La sorgente dell'amore

Acquista su Ibs.it   Dvd La sorgente dell'amore   Blu-Ray La sorgente dell'amore  
Un film di Radu Mihaileanu. Con Leïla Bekhti, Hafsia Herzi, Biyouna, Sabrina Ouazani, Saleh Bakri.
continua»
Titolo originale La source des femmes. Drammatico, durata 125 min. - Belgio, Italia, Francia 2011. - Bim uscita venerdì 9 marzo 2012. MYMONETRO La sorgente dell'amore * * * - - valutazione media: 3,09 su 18 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
Consigliato sì!
3,09/5
MYMONETRO®
Indice di gradimento medio del film tra pubblico, critica e dizionari + rapporto incassi/sale (Italia)
 dizionari * * * - -
 critica * * - - -
 pubblico * * * - -
   
   
   
Le donne di un villaggio del Maghreb minacciano i loro uomini di non fare più l'amore se non costruiranno un tubo per il trasporto dell'acqua.
Richiedi il passaggio in TV di questo film
Chiudi Cast Scrivi Trailer
primo piano
Da una commedia classica dell'antica Grecia, uno spettacolo contro tutti gli integralismi
Giancarlo Zappoli     * * * - -

La vicenda si svolge ai giorni nostri in un piccolo villaggio situato da qualche parte tra Nord Africa e Medio Oriente. Tutti i giorni le donne debbono compiere un accidentato percorso in salita per andare a prendere l'acqua da una sorgente. Molte di loro hanno perso dei figli che portavano in ventre sottoponendosi a questo duro sforzo. Gli uomini stanno da sempre a guardare e nessuno di loro si è mai dato da fare per far sì che i soldi che arrivano dalle visite dei turisti vengano investiti nella realizzazione di un piccolo acquedotto. Un giorno Leila, giovane sposa venuta dal Sud, decide di non sopportare più questa situazione. Insieme a una delle donne più anziane del villaggio e opponendosi all'ostilità della suocera prova a convincere le donne ad attuare uno sciopero del sesso che dovrà protrarsi sino a quando gli uomini non porranno rimedio alla situazione.
Radu Mihailehanu dopo il treno dei possibili deportati in fuga (Train de vie), la vita non facile di un finto falascià in Israele (Vai e vivrai) e la polifonica irruzione a Parigi dei musicisti russi (Il concerto) affronta il tema dei rapporti uomo/donna nel mondo islamico. Lo fa ammantandolo con l'ottica del racconto di fantasia e partendo da uno spunto da commedia classica dell'antica Grecia: lo sciopero del sesso. Ma non aspettatevi i toni da commedia di almeno due dei film precedenti. Ci sono ma sono minoritari rispetto al bisogno di battersi (ancora una volta per il suo cinema) con senso dello spettacolo contro tutti gli integralismi.
Le sue donne non sono contro gli uomini in quanto tali ma combattono il loro essersi ridotti, per machismo, per vittimismo o per pigrizia mentale allo stereotipo negativo del maschio mediterraneo. La figura di Leila (che trova nell'anziana madre di un Imam tanto giovane quanto integralista una convinta e brillante alleata) emerge. È colei che viene da fuori, colei che la suocera contrasta perché ha il coraggio di gesti che la madre di suo marito non ha mai avuto il coraggio di compiere.
È un piccolo mondo quello che Mihaileanu ci racconta. Ma il suo cinema, che non punta al capolavoro quanto piuttosto a un solido rapporto con il pubblico, trova in sé la forza dell'apologo discreto che ricorda a tutti (non solo ai musulmani) che le Scritture predicano qualcosa di ben diverso dalla sottomissione della donna. Predicano l'amore e il rispetto reciproci.

Incassi La sorgente dell'amore
Primo Weekend Italia: € 98.000
Incasso Totale* Italia: € 220.000
Ultima rilevazione:
Box Office di domenica 1 aprile 2012
Sei d'accordo con la recensione di Giancarlo Zappoli?

Sì, sono d'accordo No, non sono d'accordo
82%
No
18%
Scrivi la tua recensione
Leggi i commenti del pubblico
Premi e nomination La sorgente dell'amore

premi
nomination
Cesar
0
2
* * * * -

Il bello delle donne

martedì 13 marzo 2012 di cristiana narducci

Ispirato ad un fatto realmente accaduto, è un film corale, interpretato da attrici formidabili, di straordinaria espressività. La scena iniziale racchiude in sé la vita e la morte assieme: mentre un bimbo nasce, un altro non vedrà mai la luce. L'aridità della terra permea ogni singola scena, metafora dell'aridità interiore che necessita di essere vivificata dall'acqua, generatrice di vita per antonomasia in tutte le culture; qui simboleggia non soltanto il sostentamento, ma anche il fluire dei sentimenti, continua »

* * * * *

L'acqua simbolo di vita e amore

sabato 10 marzo 2012 di renato volpone

Come sempre splendido Radu Mihaileanu che anche questa volta ci propone una grande lezione di vita. Siamo di nuovo in Oriente, nell'entroterra povero e antico, legato alle tradizioni e alla terra, ma che si affaccia sul moderno,  dove il passato convive col futuro, straordinariamente riprodotto dal regista. E ancora una volta sono le donne ad essere protagoniste, a raccontarci la vita e il dolore, a insegnare. Ma il vero protagonista è l'essere umano con le sue miserie, il cuore continua »

* * * - -

L'amore, l'acqua, la tradizione

mercoledì 21 marzo 2012 di osteriacinematografo

 La storia si svolge in un luogo mediorientale senza precise coordinate geografiche, perché è un luogo simbolico, del Corano e delle tradizioni islamiche. In un territorio sperduto fra aride colline, le donne di un villaggio percorrono ogni giorno il tragitto tortuoso che le conduce a una sorgente d’acqua; le donne compiono abnormi fatiche per portare l’acqua nelle proprie case, a un costo carissimo: quasi tutte hanno perduto, in seguito a tali sforzi,  alcuni continua »

* * * - -

Da vedere per capire l'islam!

lunedì 19 marzo 2012 di francesca50

Il film mi è molto piaciuto. E' poetico e molto interessante! Chi però si illude che l'islam sia una religione come le altre dovrebbe vederlo senza paraocchi. Sono indietro di secoli, anche se fa "tenerezza" la loro semplicità! L'islam li tiene in uno stato di arretratezza e non favorisce il cambiamento, Chi si illude di esportare la democrazia vada a vedere questo film e poi legga il Corano. In fondo si pensi tutta una lotta per avere non l'acqua continua »

Leila
"Sono gli uomini che devono coprire i propri occhi e non le donne coprirsi il volto!"
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Aggiungi una frase
Shop

DVD | La sorgente dell'amore

Uscita in DVD

Disponibile on line da martedì 28 agosto 2012

Cover Dvd La sorgente dell'amore A partire da martedì 28 agosto 2012 è disponibile on line e in tutti i negozi il dvd La sorgente dell'amore di Radu Mihaileanu con Leïla Bekhti, Hafsia Herzi, Biyouna, Sabrina Ouazani. Distribuito da Rai Cinema - 01 Distribution, il dvd è in lingue e audio italiano, Dolby Digital 5.1 - arabo, Dolby Digital 2.0 - stereo. Su internet sorgente dell'amore (DVD) è acquistabile direttamente on-line a prezzo speciale su IBS.

Prezzo: 7,99 €
Prezzo di listino: 9,99 €
Risparmio: 2,00 €
Aquista on line il dvd del film La sorgente dell'amore

GALLERY | Le foto del film di Radu Mihaileanu.

Sciopero del sesso contro l'integralismo

lunedì 5 marzo 2012 - a cura della redazione

La sorgente dell'amore, sciopero del sesso contro l'integralismo Radu Mihaileanu (acclamato regista de Il concerto) racconta una storia dei giorni nostri, che si svolge in un piccolo villaggio situato da qualche parte tra l'Africa settentrionale e il Medio Oriente. Le donne vanno a prendere l'acqua alla sorgente in cima alla montagna, sotto un sole cocente. Lo fanno dalla notte dei tempi. Leila, giovane sposa, propone alle donne di fare lo sciopero dell'amore: niente più effusioni, niente più sesso fino a quando non saranno gli uomini a portare l'acqua al villaggio.

Sciopero del sesso nel Magreb

di Massimo Bertarelli Il Giornale

Garbata commedia del multiforme rumeno Radu Mihaileanu, nettamente inferiore a Train de vie e a Il concerto. È una storia già messa in scena, due millenni e rotti fa da Aristofane e, un po’ più tardi, da Giovannini e Garinei. In uno sperduto villaggio del Magreb le donne danno l’ultimatum a i loro uomini. Siamo stufe di farvi da schiave: l’acqua alla sorgente andate a prendervela da soli. O faremo lo sciopero del sesso. L’ironia fa capolino tra inutili lungaggini con qualche inevitabile sbadiglio. »

Lisistrata in Turchia

di Silvio Danese Quotidiano Nazionale

Un episodio di cronaca del 2001, lo sciopero del sesso delle donne di un paesino montano turco stremate per la raccolta dell’acqua alla fontana al posto degli uomini, per il regista di “Train de vie” e “Il concerto” diventa un apologo a favore dell’islamismo delle pari opportunità e dell’aggiornamento di tradizioni vessatorie. Diverse trame si innestano a ricostruire una condizione femminile, le conservatrici che isolano le ribelli, il complotto contro l’imam, il comprensivo sostegno di un giovane marito alla moglie leader, il sogno tradito di un’adolescente innamorata. »

di Federico Pontiggia Il Fatto Quotidiano

Nostri giorni, un villaggio da qualche parte tra Maghreb e Medio Oriente. Le donne vanno a prendere l’acqua alla fonte: il sentiero è dissestato, il sole a piombo, qualcuna ci ha perso il bambino. La giovane Leila (Leila Bekhti) ha una proposta: sciopero dal sesso, finché gli uomini non si decideranno a canalizzare l’acqua al villaggio. La guerra di genere si combatterà sul terreno della tradizione musulmana e della religione islamica, travolgendo famiglie e scatenando il fondamentalismo, perché anche sulle Scritture si va a memoria. »

L'acqua della fiaba non bagna l'Islam

di Fabio Ferzetti Il Messaggero

Attenzione: favola. Quando un regista infila un Grande Tema nel calco della fiaba, vien voglia di ammonirlo. L’astrattezza è in agguato, la dimostrazione incombe. La sorgente dell’amore dribbla il rischio a forza di intelligenza, colore (e tempismo: si allude alle primavere arabe), ma solo in parte. Certo, ambientare lo sciopero dell’amore di Lisistrata in un imprecisato villaggio magrebino è un’ottima partenza. Far innescare una piccola rivoluzione alle donne, stufe di caricarsi ogni giorno pesanti secchi d’acqua (pagandola cara in salute), è una scelta feconda, tanto più che Mihaileanu mescola con divertimento moderno e fiabesco, arcaico e tecnologico (e parla apertamente di aborto). »

La sorgente dell'amore | Indice

Recensioni & Opinionisti Premi
Multimedia Shop & Showtime
Cesar (2)


Articoli & News
Trailer
1 | 2 |
Video
1| 2|
Immagini
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 | 16 | 17 |
Link esterni
Sito ufficiale
Shop
DVD
Uscita nelle sale
venerdì 9 marzo 2012
Prossimamente al cinema Oggi al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | MYmovies Club | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2014 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità