L'ombra delle spie

Film 2020 | Azione 111 min.

Regia di Dominic Cooke. Un film Da vedere 2020 con Benedict Cumberbatch, Rachel Brosnahan, Jessie Buckley, Angus Wright, Merab Ninidze. Cast completo Titolo originale: The Courier. Genere Azione - Gran Bretagna, 2020, durata 111 minuti. - MYmonetro 2,94 su 5 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi L'ombra delle spie tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.



Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.


oppure

Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.

Tratto dalla vera storia di Grevylle Wynne, un imprenditore che ha aiutato la CIA ai tempi della Guerra Fredda. Il film ha ottenuto 1 candidatura a British Independent,

Consigliato sì!
2,94/5
MYMOVIES 3,00
CRITICA 2,88
PUBBLICO N.D.
CONSIGLIATO SÌ
Un ottimo pool di attori per uno spy movie che racconta tra le righe come si forma una coscienza.
Recensione di Marianna Cappi
giovedì 22 ottobre 2020
Recensione di Marianna Cappi
giovedì 22 ottobre 2020

Quando Greville Wynne, rappresentante di commercio, siede per la prima volta al tavolo con un'agente della CIA e uno del M16, non ha idea di chi siano veramente né di quello che stanno per domandargli. Non sa che l'intelligence occidentale vuole ingaggiarlo come corriere, sfruttando il solito viaggiare per lavoro nei paesi dell'Est, per portare a Washington le informazioni top-secret prodotte da una fidata fonte russa, Oleg Penkovsky. È il 1960, la catastrofe nucleare è alle porte, ma Greville Wynne non rischia nulla con il suo incarico. Finché non diventa una questione personale.

Lo sceneggiatore Tom O'Connor, interessandosi di spionaggio russo-americano per contingenze del tutto contemporanee (le presidenziali USA del 2016), scopre la storia di Penkovsky, preoccupato dall'instabilità e dall'impulsività di Krushev, e del civile britannico Wynne, e costruisce un film di genere spionistico-sentimentale che è anche il racconto di come si forma una coscienza e di come si cambia il mondo, giurando lealtà non al concetto astratto della patria ma alla concretezza di un'amicizia.

A cena a casa dei Wynne, per quella che spacciano per una trasferta d'affari, il pezzo grosso russo spiega al figlio dell'everyman britannico che i russi non odiano gli occidentali: i politici russi li odiano, ricambiati, ma lui è lì, alla loro tavola, con la loro famiglia, e non è certo l'odio il sentimento nell'aria.

Forse è in quel momento che Greville capisce che il mettersi in gioco di Penkovsky non è solo ideologico ma è anche umano, di certo lo capiamo noi spettatori, che viviamo il resto del film come una conferma. Non è, infatti, il fattore sorpresa a speziare L'ombra delle spie, ma solo il buon lavoro degli attori, Cumberbatch e Ninidze, ma anche Jessie Buckley nei panni della moglie di Greville, e la tensione che permea, nella realtà storica e nelle tante occasioni cinematografiche che l'hanno sfruttata, il periodo della crisi dei missili di Cuba.

Dominic Cooke, però, non è Spielberg e non va per il sottile nei dialoghi né tantomeno nel commento musicale. Al contrario, l'enfasi sembra essere il suo interesse principale nella direzione del film, ed è un peccato, perché, anziché magnificarlo, in questo modo ottiene l'effetto contrario e il film ne esce ridimensionato e normalizzato.

Una scena come quella in cui il corriere si emoziona per la prima volta durante la visione del balletto, dimostrando di aver acquisito un'affinità elettiva con l'amico e il suo popolo, non solo razionale e volontaristica, avrebbe potuto essere un'immagine bellissima, se solo l'obiettivo di Cooke e lo sfoggio di Cumberbatch fossero stati più gentili e meno insistiti.

Sei d'accordo con Marianna Cappi?
Frasi
Forse sono poche solo due persone, ma è così che le cose cambiano.
Oleg Penkovsky (Merab Ninidze)
dal film L'ombra delle spie - a cura di Maurizio Magalini
STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
giovedì 22 ottobre 2020
Luca Barnabé
Duels.it

La Guerra Fredda, le spie più o meno improvvisate, una storia vera che portò l'Unione Sovietica al ritiro dei missili da Cuba e alla fine della crisi missilistica con gli Stati Uniti. Oggi alla Festa del Cinema di Roma è stata la giornata dell'anteprima di Ironbark (The Courier), che uscirà nelle sale italiane poco prima di Natale con il titolo L'ombra delle spie per Eagle Pictures.

martedì 31 agosto 2021
Rocco Moccagatta
Film TV

Dimenticatevi James Bond e i suoi epigoni. Greville Wynne (Cumberbatch, perfetto come sempre), corriere per conto di MI6 e CIA incaricato di portare fuori dall'Urss della Guerra fredda i segreti del programma nucleare d'oltrecortina trafugati da un alto papavero sovietico (Merab Ninidze, forse la vera sorpresa qui), sta agli antipodi rispetto a quell'immaginario.

giovedì 26 agosto 2021
Maurizio Acerbi
Il Giornale

Anno 1960. Greville Wynne, rappresentante di commercio, viene contattato da Cia ed M16 e ingaggiato come corriere, visto che, per il suo lavoro, si sposta con frequenza nei Paesi dell' Est. Il suo compito è recuperare informazioni top-secret da una fonte russa, Oleg Penkovsky, e portarle in Occidente. Sembra una missione senza rischi, ma non sarà così.

mercoledì 21 ottobre 2020
Gian Luca Pisacane
La Rivista del Cinematografo

L'uomo comune al centro della Storia. Per Lang dentro a ogni persona si nascondeva uno spirito criminale, per Hitchcock era l'innocente a essere sempre perseguitato. E ancora: Spielberg, in Il ponte delle spie, sceglieva un avvocato per risolvere una delle controversie più spinose della Guerra Fredda. Allo stesso modo in L'ombra delle spie di Dominic Cooke è un venditore a essere reclutato per finire [...] Vai alla recensione »

NEWS
HOMEVIDEO
mercoledì 3 novembre 2021
 

Il film che racconta come si forma una coscienza. Tratto dalla vera storia di Grevylle Wynne. Vai all’articolo »

TRAILER
lunedì 23 agosto 2021
 

Regia di Dominic Cooke. Un film con Benedict Cumberbatch, Rachel Brosnahan, Jessie Buckley, Angus Wright, Merab Ninidze. Dal 30agosto su Sky Cinema Uno e in streaming su NOW. Guarda il trailer »

FESTA DI ROMA
giovedì 22 ottobre 2020
Marianna Cappi

Tratto da una storia vera, il racconto (tra le righe) di come si forma una coscienza. Prossimamente al cinema. Vai all'articolo »

Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2021 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati