State Funeral

Film 2019 | Documentario 135 min.

Titolo originaleState Funeral
Anno2019
GenereDocumentario
ProduzionePaesi Bassi, Lituania
Durata135 minuti
Regia diSergei Loznitsa
TagDa vedere 2019
MYmonetro 3,59 su 4 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Regia di Sergei Loznitsa. Un film Da vedere 2019 Titolo originale: State Funeral. Genere Documentario - Paesi Bassi, Lituania, 2019, durata 135 minuti. - MYmonetro 3,59 su 4 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi State Funeral tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.



Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.


oppure

Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.

Un insieme di materiali d'archivio che raccontano la storia di un paese.

Consigliato sì!
3,59/5
MYMOVIES 3,50
CRITICA 3,67
PUBBLICO N.D.
CONSIGLIATO SÌ
Scheda Home
Premi
Cinema
Trailer
Attraverso la cerimonia funebre di Stalin, Loznitsa indaga la ritualità del culto della personalità.
Recensione di Giancarlo Zappoli
venerdì 6 settembre 2019
Recensione di Giancarlo Zappoli
venerdì 6 settembre 2019

Un unico, in gran parte inedito, materiale d’archivio del marzo 1953 che presenta i funerali di stato di Josip Vissarionovich Stalin come culmine del culto della personalità del dittatore. La notizia della morte di Stalin il 5 marzo del 1953 colse di sorpresa l’intera Unione Sovietica. La cerimonia fu seguita da centinaia di migliaia di persone in lacrime. Il documentario segue ogni fase delle esequie descritte dalla Pravda come “il grande addio”.

Sergei Loznitsa prosegue il suo lavoro di ricerca e di lettura delle dinamiche di autorappresentazione di un regime dittatoriale.

Gli archivi di Krasnogord gli hanno offerto ore ed ore di materiali ripresi con grande dispiego di mezzi. Non solo diverse troupe impegnate a girare per tre giorni le immagini di coloro che riuscivano ad entrare nella camera ardente dove era esposto il corpo del dittatore ma anche riprese realizzate nei vari Stati dell’Unione finalizzate a riprendere le reazioni delle diverse etnie al momento dell’annuncio della morte così come alla cerimonia dell’inumazione.

Ne esce così una descrizione minuziosa del rapporto che si instaura tra un capo indiscusso (della cui crudeltà i russi avrebbero preso conoscenza definitiva solo qualche tempo dopo grazie a Kruscev che diede il via alla destalinizzazione) e il popolo. Ci viene data la possibilità di assistere alle reazioni dei cosiddetti ‘uomini e donne della strada’ così come a quella degli alti gradi dell’esercito e della nomenklatura. I discorsi, in cui la retorica celebrativa abbonda, si assomigliano sia che vengano tenuti dal segretario locale in una fabbrica che da Malenkov o Beria nella Piazza Rossa.

Loznitsa non teme la lunghezza del film e l’apparente ripetitività delle riprese perché il suo scopo è quello di rendere consapevole chi guarda su come i regimi (non importa di quale area o colore politico) sappiano costruire la ritualità del culto della personalità riuscendo ad occultare i loro orrori dietro lo schermo dell’amore per il Capo che tutto sa e in nulla sbaglia. Raccontare tutto ciò attraverso una cerimonia funebre assume un valore decisamente particolare.

Sei d'accordo con Giancarlo Zappoli?
STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
venerdì 6 settembre 2019
Andrea Giovalè
La Rivista del Cinematografo

Loznitsa persevera. Il suo, letteralmente e non, è uno sguardo fisso. Sulla Russia, quella di oggi, ma riflessa o prefigurata dalle sue radici, dall'URSS e da Stalin. Tant'è che con State Funeral, documentario fuori concorso a Venezia76, ne osserva il primissimo scricchiolio, la veglia funebre del dittatore stesso. Strano, si potrebbe pensare. E invece no, perché proprio alla morte era a tal punto [...] Vai alla recensione »

venerdì 6 settembre 2019
Leonardo Lardieri
Sentieri Selvaggi

5 marzo 1953, ore 21.50. Dopo alcuni giorni di agonia, muore per una crisi respiratoria, causata da un ictus, Josip Stalin. "Morto Stalin, viva Stalin". L'Unione Sovietica si ferma per i suoi funerali di Stato. Con filmati d'archivio, in gran parte inediti, Loznitsa mostra l'intera cerimonia della sepoltura, seguita da tutto il Paese, orfano del suo comandante supremo, che l'organo di stampa Pravda [...] Vai alla recensione »

giovedì 5 settembre 2019
Anton Giulio Onofri
Close-Up

La sera del 5 marzo 1953, per un'emorragia cerebrale che tre giorni prima gli aveva paralizzato mezzo corpo, muore inaspettatamente Iosif Vissarionovic Stalin. L'avvenimento produce uno shock fortissimo in tutta l'Unione Sovietica, come la morte improvvisa di un padre. E Stalin era davvero un grande padre, in quel preciso momento storico, amato, quasi venerato e ancora considerato, anche fuori della [...] Vai alla recensione »

NEWS
MOSTRA DI VENEZIA
venerdì 6 settembre 2019
Giancarlo Zappoli

Attraverso la cerimonia funebre di Stalin, Losnitza indaga il rapporto tra il popolo e il dittatore. A Venezia 76. Vai all'articolo »

Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2020 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati