Crimson Peak

Film 2015 | Horror V.M. 14 119 min.

Titolo originaleCrimson Peak
Anno2015
GenereHorror
ProduzioneUSA
Durata119 minuti
Regia diGuillermo Del Toro
AttoriMia Wasikowska, Jessica Chastain, Tom Hiddleston, Charlie Hunnam, Jim Beaver Burn Gorman, Leslie Hope, Sofia Wells, Jim Watson.
Uscitagiovedì 22 ottobre 2015
DistribuzioneUniversal Pictures
RatingConsigli per la visione di bambini e ragazzi: V.M. 14
MYmonetro 2,94 su 54 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Regia di Guillermo Del Toro. Un film con Mia Wasikowska, Jessica Chastain, Tom Hiddleston, Charlie Hunnam, Jim Beaver. Cast completo Titolo originale: Crimson Peak. Genere Horror - USA, 2015, durata 119 minuti. Uscita cinema giovedì 22 ottobre 2015 distribuito da Universal Pictures. Consigli per la visione di bambini e ragazzi: V.M. 14 - MYmonetro 2,94 su 54 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi
Crimson Peak
tra i tuoi film preferiti.




oppure

Un'inquietante storia horror gotica diretta dal maestro delle fiabe tetre, Guillermo del Toro (Il labirinto del fauno, Hellboy, Pacific Rim). In Italia al Box Office Crimson Peak ha incassato nelle prime 2 settimane di programmazione 1,9 milioni di euro e 761 mila euro nel primo weekend.

Crimson Peak è disponibile a Noleggio e in Digital Download su TROVASTREAMING e in DVD e Blu-Ray su IBS.it. Compralo subito

Consigliato sì!
2,94/5
MYMOVIES 2,50
CRITICA 2,86
PUBBLICO 3,45
CONSIGLIATO SÌ
Del Toro sacrifica la sua immaginazione in un film in cui lo sfondo interessa più del primo piano.
Recensione di Gabriele Niola
mercoledì 14 ottobre 2015
Recensione di Gabriele Niola
mercoledì 14 ottobre 2015

Edith non si trova bene nell'alta società della New York di inizio '900, il trauma della madre deceduta, l'aspirazione ad essere una scrittrice e le strane allucinazioni di cui è vittima la rendono diversa dagli altri. Per questo quando tra gli spasimanti si palesa un carattere anticonformista come Thomas Sharpe, uno che sembra amarla per quello che è, Edith non ha dubbi e lo sposa in gran fretta. La morte del padre la costringerà a trasferirsi lontano da New York, a Crimson peak, dove Thomas vive con la sorella Lucille in una casa fatiscente e spaventosa. Là Edith incontrerà la realtà del loro rapporto.
Crimson peak è il ritorno di Guillermo Del Toro a quell'immaginario tra reale e gotico, mostruoso e concreto che aveva caratterizzato i suoi film più noti e amati. In più questa volta il regista aggiunge una serie di riferimenti visivi e tematici ancora più esplicitamente vicini ad H.P. Lovecraft, autore che da sempre gli è caro. Purtroppo però non tutto funziona come dovrebbe e anche se temi e stile sono pienamente riconoscibili, lo stesso la straordinaria immaginazione del regista non è supportata da una scrittura a livello. Benchè Crimson peak sembri costruito affidandosi al medesimo piano regolatore di La spina del diavolo e Il labirinto del fauno (l'andamento della storia e la struttura sono quasi identiche), non c'è nemmeno l'ombra del rapporto virtuoso tra reale e immaginario, tra spettrale, umano, passionale e follemente tetro che consentiva a quei film di alimentare una trama concreta con il terrore e batticuore della sua controparte fantasiosa. Come gli altri film anche Crimson peak fa una finta di corpo, illude di essere sul punto di virare nell'horror e invece rimane nel melodrammatico, tuttavia questi panni gli calzano malissimo e trascinano verso il basso tutto il resto.
Alla base c'è una trovata più visiva che letteraria, quella di una casa spaventosa e gotica, eretta su una cava di argilla rossa e che in essa sta sprofondando. Dopo un inizio in cui l'inganno nei confronti della protagonista è anche l'inganno nei confronti dello spettatore, il film svela se stesso e comincia a ruotare attorno al legame dei personaggi con quell'edificio e tutto quello che c'è dentro (fantasmi), sotto (l'argilla), intorno (un tempo da lupi) e dietro (il passato). È la trovata migliore del film che però si perde per eccesso di melodramma nel triangolo di sentimenti e pulsioni che muove i rapporti di forza tra Jessica Chastain, Mia Wasikowska e Tom Hiddleston.
Quell'equilibrio originale tra primo piano e sfondo, tra trama principale e storie marginali, che è la firma di Del Toro, l'espediente grazie al quale non è mai chiaro quale sia la vera storia a cui assistiamo, se quella in bella vista o quella nello sfondo, in Crimson peak è completamente sfasato. In primo piano c'è un intreccio scritto e recitato con un'enfasi fuori luogo, eccessiva e al limite del grottesco involontario; nello sfondo invece si consuma il meglio. Ci sono primi piani in cui letteralmente un clichè copre una trovata, in cui la manifestazione dei soliti stupori attraverso le solite espressioni cariche di eccessiva banalità è a fuoco mentre sfocate, dietro ai personaggi, le pareti della casa trasudano argilla rossa. Un buco nel soffitto da cui cade la neve, rumori delle tubature come vene in cui scorre il rosso, movimenti, presenze e continui riferimenti al corpo umano stanno costantemente dietro a corse e affanni di poco conto che il film insiste a considerare importanti.
Se la forza dei momenti migliori del cinema di Guillermo Del Toro è di saper immaginare un mondo in cui la parte fantastica sia un paradossale comprimario di quella reale, Crimson peak pare non saperne fare l'uso migliore. Di quella clamorosa prossimità al fiabesco che però si alimenta di tetro in quest'opera si sente solo l'eco provocato dalle altre pellicole dell'autore presenti nei ricordi dello spettatore.

Sei d'accordo con Gabriele Niola?
CRIMSON PEAK
in streaming
NOLEGGIA
streaming
ACQUISTA
download
SD HD SD HD
Rakuten tv
TIMVISION
-
-
-
CHILI
-
-
iTunes
-
-
-
-
Google Play

Anche su supporto fisico su IBS

DVD

BLU-RAY
€9,99 €12,99
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
venerdì 23 ottobre 2015
ClaudioFedele93

Il fantasma è una delle figure più emblematiche ed affascinanti che la letteratura abbia mai creato, sia che si parli di testi relegati a quella antica che a quella moderna, capace di fungere sia come solo elemento estetico o decorativo, che come simbolo di un qualcosa, o per meglio dire, un qualcuno, un tempo vivo, ma adesso non più, tornato dagli inferi per pura casualità [...] Vai alla recensione »

martedì 27 ottobre 2015
Corazzata Potiomkin

Questa frase, pronunciata all'inizio del film da Edith, risulta essere la chiave interpretativa del film. In apparenza Crimson Peak è un horror con tutti i crismi: le premonizioni, gli spettri, gli scheletri ... ma a ben guardare tutta quanta la storia starebbe in piedi benissimo anche senza di loro. E la storia è una trama tutta intessuta intorno al sentimento più indecifrabile che ogni essere umano [...] Vai alla recensione »

lunedì 26 ottobre 2015
marezia

Il titolo dell'aggiunta alla recensione vera e propria mi è venuto leggendo le altre e vado a spiegarlo: il difetto che si addebita al film è la prevedibilità del suo intreccio e la lentezza dello stesso, almeno fino ad un certo punto - come uno degli utenti ha fatto GIUSTAMENTE notare ma, a ben vedere, il concetto di difetto si spiega con L'ERRONEITA'  [...] Vai alla recensione »

lunedì 9 novembre 2015
parieaa

Premessa d'obbligo, che peraltro hanno già fatto numerosi altri utenti, è che questo film non è da considerarsi assolutamente un horror, bensì un fantasy\thriller gotico con sole venature sparse di horror e mi domando pure cosa lo abbia fatto catalogare in tale categoria, perchè se bastano solo i fantasmi, allora anche i Ghostbusters diventerebbero in automatico [...] Vai alla recensione »

domenica 1 novembre 2015
jacopo b98

VALUTAZIONE REALE: ***½ Nella New York di fine '800, la giovane scrittrice Edith Cushing (Wasikowska) preferisce dedicarsi a romanzi gotici sul genere Mary Shelley piuttosto che scrivere le storie romantiche e sdolcinate che la società bene di New York vuole leggere. Un giorno fa la conoscenza di Thomas Sharpe (Hiddleston), un baronetto inglese in rovina che si trova a New York in [...] Vai alla recensione »

sabato 24 ottobre 2015
Armando Bonacci

Sono un grandissimo ammiratore di del Toro, ho apprezzato tutta la sua filmografia a partire dal discreto "Cronos" al criticatissimo "pacific rim" (che per me è molto meglio di qualsiasi film di Trasformers e di parecchi cine-comics parecchio blasonati). Attendevo questo Crimson Peak con talmente tanta trepidazione che sono andato a vederlo di pomeriggio, che dire? Sono uscito dalla sala con un grandissimo [...] Vai alla recensione »

sabato 7 novembre 2015
LadyAnairë96

 Il poliedrico regista messicano Guillermo del Toro,dopo le due  trasposizioni cinematografiche   di “Hellboy”, acclamato fumetto del 1993 di Mike Mignola, e dopo un'incursione nel mondo della fantascienza con “Pacific Rim”, che strizza l'occhio alla cultura orientale di anime e manga, ritorna gloriosamente alle origini con un gothic romance a tinte fosche [...] Vai alla recensione »

domenica 25 ottobre 2015
Iris 29

Un horror/thriller ben strutturato con trama e personaggi affascinanti, misteriosi, intriganti e inquietanti. La storia in parte ricorda quella di barbablù ma con un finale completamente diverso. Ottima recitazione sopratutto da parte di Jessica Chastain. Alcune scene e riprese ricordano "Il labirinto del fauno" sempre di del Toro. I costumi e le locations sono fantastiche e il tutto [...] Vai alla recensione »

sabato 19 marzo 2016
Noia1

Una ragazza alle prese con fantasmi e una relazione quanto mai complicata. Prodotto commerciale di tutto rispetto, il pubblico amante di Edgar Allan Poe è la vittima questa volta, cioè io. Trama classica, l’eroina snervata dal clima misterioso e dagli eventi soprannaturali, personaggi inquietanti ed oscuri, il tutto confezionato in una grande casa isolata dal mondo.

martedì 26 gennaio 2016
Juri Moretti

Crimson peak, non è nient'altro che la storia di una ragazza che fa la scrittrice, ma un giorno le arriva un messaggio dall'oltretomba "attenta a crimson peak". Un giorno incontra Tomas un'uomo che si innamora della nostra protagonista Edith. Tomash sposa Edith e la porta nella sua dimora dove vive anche sua sorella. La ragazza in questa casa cioè a Crimson Peak [...] Vai alla recensione »

sabato 24 ottobre 2015
tmpsvita

Un horror, un thriller o un dramma, difficile dire a quale dei tre generi il appartenga, probabilmente a tutti e tre. Che il film sia un horror o un thriller poco importa se dietro alla macchina da presa si trova Guillermo Del Toro, un regista che apprezzo moltissimo per i suoi vecchi lavori, come il labirinto del fauno e pacific rim, un regista visionario che lascia la sua impronta in ogni film, da [...] Vai alla recensione »

sabato 24 ottobre 2015
asrdrubale03

Guillermo Del Toro ha creato uno dei migliori horror degli ultimi hanni, la pellicola è in grado di trasmettere inquietudine ed ansia per tutta la sua durata,grazie alla strepitosa regia ed alle stupende ambientazioni cupe soprattutto la casa che è stata creata interamente in uno studio.Ottime le interpretazioni degli attori in particolare quelle di Tom Hiddleston [...] Vai alla recensione »

domenica 8 novembre 2015
Eleonora Panzeri

Una storia di fantasmi è sempre una storia di fantasmi, non c’è molto da capire e poco importa se la trama qua e là fa acqua come il tetto della terrificante e favolosa villa Sharpe. Del Toro in questo film centra il suo obbiettivo costruendo un horror godevole in grado di incantare e spaventare. Una giovane aspirante scrittrice, intelligente e dolce, Edith Cushing donna [...] Vai alla recensione »

mercoledì 28 ottobre 2015
Suburro

Il film ha superato ogni mia aspettativa, è bellissimo nel suo genere. Anzi, è bellissimo tout court, visto che nessuno fa l'horror fiabesco come Guillermo del Toro, che si conferma vero maestro del cinema. La sua creatività, le sue visioni sono straordinarie, uniche! La regia, le ambientazioni, i costumi, la fotografia, la recitazione di tutti i personaggi, in questo suo ultimo lavoro, raggiungono [...] Vai alla recensione »

martedì 27 ottobre 2015
Mickey97

I fantasmi esistono, io lo so!. Con questa frase si apre il film di Guillermo del Toro ad alta impronta gotica, richiama l'horror ma non lo incarna e sposa perfettamente il gusto del macabro. La casa a Crimson Peak è davvero sinistra e dietro il suo cigolare si cela per l'appunto un terribile segreto. L'impatto scenografico è impressionante, lo spettatore viene colpito dall'est [...] Vai alla recensione »

martedì 18 luglio 2017
IuriV

Sospesa tra la fiaba gotica e l'horror in costume, questa pellicola narra le vicende di Edith Cishing, giovane rampolla di una famiglia di costruttori, circuita dai fratelli Sharpe all'apparenza intenzionati ad appropriarsi degli averi della ragazza. Una trama tutto sommato poco originale, ma che nasconde al suo interno un'interessante allegoria sul cambiamento e sulla resistenza ad esso. [...] Vai alla recensione »

mercoledì 4 novembre 2015
Tatiana Micaela Truffa

 Edith, giovane donna seria e attraente, con velleità di scrittrice, scoprirà per la prima volta l'Amore ed i suoi battiti del cuore, nei panni i Thomas Sharpe, un baronetto venuto dall'altra parte dell'Oceano, accompagnato dalla spinosa, possessiva e bellissima sorella.  Una storia come tante, ma tratteggiata in modo sublime alla regia, ed altrettanto ben recitata: [...] Vai alla recensione »

martedì 5 aprile 2016
TheMaster

Che Guillermo DelToro sia un regista di talento e assolutamente imprescindibile in ogni sua opera,anche la più cerchiobottista (Il Labirinto del Fauno),è indubbio quindi perchè molti mediocrini sia del web che della critica lo smontano? Perchè la classicità ormai è fuori moda e quando un'autore si rifà al passato per creare qualcosa di nuovo e grandioso [...] Vai alla recensione »

domenica 1 novembre 2015
MorganaKam

Prima di tutto non è giusto definire il film un horror perché ci sono poche scene splatter o che fanno proprio paura, è più incentrato sul tema gotico, sui fantasmi e sulle case/castelli antichi. Io lo definirei più un thriller/horror. Infatti la prima parte del film è piuttosto piatto e tranquillo, con delle scene che fanno ridere più che spaventare; [...] Vai alla recensione »

giovedì 29 ottobre 2015
Kleber

ben realizzato, con l'impiego di grandi mezzi, poteva ambire a raccontare meglio la storia, invece di limitarsi ad un ottimo prodotto per il pubblico di Halloween, al quale il film è chiaramente mirato; infatti le scene "clou", più che di "paura"... sono di "spavento". Del Toro poteva percorrere con profitto il mainstream del melodramma e invece si limita alla pur eccellente ambientazione.

lunedì 26 ottobre 2015
Ludwigzaller

Dopo pochi minuti dall'inizio del film lo spettatore pratico di racconti gotici e di film dell'orrore ha già intuito che il lord inglese che si presenta a New-York con il preciso scopo di carpire i soldi di una giovane ereditiera, e la sorella di lui, sempre di nero vestita, sono creature diaboliche e del male. Quel che segue, l'assassinio del padre di lei, la giovane che cade nella trappola, l'arrivo [...] Vai alla recensione »

sabato 24 ottobre 2015
Gael T.

La piccola Edith Cushing, figlia di un ricco uomo d'affari, riceve durante la notte, la visita del fantasma della madre morta precedentemente di colera. Quest'ultima in una profezia ammonitrice le intima di stare lontana da “Crimson Peak”. Passano quattordici anni e lo spettro ricompare alla ragazza ormai adulta proprio in occasione dell'arrivo in città di un giovane [...] Vai alla recensione »

domenica 25 ottobre 2015
Paolo Salvaro

CONTIENE SPOILER.   Ohibò ... dunque è ancora possibile girare un film horror senza che vi siano fontane di sangue,  una finta presa diretta,  effetti speciali invadenti e jump scares inutili ogni minuto?   Pensavo che ormai il mercato fosse riservato a prodotti di quel tipo.    Invece ecco che Guillermo Del Toro mi smentisce, facendo uscire nelle sale [...] Vai alla recensione »

lunedì 2 novembre 2015
MidnightMoonlight

La collaborazione tra Matthew Robbins e Guillermo del Toro non è nuova a offrire al pubblico sceneggiature inquietanti, ambientate in panorami naturali desolanti e desolati, in castelli in rovina eppure così colmi del macabro fascino di cui si alimenta il genere gotico: basti ricordare "Non avere paura del buio", pellicola del 2011 nata dalla collaborazione del regista e dello sceneggiatore sopra citati, [...] Vai alla recensione »

martedì 27 ottobre 2015
Compos Sui

Guillermo Del Toro fa fiasco in tutti i sensi, non riesce a centrare niente se non una buona fotografia e delle bene scenografie, ma purtroppo non basta a farne un film buono. Grande cast che non convince assolutamente a casua di una direzione degli attori pessima, colpa, il regista. La cosa peggiore di tutta la pellicola (mi vergogno quasi a chiamarla così) è la sceneggiatura.

venerdì 6 novembre 2015
hammerman2

specifico che non sono un amante del genere horror (anche se il film non rientra propriamente in questo genere). Avevo letto alcune recensioni proprio su mymovies molto positive riguardo questo film e avevo sentito parlare del regista come uno dei più bravi nel suo genere, quindi ho voluto dare al film una chance. La storia non mi ha convinto e ho trovato i dialoghi piuttosto banali, per cui dopo [...] Vai alla recensione »

domenica 25 ottobre 2015
marezia

Dopo averlo visto - perché mi diverte dedurre dai pochi fotogrammi disponibili quello che potrebbe essere - posso dire che questo film è un gioiellino INGIUSTAMENTE stroncato dall'esimio recensore il quale, lo ha descritto - e lo ripeto - sulla scorta degli altri senza capire che si tratta di una saga dei sentimenti forse da melò ma anche da storia romantica nel senso più [...] Vai alla recensione »

giovedì 22 ottobre 2015
marezia

Senta, esimio recensore, qua forse forse il primo che ha un ricordo così affollato degli echi delle altre pellicole dell'autore è proprio Lei perché ha giudicato questo in base agli altri E NON SI FA. Questo film intanto è un fantasy, NON UN HORROR e nessuno può vederci l'horror perché è dichiaratamente fiabesco e grottesco e visivamente eccellente. [...] Vai alla recensione »

sabato 5 marzo 2016
Kyotrix

Voti decisamente troppo alti. Fantasy dal tocco horror che si lascia guardare, ma non lascia alcun segno, nè emozioni, nè trama intrigante.

lunedì 21 dicembre 2015
no_data

PERSONALMENTE IO NON AMO GLI HORROR MA HO PENSATO DI DARE UNA POSSIBILITA' A QUESTO FILM DI CUI AVEVO SENTITO PARLARE.QUATO FILM E' STATO VIETATO AI MINORI DI 14 ANNI IN ITALIA E AI 18 IN AMERICA PER LINGUAGIO SCURRILIEV E SCENE DI SESSO GRATUITO E DI VIOLENZA. IO SINCERAMENTE NON SONO D'ACCORDO ALMENO LA VERSIONE ITALIANA NON DICE UNA PAROLACCIA E LE SCENE DI VIOLENZA IN UN HORROR DEVONO [...] Vai alla recensione »

mercoledì 28 ottobre 2015
marezia

Tra Niola e me tutto è stato detto quindi evitate di aggiungere considerazioni perché sarebbero del tutto sbagliate oppure una brutta copia. Buttatevi su altri titoli. Grazie.

domenica 25 ottobre 2015
francy99

Film ben strutturato. La trama è fluida e la storia ricca di colpi di scena. Sembrebbe essere un mix di altri film diretti dallo stesso regista (Guillermo Del Toro) tra cui: La madre, Non avere paura del buio e il labirinto del fauno.  DA VEDERE ASSOLUTAMENTE!!

giovedì 5 ottobre 2017
gugliez

Non c'è mistero. La trama è penosa. Non c'è colpo di scena. Alla fine diventa splatter quasi trash. La battuta più bella del film è "avevo già capito la prima volta". Ma la protagonista non ha fatto vedere nel film di essere capace di dire una cosa del genere. Pallosa fino all'inverosimile.

martedì 3 maggio 2016
Liuk

Una buona pellicola basata su una spettacolare scenografia ottocentesca dove viene riprodotta la perfetta casa dei fantasmi. La trama è classica, non particolarmente interessante nè troppo sviluppata, ma sono le immagini a colpire. Il cast è buono, i ruolo non sono impegnativi. Effetti speciali nella norma. Lo consiglio, senza troppe aspettative narrative.

lunedì 14 marzo 2016
themorenina

Ancora una volta, il grande Guillermo ha fatto breccia nel mio cuore. Mi innamoro ogni volta dei suoi grandi capolavori. Chissà se un giorno quest'uomo creerà un film che non mi piacerà? Io penso proprio di no!

sabato 31 ottobre 2015
pierri93

Gran bel film di Guillermo del Toro,ormai una garanzia come regista. Scenografia e costumi da Oscar. Cast perfetto e trama intrigante. Il film e' stato girato  bene e sono molto curati gli ambienti gotici :li adoro ! Soldi spesi bene per un film che vale ! 

mercoledì 28 ottobre 2015
zero99

Mi ha molto delusa questo film. Viene spacciato per un horror quando di horror ha pochissimo (ci sono solo 2-3 fantasmi fatti con degli effetti speciali pessimi). La trama l'ho trovata banale e scontata, con una parte anche vomitevole (il rapporto sessuale tra sorella e fratello). Non mi è proprio piaciuto come film, anche perchè da Del Toro mi aspettavo molto di più.

martedì 27 ottobre 2015
marezia

Analizzando i motivi che ne hanno portato alla stroncatura da parte, purtroppo, anche di addetti ai lavori, ho messo sul piatto anche LA DICITURA INGANNEVOLE DELLA SUA PRESENTAZIONE. Qualcuno dirà (come è già successo qui): "Ma dov'è l'horror?". Io risponderei: "Non c'è": se per horror si intende una certa deriva splatter, [...] Vai alla recensione »

martedì 27 ottobre 2015
Andrelibero

Bene la recitazione degli attori, ottima la fotografia e i luoghi (specialmente la casa). Tutto sommato il film si può considerare più un thriller che un horror, più che spaventare genera suspense. L'unica pecca secondo me è la trama un po' prevedibile. Tutto sommato un buon film, ideale per il periodo di halloween.

mercoledì 25 maggio 2016
Hedivi90

ho scelto di guardare questo titolo con non poche perplessità , horror che non e' un horror , ha qualcosa in più di un horror una trama interessante svolta in maniera interessante anche l'idea di ambientarla nel passato ha incentivato la possibilità di non strafare rendendo comunque il film credibile , lo consiglio perché dopo la visione ancor più per quanto incerto all inizio posso confermare pellicola [...] Vai alla recensione »

venerdì 15 gennaio 2016
Alenefertiti

Bellissimo film anche se non classificabile nella sezione Horror in quanto più sulla scia del romanticismo un pò macabro e gotico sulla scia dei racconti di fantasmi di Poe. Storia ben struttura, ottime scenografie molto suggestive e attori impeccabili.

martedì 27 ottobre 2015
opidum

il terribile babadok per esempio!!! ok seriamente il film è lento e un po noioso ma di questi tempi è oro colato. non lo faccio spesso ma mi sento di consigliarvi di andare al cinema. non saranno soldi buttati. solo non aspettatevi un horror. "la collina cremisi " è un robusto triller con il bonus di fantasmi fatti male in computer grafica.

giovedì 2 giugno 2016
Onufrio

Un Del Toro più raffinato, con una fotografia splendida e quel rosso crimiri a farla da padrone nella seconda parte del film. Il regista mantiene fede all'horror gotico attraverso una storia di fantasmi e di sangue, tanto sangue. Un opera che si differenzia dalle altre girate da Del Toro, magari ci si attendeva un qualcosa di più mostruoso (qulche orribile personaggio in più [...] Vai alla recensione »

lunedì 26 ottobre 2015
Fabrizio.a

abbiamo visto il film ieri sera... ci aspettavamo un horror invece di horror non c'è un tubo ! Ammetto che le scenografie sono veramente belle, i costumi, la casa, l'ambientazione è incredibile. Pecca tantissimo negli effetti speciali che sono in computer grafica e si vede lontano un kilometro ! La recitazione è sufficiente, specialmente quella della protagonista.

venerdì 6 novembre 2015
BeatrixLovett

Classificarlo horror mi sembra esagerato, secondo me é più thriller. Comunque é stato un film ben strutturato, gotico, la trama é davvero bella e mi é piaciuta molto la fine, sopratutto lo scontro tra donne (non voglio fare spoiler). Mia e Tom sono bravissimi a interpretare i loro personaggi, non si smentiscono mai.

Frasi
"Forse notiamo le cose quando arriva il momento di vederle!"
Una frase di Carter Cushing (Jim Beaver)
dal film Crimson Peak - a cura di Lucrezia Karolina Coco
STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
Alberto Crespi
L'Unità

Vi piacciono le case sfregate? Amate i romanzi vittoriani? Benvenuti nel mondo di «Crimson Peak», il film che mette definitivamente il messicano Guillermo Del Toro fra i grandi autori del cìnema fantastico. Non che avessimo dubbi: già «Il labirinto del fauno» ci aveva convinti, ma questa storia di un'aspirante scrittrice innamorata dell'uomo sbagliato, e perseguitata da fantasmi molto molto concreti, [...] Vai alla recensione »

Giulia D'Agnolo Vallan
Il Manifesto

Persino la neve è rosso sangue in Crimson Peak, un dream project che Guillermo Del Toro covava fin dai tempi de Il labirinto del Fauno, e che non a caso riporta il grande fantasista messicano trapiantato a Hollywood ai progetti personalissimi che hanno lanciato la sua carriera. Solo su scala molto, molto, più grande e sfarzosa. Come spesso succede con Del Toro, il film è un colto, denso, intreccio [...] Vai alla recensione »

Anna Maria Pasetti
Il Fatto Quotidiano

Riesumatore per eccellenza del cine-romanzo gotico Vittoriano accanto a Tim Burton è lo "specialista" Guillermo del Toro, atteso con la sua nuova fatica Crimson Peak, straordinaria agli occhi per scenografìe/costumi/effetti ma anche per un triangolo di star bellissime e in perfetta sintonia. La storia è quella della giovane amerìcana Edith, aspirante scrittrice d'horror, che s'innamora ricambiata del [...] Vai alla recensione »

Silvio Danese
Quotidiano Nazionale

Quando si dice "gotico" s'intende l'atmosfera (ambienti lugubri, un mistero inafferrabile forse presenze demoniache), non sempre un'architettura ispirata. Ma la povera Edith, aspirante scrittrice vicina al mondo dei fantasmi nella ben ricostruita New York di primi '900, sposando Thomas va a vivere nel prototipo della casa degli spiriti, medievale, ecclesiale, edificio protagonista secondo tradizione, [...] Vai alla recensione »

Maurizio Acerbi
Il Giornale

New York, inizio Novecento. Edith ha ambizioni da scrittrice, ma, rimasta orfana, sposa il sinistro affarista Thomas e va a vivere con lui in un fatiscente, quanto sfarzoso, maniero, insieme alla sorella del marito, l'inquietante Lucille. Eccolo qui, l'horror gotico di qualità, firmato del Toro, colto e citazionista, che deve molto anche ad una fotografia maestosa.

Valerio Caprara
Il Mattino

Il messicano Del Toro è sempre degno di rispetto, sia che si spenda generosamente dietro che davanti alla macchina da presa. Nel caso di «Crimson Peak», però, non ci sembra del tutto riuscita l'incursione nei territori dell'horror di qualità se, infatti, le immagini create dall'intarsio di riprese, fotografia e scenografia risultano di calligrafica eleganza, il meccanismo narrativo del film non scorre [...] Vai alla recensione »

Alessandra Levantesi
La Stampa

Guillermo Del Toro, che nel 2006 aveva colpito la fantasia di noi spettatori con l'horror franchista Il labirinto del fauno con cui riportava il genere in un ambito onirico di gran suggestione, ha acquistato una maggiore maturità di stile, seppur a spese di restare ingabbiato nel puro gioco formale. Lo conferma Crimson Peak, che rappresenta un ritorno al cinema gotico britannico Anni 30-40, realizzato [...] Vai alla recensione »

Roberto Nepoti
La Repubblica

Con Il labirinto del fauno e due Hellboy, il messicano Guillermo Del Toro s'è guadagnato le credenziali di piccolo maestro del cinema fantastico. Prometteva molto, dunque, Crimson Peak : storia con echi di Rebecca la prima moglie (film di Hitchcock dal romanzo di Daphne du Maurier) densa di atmosfere gotiche e sinistre fin dal soggetto. La giovane americana Edith Cushing, capace di comunicare con i [...] Vai alla recensione »

Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | NETFLIX | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2018 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati