Dizionari del cinema
Collegamenti
Media & Link
Consulta on line la Biblioteca del cinema. Tutti i film dal 1895 a oggi:
lunedì 28 settembre 2020

Articoli e news Marianne Faithfull

Nome: Marianne Evelyn Gabriel Faithfull
73 anni, 29 Dicembre 1946 (Capricorno), Londra (Gran Bretagna)

Marianne Faithfull protagonista del festival bolognese Easy come, easy go.

Made in United Kingdom: Swinging Marianne

Made in United Kingdom: Swinging Marianne Ho preso la coppa della vita, l'ho afferrata con le due mani e l'ho bevuta tutta d'un sorso. E ora che ho vissuto di più, maturando con gli anni l'esperienza, non avverto l'esigenza di andare così pienamente fino in fondo, so di cosa si tratta. L'icona della Swinging London degli anni Sessanta, Marianne Faithfull, lanciata dalla celeberrima canzone, As tears Go By, scritta da Mick Jagger e Keith Richards è stata la protagonista del festival bolognese, Easy come, easy go, una quattro giorni (16-19 aprile) di reading, incontri col pubblico, un ciclo di film e un concerto. Promosso da Nuova Scena – Arena del Sole, dalla Regione Emilia-Romagna in collaborazione con la Cineteca di Bologna, l'iniziativa ha reso omaggio ad un'artista che ha fatto della contaminazione la sua cifra stilistica. La rassegna cinematografica, dove sono state presentate alcune tra le pellicole più significative del suo percorso, da Hamlet di Tony Richardson, in cui l'attrice recita nei panni di Ophelia, all'episodio di Gus Van Sant, Le Marais, ha dato l'avvio alla manifestazione. Nelle due giornate di venerdì e sabato (17 e 18), Marianne Faithfull ha incontrato gli spettatori al temine della sua ultima interpretazione, Irina Palm, ha letto i Sonetti d'amore di Shakespeare e ha fatto il suo debutto italiano con il lavoro discografico Easy Come Easy Go, proponendo brani di autori famosi come Duke Ellington, Brian Eno, Leonard Bernstein, Randy Newman.
Sin dai suoi esordi Marianne Faithfull è stata protagonista dei fermenti musicali e culturali di un'epoca fatta di eccentricità ed eccessi che dall'Inghilterra si diffuse nel mondo. Al centro dell'attenzione dei media per la sua relazione con Mick Jagger, la cantante rifugge i riflettori e le cronache lungo buona parte degli anni settanta, facendo ritorno nel 1979 con l'album Broken English. La sua attività discografica prosegue, con una certa continuità nei decenni successivi, fino ad oggi, con una produzione che vanta prestigiose collaborazioni, da Nick Cave a Pj Harvey, e frequenti incursioni nel repertorio classico, come interprete dei testi di Kurt Weill. Parallelamente, Marianne intraprende la carriera di attrice. L'esordio nel cinema è con Jean-Luc Godard in Made in USA (1966). Nel 1968 gira, diretto da Jack Cardiff, The Motorcycle (1968) e ancora collabora con Kenneth Anger in Lucifer Rising(1972), fino ai più recenti successi, a Intimacy (2001) di Patrice Chéreau, a Marie Antoinette (2005) di Sophie Coppola (nel ruolo secondario della madre) e infine a Irina Palm (2007), diretto da Sam Garbarski.

"Prima di morire devo rivelare me stessa al mondo, mostrare chi sono. Non sono una vittima, non sono una ragazzina stupida, sono Marianne Faithfull. Désirée Giorgetti interpreta la recensione di Raffaella Giancristofaro.

Faithfull, la video recensione

giovedì 2 novembre 2017 - a cura della redazione da VIDEO RECENSIONE

Faithfull, la video recensione Nel corso della sua vita ha visto ogni genere di cosa: il successo e la celebrità a soli 17 anni nella mitica Swinging London, la vita con Mick Jagger, fianco a fianco per tutta la durata della tumultuosa epica dei Rolling Stones, gli scandali, le droghe, la dipendenza e il declino, la vita in strada e poi, finalmente, la rinascita e il meritato riconoscimento del suo talento e della sua arte. Il suo nome è leggenda: è Marianne Faithfull, attrice, cantante, cantautrice. L'attrice e regista Sandrine Bonnaire racconta una delle figure più importanti dello scenario musicale mondiale dagli anni Sessanta a oggi, le sue mille vite, gli incontri e la sua storia straordinaria. Dipingendo così il ritratto di una donna unica, leggendaria, fatale. Faithfull è un'intervista all'icona della Swingin' London: in cerca della creatività di un'artista sopravvissuta a se stessa. Dalla recensione di Raffaella Giancristofaro, MYmovies.it "Prima di morire devo rivelare me stessa al mondo, mostrare chi sono. Non sono una vittima, non sono una ragazzina stupida, sono Marianne Faithfull. In attesa dell'uscita al cinema di Faithfull, in programma il 4 dicembre, Désirée Giorgetti interpreta la recensione di Raffaella Giancristofaro, MYmovies.it.

   

   
   
   


Helmut Newton: The Bad and the Beautiful

Un racconto intimo del fotografo Helmut Newton
Regia di Gero von Boehm. Genere Documentario, produzione Germania, USA, 2020.

Un ritratto del fotografo Helmut Newton fatto dalle donne che ha immortalato nella sua carriera.
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
mercoledì 23 settembre
A Tor Bella Monaca non Piove Mai
martedì 22 settembre
L'hotel degli amori smarriti
giovedì 10 settembre
La mia banda suona il pop
mercoledì 9 settembre
Fantasy Island
martedì 8 settembre
Doppio sospetto
mercoledì 2 settembre
Villetta con ospiti
giovedì 27 agosto
Dopo il matrimonio
mercoledì 26 agosto
Qua la zampa 2 - Un amico è per se...
giovedì 6 agosto
Last Christmas
Georgetown
Queen & Slim
mercoledì 5 agosto
Alice e il sindaco
Altri prossimamente » Altri film al cinema » Altri film in dvd » Altri film in tv »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | Accedi | trailer | TROVASTREAMING |
Copyright© 2000 - 2020 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità