•  
  •  
Apri le opzioni

Giuseppe Verdi

Giuseppe Verdi è un regista, scrittore, sceneggiatore, compositore, musicista, è nato il 10 ottobre 1813 a Parma (Italia) ed è morto il 27 gennaio 1901 all'età di 87 anni a Milano (Italia).

Nato a Le Roncole di Busseto, in provincia di Parma, il 10 ottobre 1813 da una famiglia umile, Giuseppe Verdi apprese le prime nozioni sulla musica dall'organista della chiesa locale. Trasferitosi a Milano, non fu ammesso al Conservatorio perché aveva superato i limiti di età e si formò alla scuola di Vincenzo Lavigna, maestro del Teatro alla Scala. A contatto con l'ambiente culturale milanese, Verdi scelse la strada del teatro in musica e presentò la sua prima opera Oberto, conte di San Bonifacio al pubblico scaligero nel 1839, con un discreto successo. Nel 1840 seguì l'opera buffa Un giorno di regno che si rivelò un fiasco, ma, su insistenza dell'impresario Bartolomeo Merelli che aveva già firmato due contratti con il compositore, Verdi scrisse il Nabucco, su libretto di Temistocle Solera, con cui trionfò alla Scala nel 1842. Il talento verdiano fu confermato dalla successiva opera I lombardi alla prima crociata, rappresentata nel 1843 ed animata dalla stessa tensione alla potenza dello spettacolo, grandioso e a toni forti. Una novità giunse con Ernani, l'opera presentata a La Fenice di Venezia l'anno successivo, in cui il compositore introdusse motivi dedicati all'approfondimento psicologico dei personaggi, dal carattere appassionato, che ben si adattava al clima dello slancio patriottico destinato a culminare nei moti del 1848. L' attività prolifica di Verdi, che poi definì quel primo periodo di creazione, che lo impose sulle scene delle principali città italiane e ne costruì la fama internazionale, come anni di galera, produsse I due Foscari, rappresentati a Roma nel 1844; Alzira, inaugurata al San Carlo di Napoli nel 1845; Giovanna d'Arco, presentata alla Scala lo stesso anno; Attila, proposta a Venezia nel 1846; Macbeth, la prima opera del compositore su modello shakespeariano, rappresentata al teatro La Pergola di Firenze nel 1847. Il prestigio del musicista fu consolidato dalla situazione politica che ne fece il portavoce del fervore patriottico: la vetta più alta di quello spirito si concretizza ne La battaglia di Legnano, eseguita a Roma nel 1849 in pieno clima repubblicano. Seguì Luisa Miller, rappresentata a Napoli l'anno successivo e Stiffelio, presentato a Trieste nel 1850. La capacità di Verdi di padroneggiare le possibilità del melodramma, di raccontare con la musica gli snodi della vicenda e le sfumature dei personaggi, si sviluppò nella trilogia popolare dei capolavori: Rigoletto, rappresentato a Venezia nel 1851, su libretto di Francesco Maria Piave, tra le massime opere verdiane per equilibrio della composizione; Il trovatore, in scena a Roma nel 1853, su libretto di Salvadore Cammarano, in cui il gesto musicale esalta l'azione drammatica; La traviata, presentata lo stesso anno a Venezia, ancora su libretto di Piave, incentrata sull'individualità dell'eroina e scandita dall'intensità del ritmo.
Courtesy of RAI

Vai alla home di MYmovies.it »
Home | Cinema | Database | Film | Calendario Uscite | Serie TV | Dvd | Stasera in Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | TROVASTREAMING
Copyright© 2000 - 2024 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati