Per qualche dollaro in più

Acquista su Ibs.it   Dvd Per qualche dollaro in più  
Un film di Sergio Leone. Con Clint Eastwood, Gian Maria Volonté, Lee Van Cleef, Mara Krupp, Luigi Pistilli.
continua»
Western, b/n durata 130 min. - Italia 1965. uscita giovedì 3 luglio 2014. MYMONETRO Per qualche dollaro in più * * * * - valutazione media: 4,06 su 52 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
Consigliato assolutamente sì!
4,06/5
MYMONETRO®
Indice di gradimento medio del film tra pubblico, critica e dizionari + rapporto incassi/sale (ITALIA)
 dizionari * * * - -
 critican.d.
 pubblico * * * * -
   
   
   
Visto il successo di Per un pugno di dollari, Leone realizza il secondo episodio delle avventure del suo pistolero senza nome.
Richiedi il passaggio in TV di questo film
Chiudi Cast Scrivi Trailer
primo piano
Manipolando e reinventando i luoghi canonici di un genere, Sergio Leone finisce per elevarli a mito
Giancarlo Zappoli     * * * * -

Il Monco e il colonnello Mortimer sono due cacciatori di taglie in attività. I loro percorsi si intersecano quando si trovano entrambi sulle tracce dell'Indio, un feroce assassino a capo di una banda di malfattori. Si vedono così quasi costretti dalla sorte ad unire le forze cercando di individuare il punto debole dell'avversario.
"Dove la vita non aveva valore la morte talvolta aveva il suo prezzo. Ecco perché nacquero i bounty killers". La frase che dà il via all'azione del film potrebbe essere parafrasata come segue:"Quando il valore del suo autore venne finalmente riconosciuto Sergio Leone e i suoi collaboratori non ebbero più bisogno di pseudonimi". I titoli di testa dichiarano finalmente le origini di quello che ormai è il "western all'italiana". Con il grande senso dell'ironia che gli era proprio Leone non solo fa sforacchiare graficamente il proprio nome dalle pallottole ma apre e chiude il film con due campi lunghissimi. Non sono le inquadrature più frequenti nel cinema del regista che ha fatto del primissimo piano e del dettaglio una propria cifra stilistica sfidando il padre del western John Ford che affermava di non voler vedere "peli del naso su uno schermo di quindici metri". Perché ormai il cinema di Sergio Leone inizia a configurarsi per le storie narrate ma anche (e forse soprattutto) per lo stile del tutto originale con cui vengono riprese. Dal punto di vista della narrazione già in questo secondo film si avvertono delle modifiche sostanziali. Se al personaggio interpretato da Clint Eastwood si nega pressoché totalmente un passato ai comprimari viene progressivamente concesso qualche disvelamento esistenziale. Si rafforza invece il legame tra la colonna sonora e l'azione, sottolineato con grande raffinatezza dalla funzione del carillon, mentre il potere delle immagini e della luce che determina gli stati d'animo si fanno sempre più consistenti.
Quello di Sergio Leone (al di là e al di sopra delle connotazioni ambientali e della scelta delle diverse tipologie fisiche) non si manifesta come un cinema che racconta la realtà. Si può dire anzi che sia un maestro anche nel fare dell'inverosimiglianza il proprio punto di forza. Ne è così consapevole da poter rimettere in discussione il punto di vista sulla differenza tra chi ha in mano un fucile e chi invece ha una pistola. Perché ciò che gli interessa maggiormente è il manipolare e il reinventare con grande abilità i luoghi canonici di un genere non per ridurli a un qualche simulacro di realismo ma per elevarli a mito.

Premi e nomination Per qualche dollaro in più MYmovies
il MORANDINI
Incassi Per qualche dollaro in più
Sei d'accordo con la recensione di Giancarlo Zappoli?

Sì, sono d'accordo No, non sono d'accordo
46%
No
54%
Scrivi la tua recensione
Leggi i commenti del pubblico
* * * * -

Quando finisce la musica spara,se ti riesce

mercoledì 14 febbraio 2007 di nathan

Uno dei miei preferiti del grande Leone.Anche se rispetto agli altri film può risultare più carente di invenzioni stilistiche per quanto riguarda la regia,la storia è assemblata in un modo perfetto,coinvolge sempre anche dopo averla vista una ventina di volte. Ma soprattutto i vari personaggi sono assemblati alla perfezione. Non c'è n'è uno che si possa dimenticare,oltre i tre protagonisti:dal furbo ragazzino al vecchio pazzo,dal lercio barista alla vecchia battona,e soprattutto la banda dell'Indio,in continua »

* * * * -

Aspettando il capolavoro...

lunedì 29 agosto 2011 di Marco Michielis

Il grandissimo successo del primo film della trilogia, ottenuto con un budget che non era certo dei più ricchi, permette a Leone di abbellire e rendere ancora più affascinante la sua visione tutta personale del western. "Per qualche dollaro in più" è chiaramente una pellicola superiore dal punto di vista tecnico a "Per un pugno di dollari" (comunque illustre capostipite del genere): oltre alla maggior complessità della trama, bisogna rilevare continua »

* * * * -

Per qualche dollaro in più

martedì 22 agosto 2006 di Cineofilo92

Leone firma il secondo episodio della trilogia del dollaro. E si vede che la sua firma porta bene. Il secondo episodio, all'altezza del primo, ha alcune particolarità: Gian Maria Volontè e Eastwood vengono riconfermati, stavolta il primo sempre nella parte di un eccentrico e irresistibile antagonista, il secondo, dopo il Joe di Per un pugno di dollari, anche se si tiene i suoi vestiti, diventa il Monco. La struttura della trama è uguale a quella del primo episodio, che viene evidentemente riproposta continua »

* * * - -

2° atto della "trilogia del dollaro"

lunedì 30 aprile 2007 di Nicolò

Nella cittadina di El Paso c’è una banca sicurissima, che solo un criminale pazzo e drogato può pensare di svaligiare. Questi è l’Indio (G.M. Volonté), sulle cui tracce si mettono due bounty-killer: il Monco (C. Eastwood), pistolero abile e senza passato, e il colonnello Mortimer (L. Van Cleef) che deve vendicare la morte della sorella. Dopo Per un pugno di dollari, Leone firma un altro classico dello spaghetti-western, con altrettanto grande successo. Al risultato contribuiscono parecchio l’apporto continua »

Il monco e il colonnello
Ragazzo: siamo diventati ricchi
Vecchio: no, tu solo, e te lo sei meritato
Ragazzo: e la nostra società?
Vecchio: un'altra volta.
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
il colonnello a Indio
Sono un esattore paziente, ma, alla fine, mi faccio sempre pagare…
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Il monco
(Al colonnello) E come mi consigli di presentarmi all'Indio, magari con un mazzo di rose?
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Shop

DVD | Per qualche dollaro in più

Uscita in DVD

Disponibile on line da giovedì 5 dicembre 2013

Cover Dvd Per qualche dollaro in più A partire da giovedì 5 dicembre 2013 è disponibile on line e in tutti i negozi il dvd Per qualche dollaro in più di Sergio Leone con Gian Maria Volonté, Luigi Pistilli, Klaus Kinski, Lee Van Cleef. Distribuito da Rai Cinema - 01 Distribution. Su internet Per qualche dollaro in più (DVD) è acquistabile direttamente on-line a prezzo speciale su IBS. Sono inoltre disponibili altri DVD in versione speciale del film. altre edizioni »

Prezzo: 7,99 €
Prezzo di listino: 9,99 €
Risparmio: 2,00 €
Aquista on line il dvd del film Per qualche dollaro in più

di Walter Veltroni

È cosa buona e giusta che i film western di Sergio Leone siano stati raccolti in cofanetto di videocassette. Si tratta di autentici capolavori, di film che hanno una «andatura» da grande romanzo epico. Per qualche dollaro in più è riconoscibile tra mille altri, ha una cifra estetica tutta personale, un modo di legare i personaggi, di tagliare lo schermo. Sono pochi i registi «riconoscibili» per tutto questo. E, in genere, sono maestri. I soggetti e le sceneggiature sono macchine perfette, la musica da antologia. »

di Gian Luigi Rondi Il Tempo

Dopo il successo vistoso e clamoroso di Per un pugno di dollari (invano perseguito dagli altri autori di western all’italiana), la stessa équipe che lo aveva realizzato (Sergio Leone regista, Gian Maria Volonté e Clint Eastwood, protagonisti), si cimenta oggi in una seconda prova, ripercorrendo con una certa evidenza dei binari quasi identici. Là, infatti, c’erano dei pistoleri in vendita (sulla scia di quei samurai in vendita che, con il film La sfida del samurai, avevano ispirato il primo racconto); qui ci sono dei pistoleri che si fanno pagare lautamente uccidendo i banditi sul cui capo pendono ingenti taglie. »

di Sergio Donati

Leone si sedeva in moviola con Morricone, che si annotava diligente su un suo quaderno scolastico ogni fotogramma da commentare con la musica. Davanti alla sequenza nella quale l'Indio (Volonté) saliva sul pulpito d'una chiesa sconsacrata ad arringare la sua banda, Sergio borbottò che lì sotto ci voleva un pezzo “tipo musica religiosa”, però in qualche modo mescolato con il motivo del Degueyo. Ennio prese nota, e dopo qualche giorno si presentò con il tema musicale che, almeno per gli amatori del genere, è ormai nella leggenda. »

Per qualche dollaro in più | Indice

Recensioni & Opinionisti Articoli & News Multimedia Shop & Showtime
Pubblico (per gradimento)
  1° | nathan
  2° | marco michielis
  3° | cineofilo92
  4° | nicolò
  5° | gianni lucini
  6° | bella earl!
  7° | alex
  8° | filippo catani
  9° | great steven
10° | gianni lucini
11° | brando fioravanti
12° | laurence316
13° | paride86
Rassegna stampa
Gian Luigi Rondi
Trailer
1 | 2 |
Shop
DVD
Uscita nelle sale
giovedì 3 luglio 2014
Prossimamente al cinema Oggi al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | MYmovies Club | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2014 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità