Ciliegine

Acquista su Ibs.it   Dvd Ciliegine   Blu-Ray Ciliegine  
Un film di Laura Morante. Con Laura Morante, Pascal Elbé, Isabelle Carré, Samir Guesmi, Patrice Thibaud.
continua»
Drammatico, durata 85 min. - Francia 2012. - Bolero uscita venerdì 13 aprile 2012. MYMONETRO Ciliegine * * 1/2 - - valutazione media: 2,95 su 34 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
Consigliato sì!
2,95/5
MYMONETRO®
Indice di gradimento medio del film tra pubblico, critica e dizionari + rapporto incassi/sale (ITALIA)
 dizionari * * * - -
 critica * * 1/2 - -
 pubblico * * 1/2 - -
   
   
Solo fingendosi gay, come Amanda crede lui sia, Antoine riuscirà a farla guarire dalla 'androfobia' di cui sembra essere affetta.
Richiedi il passaggio in TV di questo film
Chiudi Cast Scrivi Trailer
primo piano
Elegante debutto alla regia, che disegna una traiettoria sentimentale in precario equilibrio tra bisogni e desideri
Marzia Gandolfi     * * * - -

Amanda ha una relazione complicata con Bertrand e il genere maschile, troppo distratto, egoista e svagato per una donna come lei, generosa, impegnata e (ir)ragionevole. Delusa una volta di troppo, pianta il fidanzato alla vigilia di Natale davanti a una torta senza più ciliegina. Florence, amica indulgente e moglie di uno psicanalista 'creativo', raccoglie le confidenze di Bertrand e accorre in aiuto di Amanda, coinvolgendola sulla pista di un circo 'affittata' per la notte di San Silvestro. Al veglione Amanda incontra Antoine, un uomo sensibile e garbato lasciato dalla moglie a un passo dall'anno che verrà. Convintasi in poche ore, troppo vino e tante chiacchiere dell'omosessualità di Antoine, ne diventa amica e confidente, smettendo fissazioni, fanatismi e pregiudizi di 'genere'. Colpita dall'improvvisa 'trattabilità' dell'amica, Florence viene persuasa dal marito a lasciare ad Amanda la propria convinzione. Tra equivoci e mascheramenti, Amanda mangerà foglia e ciliegina, scoprendo l'amore e l'eterosessualità di Antoine.
Ha vissuto e lavorato in Francia Laura Morante e si vede. Si vede dallo sguardo rivelatore, dal felice funzionamento e dal sottile senso di bellezza di Ciliegine, opera prima che inquadra un dialogo fra un uomo e una donna. Senza essere Alain Resnais, a cui il film ruba 'cuore', turbini di neve, Isabelle Carré e Parigi, Laura Morante conduce con eleganza il suo debutto, ragionando sulla ricerca della felicità tra amore e vita. Rifacendo se stessa e il ruolo di una donna nevrotica e insoddisfatta, l'attrice si muove disinvolta dietro e davanti alla macchina da presa disegnando una traiettoria sentimentale in precario equilibrio tra bisogni e desideri. Ma se nei cuori e nelle case di Resnais la neve cade cruda, la felicità è impraticabile e ognuno resta irrimediabilmente solo, nei cuori e negli appartamenti degli avventori sentimentali della Morante, la neve cade morbida, la felicità è contemplata e il (bi)sogno d'amore prova e (r)esistere. Organizzato come una pagina musicale per movimenti, ritorni, evoluzioni, accompagnando gesti e parole con le note di Nicola Piovani, Ciliegine ha la forza e si fa forte della tradizione narrativa-cinematografica francese abile a sfuggire i cliché del dramma e altrettanto a frequentare quelli della leggerezza. Ciliegine è il cinema francese chiacchierone che segue un uomo e una donna da vicino e con attenzione sottile, scovando un barlume di senso e aprendoli all'alterità, allo sguardo e alla comprensione dell'altro. Scomoda nei comodi interni e prigioniera della propria solitudine, Amanda ha il cuore in inverno e la sua ricerca è segnata dalla paura, piena di piccole illusioni e di profonde frustrazioni. Spetterà alla levità di Antoine, interpretato con elegante misura da Pascal Elbé, offrire consolazione, catarsi e via di fuga. Ma se un contatto sembra infine possibile fra i due personaggi dopo una relazione 'messa in scena' tra interni borghesi e calici di vino senza bollicine, la commedia umana della Morante chiude sulla necessità di trovare un accordo, se non l'armonia. Un accordo per accordare l'insensatezza della vita di coppia, che "un metro scarso di flanella" separa da un esaurimento nervoso. Parola di Linus.

Incassi Ciliegine
Primo Weekend Italia: € 177.000
Incasso Totale* Italia: € 717.000
Ultima rilevazione:
Box Office di domenica 20 maggio 2012
Sei d'accordo con la recensione di Marzia Gandolfi?

Sì, sono d'accordo No, non sono d'accordo
70%
No
30%
Scrivi la tua recensione
Leggi i commenti del pubblico
Premi e nomination Ciliegine

premi
nomination
Nastri d'Argento
0
1
David di Donatello
0
1
* * * - -

Gradevole sorpresa

domenica 15 aprile 2012 di Matteo Calvesi

Dolce, soave e spiritosa risulta la opera prima di Laura Morante. Il titolo racchiude in maniera più che perfetta la “zuccherina ironia” del film, il quale scorre in maniera gradevole e leggiadra ma senza mai strabiliare, guidati tra le vie parigine per mano delle dolci musiche di Piovani. L’opera cerca un antidoto, una formula magica, che liberi la mente di ognuno di noi dalla paura di cadere nella “routine” di coppia e dall’improvviso ripudio dei difetti dell’altro, che fino a quel momento avevamo continua »

* - - - -

mix mal riuscito

giovedì 31 maggio 2012 di Maria

Tra cinema francese di alto e basso livello, Nanni Moretti e Woody Allen, Laura Morante si è persa. Avrebbe dovuto avere più fiducia in se stessa e nell'ispirazione femminile che pure afferma di sostenere(sia nel film che in altre occasioni); invece si è barcamenata tra citazioni dei suoi maestri maschi e collaborazioni dei suoi compagni attuali e precedenti, e ha rovinato un'idea che poteva essere carina, anche se non originale.La protagonista è interessante, nella sua tenerezza e idea di perfezione continua »

* * - - -

Una ciliegina... poco dolce

martedì 5 giugno 2012 di archipic

Non mi ha lasciato granchè l'esordio alla regia della Morante; la storia di per sè non annoia, anzi il parallelismo tra realtà e teoria psicoanalitica è sfizioso. Ma alla lunga la cosa un pò stanca. Troppo forzato il continuo tira e molla dei protagonisti, troppo forzata la loro caratterizzazione (un minimo di raziocinio in più mi sarebbe stato gradito). Anche il doppiaggio della Morante non mi ha convinto... mi ha dato l'impressione che abbia recitato due continua »

* * * * -

Una ciliegia saporita

mercoledì 23 maggio 2012 di derriev

Un film a metà strada tra Allen e "Un cuore in inverno", che la Morante scrive a quattro mani con un collaboratore (mi sfugge il nome, scusate...). Una commedia con un ritmo incalzante che riesce ad impreziosire un tema "vecchio come il cucco": un uomo che si finge omosessuale davanti ad una donna innamorata persa di lui. Il merito della storia è quello di saper dilatare l'idea con divagazioni che sono tutte funzionali alla stessa: l'amica condidente, continua »

laura morante
"Ciò che ci fa paura ci piace!"
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Amanda
"Anche l'uomo più insignificante trova sempre una donna che lo ammiri..."
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Hubert
"Se arrivi alla stazione e il treno sta partendo, aspetti quello seguente, ma se non ce ne sono altri, sali sul treno in corsa!"
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Aggiungi una frase
Shop

DVD | Ciliegine

Uscita in DVD

Disponibile on line da martedì 9 ottobre 2012

Cover Dvd Ciliegine A partire da martedì 9 ottobre 2012 è disponibile on line e in tutti i negozi il dvd Ciliegine di Laura Morante con Laura Morante, Pascal Elbé, Isabelle Carré, Samir Guesmi. Distribuito da Cecchi Gori Home Video. Su internet Ciliegine (DVD) è acquistabile direttamente on-line su IBS.

Prezzo: 9,99 €
Aquista on line il dvd del film Ciliegine

GALLERY | Le foto della commedia che segna l'esordio alla regia di Laura Morante.

Come guarire dall'androfobia

giovedì 12 aprile 2012 - a cura della redazione

Ciliegine, come guarire dall'androfobia Il rapporto che Amanda ha con gli uomini non è dei migliori: non si fida; e ha sempre il sospetto che essi possano rivelarsi peggiori di come appaiono. Qualcuno, un esperto, l'ha definita androfobica, individuando nella sua diffidenza un vero e proprio terrore del sesso forte. Viene da sé che Amanda non riesce a coltivare una sola relazione degna di nota. Finchè, la sera dell'ultimo dell'anno, accade qualcosa che stupisce Florence, la sua migliore amica: Antoine, che Amanda ha appena conosciuto, riesce a farla sembrare un'altra persona, tenera, gentile e indulgente.

Laura si ispira a Woody

di Anna Maria Pasetti Il Fatto Quotidiano

Una graziosa ciliegina francese colorata da Schulz che strizza l’occhio a Woody Allen. Onore al merito alla regista esordiente Laura Morante, inspiegabilmente snobbata dai produttori italiani, mentre la Francia (guarda caso) le ha spalancato le porte. Semplice ma senza scorciatoie, la commedia guarda con affetto Amanda (Morante), una donna “androfoba”, cioè terrorizzata dagli uomini, specie quelli con cui potrebbe imbastire relazioni stabili. L’incontro con Antoine (Elbe) sembra l’eccezione alla regola ben presto spiegata: è gay. »

Morante, la vera ciliegina è lo psicanalista

di Fabio Ferzetti Il Messaggero

Commedia degli equivoci con psicanalisti. Fosse New York sarebbe un film di Woody Allen. Invece siamo a Parigi ed è la prima regia di Laura Morante, anche protagonista nei panni della bella Amanda, editor che odia i bestseller e passa le giornate a elencare i difetti dell’ennesimo compagno, ovviamente incapace di renderla felice. Fino a quando, durante una sinistra festa di capodanno, conosce per caso un uomo discreto, silenzioso, paziente, che per giunta sembra altrettanto colpito da lei. Non fosse gay, sarebbe l’uomo ideale. »

Una Morante anti-maschio presa nei girotondi del cuore

di Valerio Caprara Il Mattino

Con un titolo così, il rischio di rigetto era grande. Ma le «Ciliegine» di Laura Morante nelle multiple vesti di sceneggiatrice, regista, protagonista e coproduttrice non risultano melense, a patto di simpatizzare per l’identikit cinematografico della stessa. Sia pure intrisa d’atmosfere parigine, la commedia incentrata sul ravvedimento dell’”androfoba” Amanda a opera di un bell’uomo tanto sensibile da essere creduto gay rievoca tutte, ma proprio tutte le prerogative della 55enne musa del cinema italiano e in particolare di Moretti. »

di Paola Casella Europa

Il debutto alla sceneggiatura e alla regia della Morante è un divertissment (auto)ironico sulla paura che molte donne hanno di rimanere vittime nel rapporto con gli uomini. Amanda (Morante) è una single che porta ogni relazione alla rottura trovando nei suoi compagni segnali di trascuratezza ed egoismo. L’unico uomo con cui riesce a rilassarsi è Antoine (Elbe), un neoseparato che Amanda crede gay: di qui l’assenza di apprensione. Il gioco degli equivoci in salsa francese (il film è girato in Francia e interpretato da un cast d’oltralpe, eccetto la Morante ed Ennio Fantastichini in un brevissimo cammeo), si protrae un po’ troppo, ma trova soluzione prima del finale, che è doppio, a dimostrazione che la neoregista ha un certo coraggio narrativo. »

Ciliegine | Indice

Recensioni & Opinionisti Premi
Multimedia Shop & Showtime
Nastri d'Argento (1)
David di Donatello (1)


Articoli & News
Immagini
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 | 16 | 17 | 18 | 19 | 20 | 21 | 22 | 23 | 24 | 25 | 26 | 27 | 28 | 29 | 30 | 31 | 32 | 33 |
Link esterni
Shop
DVD
Uscita nelle sale
venerdì 13 aprile 2012
Prossimamente al cinema Oggi al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | MYmovies Club | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2014 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità