Legami di sangue

Acquista su Ibs.it   Dvd Legami di sangue  
Un film di Paola Columba. Con Giovanni Capalbo, Cristina Cellini, Andrea Dugoni, Pino Rugiano, Arnoldo Foà Drammatico, durata 92 min. - Italia 2009. uscita venerdì 27 marzo 2009. MYMONETRO Legami di sangue * * 1/2 - - valutazione media: 2,67 su 7 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
Consigliato nì!
2,67/5
MYMONETRO®
Indice di gradimento medio del film tra pubblico, critica e dizionari + rapporto incassi/sale (n.d.)
 dizionari * 1/2 - - -
 critican.d.
 pubblico * * * 1/2 -
Trailer Legami di sangue
Il film: Legami di sangue
Uscita: venerdì 27 marzo 2009
Anno produzione: 2009
   
   
   
All'interno di una famiglia contadina di oggi, sospesa tra medioevo e modernità, tre fratelli e una sorella si contendono una misera eredità. Visceralmente uniti dall'amore, arriveranno ad odiarsi.
Richiedi il passaggio in TV di questo film
Chiudi Cast Scrivi Trailer
primo piano
Il ritratto impietoso di un presente senza futuro, un mondo lontano a due passi dalle nostre città
Marianna Cappi     * 1/2 - - -

Giovanni torna a casa dopo tre anni di carcere per bancarotta fraudolenta. Non ha più un soldo ma conta sulla vendita della sua parte di proprietà di famiglia. Nella masseria vivono i suoi tre fratelli: Peppe, una vita per il lavoro, Andrea, affetto da un ritardo mentale e da un'incolmabile carenza affettiva, e Luana, che ha rinunciato a se stessa per dedicarsi ad Andrea e al prete del paese. Il conflitto tra Giovanni e Peppe è viscerale: il secondo accusa il primo di fuggire, l'altro accusa il fratello di rimanere, ancorato ad un passato che aliena lui e gli altri due dalla possibilità di vivere veramente.
Per entrambi, l'altro è simbolo di uno spreco, che per Peppe ha un valore economico e per Giovanni un valore esistenziale, il che fa di lui il protagonista del film, il motore di una ricerca forse vana. È un "uomo di gomma", uno che rimbalza all'impatto con la durezza della vita, cade e si rialza, ma i Legami di sangue sono lacci stretti e indistruttibili che, come nella tragedia greca, si sostituiscono spesso al destino.
Al cimento del primo lungometraggio, Paola Columba ha un'idea di cinema precisa: un racconto che si scrive a partire dagli attori, dai loro corpi, dai vissuti e dalle loro potenzialità, e non arriva all'interprete in ultima istanza, chiuso e cintato; un racconto di sentimenti basilari, primari, dove lo spettacolo è quello dell'estremo realismo, perseguito nel nome dell'autenticità, senza ricostruzioni, dentro ambienti reali.
La denuncia è uno strato del film, che si addentra nel paese reale per farne affiorare il disagio e ribadirne l'esistenza, perché non si creda che quel che normalmente non si vede (il mondo contadino, il frigorifero buttato appena fuori dal centro urbano, la guerra fra poveri) non esista.
Volutamente asfittico nel raccontare l'entroterra molisano come un imbuto che tutto risucchia, il film ultra indipendente di Paola Columba sconta la penuria dei mezzi e l'ansia di voler farci entrare tutto e di più, con esiti ridondanti e dispersivi (il trauma di Peppe raddoppia con quello di Andrea, la critica sociale investe l'ambiguità del clero, il denaro corruttore, l'indifferenza dei medici). C'è un'idea estetica, ci sono dei volti (Cellini, Rugiano, Cracco) che sono degli straordinari paesaggi interiori, una contaminazione evidente con il teatro. Ma non basta, il film resta profondamente imperfetto e pare lavorato con l'accetta anziché con lo scalpello; il sentimento rimane attaccato alla trama e non penetra nella carne del film, né tantomeno oltrepassa la barriera dello schermo; il muto dolore e la rabbia silente hanno parole troppo dichiarate.

Stampa in PDF

Incassi Legami di sangue
Incasso Totale* Italia:
Ultima rilevazione:
Box Office di domenica 4 ottobre 2009
Sei d'accordo con la recensione di Marianna Cappi?

Sì, sono d'accordo No, non sono d'accordo
25%
No
75%
Scrivi la tua recensione
Leggi i commenti del pubblico
* * * - -

Film difficile, ma generoso

domenica 19 aprile 2009 di carlo passerini

"Legami di sangue", esordio di Paola Columba, è un film difficile, a tratti ostico, ma certamente di forte impatto, grazie anche ad una squadra di attori che si è evidentemente messa a servizio(e questo non sempre è scontato) dell'idea filmica attorno a cui ruota: quattro fratelli che arrivano a scannarsi per poche lire. "E' tutto talmente vero, che sembra finto" come ha detto qualcuno, ma è nella realtà che esiste quello che ci sembra così lontano da noi. E quella miseria a cui si può giungere continua »

* * * * -

Da "europa", 27marzo2009-articolo di paola casella

mercoledì 15 aprile 2009 di calandra

La sfida di due film di qualità Cinema «Noi non vogliamo lamentarci ma andare avanti, e continuare a essere una piccola realtà che produce buon cinema». Paola Columba e il suo produttore, Fabio Segatori, non amano autocompatirsi. Eppure ne avrebbero ben donde: il loro film, Legami di sangue, completamente autoprodotto, pur avendo vinto il premio Flaiano come miglior opera prima e avendo partecipato con successo di pubblico e critica a vari festival internazionali uscirà oggi in una continua »

* * * * -

Emozionante! commovente! convincente!

martedì 14 aprile 2009 di pattypa

Non sono d'accordo con la recensione in testa! Questo film è emozionante! Questo film è convincente! Questo film è commovente! Questo film è senza filtri e proprio per questa sua peculiarità è uno specchio: della provincia e del suo entroterra, della famiglia e dei suoi legami tanto intensi quanto crudi, freddi e senza pietà! Certo è un'opera prima di "scrittura e di rigore" elaborata con pochi mezzi, ma ben venga se poi i risultati sono questi!!! Fantastico il cameo del Grande Arnoldo Foà ! Non continua »

* * * * -

Un ottimo esordio

martedì 28 aprile 2009 di Camilo Cienfuegos

Di questi tempi, non è facile riuscire a portare a termine un progetto di film indipendente. Men che meno uscire nelle sale, una volta che il film è finito. Già solo per questo, "Legami di sangue", il film d'esordio di Paola Columba, va sostenuto. Il soggetto del film è di valore, nel momento in cui mette in luce un'ambiente sociale marginale, di cui poco si parla. Da sottolineare le prove degli attori, in special modo quella di Pino Rugiano. Il suo personaggio è il motore della storia e mantiene continua »

Non ci sono ancora frasi celebri per questo film. Fai clic qui per aggiungere una frase del film Legami di sangue adesso. »
Shop

INTERVISTE | Premio Flaiano per la Miglior Opera Prima.

Fratelli di sangue e di rabbia

martedì 24 marzo 2009 - Marianna Cappi

Fratelli di sangue e di rabbia Lo storico Filmstudio romano per primo ospiterà, a partire dal 27 marzo, insieme ad almeno altre sette sale sparse per lo stivale, il lungometraggio d'esordio di Paola Columba Legami di sangue. Il film è cosceneggiato e prodotto dal regista Fabio Segatori, che di lungometraggi alle spalle ne ha due, Terra Bruciata, con Bova, Giannini e Placido, e Hollywood Flies, girato negli USA e distribuito in 36 paesi, Italia esclusa. Ma Segatori e i suoi amici non si arrendono e continuano a provare a fare il loro cinema nel loro paese, con questa storia sulla forza corruttrice del denaro in seno ad una famiglia di quattro fratelli nell'entroterra molisano.

Legami di sangue | Indice

Recensioni & Opinionisti Articoli & News Multimedia Shop & Showtime
MYmovies
Marianna Cappi
Pubblico (per gradimento)
  1° | charly
  2° | carlo passerini
  3° | calandra
  4° | pattypa
  5° | camilo cienfuegos
Immagini
1 | 2 | 3 | 4 |
Link esterni
Shop
DVD
Uscita nelle sale
venerdì 27 marzo 2009
Scheda | Cast | News | Trailer | Poster | Foto | Frasi | Pubblico | Forum | Chat | Shop |
Prossimamente al cinema Oggi al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | MYmovies Club | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2014 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità