Bastardi a mano armata

Film 2021 | Thriller +13

Anno2021
GenereThriller
ProduzioneItalia
Regia diGabriele Albanesi
AttoriFortunato Cerlino, Maria Fernanda Cândido, Peppino Mazzotta, Marco Bocci, Amanda Campana .
RatingConsigli per la visione di bambini e ragazzi: +13
MYmonetro 2,75 su 11 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Regia di Gabriele Albanesi. Un film con Fortunato Cerlino, Maria Fernanda Cândido, Peppino Mazzotta, Marco Bocci, Amanda Campana. Genere Thriller - Italia, 2021, Consigli per la visione di bambini e ragazzi: +13 - MYmonetro 2,75 su 11 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi Bastardi a mano armata tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.



Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.


oppure

Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.

Un criminale appena uscito dal carcere si reca in uno chalet di montagna per recuperare una ricca refurtiva e prendere in ostaggio i proprietari per impossessarsi del bottino.

Bastardi a mano armata è disponibile a Noleggio e in Digital Download
su TROVA STREAMING e in DVD e Blu-Ray su IBS.it. Compralo subito

Consigliato sì!
2,75/5
MYMOVIES 3,00
CRITICA 2,50
PUBBLICO N.D.
CONSIGLIATO SÌ
Un'ora e mezzo di puro intrattenimento per narrare una storia di vendetta e (im)possibile riscatto.
Recensione di Paola Casella
martedì 16 febbraio 2021
Recensione di Paola Casella
martedì 16 febbraio 2021

Sergio Diotallevi, detenuto in Algeria, viene graziato e rispedito in Italia in seguito all'intervento di uno sconosciuto che gli chiede in cambio di svolgere una missione per suo conto: recuperare dei documenti da un'abitazione abbandonata. Ma nella casa che doveva essere disabitata risiede invece una coppia con figlia ventenne: e questo è solo l'inizio di una brutta avventura che coinvolgerà sia la famigliola che l'ex carcerato.

A cominciare dalla scelta dei titoli di testa, Bastardi a mano armata si ispira alla tradizione del thriller all'italiana anni Settanta per raccontare una vicenda di vendetta e di - possibile o impossibile - riscatto.

Il regista Gabriele Albanesi, coautore anche del soggetto e della sceneggiatura con il produttore Gianluca Curti e il giallista Luca Poldelmengo, si muove bene all'interno di un genere che ha regole codificate nel cinema italiano e che sta vivendo una rinascita nella contemporaneità.

Fra gli autori di questa riscoperta ci sono Poldelmengo, che ha cofirmato anche le sceneggiature del recente Calibro 9 (sempre prodotto da Curti) e del molto precedente Cemento Armato, e Marco Bocci, che sia in Calibro 9 che in Bastardi a mano armata ha il ruolo del protagonista, prestando la faccia giusta e una recitazione minimalista a quei ruoli che negli anni Settanta avrebbe interpretato, per fare solo un nome, Tomas Milian.

Bocci è particolarmente azzeccato per la capacità di abbinare una fisicità minacciosa ad uno sguardo indifeso, sotteso da paura e sofferenza: Diotallevi è infatti un orfano fin dal nome, un cane sciolto abituato a difendersi per sopravvivere, ma non necessariamente tagliato per il crimine e la violenza.

La trama fa saggiamente leva su una triade di interpreti molto adatti al genere: oltre a Bocci ci sono infatti Fortunato Cerlino e Peppino Mazzotta, efficaci nei rispettivi ruoli (e nel dare più dimensioni ai propri personaggi). In particolare quando entra in scena Cerlino, abbigliato a metà fra Tarantino e Rodriguez, il film cambia passo ed entra sia nel pulp, con ampia profusione di dettagli gore, sia nel camp, con battute ironiche che alleggeriscono il pathos senza uscire completamente fuori tema.

La trama è complessa e piena di svolte, una delle quali ha a che fare con una sorta di trompe l'oeil iniziale, e non ci si annoia, come si conviene ad un film d'azione. Ci sono gli Easter egg nascosti e gli omaggi al cinema del passato, i dettagli stranianti (uno per tutti: il doppiaggio di Maria Fernanda Candido, in forza alla coproduzione italo-brasiliana), la scena surreale, il sangue spruzzato alla Jackson Pollock, l'anatomia femminile vedo-non vedo e il Rebel Yell finale di Billy Idol, il che rende tutto molto tongue in cheek, ma anche fedele allo stile dei modelli di ispirazione.

Come sempre, soprattutto nel genere, è una questione di toni e di equilibri, e Albanesi trova quelli giusti, (ri)creando un'ora e mezzo di puro intrattenimento, opportunamente devoto ai pionieri del genere ma pronto a distaccarsene per inserire qualche elemento di originalità. E Bocci si consacra interprete di questo nuovo filone pop senza pretese intellettuali ma con una discreta ambizione autoriale.

Sei d'accordo con Paola Casella?
BASTARDI A MANO ARMATA
in streaming
NOLEGGIA
streaming
ACQUISTA
download
SD HD HD+ SD HD HD+
Rakuten tv
-
-
CHILI
-
-
iTunes
-
-
-
-
-
-

Anche su supporto fisico su IBS

DVD

BLU-RAY
€14,99 €15,99
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
sabato 5 giugno 2021
Anima65

Purtroppo il mio giudizio è negativo - N.C.S./ Non ci siamo. Mancano tante cose nel film a partire dalla cattiveria dei protagonisti, per proseguire con i dialoghi e per chiudere con la credibilità di tante scene. Ok, grafica e riferimenti ai film  di genere anni 70/80, MA non basta per salvare un film

domenica 11 aprile 2021
wolvie

Lodevole il tentativo, solo teorico però,  di rinverdire i fasti italioti dei poliziotteschi anni '70 e '80. La volontà rimane del tutto inespressa. Se l' incipit potrebbe sufficientemente essere interessante, la narrazione filmica rimane scarsa, incoerente, con doppi e tripli giochi di infima fattura. L' assedio famigliare e il finale al "Dal Tramonto all' [...] Vai alla recensione »

domenica 11 aprile 2021
plz

Buona l'interpretazione dei personaggi, discrete scene di ordinaria violenta follia, ma nulla più, un filme che non ti lascia niente. Dirlo brutto è eccessivo, diciamo inutile. Bravi gli interpreti.

STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
venerdì 19 marzo 2021
Chiara Fedeli
Cinemonitor.it

I 'bastardi' del nuovo film di Gabriele Albanesi non sono quelli senza gloria tarantiniani, ma come loro sono mossi da un unico movente: la profonda sete di vendetta. Sono dei "Bastardi a mano armata" che tra una sparatoria e l'altra attuano le loro mattanze in un concentrato di violenza e di sangue che da tempo non si vedeva nel cinema nostrano. I bastardi sono uomini - ma anche donne - che non hanno [...] Vai alla recensione »

lunedì 8 marzo 2021
Francesco Del Grosso
Cineclandestino

Da qualche anno a questa parte, vuoi per la siccità d'idee, vuoi per l'invito da parte delle tante piattaforme affacciatesi nel mercato o anche per il solo piacere di farlo, il cinema nostrano ha avviato un vero e proprio percorso di riscoperta e rivalutazione del genere nelle sue diverse espressioni, ibridazioni e sfumature. Lo ha fatto, lo sta facendo e continuerà a farlo attraverso una rilettura [...] Vai alla recensione »

lunedì 8 marzo 2021
Paolo Dallimonti
Central do Cinema

Una storia di vendette e identità sepolte che ricollega ad un antico fatto di sangue. Più persone si ritroveranno la stessa notte nella stessa casa e non per caso... L'enfant prodige del cinrma di genere italiano, Gabriele Albanesi, da troppi anni assente dagli schermi, omaggia qui il maestro Mario Bava con una rielaborazione di Cani arrabbiati. Qualche stereotipo di troppo che può essere giustificato [...] Vai alla recensione »

venerdì 26 febbraio 2021
Valerio Sammarco
La Rivista del Cinematografo

Lo spunto di partenza è Vacanze per un massacro - Madness di Fernando Di Leo (1980). Gabriele Albanesi - che nel 2007 esordì con l'horror Il bosco fuori - stavolta si diletta a rendere omaggio ad uno dei generi italici per eccellenza, il poliziottesco anni '70. O meglio, visto che di poliziotti - eccezion fatta per una breve parentesi iniziale in un carcere algerino - non ce n'è neanche uno, prende [...] Vai alla recensione »

giovedì 25 febbraio 2021
Marco Minniti
Asbury Movies

Sembra una specie di manifesto di intenti, il titolo Bastardi a mano armata, la volontà di omaggiare un cinema del passato (poliziottesco e noir in particolare) di cui in Italia si sono perse le tracce da decenni - pur nei tentativi recenti, più o meno riusciti, di riesumarlo. E sembra che le cose siano destinate ad andare proprio così, nel prologo del terzo film di Gabriele Albanesi, con una coppia [...] Vai alla recensione »

lunedì 22 febbraio 2021
Davide Comotti
Nocturno

Toccare Fernando Di Leo, per gli amanti del noir, significa un po' sfidare gli dei del cinema. Per farlo, servono una produzione coi fiocchi (in questo caso la Minerva), e una regia con le palle quadrate - per dirla come Frank Wolff in Milano calibro 9. Ne è consapevole Toni D'Angelo, che con l'eccellente sequel Calibro 9 realizza il più bel neo-noir italiano degli ultimi dieci anni insieme a Suburra. [...] Vai alla recensione »

venerdì 19 febbraio 2021
Roberto Nepoti
La Repubblica

Pur con alterni risultati, la recente riscoperta del film di genere da parte del cinema italiano ( Il talento del calabrone , Calibro 9 ), di cui abbiamo già avuto occasione di parlare, è cosa senz' altro positiva. Prodotti d' intrattenimento, senza troppi sottotesti ma che escono dal recinto della commedia o dell'"impegno", sono linfa per una cinematografia che voglia colloquiare col pubblico.

venerdì 19 febbraio 2021
Andrea Chimento
Il Sole-24 Ore

Infine, una segnalazione per «Bastardi a mano armata», film di Gabriele Albanesi con Marco Bocci, Peppino Mazzotta e Fortunato Cerlino.Al centro della storia c'è Michele, un uomo benestante di mezza età che vive con la sua famiglia in una grande villa isolata. Durante una notte, Sergio, un ex carcerato uscito di prigione, fa irruzione a sorpresa nella loro abitazione e li tiene in ostaggio.

martedì 9 febbraio 2021
Rocco Moccagatta
Film TV

Il lupo perde il pelo, ma non il vizio. Albanesi, suggestiva promessa dello splatter/horror nostrano una decina d'anni fa, torna con un film molto pulp/tarantinesco (già nel titolo, forse), ma, appena può, si butta a capofitto tra sangue e frattaglie, subito con un corpo femminile crivellato di proiettili, e poi, più oltre, uno scorticamento e un cranio sfondato con un portacenere.

venerdì 12 marzo 2021
Alessandro Amato
Sentieri Selvaggi

Altrove si è giustamente evidenziato come Bastardi a mano armata di Gabriele Albanesi, già dal titolo, sia non solo un omaggio all'exploitation italiano degli anni 70 ma proprio un tentativo di riproporlo. Alcuni hanno citato Fernando Di Leo quando spiegava come quel tipo di film andava fatto, altri hanno visto nel protagonista Marco Bocci la faccia perfetta per ereditare i drammi esistenziali di Luc [...] Vai alla recensione »

NEWS
NEWS
lunedì 18 gennaio 2021
 

Un criminale appena uscito dal carcere si reca in uno chalet di montagna per recuperare una ricca refurtiva e prendere in ostaggio i proprietari per impossessarsi del bottino. Vai all'articolo »

Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2021 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati