Dizionari del cinema
Collegamenti
Media & Link
Consulta on line la Biblioteca del cinema. Tutti i film dal 1895 a oggi:
mercoledì 5 agosto 2020

Articoli e news Alessandro Aronadio

45 anni, 29 Luglio 1975 (Leone), Roma (Italia)

Rabbia, precarietà e alienazione giovanile si incrociano.

Due vite per caso: Aspettando la rivoluzione

Due vite per caso: Aspettando la rivoluzione Matteo tampona l'auto di due poliziotti, conosce la cameriera Sonia e si dà alla militanza politica. Anzi, no. Matteo non tampona l'auto dei due poliziotti, conosce la borghese Letizia e decide di entrare in accademia per diventare poliziotto. Se può bastare il battito d'ali di una farfalla per scatenare un uragano, al disorientamento giovanile figlio del precariato e della disoccupazione basta una frenata sotto la pioggia, un'immagine percepita dal telegiornale o un incontro piacevolmente fortuito per dare pieghe opposte alla propria esistenza. Due vite per caso apre la potenza del fato alla rabbia giovanile e agli scontri di piazza nell'unione di finzione e realtà, nell'utilizzo delle strutture della narrativa con la brutalità della cronaca quotidiana. Il beffardo destino che assiste il protagonista Matteo nel passaggio all'età adulta e lo fa scontrare con la storia contemporanea italiana è lo stesso che oggi fa sì che il suo interprete Lorenzo Balducci, per non esporsi in merito alle recenti inchieste giudiziarie che coinvolgono suo padre, decida di non presenziare alla conferenza stampa di un film che incrocia cronaca politica e critica cinematografica.

Come nasce il film?
Alessandro Aronadio: Il film nasce da un incontro fortuito con un racconto di Marco Bosonetto, “Un diciottenne perplesso”. Il racconto aveva una struttura doppia e casualmente mi è venuto incontro proprio nel momento in cui cercavo un soggetto per scrivere il mio primo lungometraggio. Senza ancora aver preso alcun impegno con qualche produzione, ho cercato di entrare in contatto con Marco basandomi solo sulle poche informazioni rinvenute sulla quarta di copertina. Attraverso delle piccole ricerche sono riuscito a parlare con sua madre a Cuneo e attraverso di lei, spacciandomi per un amico, ho finalmente trovato il suo numero. Pur non potendo dargli alcuna garanzia, ho cercato la sua collaborazione per scrivere la sceneggiatura. Marco è stato così folle da accettare e da lì abbiamo cominciato a scrivere: stesura dopo stesura ci siamo sempre più allontanati dal racconto, mantenendo solo l'idea della struttura doppia e cercando di allargarci alla cronaca quotidiana.

Daniele Parisi e Rocco Papaleo in una tragicomica via crucis attraverso una Roma in bianco e nero. Dal 18 maggio al cinema.

Guarda l'inizio di Orecchie. In anteprima i primi 10 minuti

venerdì 12 maggio 2017 - a cura della redazione da GUARDA L'INIZIO

Guarda l'inizio di Orecchie. In anteprima i primi 10 minuti Un mattino, al risveglio, il protagonista avverte un fastidioso fischio alle orecchie. Al contempo trova sul frigorifero un post it, lasciato dalla sua compagna, che lo informa che è morto il suo amico Luigi e gli lascia l'indirizzo della chiesa dove in serata si svolgerà il funerale. La giornata per lui trascorrerà nel tentativo di risolvere il problema uditivo e nel cercare di capire chi possa essere questo amico di cui non ricorda nulla. Nel frattempo non gli mancheranno incontri con persone che non riesce a non considerare strane. Orecchie è un on the road a piedi lungo un giorno, una tragicomica via crucis attraverso una Roma in bianco e nero, la storia di un uomo senza nome che, attraverso svariati incontri, raccoglie pezzi di un puzzle che alla fine compongono l'immagine di se stesso. Alessandro Aronadio, regista È una commedia sul senso di smarrimento, di scollamento dalla realtà che ci circonda - continua il regista - Un mondo che spesso appare folle, incomprensibile e minaccioso. Sul timore e il desiderio dell'anonimato che combattono continuamente in ognuno di noi. Su quel fischio alle orecchie che proviamo ogni giorno a ignorare, nascondendolo sotto la vita. Come polvere sotto il tappeto.

Diretto da Alessandro Aronadio, Orecchie - di cui presentiamo i primi 10 minuti - sarà al cinema da giovedì 18 maggio. Nel cast, tra gli altri, Daniele Parisi e Rocco Papaleo.

   
   
   


Ritorno al crimine

Il film è il sequel di Non ci resta che il crimine.
Data uscita: 26/11/2020
Regia di Massimiliano Bruno. Genere Commedia, produzione Italia, 2020.

Il film è il sequel di Non ci resta che il crimine.
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri prossimamente » Altri film al cinema » Altri film in dvd » Altri film in tv »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | Accedi | trailer | TROVASTREAMING |
Copyright© 2000 - 2020 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità