•  
  •  
Apri le opzioni

Asta Nielsen

Asta Nielsen (Asta Sofie Amalie Nielsen). Data di nascita 11 settembre 1881 a Vesterbro (Danimarca) e muore il 24 maggio 1972 all'età di 90 anni a Copenhagen (Danimarca).

Fianchi stretti, capelli scuri, labbra sottili, eppure Asta Nielsen riuscì a diventare famosa anche con un fisico così atipico. Smentiva però lo stereotipo della diva e Hollywood non la ebbe mai tra i suoi beniamini. Fu comunque la prima attrice a comprendere appieno il mezzo cinematografico e a metterlo al servizio della sua arte, anche se la sua formazione era di tipo teatrale. Figlia di una lavandaia di Copenaghen, frequentò i corsi del Kongelige Theatre a 18 anni fu ingaggiata dal Dagmarteatret. Era già una popolare e ben pagata attrice di teatro quando, a 27 anni, August Blom la scritturò per il cinema. Il suo primo film, Afgrunden (Abisso, 1910), fu un trionfo e segnò l'inizio della sua collaborazione con il regista Urban Gad, che sposò nel 1912. Prima del loro divorzio nel 1914, Gad la diresse in tutti i suoi film, più di trenta, ad eccezione di Ballet danserinen (La ballerina), firmato da Blom. Dal 1911 la coppia lavorò in Germania, dove la Nielsen rimase per il resto della sua prolifica carriera cinematografica. Girò splendidi film, come Engelein (1913), Zapatas Bande (1914), Das Liebes-ABC (1916), Das Eskimobaby (1917), Die Freudlose Gasse (L'ammaliatrice o La via senza gioia, 1925). La sua grande carriera si concluse praticamente nel 1927, benché l'attrice abbia interpretato il film sonoro nel 1932 di Erich Waschneck, Unmögliche Liebe (L'amore impossibile), in cui veniva affrontato un tema che l'aveva sempre affascinata: quello della donna anziana che non vuole rinunciare all'amore. Lasciata la Germania nel 1936 perché contraria al nazismo, l'attrice tornò a Copenaghen dove continuò a calcare le scene fino alla fine degli anni '30. Negli ultimi trentacinque anni della sua vita Asta Nielsen dedicò molto tempo alla lettura e alla pittura. Fu sia sullo schermo che nella vita, il prototipo della donna indipendente e una delle iniziatrici del femminismo. Condusse infatti uno stile di vita coraggiosamente indipendente: ebbe una figlia illegittima, nata, a quanto si dice, da una relazione con il suo professore alla scuola di teatro. Il terzo dei suoi cinque mariti fu l'esule russo Grigorij Chmara, anch'egli attore; l'ultimo, che sposò a 87 anni, era un mercante d'arte di Copenaghen di 18 anni più giovane di lei.

Ultimi film

Drammatico, (Germania - 1920), 105 min.
Muto, ( - 1914), 49 min.
Drammatico, (Danimarca - 1910), 41 min.
Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | Database | Film | Calendario Uscite | Serie TV | Dvd | Stasera in Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | TROVASTREAMING
Copyright© 2000 - 2021 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati