E ora dove andiamo?, donne unite contro la guerra

Tra dramma e ironia, il secondo lavoro dell'autrice libanese Nadine Labaki.

 
In foto Nadine Labaki in una scena del film <em>E ora dove andiamo?</em>, di cui è anche sceneggiatrice e regista.
In foto Nadine Labaki in una scena del film E ora dove andiamo?, di cui è anche sceneggiatrice e regista.
mercoledì 18 gennaio 2012 di Luca Volpe

Diretto e interpretato dall'autrice libanese Nadine Labaki, E ora dove andiamo? (Et maintenant, on va où?) racconta con delicatezza e un pizzico di ironia la situazione critica di un paese lacerato da una guerra di religione. Ma "non è una storia sulla guerra – chiarisce la Labaki - semmai è una storia sul come evitare una guerra". E non è neanche un film sul Libano, perché "La guerra tra due fedi è un po' una legge universale. Potrebbe benissimo accadere tra Sciiti e Sunniti, tra bianchi e negri, tra due famiglie o due villaggi. È un concetto che sta alla base di qualsiasi guerra civile, in cui la gente di uno stesso paese si uccide, nonostante siano vicini di casa o addirittura amici".
Il film, il secondo da regista per la Labaki, si apre con un corteo di donne che avanza lungo una strada polverosa. Nonostante il caldo asfissiante, Takla, Amale, Yvonne, Afaf e Saydeh si dirigono verso il cimitero, stringendo tra le mani le foto dei loro uomini, morti in guerra. Procedono unite fino alle porte del camposanto, dove la processione si spezza in due tronconi: da una parte le cristiane, dall'altra le musulmane.
Le donne professano confessioni differenti, ma sono legate da qualcosa di più forte della sola religione: la necessità di proteggere la propria comunità dalle incursioni militari, dalle armi e dall'isolamento prodotto da una guerra senza senso. Così, allo scopo di distrarre gli uomini e rallentare i combattimenti, pianificano ogni tipo di strategia, anche esilaranti, come l'arrivo nel villaggio di alcune giovani ballerine dell'Est Europa.
Sceglie dunque l'ironia, Nadine Labaki, per trattare un tema tutt'altro che divertente: "L'ironia si utilizza per affrontare le sfortune della vita – spiega con convinzione - è una strategia di sopravvivenza, un modo per cercare di trovare la forza per riprendersi". Ma anche una necessità, continua: "Desideravo che il film fosse una commedia più che un dramma e che riuscisse a provocare più risate che commozione".
Vincitore del Premio del pubblico al Toronto International Film Festival, E ora dove andiamo?, sarà nelle sale italiane, distribuito da Eagle Pictures, a partire da venerdì 20 gennaio.

In foto:
Nadine Labaki (40 anni) 18 Febbraio 1974, Baabdat (Libano) - Acquario
Interpreta Amale nel film di Nadine Labaki E ora dove andiamo?. Al cinema da venerdì 20 gennaio 2012.
Nadine Labaki
   
   
   
E ora dove andiamo? Una commedia al femminile contro l'integralismo
E ora dove andiamo?

* * * - -
(mymonetro: 3,47)
In un paese in una zona montuosa del Medioriente la piccolo comunità è divisa tra musulmani e cattolici. Se gli uomini sono spesso pronti alla rissa tra opposte fazioni le donne, tra cui spiccano le figure di Amale, Takla, Yvonne, Afaf e Saydeh sono invece solidali nel cercare di distogliere mariti e figli dal desiderio di trasformare i pregiudizi in violenza. Non tralasciano alcun mezzo in questa loro missione, ivi compreso far piangere sangue a una statua della Madonna o far arrivare in paese delle ballerine da avanspettacolo dell'Europa dell'Est affinché i maschi siano attratti da loro più che dal ricorso alle armi. Si arriva però, nonostante tutto, a un punto di tensione tale in cui ogni tentativo di pacificazione sembra ormai inutile.
Una scena del film <em>E ora dove andiamo?</em> di Nadine Labaki.
Una scena del film E ora dove andiamo? di Nadine Labaki.
Una scena del film <em>E ora dove andiamo?</em> di Nadine Labaki.
Una scena del film E ora dove andiamo? di Nadine Labaki.
In foto:
Nadine Labaki (40 anni) 18 Febbraio 1974, Baabdat (Libano) - Acquario
Interpreta Amale nel film di Nadine Labaki E ora dove andiamo?. Al cinema da venerdì 20 gennaio 2012.
Una scena del film <em>E ora dove andiamo?</em> di Nadine Labaki.
Una scena del film E ora dove andiamo? di Nadine Labaki.
Una scena del film <em>E ora dove andiamo?</em> di Nadine Labaki.
Una scena del film E ora dove andiamo? di Nadine Labaki.
Una scena del film <em>E ora dove andiamo?</em> di Nadine Labaki.
Una scena del film E ora dove andiamo? di Nadine Labaki.
In foto:
Nadine Labaki (40 anni) 18 Febbraio 1974, Baabdat (Libano) - Acquario
Interpreta Amale nel film di Nadine Labaki E ora dove andiamo?. Al cinema da venerdì 20 gennaio 2012.
Una scena del film <em>E ora dove andiamo?</em> di Nadine Labaki.
Una scena del film E ora dove andiamo? di Nadine Labaki.
In foto:
Nadine Labaki (40 anni) 18 Febbraio 1974, Baabdat (Libano) - Acquario
Interpreta Amale nel film di Nadine Labaki E ora dove andiamo?. Al cinema da venerdì 20 gennaio 2012.
Una scena del film <em>E ora dove andiamo?</em> di Nadine Labaki.
Una scena del film E ora dove andiamo? di Nadine Labaki.
In foto:
Nadine Labaki (40 anni) 18 Febbraio 1974, Baabdat (Libano) - Acquario
Interpreta Amale nel film di Nadine Labaki E ora dove andiamo?. Al cinema da venerdì 20 gennaio 2012.
Una scena del film <em>E ora dove andiamo?</em> di Nadine Labaki.
Una scena del film E ora dove andiamo? di Nadine Labaki.
In foto:
Nadine Labaki (40 anni) 18 Febbraio 1974, Baabdat (Libano) - Acquario
Interpreta Amale nel film di Nadine Labaki E ora dove andiamo?. Al cinema da venerdì 20 gennaio 2012.
Una scena del film <em>E ora dove andiamo?</em> di Nadine Labaki.
Una scena del film E ora dove andiamo? di Nadine Labaki.
In foto:
Nadine Labaki (40 anni) 18 Febbraio 1974, Baabdat (Libano) - Acquario
Interpreta Amale nel film di Nadine Labaki E ora dove andiamo?. Al cinema da venerdì 20 gennaio 2012.
Una scena da set del film <em>E ora dove andiamo?</em> di Nadine Labaki.
Una scena da set del film E ora dove andiamo? di Nadine Labaki.
In foto:
Nadine Labaki (40 anni) 18 Febbraio 1974, Baabdat (Libano) - Acquario
Interpreta Amale nel film di Nadine Labaki E ora dove andiamo?. Al cinema da venerdì 20 gennaio 2012.
Una scena del film <em>E ora dove andiamo?</em> di Nadine Labaki.
Una scena del film E ora dove andiamo? di Nadine Labaki.
Una scena del film <em>E ora dove andiamo?</em> di Nadine Labaki.
Una scena del film E ora dove andiamo? di Nadine Labaki.
Una scena del film <em>E ora dove andiamo?</em> di Nadine Labaki.
Una scena del film E ora dove andiamo? di Nadine Labaki.
E ora dove andiamo?, la pace è ancora un'utopia E ora dove andiamo?, la pace è ancora un'utopia
In esclusiva su MYmovies una clip del film di e con Nadine Labaki.
Toronto 2011, vince il dramma femminile Where Do We Go Now? Approfondimento:
Toronto 2011, vince il dramma femminile Where Do We Go Now?
La regista libanese Nadine Labaki si aggiudica il premio del pubblico.
BOX OFFICE
ULTIMA ORA SPETTACOLO
POPULARTAGS
Interstellar
1.242.000
Data rilevazione: 21/11/2014
E ora dove andiamo? | Indice

Recensioni & Opinionisti Articoli & News Multimedia Shop & Showtime
Immagini
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 |
Scheda | Cast | News | Frasi | Chat | Shop |
Prossimamente al cinema Oggi al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | MYmovies Club | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2014 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità