Gabrielle - Un amore fuori dal coro

Acquista su Ibs.it   Dvd Gabrielle - Un amore fuori dal coro   Blu-Ray Gabrielle - Un amore fuori dal coro  
Un film di Louise Archambault. Con Gabrielle Marion-Rivard, Mélissa Désormeaux-Poulin, Alexandre Landry, Vincent-Guillaume Otis.
continua»
Titolo originale Gabrielle. Drammatico, durata 104 min. - Canada 2013. - Officine Ubu uscita giovedì 12 giugno 2014. MYMONETRO Gabrielle - Un amore fuori dal coro * * * - - valutazione media: 3,05 su 10 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
Consigliato sì!
3,05/5
MYMONETRO®
Indice di gradimento medio del film tra pubblico, critica e dizionari + rapporto incassi/sale (Usa)
 dizionari * * 1/2 - -
 critica * * 1/2 - -
 pubblico * * * 1/2 -
   
   
   
Il film che ha commosso il pubblico del Festival di Locarno, vincitore del Premio nella sezione Piazza Grande.
Richiedi il passaggio in TV di questo film
Chiudi Cast Scrivi Trailer
primo piano
In equilibrio tra documentario (sensibile) e finzione (sentimentale), un film girato con grande rigore
Marzia Gandolfi     * * 1/2 - -

Gabrielle ha vent'anni, un deficit intellettivo e un grande amore, Martin. Vivace e dotata di un grande talento musicale, Gabrielle canta nel coro de Les Muses de Montréal e vive in un centro per ragazzi 'come lei'. Amata e legata a Sophie, la sorella maggiore che sogna di raggiungere il fidanzato in India, Gabrielle ama riamata Martin e desidera con lui un appartamento e un appuntamento, dove consumare la loro prima volta. Osteggiati dalla madre di Martin, Gabrielle e Martin vengono ingiustamente separati. Ma Gabrielle è decisa a vivere una vita normale. Un concerto d'estate e una canzone di Robert Charlebois realizzeranno i suoi sentimenti e la sua 'indipendenza'.
In equilibrio tra documentario (sensibile) e finzione (sentimentale), Gabrielle - Un amore fuori dal coro è la storia di una ragazza 'deficitaria' e caparbia nella sua costanza di carezzare un sogno e battersi per vivere pienamente la sua vita. Incoraggiata dalla sorella ma priva di un'autonomia reale, Gabrielle soffre di una malattia genetica rara (la sindrome di Williams), un ritardo mentale associato a un carattere estremamente socievole e a una straordinaria abilità musicale. Con grande facilità Gabrielle apprende le canzoni che intona col coro della scuola e accanto al suo amato Martin. Vincitore (in)opinabile del premio del pubblico a Locarno e candidato dal Canada agli Oscar, Gabrielle non ha nessuno dei difetti del suo 'genere', il surplus d'emozioni per combattere i pregiudizi, la militanza del film a tesi, l'ode alla differenza, la società dall'anima bella, l'abuso dei buoni sentimenti, nondimeno manca di vibratilità spirituale, quella capacità urtante, pacata, crudele e morbida di fare cinema assimilando slanci altrui e altrove e riproporli in proprio con singolare efficacia e originalità.
Girato con grande rigore da Louise Archambault, regista canadese al suo secondo lungometraggio, Gabrielle non riesce a trascendere la materia sociale del soggetto, impedendo l'emozione al cuore e ai cuori della storia. La paura di scadere nel melodrammatico, trattengono probabilmente l'autrice al di qua della soglia empatica, rendendo lo svolgimento della trama monocorde e il linguaggio fratto, a volte disarmonico, tal'altre distaccato. A parte le belle voci de Les Muses de Montréal, ogni altra 'voce' del film è messa in sordina, diminuendone l'intensità e smorzando le vibrazioni di Gabrielle Marion-Rivard, esordiente affetta come il suo personaggio da ritardo cognitivo. Gabrielle illumina il film della Archambault, forte del suo amore e del suo senso innato dell'alterità che unisce il sé agli altri da sé. Ai suoi umorali soprassalti di felicità corrisponde lo svantaggio emotivo e artificioso (perché recitato) di Alexandre Landry, che dona al suo Martin l'illusione dell''anormalità'.
Accompagnati in scena da Robert Charlebois, cantautore e attore quebecchese protagonista con Terence Hill dello spaghetti-western di Damiano Damiani (Un genio, due compari e un pollo, 1975), Gabrielle e Les Muses de Montréal reinterpretano il suo brano più celebre ("Ordinaire"), che custodisce dentro una strofa tutto il senso del film: "Si je chante c'est pour qu'on m'entende. Quand je crie c'est pour me défendre. J'aimerais bien me faire comprendre..." ("Se canto è perché mi si senta. Se grido è per difendermi. Amerei tanto farmi comprendere...").

Primo Weekend Usa: $ 3.024
Sei d'accordo con la recensione di Marzia Gandolfi?

Sì, sono d'accordo No, non sono d'accordo
42%
No
58%
Scrivi la tua recensione
Leggi i commenti del pubblico
* * - - -

Finalmente so cos`é la sindrome di williams!

venerdì 20 giugno 2014 di veritasxxx

E grazie a questo film abbiamo scoperto cos'è la sindrome di Williams, una rara malattia genetica caratterizzata da " ritardo mentale associato ad un carattere estremamente socievole ed estroverso anche con gli estranei" e i cui soggetti presentano "una buona memoria uditiva e un notevole interesse nella musica, che si manifesta con una straordinaria abilità nell'apprendere le canzoni" E infatti la nostra amica canta molto bene, in preparazione per un concerto continua »

* * * - -

L'amore vissuto da due persone affetti da sindrome

venerdì 20 giugno 2014 di Flyanto

 Film in cui si racconta del sentimento amoroso nascente tra due ragazzi disabili, Gabrielle e Martin, e residenti in un centro adatto che viene ostacolato dai rispettivi familiari (soprattutto da parte di quelli del ragazzo) in quanto ritenuti incapaci di viverlo e gestirlo. Le difficoltà oggettive effettivamente sono molte ma la loro volontà è talmente forte che essi riusciranno a vivere, per almeno il momento presente, la loro storia fatta di tenerezza e prime esperienze continua »

Non ci sono ancora frasi celebri per questo film. Fai clic qui per aggiungere una frase del film Gabrielle - Un amore fuori dal coro adesso. »
Shop

DVD | Gabrielle - Un amore fuori dal coro

Uscita in DVD

Disponibile on line da giovedì 20 novembre 2014

Cover Dvd Gabrielle - Un amore fuori dal coro A partire da giovedì 20 novembre 2014 è disponibile on line e in tutti i negozi il dvd Gabrielle - Un amore fuori dal coro di Louise Archambault con Gabrielle Marion-Rivard, Alexandre Landry, Mélissa Désormeaux-Poulin, Vincent-Guillaume Otis. Distribuito da Rai Cinema - 01 Distribution. Su internet Gabrielle. Un amore fuori dal coro (DVD) è acquistabile direttamente on-line a prezzo speciale su IBS.

Prezzo: 4,99 €
Prezzo di listino: 6,50 €
Risparmio: 1,51 €
Aquista on line il dvd del film Gabrielle - Un amore fuori dal coro

L'essenziale è cantare tutti in coro

di Fabio Ferzetti Il Messaggero

Trent'anni fa Meryl Streep e Robert De Niro, fecero insieme un film dal titolo efficace quanto sintetico: Innamorarsi. In Gabrielle - Un amore fuori dal coro, della canadese Louise Archambault, accade qualcosa di simile ma al posto dei due famosi divi ci sono due giovani sconosciuti che parlano lo strambo francese del Québéc, Gabrielle (Gabrielle-Marion Rivard) e Martin (Alexandre Landry). Anche Gabrielle e Martin infatti si incontrano ogni giorno, non sul treno ma nel coro in cui cantano (meravigliosamente) insieme. »

Gabrielle e Martin quando l'handicap non separa Romeo & Giulietta

di Roberto Nepoti La Repubblica

Allievi di un istituto specializzato e accomunati da lieve deficienza intellettuale, e Martin cantano in una corale che si esibirà a un festival. Quando s'innamorano e tentano di realizzare i loro desideri fisici, la madre del ragazzo, inorridita, li separa. Martin cade in una profonda depressione. Ancora un film che viaggia sul labile spartiacque tra documentario e fiction, con una coppia da conoscere: Gabrielle Marion-Rivard, che interpreta in qualche modo se stessa donando al film una rara naturalezza, e Alexandre Landry, attore di professione che indossa con sensibilità il ruolo dell'handicappato. »

Amori e disabili tra buonismo e schiettezza

di Alessandra Levantesi La Stampa

Ritardo mentale associato a un temperamento socievole e a un sicuro talento musicale: queste le caratteriste della sindrome di Williams da cui è affetta Gabrielle (Marion-Rivard), straordinaria protagonista presa dalla realtà del film di Louise Archambault. Tenera e determinata, Gabrielle si innamora ricambiata del coetaneo Martin, che come lei canta nel coro di portatori di handicap Les Muses. Ma la mamma di lui, spaventata dai problemi che potrebbe comportare la relazione, contrasta lo sbocciare di questo sentimento impetuoso. »

Amore tra disabili a Montreal

di Massimo Bertarelli Il Giornale

Coraggioso dramma canadese, mediamente ruffiano e meno piagnucoloso del temuto. È nel coro del centro per ritardati mentali di Montreal, che la ventiduenne Gabrielle incontra il coetaneo Martin. Un appassionato, inizialmente casto, flirt, sgradito alle due madri. Ma l'amore è più forte di ogni ostacolo. Qualche sbadiglio è comunque lecito, fra melodiose canzoni, litigi in famiglia e la contagiosa voglia di vivere della brava, anche se poco attraente, protagonista. Da Il Giornale, 12 giugno 2014 »

Gabrielle - Un amore fuori dal coro | Indice

Recensioni & Opinionisti Articoli & News Multimedia Shop & Showtime
MYmovies
Marzia Gandolfi
Pubblico (per gradimento)
  1° | flyanto
  2° | veritasxxx
Trailer
1 | 2 |
Link esterni
Shop
DVD
Uscita nelle sale
giovedì 12 giugno 2014
prossimamente al cinema Oggi al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | MYmovies Club | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2016 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità