Il violinista del diavolo

Acquista su Ibs.it   Dvd Il violinista del diavolo   Blu-Ray Il violinista del diavolo  
Un film di Bernard Rose. Con David Garrett [I], Jared Harris, Andrea Deck, Joely Richardson, Veronica Ferres.
continua»
Titolo originale Der Teufelsgeiger. Drammatico, durata 122 min. - Germania, Italia 2013. - Academy Two uscita giovedì 27 febbraio 2014. MYMONETRO Il violinista del diavolo * * 1/2 - - valutazione media: 2,58 su 19 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
Consigliato nì!
2,58/5
MYMONETRO®
Indice di gradimento medio del film tra pubblico, critica e dizionari + rapporto incassi/sale (ITALIA)
 dizionari * * 1/2 - -
 critica * 1/2 - - -
 pubblico * * * - -
   
   
   
La storia del violinista e compositore Niccolò Paganini.
Richiedi il passaggio in TV di questo film
Chiudi Cast Scrivi Trailer
primo piano
Un'interessante riflessione sulla natura del talento, il culto della celebrità e i prodromi dell'industria musicale
Paola Casella     * * 1/2 - -

Siamo agli inizi dell'Ottocento. Il violinista Niccolò Paganini dissipa le sue energie fra donne, gioco d'azzardo e stupefacenti. Quel che è peggio, nessuno sembra capire né apprezzare il suo talento. Nessuno, tranne un certo Urbani, mefistofelico agente (del demonio?) che lo convince a firmare un contratto capestro: Urbani garantirà a Paganini il successo, e il "violinista del diavolo", come verrà chiamato il musicista, dopo la morte gli consegnerà la sua anima.
Il regista inglese Bernard Rose, che aveva già affrontato il mondo della musica classica in Amata immortale e con The Kreutzer Sonata, trova nella superstar del violino David Garrett l'ispirazione per parlare non solo della dannazione intrinseca al talento, in particolare quello musicale, ma anche della dimensione divistica di Paganini, che oltre ad aver inventato un modo rivoluzionario di suonare il suo strumento si era anche appropriato della ribalta, un po' come sarebbe successo molti anni dopo a Jimi Hendrix e la sua chitarra elettrica.
Tuttavia l'intuizione di raccontare Paganini come l'antesignano di ogni rock star non viene estesa all'intero contesto filmico: se da un lato Garrett, con i suoi capelli lunghi, i suoi occhialetti tondi e il suo sguardo perennemente sballato pare un Axel Rose catapultato nel 19esimo secolo, dall'altro l'iconografia resta quella tradizionale, senza le invenzioni autoriali del Milos Forman di Amadeus o le riletture rock di Baz Luhrmann. È importante sottolineare che questo non è un film su Niccolò Paganini, volutamente inconoscibile dall'inizio alla fine (alla Salvatore Giuliano, per azzardare un paragone alto), e rivelato solo attraverso la musica: è fondamentale che a interpretarlo sia un violinista vero come Garrett, anche autore della colonna sonora, perché le sue performance nel film portano la narrazione ad un altro livello e ci danno immediatamente il senso di quale sia il problema di fondo, ovvero l'ingestibilità di un talento spropositato nella cornice della quotidianità. Anche Jared Harris, che ha il ruolo di Urbani, si limita a farsi maschera, o meglio, proiezione dell'ambizione e insicurezza di Paganini. Tutti gli altri sono figurine da libro pop up, evocato esplicitamente dall'inquadratura del figlio di Paganini che manovra un teatrino. Rose avrebbe dovuto spingere di più sulla caratterizzazione grottesca di quelle figure di contorno, accentuandone proprio la dimensione teatrale, come ha fatto Tim Burton con il suo Sweeney Todd.
Così come avrebbe dovuto imprimere un ritmo musicale più serrato (entro una durata filmica più breve) alla narrazione: se Paganini fosse a bordo schermo, si metterebbe a scandirgli il tempo per imporgli il suo stile, a tratti quasi sincopato. Il violinista del diavolo resta comunque un'interessante riflessione sulla natura del talento, il culto della celebrità, i prodromi dell'industria musicale e la differenza fra l'intrattenitore e l'artista. Peccato che la forma non aderisca meglio al contenuto: ma non sono molti i Paganini, nemmeno fra i registi.

Incassi Il violinista del diavolo
Primo Weekend Italia: € 42.000
Sei d'accordo con la recensione di Paola Casella?

Sì, sono d'accordo No, non sono d'accordo
49%
No
51%
Scrivi la tua recensione
Leggi i commenti del pubblico
* * * - -

Quando il talento diventa il vero protagonista de

venerdì 7 marzo 2014 di Flyanto

 Film che narra la vita del famoso e talentuoso violinista Niccolò Paganini, dagli esordi nei teatri nel corso dei primi anni del'800, al suo acclamato e riconosciuto successo per l'Europa sino alla sua morte avvenuta a Genova, la sua città natale. Questa pellicola più che altro è un omaggio alla musica ed al genio che sempre contraddistinse e contraddistingue tutt' oggi il famoso compositore e la sua sublime musica. Sebbene, forse, la vita di Paganini continua »

* * * - -

Il più grande violinista di tutti i tempi

domenica 27 luglio 2014 di Piccola Elsa

Pellicola che racconta la vita di Niccolò Paganini, il più straordinario violinista a noi conosciuto. Ineguagliabile nell'esecuzione e creatore di sonate a dir poco divine, diviene celebre alla sua epoca e riconosciuto come un innovatore e un grande musicista. Attraverso David Garrett, che lo impersona in questo film, riusciamo a comprendere, almeno in parte, la vita tumultuosa condotta da quest'uomo, con i pro e i contro dovuti al successo. Bello e affascinante (specie se continua »

* * * * -

Un violinista

venerdì 23 maggio 2014 di rampante

Un'interessante riflessioni sulla  ingestibilità di un  talento spropositato nella cornice della quotidianità, il culto della celebrità, la differenza fra l'intrattenitore o l'artista una riflessioni  sulla vita del leggendario violinista Niccolò Paganini chiamato un tempo "Il violinista del Diavolo" Un Paganini della dimensione divistica,  inconoscibile dall'inizio alla fine e rivelato solo attraverso la sua musica. Inizio continua »

Il violinista del diavolo
"-chi siete voi veramente?-
-io vivo attraverso la musica. Tutto ciò che sento, sono, voglio essere, lo metto nella musica. Conosco me stesso. Non sono per molte persone, e non voglio che molte persone mi conoscano"
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Paganini
"Vi dico una cosa sulla Grazia di Dio... mi ha lasciato. Mi ha dato un dono e mi ha abbandonato in un mondo che non poteva comprendere quel dono."
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Urbani a Paganini
"Non sono il Diavolo: io servo il Diavolo. E tu sei il mio padrone."
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Aggiungi una frase
Shop

DVD | Il violinista del diavolo

Uscita in DVD

Disponibile on line da mercoledì 6 agosto 2014

Cover Dvd Il violinista del diavolo A partire da mercoledì 6 agosto 2014 è disponibile on line e in tutti i negozi il dvd Il violinista del diavolo di Bernard Rose con David Garrett [I], Jared Harris, Joely Richardson, Christian McKay. Distribuito da Eagle Pictures. Su internet violinista del diavolo (DVD) è acquistabile direttamente on-line a prezzo speciale su IBS. Sono inoltre disponibili altri DVD in versione speciale del film. altre edizioni »

Prezzo: 7,99 €
Prezzo di listino: 9,99 €
Risparmio: 2,00 €
Aquista on line il dvd del film Il violinista del diavolo

Paganini si ripete e fa bene

di Maurizio Acerbi Il Giornale

Paganini in versione rockstar, pur calato nella sua epoca, per mostrarci quanto sia ingestibile, allora come oggi, il talento nel quotidiano. Tra donne, denaro sperperato e stupefacenti, Paganini si affida ad un impresario che gli fa firmare un contratto capestro: fama eterna in cambio della sua anima. Il violinista del diavolo, appunto, ben impersonato dal musicista David Garrett. Sentirlo suonare vale il prezzo del biglietto; per il resto, siamo dalle parti del melò tv. Da Il Giornale, 27 feb »

di Federico Pontiggia Il Fatto Quotidiano

"Niccolò Paganini? il Jimi Hendrix della sua epoca". Parola del collega David Garrett, che porta sul grande schermo il virtuoso genovese ne Il violinista del diavolo. 1830, donne, scandali e l'Inghilterra ancora da conquistare: complice il mefistofelico manager Urbani (Jared Harris) e l'impresario inglese John Watson (Christian McKay), Paganini sbarca a Londra, incanta pure i reali e- incredibile!- si innamora di Charlotte (Andrea Deck), che d'oro non ha solo l'ugola... Il film è un polpettone in costume, con le luci rubate a un'esposizione di mobili, le inquadrature a Un posto al sole e i dialoghi a Harmony, ma Garrett, un belloccio da 2,5 milioni di dischi venduti tra classica e crossover, mette a posto lo spartito: come Clint Eastwood, ha solo due espressioni (con il violino e senza), eppure con il suo Stradivari dà a Paganini quel che era di Paganini, il talento. »

Sesso, gioco e Stradivari Paganini come pop star

di Fabio Ferzetti Il Messaggero

Paganini si ripete. Dopo le nefandezze del film di Kinski, il leggendario acrobata dell'archetto torna come proto-rockstar in un lavoro del regista di Amata immortale (dedicato invece a Beethoven). Usare un divo pop del violino come David Garrett, interprete carismatico e allergico a ogni etichetta, era una grande idea. Ma il film ci si sdraia sopra cavalcando i parallelismi fra passato e presente con effetti ovvi quanto vistosi. E aggiungendo un sottotesto faustiano (il mefistofelico impresario Jared Harris) che anziché esaltare smorza la parte migliore: l'amore a sorpresa che sboccia tra il virtuoso senza virtù e la virginale figlia del suo ospite londinese (l'intonatissima Andrea Deck). »

Il violinista maledetto e il manager Maligno che gli compra l'anima

di Paolo D'Agostini La Repubblica

A utilizzare il cinema per ritrarre un Paganini artista maledetto e dissoluto ci aveva già pensato Klaus Kinski, uno che se ne intendeva, con un film narcisisticamente intitolato Kinski Paganini, il suo ultimo film. Ora Il violinista del diavolo, senza badare ad allineamenti biografico-filologici (il 33ennne violinista David Garrett interpreta un Paganini già 48enne, e naturalmente i quasi 50 anni del 1830 erano ben diversi da oggi), abbraccia l'idea del virtuoso genovese posseduto dal diavolo. Lo descrive come un vizioso, giocatore, tossico, puttaniere, capellone, screanzato. »

Il violinista del diavolo | Indice

Recensioni & Opinionisti Articoli & News Multimedia Shop & Showtime
MYmovies
Paola Casella
Pubblico (per gradimento)
  1° | flyanto
  2° | piccola elsa
  3° | rampante
Trailer
1 | 2 |
Link esterni
Sito ufficiale
Shop
DVD
Uscita nelle sale
giovedì 27 febbraio 2014
prossimamente al cinema Oggi al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | MYmovies Club | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2016 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità