•  
  •  
Apri le opzioni

Steve Miner

Steve Miner (Stephen C. Miner) è un regista, produttore, produttore esecutivo, co-produttore, è nato il 18 giugno 1951 a Westport, Connecticut (USA). Steve Miner ha oggi 71 anni ed è del segno zodiacale Gemelli.

Dietro la maschera di Jason Voorhees

A cura di Fabio Secchi Frau

Già in combutta con George A. Romero e con tutti gli altri signori dell'horror statunitensi, Steve Miner è colui che sta dietro la maschera da hockey dell'assassino del campeggio maledetto sul lago: Jason Voorhees. L'uomo col macete. Ne ha visto la nascita e ha accompagnato il suo sviluppo come regista per ben due episodi della saga ma, paradossalmente, nonostante il numero consistente di pellicole fantastiche e ricche di splatter di cui si è fatto autore, questo autore è in America ricordato per essere l'uomo dietro la macchina da presa di un mitico telefilm generazionale: Dawson's Creek. Il ritorno alla contemporaneità, alla razionalità e all'emozione degli adolescenti gli ha portato più fortuna di quella che credeva, imponendolo come un corteggiato regista televisivo capace di passare da telefilm a telefilm senza fare una grinza.
Cugino del produttore Jeff Kalligheri, ha lavorato prima come grafico e poi, è diventato assistente di scena e di produzione per Wes Craven, che ha incontrato sul set de L'ultima casa a sinistra, nel 1972, dove ha avuto anche un piccolo ruolo come attore. Fa amicizia persino con Sean S. Cunningham, regista del primo Venerdì 13 (1980), diventando suo editor e assistente regista per la pellicola Case of the Full Moon Murders (1973) e Arrivano le tigri (1978). Per lui scriverà il soggetto di Manny's Orphans (1978), che diverrà una mediocre commedia.
Spinto dallo stesso Cunningham a passare dietro la cinepresa, con il suo placet dirigerà due sequel della serie horror Venerdì 13: L'assassino ti siede accanto - Venerdì 13 (1981) e Weekend di terrore (1982). Dato il successo, continuerà sulla scia del cinema fantastico dirigendo l'angosciante Chi è sepolto in quella casa? (1986) e lo stregonesco Warlock (1989).
Passa poi a tutt'altro registro nel dirigere Mel Gibson, Jamie Lee Curtis e il futuro Frodo Elijah Wood nel sentimentale Amore per sempre (1992), successivamente seguito da una lunga carriera di regista televisivo per serie come Detective in corsia (1993) e Chicago Hope (1994). Tornerà dietro la macchina da presa per Ma dov'è andata la mia bambina? (1994), commedia con Gérard Depardieu e Lauren Hutton, seguita da un altrettanto comico Il Grande Bullo (1996) con l'occhialuto Rick Moranis e la sottovalutata Carol Kane.
Passato alla celebrità, fra la fine degli anni Novanta e l'inizio del Duemila, per la regia del telefilm cult Dawson's Creek (1998), affronta un altro "mostro sacro" del cinema horror dirigendo ancora una volta la Curtis in Halloween - 20 anni dopo (1998), seguito da Lake Placid (1999). Si ributta poi nel tubo catodico giusto il tempo per firmare un episodio della serie Felicity (2000) e poi dirige James Van Der Beck e Ashton Kutcher nel western misconosciuto Texas Rangers (2001). Da questo momento in poi, Miner si occuperà solo ed esclusivamente di telefilm: da Smallville (2002) a Miss Match (2003), passando per Summerland (2004).

Ultimi film

Commedia, (USA, Canada - 1999), 115 min.
Horror, (USA - 1998), 85 min.
Commedia, (USA - 1996), 93 min.
Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | Database | Film | Calendario Uscite | Serie TV | Dvd | Stasera in Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | TROVASTREAMING
Copyright© 2000 - 2022 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati