giorni ha incassato 221 mila euro .

Consigliato sì!
3,06/5
MYMOVIES 3,00
CRITICA 2,17
PUBBLICO 4,00
CONSIGLIATO SÌ
Cinema on the road che pensa al femminile e che traduce in emozioni idee, parole e atteggiamenti dalle nuove generazioni.
Recensione di Giancarlo Zappoli
Recensione di Giancarlo Zappoli

Quattro amiche: Caterina, Liliana, Anna e Angela e una città di provincia. La prima ha ricevuto una proposta di lavoro in un hotel stellato a Belgrado e ha scelto di accettarla. Le altre decidono di accompagnarla portandosi dietro i loro problemi: una malattia, un innamoramento non convenzionale, una gravidanza agli inizi. Il viaggio costituirà per tutte un momento di svolta. Giuseppe Piccioni aveva lasciato un segno nel cinema italiano con il suo secondo film, un on the road che attraversava la penisola (Chiedi la luna) leggendone i mutamenti. Torna ora a percorrere strade che lo portano fuori dal nostro sempre meno rappresentabile Paese per concentrarsi su quattro giovani attrici che aderiscono totalmente al suo progetto. Lo si comprende da alcuni sguardi e gesti che sembrano quasi rubati dalla macchina da presa.
Ognuna di loro è alla ricerca di se stessa ma, al contempo, tutte sembrano voler fuggire da ciò che le agita nel profondo. Mostrano però, rispetto alle figure maschili che lasciano a casa o a quelle che incontrano sul cammino, uno scatto in più, una capacità di affrontare la vita senza quegli infantilismi che Piccioni dispensa a piene mani anche agli adulti Timi e Rubini.
Il suo è un cinema che ha sempre avuto un'attenzione particolare per il femminile ma la declinava su personaggi più maturi. Oggi invece, come faceva il troppo rapidamente dimenticato Eric Rohmer, prende dalle nuove generazioni non solo idee ma anche parole e atteggiamenti che traduce in emozioni.
Nel passato Piccioni esponeva la sua visione della vita affermando che viviamo tutti in accampamenti provvisori. Oggi sembra voler offrire alle sue protagoniste (a cui non manca il supporto di una sempre più partecipe Margherita Buy) un futuro un po' più stanziale. Lo dichiara (e questo è l'unico neo del film) con una molteplicità di finali che definiscono, almeno temporaneamente, alcune situazioni che sarebbe stato meglio affidare allo spettatore, lasciandolo di fronte a tante candele accese nei bicchieri, ognuna con una sua interpretazione possibile.

Sei d'accordo con Giancarlo Zappoli?
QUESTI GIORNI
in streaming
NOLEGGIA
streaming
ACQUISTA
download
SD HD HD+ SD HD HD+
Wuaki.tv
-
-
-
-
iTunes
-
-
-
-
-
-
Google Play
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
domenica 25 settembre 2016
tavololaici

Premessa: Questa mia recensione NON è attendibile, almeno non del tutto, giacchè ,come sapete, considero Maria Roveran la miglior giovane (e straordinaria) promessa del cinema italiano di questi anni. Punto. Il film mi è piaciuto tantissimo, ma appunto, son un fan. Trama: La sapete già.E' sopra. Svolgimento: Il film e' completamente incardinato su una frase messa ad incipit e recitata da [...] Vai alla recensione »

sabato 1 ottobre 2016
maumauroma

Un viaggio a Belgrado di quattro giovani amiche diventa metafora di un viaggio nell'universo affettivo di quattro donne, che Giuseppe Piccioni esplora in punta di piedi, con estrema sensibilità, delicatezza, rispetto. Caterina, Liliana, Anna e Angela, tutte e quattro hanno sull'anima un fardello, diverso per ognuna, un peso da portare. Il viaggio nella capitale serba servira' loro per far sedimentare [...] Vai alla recensione »

martedì 20 settembre 2016
Flyanto

Il breve viaggio che quattro giovani amiche intraprendono verso la città di Belgrado al fine di accompagnare una di loro che vi si stabilirà per un certo periodo di tempo, sarà quello che delineerà un cambiamento sostanziale e definitivo nella loro vita. Le quattro ragazze sono tutte studentesse universitarie (chi in Facoltà, chi al Conservatorio) e stanno per laurearsi o, comunque, concludere il proprio [...] Vai alla recensione »

giovedì 15 settembre 2016
archibetta

Bellissimo viaggio nel tempo per riscoprire l’adolescenza tutta al femminile, attraverso il viaggio delle quattro giovani protagoniste, Liliana, Caterina, Angela ed Anna, rispettivamente Maria Roveran, Marta Gastini, Laura Adriani e Caterina Le Caselle. Il regista Giuseppe Piccioni prende spunto dal romanzo inedito di Marta Bertini “Color betulla giovane” e traspone in chiave cinematografi [...] Vai alla recensione »

martedì 4 ottobre 2016
Flaw54

Argomento  visto e rivisto: il viaggio di 4 amiche alla ricerca di se stesse per accompagnare una di loro a Belgrado. La storia è però coinvolgente e sfrutta la bravura e la naturalezza delle giovani attrici che sanna dare vitalità e spessore, ciascuna alla propria storia. L'unica cosa che stona è la presenza di un regista che sembra essere il demiurgo di turno [...] Vai alla recensione »

sabato 17 settembre 2016
Bicciurs

Un film originale e sincero che ti fa emozionare.

sabato 17 settembre 2016
Bicciurs

Un film brillante ed emozionante, con tratti comici. Un viaggio poetico e metaforico. Ottima sceneggiatura e gli attori mai scontati. Fotografia intensa. Regia ben curata. Assolutamente da vedere

martedì 13 settembre 2016
tudor

Visto a Venezia, al palabienale, alla proiezione del pubblico. Sono andato senza grandi aspettative, in realtà più per vedere Konchalovsky. Ho riso, mi sono commosso (più di una volta, ahimè) e non mi capita spesso. Alla fine ho applaudito insieme agli altri, e anche questo non capita spesso. Credo che questo sia poi il motivo per cui uno va al cinema, aldilà di tanti discorsi.

domenica 18 settembre 2016
stefano

E' un film emozionante, coinvolgente e a volte struggente. Bellissimo. Non saprei trovargli un difetto. Si respira tutto di un fiato. Complimenti a tutti, regista, sceneggiatori, attrici, fotografia ecc.. A Venezia avrebbe sicuramente meritato di più.

sabato 17 settembre 2016
Biagina54

Delicato viaggio nell'animo,tutto al femminile. Bellissimo

lunedì 26 settembre 2016
no_data

La storia poteva emozionare di più. Il film tanto lento e' stato spento da una colonna sonora angosciante!

STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
Fulvia Caprara
La Stampa

Il futuro di Anna è già cominciato, cammina con lei, nascosto sotto i vestiti da ragazzina, sta lì, buono buono, durante le lezioni di violino, sopporta paziente gli scossoni emotivi di un viaggio pieno di sorprese, deciso all'ultimo momento, finito all'improvviso. Delle quattro giovani amiche raccontate da Giuseppe Piccioni in Questi giorni, Anna (Caterina Le Caselle) è quella che meglio rappresenta [...] Vai alla recensione »

Massimo Bertarelli
Il Giornale

È lungo il viaggio da Gaeta in Serbia. Caterina ha trovato lavoro come cameriera in lussuoso albergo di Belgrado, ma ignora che la forchetta va a sinistra. È cotta di Liliana, una delle tre amiche che l'accompagnano. Le altre due sono inutili. La ragazza ha un tumore, nascosto anche alla madre parrucchiera, e il suo cuore vibra per il prof con cui sta preparando la tesi.

Valerio Caprara
Il Mattino

Piccole donne (non) crescono. Reduce da un poco confortante passaggio alla Mostra di Venezia, peraltro severa quasi solo nei confronti dei film di casa, «Questi giorni» non è certo un film pretenzioso o furbastro, ma casomai troppo esile per potersi fare largo tra i marosi del mercato. Giuseppe Piccioni vanta un curriculum di rispetto («Luce dei miei occhi» fece addirittura vincere in simultanea la [...] Vai alla recensione »

Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | NETFLIX | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2017 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati